Establishment Usa vuole fare fuori Trump

Andare in basso

Establishment Usa vuole fare fuori Trump

Messaggio Da Condor il Gio Feb 02, 2017 12:51 am

Establishment Usa vuole fare fuori Trump
17 gennaio 2017, di Daniele Chicca


Un giornalista ed ex consulente economico del Segretario del Tesoro americano pensa che la volontà dell’establishment Usa sia quella, pur di mettere nell’angolo Trump, di rischiare il conflitto con la Russia.
Le ultime azioni e mosse strategiche dei politici delle forze della sinistra moderata occidentale, che secondo Paul Craig Roberts starebbero avvenendo in nome della voglia di riconquista il potere dei politici progressisti, rischiano però di portare a un conflitto dell’America con Mosca.
La propaganda delle élite e dei grandi media secondo cui Mosca rappresenta la principale minaccia geopolitica per gli Stati Uniti e l’Europa, non fa che aumentare le chance di scoppio di una guerra, secondo Roberts.
Aiutare le forze militari e della sicurezza a delegittimare Donald Trump e disinnescare l’agenda diplomatica del presidente eletto che sulla carta parla di un riavvicinamento a Vladimir Putin, è un rischio per la stabilità mondiale.
La Nato non ha le risorse per invadere la Russia, scrive Roberts, chiedendosi come mai 2.700 soldati americani sono stati schierati in Polonia, al confine con la Russia? Nemmeno un plotone 100 volte più numeroso costituirebbe una minaccia. Il numero di soldati è troppo esiguo per poter impensierire Putin. “Ma allora perché le truppe sono state mandate là?” si chiede retoricamente Roberts.
La risposta secondo l’ex giornalista del Wall Street Journal è semplice: “per mantenere in vita la propaganda occidentale sulla minaccia russa e per rendere il più difficile possibile la vita a Trump, che vorrebbe normalizzare i rapporti con la Russia”.
Quella dell’esercito americano è una provocazione che contraddice le politiche del presidente eletto. L’esercito e la CIA stanno cercando di perseguire la propria agenda geopolitica indipendentemente dalle politiche del neo commander in chief.
Secondo il quotidiano liberale israeliano Haaretz, i funzionari dei servizi di intelligence Usa hanno persino lanciato un avvertimento al governo di Israele, ordinando alle autorità di Tel Aviv di non condividere le informazioni all’amministrazione Trump, “perché Putin ha la capacità di fare pressioni su Trump e Trump potrebbe fare rivelazioni sensibili alla Russia e all’Iran”.
Si tratta di un tentativo dell’establishment Usa e della CIA di “sabotaggio delle politiche estere di Trump”, secondo Roberts. Nell’audizione di conferma del suo incarico al Congresso Usa, il futuro Segretario di Stato Rex Tillerson, ex Ceo di Exxon Mobil che conosce Putin, è stato costretto a dichiarare che la Russia è una minaccia per gli Stati Uniti, “altrimenti non sarebbe stato confermato”.
Nella sua di audizione davanti ai congressmen, il Segretario della Difesa, James Mattis, l’ex generale dei Marines soprannominato “cane pazzo”, è stato spinto a dichiarare che gli Stati Uniti devono prepararsi a un confronto militare con la Russia. Il falco militare pluridecorato ha puntualizzato che ci sono alcune aree in cui Washington può collaborare con la Russia, la quale da parte sua sta però cercando di “spaccare” la Nato.
Siamo a livelli di tensione da Guerra Fredda. Le dichiarazioni di Tillerson e Mattis sono state interpretate da diversi media in Usa – sempre secondo Roberts, che ha ricoperto diversi incarichi universitari ed è una figura molto popolare su Internet – come la conferma che tutti tranne Trump si rendono conto che la Russia sia una minaccia per l’America, persino in seno al nuovo governo. 
L’opinione di Trump sulla Russia è difatti ben diversa da quella dell’establishment. In un’intervista di qualche giorno fa il presidente eletto ha detto che “la Nato è obsoleta” e va riformata. L’espansione dell’organizzazione di alleanza transaltantica nel Baltico e nell’Europa dell’Est, territori che fino a mezzo secolo fa erano sotto il controllo dell’Unione Sovietica, è una se non la principale preoccupazione di Putin, il quale da parte sua ha ambizioni e mire espansive nella regione.

http://www.wallstreetitalia.com/establishment-usa-vuole-fare-fuori-trump/
avatar
Condor

Messaggi : 365
Data d'iscrizione : 28.09.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Establishment Usa vuole fare fuori Trump

Messaggio Da ART- il Sab Feb 04, 2017 4:58 am

Un'altra fantastica serie di stronzate complottiste, basate sul particolare dello stanziamento di soldati USA in Polonia e con buona pace di tutto il resto dello schieramento americano ed europeo in Polonia e in tutti gli altri altri stati dell'est.

Del resto l'ignoranza in materia è totale, quindi si possono tranquillamente costruire i soliti articolini dementi facendo passare qualunque cambiamento dell'ordine di battaglia o di consistenza delle unità assegnate all' USEUCOM (Comando Europeo degli Stati Uniti) e del resto della NATO per parlare di piani segreti dei cattivi contro il buono Putin.
avatar
ART-

Messaggi : 470
Data d'iscrizione : 08.09.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Establishment Usa vuole fare fuori Trump

Messaggio Da Condor il Dom Feb 05, 2017 6:16 pm

L'UE va male in questa fase, l'entusiasmo è in calo. Non c'è da stupirsi. Quando qualcosa non funziona arriva puntualmente chi confonde il termine "piano" con "complotto". Qualcuno -come ART- che nega l'evidenza; per il quale ci deve essere sempre qualcosa di nascosto, impalpabile che ha la colpa. E' una soluzione comoda che esonera tutti gli Eurofanatici dalle responsabilità del fallimento di una Europa concepita libera e unita con il Progetto d'un Manifesto.
Il piano (e non complotto) che fa soffiare improbabili venti di guerra sull'Europa non è altro che un progetto che si è sviluppato nel tempo, in diverse fasi e spesso, per non perdere d'efficacia, è rimasto nascosto fino al suo compimento.
Il cittadino comune -relativamente informato- comincia ormai a ritenere certo, in una sorta di dimostrazione per assurdo, che l'attuale e generale azione politica europea debba inserirsi in un processo storico complesso, i cui attori non si debbano muovere solo aprendo il loro portafogli generando politiche economiche interne squilibrate i cui effetti devastanti sono sotto gli occhi di tutti, ma debbano seguire linee guida di una certa visione del mondo.
Ovviamente, le mie parole sono buttate al vento se si pensa che è in atto anche questo:

Truppe Nato in Lituania “potrebbero diventare pretesto per rivolta russa”

http://www.wallstreetitalia.com/truppe-nato-in-lituania-potrebbero-diventare-pretesto-per-rivolta-russa/

Il piano (e non il complotto) non prevedeva schegge impazzite come Trump vincitore delle presidenziali americane. Un piano che ha avuto il suo corso, temporaneamente rallentato.
Un'altra preoccupazione si affaccia sull'orizzonte dello scacchiere geopolitico, ed è la minaccia di una guerra armata della Cina contro gli USA. Una guerra che potrebbe innescarsi per una probabile inadempienza americana sulla onorabilità del proprio debito verso i cinesi.

Cina, esercito si prepara a scontro armato con gli Usa

http://www.wallstreetitalia.com/cina-esercito-si-prepara-a-scontro-armato-con-gli-usa/
avatar
Condor

Messaggi : 365
Data d'iscrizione : 28.09.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Establishment Usa vuole fare fuori Trump

Messaggio Da Verci il Mer Feb 08, 2017 9:42 am

Condor ha scritto:(...)
Truppe Nato in Lituania “potrebbero diventare pretesto per rivolta russa”

http://www.wallstreetitalia.com/truppe-nato-in-lituania-potrebbero-diventare-pretesto-per-rivolta-russa/

Il piano (e non il complotto) non prevedeva schegge impazzite come Trump vincitore delle presidenziali americane. Un piano che ha avuto il suo corso, temporaneamente rallentato.
Un'altra preoccupazione si affaccia sull'orizzonte dello scacchiere geopolitico, ed è la minaccia di una guerra armata della Cina contro gli USA. Una guerra che potrebbe innescarsi per una probabile inadempienza americana sulla onorabilità del proprio debito verso i cinesi.

Cina, esercito si prepara a scontro armato con gli Usa

http://www.wallstreetitalia.com/cina-esercito-si-prepara-a-scontro-armato-con-gli-usa/
Leggo dall'articolo citato:


“Una guerra prima della fine del mandato del presidente Usa” e “una guerra potrebbe scoppiare stanotte”, non solo solo slogan ma la realtà, dice Liu nell’editoriale che è stato scritto il 20 gennaio, il giorno della cerimonia di insediamento di Trump alla Casa Bianca.


Faccio francamente un po' fatica a non ritenere quanto sopra vera e propria fantapolitica. Ma se così non fosse, faccio ancor più fatica a capire attraverso quale modalità questa guerra potrebbe iniziare e svilupparsi. La diplomazia, dunque, con Trump ha perso ogni speranza e ogni ragione d'esistere? Non ne sono per niente convinto. 
avatar
Verci
Admin

Messaggi : 1062
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Establishment Usa vuole fare fuori Trump

Messaggio Da Epoch il Mer Feb 08, 2017 2:48 pm

Condor ha scritto:“perché Putin ha la capacità di fare pressioni su Trump e Trump potrebbe fare rivelazioni sensibili alla Russia e all’Iran”.

Siamo al Livello di Marty McFly di ritorno al Futuro? Basta dirgli "Fifone" che parte per la tangente? Sono messi bene...
avatar
Epoch

Messaggi : 680
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

Re: Establishment Usa vuole fare fuori Trump

Messaggio Da Condor il Mer Feb 08, 2017 11:03 pm

Verci ha scritto:
Leggo dall'articolo citato:


“Una guerra prima della fine del mandato del presidente Usa” e “una guerra potrebbe scoppiare stanotte”, non solo solo slogan ma la realtà, dice Liu nell’editoriale che è stato scritto il 20 gennaio, il giorno della cerimonia di insediamento di Trump alla Casa Bianca.


Faccio francamente un po' fatica a non ritenere quanto sopra vera e propria fantapolitica. Ma se così non fosse, faccio ancor più fatica a capire attraverso quale modalità questa guerra potrebbe iniziare e svilupparsi. La diplomazia, dunque, con Trump ha perso ogni speranza e ogni ragione d'esistere? Non ne sono per niente convinto. 

Trump è un uomo che agisce prima d'istinto e poi di ragione (questo non giova a suo favore), gli avversari democratici pro Clinton che volevano stuzzicare Putin verso l'Apocalisse lo hanno capito benissimo, e in un certo modo sembra che stiano dettando l'Agenda alle diplomazie straniere su cosa dire e come agire nei rapporti con Trump. A me, francamente, quel Kissinger che ha incontrato Xi-Jimping lo scorso Dicembre, non è proprio garbato.
L'ex Segretario di Stato americano è stato elemento di spicco della
Clinica di Psicologia di Harvard, sede distaccata in America del Tavistock Institute di Londra, quindi sa molto bene come indirizzare o indottrinare le menti umane. Che quella sua improvvisa e anomala visita in Cina sia servita proprio come suggerimento di terapia politica al presidente asiatico?  
Non dimentichiamo, inoltre, che ci sono 67 trilioni di dollari nel sistema bancario ombra in attesa di vedere la luce, e che nessuno dei dententori vuole vederseli bruciare; tutti guardano in aria a scrutare se è giunta l'ora del cigno nero, è questione di tempo ma arriverà.

Quando si tratta di soldi -rispondendo alla domanda di Verci- le modalità per iniziare una guerra si trovano, Hitler su questo ha fatto storia.

Usa e Cina, una guerra mondiale per la carta-moneta

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/01/07/usa-e-cina-una-guerra-mondiale-per-la-carta-moneta/3294525/
avatar
Condor

Messaggi : 365
Data d'iscrizione : 28.09.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Establishment Usa vuole fare fuori Trump

Messaggio Da ART- il Sab Feb 25, 2017 7:20 am

Teorie e articoli delirianti a parte, il bello è che sbriciolano senza tregua i xxxxxxxx coi complotti mondiali della finanza massonica e del nuovo ordine mondiale dei banchieri e i Rotschild e il gruppo Bilderberg e tutto il resto del circo... ma poi vanno ad esaltare il finanziere, speculatore, bancarottiere e a quanto si dice in giro anche massone Trump.
avatar
ART-

Messaggi : 470
Data d'iscrizione : 08.09.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Establishment Usa vuole fare fuori Trump

Messaggio Da Condor il Dom Feb 26, 2017 6:36 pm

ART- ha scritto:Teorie e articoli delirianti a parte, il bello è che sbriciolano senza tregua i xxxxxxxx coi complotti mondiali della finanza massonica e del nuovo ordine mondiale dei banchieri e i Rotschild e il gruppo Bilderberg e tutto il resto del circo... ma poi vanno ad esaltare il finanziere, speculatore, bancarottiere e a quanto si dice in giro anche massone Trump.
Ti suggerisco tutto il resto del circo, così, se vorrai citarli, la prossima volta non farai loro torto: Warburg, Loeb, Schiff, Soros, Rockefeller, Vanderlip, Morgan, Goldman, Paul, Rhodes, Sachs, Milner, Retinger.
avatar
Condor

Messaggi : 365
Data d'iscrizione : 28.09.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Establishment Usa vuole fare fuori Trump

Messaggio Da ART- il Dom Feb 26, 2017 7:55 pm

Ok, ma in altre occasioni quando fai gli elenchi non dimenticarti di Trump, eh! Non gli puoi fare uno sgarbo simile con tutto l'impegno che ci ha messo.
avatar
ART-

Messaggi : 470
Data d'iscrizione : 08.09.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Establishment Usa vuole fare fuori Trump

Messaggio Da Condor il Dom Feb 26, 2017 11:58 pm

Vorrei poterti accontentare ma Trump non fa parte della "nobile" tribù di Sionne, di quelli che celebrano matrimoni consanguinei pur di non perdere l'autenticità genetica della stirpe.
avatar
Condor

Messaggi : 365
Data d'iscrizione : 28.09.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Establishment Usa vuole fare fuori Trump

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum