Unioni gay come le nozze. Al via la legge

Andare in basso

Unioni gay come le nozze. Al via la legge

Messaggio Da Verci il Mar Giu 17, 2014 8:30 pm

Renzi: a settembre inizia la discussione in Parlamento. “I diritti saranno gli stessi delle coppie etero sposate” Al partner pensione di reversibilità e garanzie sull’eredità. L’unica differenza riguarda le adozioni.

ROMA . Chiamatela se volete “rivoluzione Arcobaleno”, visto che qui si parla di coppie e famiglie omosessuali, e l’associazione che porta quel nome ne riunisce diverse centinaia. Sì, perché in Italia (se non ci saranno barricate) a settembre approderà in aula la legge che istituisce nel nostro paese le unioni civili per le coppie gay. Unioni che garantiranno alle persone dello stesso sesso gli stessi diritti delle coppie eterosessuali sposate, dalla reversibilità della pensione alla facoltà di adottare il figlio del partner, dalla certezza di potersi assistere reciprocamente in ospedale, ai diritti di successione e di eredità. 

Unica differenza con le coppie eterosessuali: nelle unioni omosex non è consentita l’adozione di bambini, al di fuori appunto della “stepchild adoption”, che è forse la norma più attesa dalle famiglie omogenitoriali. Oggi infatti nelle coppie gay i bambini non hanno alcun legame giuridico con la compagna della madre o con il compagno del padre. Quindi se venisse a mancare il genitore biologico si ritroverebbero soli davanti alla legge... Ecco con la nuova legge i figli “arcobaleno” avranno due genitori resi tali dall’unione civile.

Il modello a cui si ispira il progetto già annunciato dal premier Renzi è la “civil partnership”, nata in Inghilterra, e tuttora in vigore in Germania. Una sorta cioè di equiparazione al matrimonio, stessi diritti, stessi doveri: chi vorrà “sposarsi” dovrà iscriversi in un apposito registro. E se davvero la legge verrà approvata, per l’Italia sarà un passo storico. «Abbiamo riunito le diverse proposte in due testi già pronti per andare in aula», spiega Monica Cirinnà, senatrice del Pd e relatrice in commissione Giustizia del Senato. 

La nostra Costituzione — aggiunge Cirinnà — non definisce mai il genere dei coniugi, ma si limita a riconoscere i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio. Per questo ritengo di assoluta priorità l’introduzione di nuove norme che regolino le diverse forme di famiglia». I testi di legge in discussione infatti non prevedono soltanto l’istituzione delle unioni civili omosex, ma anche i “patti di convivenza” per le coppie di fatto eterosessuali. Qualcosa di molto diverso però. Gli eterosessuali che scelgono di convivere e di non sposarsi potranno contare soltanto su alcuni diritti garantiti. Visto infatti che per loro è possibile il matrimonio, è la filosofia della legge, è evidente che chi non si sposa non vuole nemmeno essere tutelato dai diritti-doveri previsti dalle nozze.

Ivan Scalfarotto, sottosegretario alla presidenza del Consiglio non nasconde la sua soddisfazione. «In un mondo perfetto vorrei che in Italia ci fosse il matrimonio gay, ma preferisco avere le unioni civili subito che il nulla fino a data da destinarsi. Ritengo però che insieme alle unioni civili si debba tornare a discutere dell’omofobia, e che tutti i matrimoni di coppie omosessuali celebrati all’estero siano direttamente registrati in Italia come unioni civili». 

Non è detto però che l’iter di questa “civil partnership” abbia vita facile. Già la parte cattolica della maggioranza ha annunciato battaglia. Ma non solo. Un punto nascosto nel testo potrebbe creare non pochi ostacoli. La legge prevede che in una coppia gay sia prevista anche l’adozione, da parte del partner, non solo di un figlio naturale, ma anche di un figlio precedentemente adottato da uno dei due componenti. E molti paesi da cui arrivano i bambini adottabili potrebbero decidere, proprio per questa clausola, di non accettare più pratiche con l’Italia. E non è un problema da poco.

LINK
avatar
Verci
Admin

Messaggi : 1037
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Unioni gay come le nozze. Al via la legge

Messaggio Da tessa il Mar Giu 17, 2014 9:13 pm

Caro Verci, non se ne farà niente perchè l'Italia è un paese cattocomunista, cosi' come non si avanzera' in Senato (finchè c'è il Senato) sul divorzio breve.
Io ho parecchi amici gay che sono tutti coltissimi, decorativi, sono architetti, ballerini, arredatori, lavorano tutti, tutti vanno a cena con Franco Purini e Laura Thermes, hanno molti soldi ma non li vedo spasimare per le unioni civili, stanno bene cosi' forse perchè hanno molto denaro. Io non sono d'accordo sulle unioni civili  con reversibilità della pensione perchè vedremmo tutti questi fanciulli della Moldavia che si innamorano perdutamente di anziani di 103 anni, in attesa che muoiano per avere la pensione perche' se c'e' di mezzo una casa è chiaro che spunteranno mille parenti che la vorranno, il testamento s'impugnerà e non si finisce piu'.
Se l'amore è cosi' grande tra un giovinetto di 18 anni e un anziano di 105 ebbene che sia consentito al giovinetto di andare a trovare l'anziano in ospedale, di accudirlo ma niente di piu', le casse dello Stato non stanno bene, e si deve pensare prima ai disoccupati, agli sfrattati, ai miserabili.
Son solo chiacchiere, fai il conto di quanti cattolici hanno votato per Renzi e lui non vuole perderli per strada.
Vi sono inoltre infiniti problemi religiosi.

Per quanto riguarda questo divorzio breve di 6 mesi,  poi, a chi giova? Sai cosa si dice? Le donne sono una massa di stronze, s'invaghiscono di quello che mai da' rose rosse per il compleanno, regali per S.Valentino, insomma gli oggetti del desiderio sono carogne, evasori fiscali, corruttori pero' hanno quest'aria da fighi, no, non fumano, non fuma piu' nessuno, se li sposano, fanno due figli, lei deve allattare , per carità, senno' la prendono per criminale se toglie al pargolo il latte materno. Ad ogni allattamento il seno scende di 20 cm, si svuota e diventa flaccido, per cui decide di tagliarne un pezzo e lo fa ridurre, prima fase, seconda fase protesi al silicone, comunque sia un seno cosi' fa schifo. Lui che è grande, grande, grande, come te sei grande solamente tu...,che l' ha maltrattata, bistrattata ma lei la' a farsi prendere a calci, vede la figlia dell'amico che aveva 10 anni ma che ora ne ha 18, che è fiorita ed è esplosa... chiede il divorzio e non vuole vedere piu' la moglie di 35 anni col seno orrendo, la faccia stiracchiata, una palpebra piu' su e una piu' giu'... Ma a chi serve questo divorzio? A chi? Ma lasciamo perdere...
Un abbraccio, ma quando gioca l'Italia?
avatar
tessa

Messaggi : 751
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Unioni gay come le nozze. Al via la legge

Messaggio Da Epoch il Mer Giu 18, 2014 2:35 pm

Ma perché tirare in mezzo i "fanciulli" della Moldavia dato che le "fanciulle" che già si innamorano dei vecchietti sono molte di più??

Sono tantissime e tutte preparano la minestrina con un pochino di veleno avvelenando piano piano il loro maritino...

Ma per piacere!!!!


Sul divorzio, questo potrà anche essere breve  me la sentenza di separazione, con i tribunali ingolfati no....
A meno che non sei amico.
avatar
Epoch

Messaggi : 640
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

Re: Unioni gay come le nozze. Al via la legge

Messaggio Da tessa il Mer Giu 18, 2014 7:14 pm

Caro Epoch perchè questo si sa, e cioè che le fanciulle della Moldavia preparano ai vecchietti di 105 anni, sposati per amore, le minestrine al veleno per topi per avere la pensione di reversibilita', e ora ci si metteranno pure i fanciulli della Moldavia a far calare del tutto a picco le casse dello Stato, e poi le fanciulle dell'Ucraina che sposano le vecchiette di 120 anni per la pensione di reversibilita'. La cosa non va bene, se tu vuoi pagare piu' tasse per questi matrimoni d'amore...fai pure, io non le voglio pagare.Questa è una cosa che riguarda tutti cattolici e non credenti perche' bisogna pagare e io non voglio pagare tasse per queste cose, tu sei libero di fare le tue offerte anche privatamente indirizzate al bollettino " A favore dei matrimoni gay", io non tiro fuori un soldo.

Per i divorzi brevi stavo leggendo per caso, dal parrucchiere, qualche giorno fa una rivista con foto di Buffon e  della ex- moglie Alena Seredova, 2 figli ( sembrava un po' sfilacciata, comincia ad avere 36 anni, la bocca sempre piu' larga, un po' grassoccia) che potrebbero usufruire subito di questa legge,che fortuna!... cosi' lui sposa Ilaria d'Amico ( ma chi è questa Ilaria d'Amico?) , vabbe' ma a me che me ne importa? Penso che la Seredova ci soffra, non so che sia accaduto ma stai certo c'e' sempre di mezzo una donna piu' giovane e affascinante, cosi' snelliamo le pratiche, appunto, anche la pratica della figlia della famosa civilista  Annamaria De Pace che era sposata con Roul Bova ( lo definivano sposatissimo e fedelissimo...), 2 figli, ma questi ha incontrato una certa Rocho, brasiliana, 18 anni e buonanotte ai suonatori, certo si snellisce... pero' queste due donne con uomini bellissimi e affascinanti  e miliardari come Buffon e Bova forse dovevano aspettarsi un tetro avvenire, troppo belli...Strano , sono tutti miliardari questi, il lavoratore che guadagna 1000 euro al mese non attende trepidante questa legge?
Comunque a noi non interessa perchè lo Stato non paga, pagano loro, certo il cattolico prega per tutte queste famiglie sfasciate ma se un matrimonio non va si chiude.
Non sono molto esperta di gossip, dunque Veronica viene liquidata da Berlusconi perchè è orrenda e vecchia e grassa, poi Penelope Cruz , e all'epoca era molto carina, coi seni piccoli, mgrissima, viene scaricata da Tom Cruise, non ho capito perche', che prima aveva scaricato la Kidman, ora la Cruz è sposata con Javier Bardem , hanno una figlia, ma Bardem anche se ha ricevuto gli encomi di Al Pacino non mi piace, è brutto, una testa troppo grossa e lei è cambiata, i seni rigonfi di silicone, era meglio prima. Ah, non ho mai capito perchè Michelle Hunziker sia stata scaricata da Eros Ramazzotti, ma pare che lui avesse miliardi di donne attorno e ne ha scelto un'altra a caso... Son tutti uomini ricchissimi e c'e' sempre una donna scartata nel 90% dei casi.
A noi non importa perche' non paghiamo noi.
Ciao
avatar
tessa

Messaggi : 751
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Unioni gay come le nozze. Al via la legge

Messaggio Da Verci il Ven Giu 27, 2014 4:35 am

tessa ha scritto:Caro Verci, non se ne farà niente perchè l'Italia è un paese cattocomunista, cosi' come non si avanzera' in Senato (finchè c'è il Senato) sul divorzio breve.
Io ho parecchi amici gay che sono tutti coltissimi, decorativi, sono architetti, ballerini, arredatori, lavorano tutti, tutti vanno a cena con Franco Purini e Laura Thermes, hanno molti soldi ma non li vedo spasimare per le unioni civili, stanno bene cosi' forse perchè hanno molto denaro. Io non sono d'accordo sulle unioni civili  con reversibilità della pensione perchè vedremmo tutti questi fanciulli della Moldavia che si innamorano perdutamente di anziani di 103 anni, in attesa che muoiano per avere la pensione perche' se c'e' di mezzo una casa è chiaro che spunteranno mille parenti che la vorranno, il testamento s'impugnerà e non si finisce piu'.
Se l'amore è cosi' grande tra un giovinetto di 18 anni e un anziano di 105 ebbene che sia consentito al giovinetto di andare a trovare l'anziano in ospedale, di accudirlo ma niente di piu', le casse dello Stato non stanno bene, e si deve pensare prima ai disoccupati, agli sfrattati, ai miserabili.
Son solo chiacchiere, fai il conto di quanti cattolici hanno votato per Renzi e lui non vuole perderli per strada.
Vi sono inoltre infiniti problemi religiosi............
Se le coppie gay o lesbiche vogliono regolarizzare il proprio rapporto affettivo, non vedo perchè considerarle diversamente da una qualsiasi coppia etero. Renzi, peraltro, non ha parlato di matrimonio, ma di unioni civili e, per il momento, il problema più grande sembra essere costituito dagli alleati alfaniani, nettamente contrari. Cercherà eventualmente altre maggioranze, anche se sul tema sarà tortuoso il percorso che potrà portare ad una vera e soddisfacente legge.

I cattolici più tradizionalisti tuonano contro, come da sempre, parlando di effetti negativi sulla famiglia, di attacco alla famiglia, di smantellamento della famiglia, forse dimenticando che, nell'accezione meno corrente, il termine famiglia va oltre l'etero- od omosessualità della coppia. La Corte di Strasburgo e la nostra Cassazione hanno infatti riconosciuto che le coppie gay e lesbiche ed i loro figli e figlie rientrano nella nozione giuridica di “famiglia” e hanno quindi diritto alla “vita familiare”.

Va da sè che in Europa esistono diversi Stati che hanno riconosciuto il matrimonio gay ed altri che hanno riconosciuto invece le unioni civili. Nella cosiddetta "patria del diritto", quello stabilito dal Vaticano nel merito, si continua invece a tentennare.


avatar
Verci
Admin

Messaggi : 1037
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Unioni gay come le nozze. Al via la legge

Messaggio Da tessa il Ven Giu 27, 2014 8:14 pm

Caro Admin, certo questo è il paese della cuccagna, avanti coi matrimoni gay, vediamo le sposine, una lei 18 anni moldava, l'altra lei 108 anni calabrese,  la lei di 18 anni che tutti i giorni versa arsenico e vecchi merletti nella minestrina della vecchietta per avere la pensione di reversibilita'. No, io non pago.
Pero' facciamo cosi', eliminiamo le pensioni di reversibilita' per tutti, chi ha lavorato e pagato contributi e fatto riscatti, ricongiungimenti, etc avra' la pensione, gli altri faranno i giocolieri agli incroci. Io non caccio un soldo per questo.
Un abbraccio.
No e no
avatar
tessa

Messaggi : 751
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Unioni gay come le nozze. Al via la legge

Messaggio Da Verci il Ven Giu 27, 2014 8:33 pm

Cara Tessa, ti faccio presente che anche i gay pagano le tasse, mica solo tu....   Per il resto, sarebbe già sufficiente non regalare centinaia di migliaia di pensioni a finti invalidi, divenuti spesso tali per la complicità dei medici valutatori. 
avatar
Verci
Admin

Messaggi : 1037
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Unioni gay come le nozze. Al via la legge

Messaggio Da tessa il Ven Giu 27, 2014 9:20 pm

Ah, caro Verci, dunque i finti invalidi sono diventati spesso tali con la complicità dei medici valutatori, quindi questi ultimi hanno preso i finti invalidi e gli hanno cavato gli occhi, i reni, lo stomaco, il pancreas, gli hanno dato una martellata in testa e li hanno fatti rotolare dentro la botte di Attilio Regolo non senza una puntatina al braciere di Muzio Scevola e allo Spielberg  di Silvio Pellico per tagliare qualche gamba...ma lo vedi che sono  diventati invalidi sul serio? , che vuoi da me?
Io non le pago le tasse per questi matrimoni gay, l'Italia deve pensare agli sfrattati e agli asili con le tegole sconnesse, e se qualcuno cerca di farmi cambiare idea lo meno con lo scopettone.
Un abbraccio.
avatar
tessa

Messaggi : 751
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Unioni gay come le nozze. Al via la legge

Messaggio Da Verci il Dom Lug 06, 2014 9:35 pm

tessa ha scritto:Ah, caro Verci, dunque i finti invalidi sono diventati spesso tali con la complicità dei medici valutatori, quindi questi ultimi hanno preso i finti invalidi e gli hanno cavato gli occhi, i reni, lo stomaco, il pancreas, gli hanno dato una martellata in testa e li hanno fatti rotolare dentro la botte di Attilio Regolo non senza una puntatina al braciere di Muzio Scevola e allo Spielberg  di Silvio Pellico per tagliare qualche gamba...ma lo vedi che sono  diventati invalidi sul serio? , che vuoi da me?
Io non le pago le tasse per questi matrimoni gay, l'Italia deve pensare agli sfrattati e agli asili con le tegole sconnesse, e se qualcuno cerca di farmi cambiare idea lo meno con lo scopettone.
Un abbraccio.
Cara Tessa, francamente non riesco a capire la ratio della prima parte della tua risposta. Tu hai parlato di pensioni di reversibilità (legittime), io di finti invalidi che - purtroppo - esistono e danneggiano anche coloro che la pensione per invalidità ce l'hanno per motivi seri e documentati. Oltre, naturalmente, a truffare lo Stato e il cittadino. C'è relazione fra finti invalidi e coloro che tale finta invalidità hanno accertato? Mo' vedi tu....   

Pass falsi, condannati per truffa 6 medici della commissione invalidi

Avrebbero riconosciuto l'invalidità civile senza sottoporre i pazienti alle visite o, in alcuni casi, avrebbero incassato gettoni di presenza senza aver effettivamente assistito agli accertamenti. Sono 146 i casi accertati dalla polizia municipale barese, coordinata nelle indagini dal pm della Procura di Bari Francesco Bretone. Il giudice monocratico del Tribunale di Bari Chiara Civitano ha condannato per i reati di truffa e falso ideologico in atto pubblico sei medici baresi, ex componenti della commissione invalidi civili dell'ospedale San Paolo di Bari.

LINK

Nessuno in Italia chiede i matrimoni gay, nemmeno Renzi. Pensa un po'.
avatar
Verci
Admin

Messaggi : 1037
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Unioni gay come le nozze. Al via la legge

Messaggio Da MAD il Dom Lug 06, 2014 11:19 pm

Non ho niente in contrario con le unioni civili dei gay e stoppando il diritto di adozione dei bambini.

Sulle false pensioni e sulle false invalidità personalmente non darei la colpa ai medici ; se il medico è deontologicamente una persona disonesta e crea un danno economico allo stato andrebbe punito severamente con pene severe ed inflessibili.

Se il medico e la commissione medica, e tutti quelli che hanno attestato falsa patologia fossero obbligati a risarcire, fossero radiati dall'albo e facessero una decina di anni a testa, sicuramente non ci sarebbero gli scempi che vediamo oggi in Italia.

In mancanza di tali pene trovo ingiusto, ma comprensibile, che un medico sia disonesto. Perchè nella fattispecie la disonestà paga.

MAD

Messaggi : 139
Data d'iscrizione : 09.03.14

Torna in alto Andare in basso

Re: Unioni gay come le nozze. Al via la legge

Messaggio Da tessa il Lun Lug 07, 2014 8:22 pm

Caro Verci, in realta' la mio post era un po' scherzoso per smorzare un po' la tensione.
Difficile per molte malattie accertare veramente la gravita'.
Purtroppo si verifica l'assurdo, persone con Sclerosi Laterale Amiotrofica  e Sclerosi Multipla vengono chiamate continuamente per accertare lo stato di invalidità, quasi fosse probabile una regressione- un miglioramento forse si' ma le malattue sonon progressive-, e pazienti che inventano di non vedere vengono definiti ciechi totali anche in mancanza evidenti lesioni anatomopatologiche. Tra questi estremi c'e' tutta una casistica con artrosi varie che danno invalidità, il medico non sa che fare, certo l'artrite reumatoide da' una grave invalidità ma a volte vi sono miglioramenti, io penso che molti casi sono difficili e non bisogna scaricare tutta la colpa sui medici, certo se certificano il falso rischiano la radiazione dall'Albo.

Ma il vero problema non era questo ma le nozze gay, dici che in Italia non ne parla nessuno neanche Renzi. Se per questo Renzi non parla neanche di disoccupazione, di sfratti, di povertà assoluta .Si è fissato con le riforme che entreranno in vigore tra anni e anni e alla gente non frega nulla.
Per quanto riguarda i matrimoni gay, dato le truffe che avverranno e dato il sistema pensionistico dell'INPS non roseo, e i soldi per la cassa integrazione non vi sono , etc io non sono d'accordo.
Un abbraccio
avatar
tessa

Messaggi : 751
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Unioni gay come le nozze. Al via la legge

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum