Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi.

Andare in basso

Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi. Empty Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi.

Messaggio Da Mastro Titta il Mer Mar 23, 2016 1:44 pm

Un post del ... secolo scorso.
Quando si scrivevano cavolate solo per divertirsi e il topic magari durava mesi.



Ieri mattina, un gruppo di teppisti democristiani – tra i quali mi è parso di intravedere Giulio Andreotti – mi ha selvaggiamente picchiato sotto casa colpendomi senza pietà con numerosi santini di Santa Rita da Cascia. L’infame agguato – contro cui mi aspetto la più ampia mobilitazione forumistica e popolare – è motivato senza dubbio dal tentativo della bieca reazione cristianodemocratica di tacitare una delle più autorevoli voci libere e anticonformiste di questo forum. La mia.

La colpa che mi viene imputata è quella di non essermi unito al coro unanime di sostegno che si è elevato in questo sito a difesa di Rocco Bottiglione. A differenza dei tanti forumisti che hanno dichiarato pubblicamente il loro  voto di castità alla Madonna, affinché le tesi del Filosofo fossero accolte alla UE, io, solo contro tutti, impavido del rischio, ho avuto il coraggio di scrivere le immortali parole “se per adesso gli omosessuali non si possono sposare, almeno sia consentito loro di fidanzarsi a casa!” dimostrazione che quando l’ideale è alto, le parole sanno essere sublimi.

Sono certo del movente, perché, nel colpirmi selvaggiamente con dell’acqua santa, un picchiatore in abito talare mi ha gridato in dialetto della Pomerania meridionale “Kajmai culattoniski as blank!” che il traduttore automatico di www.virgilio.it mi ha palesato significare “non ritengo opportuno che gli omosessuali possano andare in bianco in chiesa”, cosa che agli eterosessuali non capita mai perché di solito in Chiesa neppure ci provano.

Ad ogni modo, non chiedo vendetta. Noi “martiri della libertà” non la chiediamo mai. Ci basta l’ammirazione dei posteri e  i diritti d’autore per la nostra faccia sulle magliette.


Quanto ero fesso.....
Mastro Titta
Mastro Titta

Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 14.01.14

Torna in alto Andare in basso

Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi. Empty Re: Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi.

Messaggio Da afam il Mer Mar 23, 2016 4:07 pm

Grazie, Mastro Titta! Aurelia, felicemente sposata con Enzo, ma aperta a tutti gli "esseri" umani, come vuole il Cristo!

afam

Messaggi : 228
Data d'iscrizione : 28.08.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi. Empty Re: Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi.

Messaggio Da Mastro Titta il Gio Mar 24, 2016 1:17 pm

afam ha scritto:Grazie, Mastro Titta! Aurelia, felicemente sposata con Enzo, ma aperta a tutti gli "esseri" umani, come vuole il Cristo!
Ti sono grato, Afam, ma non merito i tuoi complimenti. In realtà le cose erano andate diversamente: ero stato l'unico su tutto Spazioforum a difendere il povero Rocco Buttiglione, escluso dalla nomina a Commissario europeo per essersi pronunciato contro i matrimoni gay. Piovevano accuse di ogni tipo contro i cattolici e allora io mi sono divertito ad inventarmi un'aggressione pretesca di complici di Buttiglione ai miei danni. Giochini da ragazzini nullafacenti, me ne rendo conto; ma a quei tempi ci si poteva ancora divertire cosi. Un abbraccio. MT
Mastro Titta
Mastro Titta

Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 14.01.14

Torna in alto Andare in basso

Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi. Empty Re: Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi.

Messaggio Da Mastro Titta il Gio Mar 31, 2016 1:23 pm

Un altro vecchio post di cui mi vergogno....

CALZINI CORTI.


L’esperienza umana dimostra l’assoluta arbitrarietà della divisione tra uomini buoni e uomini cattivi, derivando spesso tali opinioni esclusivamente da soggettivi pregiudizi, e, in modo analogo, quanto sia erronea la suddivisione tra uomini bruni e uomini biondi, poiché la moderna genetica ci insegna che i bruni sono spesso portatori del gene del biondo e viceversa. La recente ricerca scientifica ha ormai inequivocabilmente dimostrato che l’unica suddivisione tra uomini che abbia rigore metodologico è quella tra uomini che portano i calzini corti e uomini che portano i calzini lunghi.

E’ estremamente importante sapere chi sia l’individuo di sesso maschile che avete di fronte. Sono pochi, infatti, i crimini di cui non si siano macchiati coloro che indossano i calzini corti: gli storici ci dicono che li portava Hitler, Attila e Stalin e che, con ogni probabilità, sono i preferiti di Saddam e dell’arbitro Moreno. Al contrario, Budda e Gesù il Nazareno preferirono vivere senza calze o persino senza calzari, dopo aver saputo che il locale supermercato disponeva solo di calzini corti, per giunta bianchi.

A questo punto, la domanda che ci si pone angosciati è la seguente: indossatori di calzini corti ci si nasce o ci si diventa? Purtroppo le notizie in possesso alla scienza non sono confortanti. Sembra infatti che, mentre abitudine al calzino lungo sia acquisibile con l’educazione e la civilizzazione, l’uso del calzino corto e bianco sia innato. Unico elemento positivo: non sembra sia ancora possibile, nonostante le moderne ecografie, conoscere in anticipo se il nascituro sia o meno un indossatore cronico di calzino corto. La famosa Società Cattolica di Studi Statistici di Montreal ha infatti calcolato che, quando ciò sarà possibile, il numero degli aborti nel mondo occidentale potrebbe aumentare del 42,88%. Questo, francamente, ci appare un atto orribile e disperato. La scienza ha fatto tanti miracoli nel passato. Sperare è lecito. Sperare in un mondo senza calzini corti è ancora possibile.
Mastro Titta
Mastro Titta

Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 14.01.14

Torna in alto Andare in basso

Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi. Empty Re: Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi.

Messaggio Da afam il Gio Mar 31, 2016 3:08 pm

Divertentissimo!

afam

Messaggi : 228
Data d'iscrizione : 28.08.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi. Empty Re: Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi.

Messaggio Da Epoch il Ven Apr 01, 2016 10:39 am

La combinazione peggiore è calzino corto e cappello alla guida di un'auto!!
lol!


Ultima modifica di Epoch il Sab Apr 02, 2016 10:32 pm, modificato 1 volta
Epoch
Epoch

Messaggi : 720
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi. Empty Re: Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi.

Messaggio Da Athos il Sab Apr 02, 2016 1:20 am

Caro connazionale Epoch, hai messo sale sulla piaga.
Mio padre era uno che indossava calzini corti, elasticizzati, leggeri anche d'inverno, e guidava non solo col cappello, ma anche con capotto o impermeabile chiuso da cintura.
Calzino corto e scarpe nere lucide coi lacci.
Ma per fortuna esagerava nella nequizia, attingendo così a un livello che lo poneva al di là e al di sopra di ogni redenzione: gli piacevano le Opel, notoriamente tristissime, e le preferiva coloro bronzo metallizzato, e le conduceva ieraticamnte a 30kmh sui rettilinei, e metteva la freccia quando le curve gli sembravano un po' strette, si fermava agli stop quando a ferragosto le strade erano deserte a perdita d'occhio, ma in compenso cercava di scattare in avanti quando il traffico era intensissimo, specialmente se all'incrocio stava arrivando lanciato un TIR a sei assi.
Fin da piccolo, quindi, ho imparato a dormire viaggiando in macchina. Più che altro percepivo la tensione che attanagliava quest'uomo - per tutto il resto ammirevole - quando si metteva al volante di quell'oggetto maligno e indomabile che era l'automobile.
Ma - poiché amicus pater, sed magis amica veritas - mi corre obbligo di denunciare anche lo spettacolo di quest'uomo adorabile, quando si presentava in spiaggia con calzino corto bianco, scarpetta di corda allacciata, pantaloncino corto beige, camicia mezze maniche e cravatta, e cappello tipo Borsalino di paglia, con piumetta però piccola: poiché era di baffo biondo, lo scambiavano sempre per un tedesco, al che lui talvolta rispondeva sogghignando con un accento teutonico di chiara contaminazione trasteverina- erano momenti di grande cinema, ragazzi miei.

Una cosa che mi sono sempre chiesto, però, senza riuscire a trovare soluzione, è se fosse il gene del calzino corto o invece quello dell'Opel color bronzo a determinare la sua posizione ideologica in materia di parcheggi: lui era pessimista, sull'ipotesi di trovare parcheggio vicino al luogo al quale era diretto, e fin qui siamo nella normalità, a Roma. Specialmnte per chi, come lui, ha lavorato per decenni nei pressi di via XX Settembre.
Il fatto inquietante, però, era che, prevedendo di non trovarlo là dov'era diretto, non provava nemmeno ad arrivarci: andava a cercarlo in un posto altrettanto pieno, forse perfino peggiore, contando sul fatto che l'eventuale scomodità di dover fare un chilometro a piedi sarebbe servita da espiazione, un sacrificio umano insomma da offrire agli dèi del traffico, per cui un posticino libero laggiù lontano glielo avrebbero fatto trovare.
Il risultato - che però non lo intimidiva minimamente - fu che, appena io cominciai a guidare la mia macchina, quando lo andavo a trovare nel suo ufficio parcheggiavo sempre sotto le sue finestre, e quando uscivamo poi insieme io lo accompagnavo in macchina a recuperare la sua Opel, che all'apparire del padrone scodinzolava contenta.

Athos

Messaggi : 146
Data d'iscrizione : 31.01.16

Torna in alto Andare in basso

Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi. Empty Re: Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi.

Messaggio Da Mastro Titta il Sab Apr 02, 2016 11:01 am

Athos ha scritto:Caro connazionale Epoch, hai messo sale sulla piaga.
Mio padre era uno che indossava calzini corti, elasticizzati, leggeri anche d'inverno, e guidava non solo col cappello, ma anche con capotto o impermeabile chiuso da cintura.
Calzino corto e scarpe nere lucide coi lacci.
Ma per fortuna esagerava nella nequizia, attingendo così a un livello che lo poneva al di là e al di sopra di ogni redenzione: gli piacevano le Opel, notoriamente tristissime, e le preferiva coloro bronzo metallizzato, e le conduceva ieraticamnte a 30kmh sui rettilinei, e metteva la freccia quando le curve gli sembravano un po' strette, si fermava agli stop quando a ferragosto le strade erano deserte a perdita d'occhio, ma in compenso cercava di scattare in avanti quando il traffico era intensissimo, specialmente se all'incrocio stava arrivando lanciato un TIR a sei assi.
Fin da piccolo, quindi, ho imparato a dormire viaggiando in macchina. Più che altro percepivo la tensione che attanagliava quest'uomo - per tutto il resto ammirevole - quando si metteva al volante di quell'oggetto maligno e indomabile che era l'automobile.
Ma - poiché amicus pater, sed magis amica veritas - mi corre obbligo di denunciare anche lo spettacolo di quest'uomo adorabile, quando si presentava in spiaggia con calzino corto bianco, scarpetta di corda allacciata, pantaloncino corto beige, camicia mezze maniche e cravatta, e cappello tipo Borsalino di paglia, con piumetta però piccola: poiché era di baffo biondo, lo scambiavano sempre per un tedesco, al che lui talvolta rispondeva sogghignando con un accento teutonico di chiara contaminazione trasteverina- erano momenti di grande cinema, ragazzi miei.

Una cosa che mi sono sempre chiesto, però, senza riuscire a trovare soluzione, è se fosse il gene del calzino corto o invece quello dell'Opel color bronzo a determinare la sua posizione ideologica in materia di parcheggi: lui era pessimista, sull'ipotesi di trovare parcheggio vicino al luogo al quale era diretto, e fin qui siamo nella normalità, a Roma. Specialmnte per chi, come lui, ha lavorato per decenni nei pressi di via XX Settembre.
Il fatto inquietante, però, era che, prevedendo di non trovarlo là dov'era diretto, non provava nemmeno ad arrivarci: andava a cercarlo in un posto altrettanto pieno, forse perfino peggiore, contando sul fatto che l'eventuale scomodità di dover fare un chilometro a piedi sarebbe servita da espiazione, un sacrificio umano insomma da offrire agli dèi del traffico, per cui un posticino libero laggiù lontano glielo avrebbero fatto trovare.
Il risultato - che però non lo intimidiva minimamente - fu che, appena io cominciai a guidare la mia macchina, quando lo andavo a trovare nel suo ufficio parcheggiavo sempre sotto le sue finestre, e quando uscivamo poi insieme io lo accompagnavo in macchina a recuperare la sua Opel, che all'apparire del padrone scodinzolava contenta.
Secondo me, ad uno che ha il coraggio di presentarsi in spiaggia con la cravatta l'uso del calzino corto può essere assolutamente perdonato. Bravo papà! (lo ammetto: anch'io posseggo una Opel)
Mastro Titta
Mastro Titta

Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 14.01.14

Torna in alto Andare in basso

Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi. Empty Re: Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi.

Messaggio Da Epoch il Sab Apr 02, 2016 10:34 pm

la parola "cappello" conteneva un link che non era subito visibile... l'ho evidenziato.

Io stesso a volte, molto teutonicamente, indosso i sandali con sotto i calzini. Ma sto cercando di perdere il vizio...
Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi. 1429957962
Epoch
Epoch

Messaggi : 720
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi. Empty Re: Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi.

Messaggio Da tessa il Dom Apr 03, 2016 5:47 am

Epoch

Io penso che nessuno sappia guidare, solo io so guidare, gli altri sono tutti asini. Afferrai quanto fossero ignoranti alla guida gli Italiani fin dall'esame di scuola guida pratico, in cui fui io sol ad essere promossa. Epoch, se mi devo mettere a guardare se  le donne col SUV hanno la scarpetta col tacchetto e la punta ristretta, io mi sfracello subito, non me ne importa niente, vado per la strada mia, osservo tutta la segnaletica, e non faccio assolutamente notare a nessuno che io avevo la precedenza e loro no, perchè sono tutti nervosi e scendono e ti scocciano il vetro della macchina con un pugno.
Ciao
tessa
tessa

Messaggi : 1141
Data d'iscrizione : 30.07.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi. Empty Re: Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi.

Messaggio Da Mastro Titta il Mer Apr 06, 2016 11:06 am

tessa ha scritto:

Io penso che nessuno sappia guidare, solo io so guidare, gli altri sono tutti asini.
Accidenti! E' esattamente quello che penso io. Sono certissimo di essere l'unico nel Paese in grado di guidare ed è per questo che, quando posso, me ne astengo. Un po' perchè non mi piace umiliare gli incapaci, un po' perchè, in un mondo in cui nessuno rispetta il codice della strada, chi lo fa è un pericolo pubblico. Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi. 1326021764 M.T.
Mastro Titta
Mastro Titta

Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 14.01.14

Torna in alto Andare in basso

Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi. Empty Re: Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi.

Messaggio Da Verci il Sab Lug 30, 2016 11:15 am

Caro Mastro, sempre rimanendo in tema, oggi guidare senza patente non è più un reato. 


Chiunque conduce veicoli senza aver conseguito la corrispondente patente di guida è punito con l’ammenda da 2.257 euro a 9.032 euro; la stessa sanzione si applica ai conducenti che guidano senza patente perché revocata o non rinnovata per mancanza dei requisiti fisici e psichici. Nell’ipotesi di recidiva nel biennio si applica altresì la pena dell’arresto fino ad un anno. [A cui si aggiunge il comma 17] Alle violazioni di cui al comma 15 consegue la sanzione accessoria del fermo amministrativo del veicolo per un periodo di tre mesi, o in caso di recidiva delle violazioni, la sanzione accessoria della confisca amministrativa del veicolo.]

Quindi, anche chi non ha mai conseguito la patente può guidare sicuro di non andare in galere (almeno, per la prima volta), salvo ritrovarsi appioppata una multaccia non indifferente che (forse) pagherà e la confisca del veicolo per tre mesi (naturalmente solamente se proprio). Se il fatto viene ripetuto nel biennio successivo, allora scatta la galera (per chi ci crede). E' ovvio, a questo punto, che tu costituisca un potenziale investimento, soprattutto per le esauste casse dello stato. Al prossimo rinnovo della patente, cerca di dimenticartene senza troppi patemi d'animo. Se ti fermeranno e ti multeranno, niente di male. Potrai sempre considerarti un benefattore del governo Renzi, contribuendo - nel tuo piccolo - a diminuire di una percentuale formata da un numero infinito di zeri, il galattico deficit statale.  Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi. 1326021764
Verci
Verci
Admin

Messaggi : 1152
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi. Empty Re: Quando sui forum si scrivevano cavolate solo per divertirsi.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum