Draghi a 18ª Conferenza BCE e Osservatori: Politica monetaria e ripresa economica in Eurozona

Andare in basso

Draghi a 18ª Conferenza BCE e Osservatori: Politica monetaria e ripresa economica in Eurozona

Messaggio Da Erasmus il Gio Apr 06, 2017 10:55 am

Ancora «relata refero», sempre dalla mailing-list del MFE

Monetary policy and the economic recovery in the euro area

Speech by Mario Draghi, President of the ECB, at The ECB and Its
Watchers XVIII Conference, Frankfurt am Main, 6 April 2017


––> http://www.ecb.europa.eu/press/key/date/2017/html/sp170406.en.html

Ciao a tutti
---------
@Condor.
Ho letto i tuoi interventi, ma è inutile che là intervenga ancora.
Ti dico solo una cosa: Non ho mai cambiato idee né posizioni politiche in merito al processo di integrazione europea, tantomeno sono passato da giudizi favorevoli a giudizi critici di QUESTA unione europea, La critica fondamentale è sempre la stessa – per me da più di 50 anni – Manca la volontà dei politici di fare il salto di qualità dal confederale al federale. E per quanto mi è dato di capire sulle mie stesse posizioni è sostanzialmente anche ART (che è molto più giovane di me ... e ci siamo conosciuti una quindicina di anni fa su Spazioforum.net Ma io ero un "militante" federalista fin dal 1964 ed ero "europeista" ... molto naïf (sognando i futuri "Stati Uniti d'Europa" ed ignorando l'esistenza di movimenti federalisti europei) – da sempre, ossia da quando ho iniziato ad avere una coscienza politica ed un minimo di conoscenze geo-politiche (diciamo almeno dall'estate del 1953, a sedici anni e mezzo, in occasione delle seconde elezioni politiche (col fallimento della coalizione DC-PSDI- PRI-PLI di ottenere la maggioranza assoluta). Ho pianto quando i "compagni" hanno riempito muri e asfalto del mio sobborgo con la scritta "La CED è morta!» ... e di nuovo quando è morto De Gasperi (di infarto occorsogli quando Scelba gli ha telefonato che per la CED le cose si mettevano male all'Assemblée di Parigi). Allora, come anche adesso, ... pactum sceleris (Europicida!) di nazionalisti e sinistrorsi radicali! A parole si contrappongono (e si insultano pure). Nei fatti, quando si può sparare sul comunitarismo europeo e, se possibile, rimandare alle "calende greche" un minimo di unità [b]politica[/!] degli europri, sono oggettivamente alleati. [Vedi per esempio cosa è successo nel referendum francese del 2005 sul trattato "Costituzione europea"; e vedi la condotta degli uni e degli altri in PE].

Ciao Condor
-------------------

Ri-ciao a tutti!
----------

_________________
avatar
Erasmus

Messaggi : 594
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum