Il risveglio dei draghi

Andare in basso

Il risveglio dei draghi Empty Il risveglio dei draghi

Messaggio Da Samael il Mar Mag 14, 2019 5:17 am

Su "Nature"(una delle più antiche ed importanti riviste scientifiche esistenti, forse in assoluto quella considerata di maggior prestigio nell'ambito della comunità scientifica internazionale. Viene pubblicata fin dal 4 novembre 1869) è comparso un articolo sconcertante:
http://www.nature.com/nature/journal/v520/n7545/full/520042a.html
Dice che i draghi sono in realtà esistiti davvero e sono destinati a tornare. 
L'articolo elenca i fattori che determineranno la resurrezione dei giganti alati sputafuoco, alcuni dei quali paradossali (tanto che potrebbero essere considerati una bufala se non fosse per l'autorevolezza  della rivista "Nature"), come la crisi economica e la mancanza di una politica mondiale atta a combattere il global warming.

Il risveglio dei draghi Ciruelo_cabral_white_guardian.1500x1000

La rivelazione arriva da uno studio congiunto di importantissimi ricercatori di varie università (Melbourne, Oxford, Notre Dame-Australia), che hanno analizzato alcuni documenti da poco ritrovati presso la Oxford’s Bodleian Library, in occasione degli intensi lavori investigativi su manoscritti dell'epoca della Magna Charta Libertatum, di cui da poco si sono celebrati gli 800 anni.
Il manoscritto ritrovato, letteralmente disseppellito dalla polvere della biblioteca inglese, è attribuito al monaco Godfrey of Exmouth e sembra dimostrare inequivocabilmente la prova dell'esistenza reale dei draghi nel nostro mondo (non è un caso che miti e leggende di tutto il mondo ne parlino, dagli scritti dello zoroastrismo, alla letteratura greca, dalle religioni slave, alle credenze asiatiche, sino al dipinto di San Giorgio ed il drago, dove il diavolo viene rappresentato stranamente come un mostro alato) e addirittura l'impatto che hanno avuto sulla popolazione. Allora gli studiosi hanno fatto analisi incrociate su documenti posteriori trovando conferme.

Il risveglio dei draghi 20050310_103_ciruelo_cabral.1500x1000

I draghi hanno potuto regnare incontrastati sugli uomini grazie all'abbondanza di cibo (gli esseri umani stessi, in special modo i cavalieri), alla disponibilità di materiali per la nidificazione (oro e argento) e a un periodo climatico inaspettatamente caldo, necessario per mantenere una alta temperatura boccale e nasale, cruciale per la loro sopravvivenza.
Inoltre, gli strumenti considerati "magici" per combatterli non funzionavano più, cosa che fra l'altro può avere contribuito a relegare streghe e maghi nella sfera della blasfemia: non più in grado di contrastare i draghi, hanno perso il loro ruolo utile nella società, che ha iniziato a perseguitarli per le loro credenze non ortodosse (ad esempio l'eliocentrismo).

Il risveglio dei draghi Drago

Nelle ultime decadi alcuni fattori di cui non stiamo tenendo conto stanno "lavorando" per l'avvento della Terza Stirpe dei draghi. Sono fenomeni apparentemente non riconducibili a un'eventualità del genere, ma pare proprio che gli indizi principali siano la scarsa attenzione al global warming e il fallimento delle politiche economiche, che stanno rimettendo in circolo oro e argento come beni rifugio (gli autori parlano di "quantitative thieving").Il risveglio dei draghi Paolo_uccello_050.570
Quindi miei cari amici prepariamoci di buon grado al medio evo prossimo venturo.
Samael
Samael

Messaggi : 398
Data d'iscrizione : 30.08.18
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum