Castelli di carte

Andare in basso

Castelli di carte

Messaggio Da Athos il Sab Giu 18, 2016 8:20 am

Una carta appoggiata all'altra, questo sono i castelli di carte, dove il due di coppe e il quattro di spade sorreggono l'asso di denari e questo tiene su il cinque di bastoni - sperando che nessuno apra la porta all'improvviso, provocando uno spostamnto d'aria che equivarrebbe a un uragano.
E questo sono gli attuali partiti, che esistono ciascuno perché esiste l'altro.

Del Movimento 5stelle si sa: Virginia Raggi esiste a Roma perché il PD ha governato male.
Ma diciamo pure la verità: ascoltare, imparare a conoscere la Raggi fa tornare la voglia di votare PD, anche a chi ante litteram ne aveva  aborrito la genesi veltroniana, dopo aver sopportato il guazzabuglio ulivista della "ricchezza delle diversità".
Marchini e la Meloni sono rispettivamnte il due di denari e il due di bastoni che insieme con la Raggi tengono in piedi il PD, e fanno sembrare Giachetti un mix tra Che Guevara e Mitterand.
Nonostante tutto, e specialmente nonostante la presenza di Bel Ami Renzi, che è come la kryptonite.

Dell'eredità - genetica e operativa, ideale e intellettuale - della sinistra PCI/PSI è rimasto solo un debole alito in questo PD, che sta soprattutto tra quello che un tempo fu definito il suo "popolo intelligente", cioè un elettorato che sempre più faticosamente e disperatamente si aggrappa all'ottimismo della volontà - che somiglia più che altro a una decrescita infelice delle illusioni.
Ma anche quell'alito basta a tenere in piedi almeno l'idea - la sola idea - di ciò che dovrebbe essere la politica e ciò che dovrebbe essere un partito, di fronte a Grillo, alla Casaleggio & C., ai Salvini, ai Marchini, alle Meloni, alle Raggi, alle Polverini, e a tutti i miracolati del "chiesimo".

Tutta la mia solidarietà - per quello che vale - a Roberto Giachetti, stretto fra il populismo glamour di una furbetta in carriera, reduce dello studio Previti, da una parte, e la kryptonite del Bel Ami fiorentino dall'altra.
avatar
Athos

Messaggi : 132
Data d'iscrizione : 31.01.16

Torna in alto Andare in basso

Re: Castelli di carte

Messaggio Da Rossoverde il Sab Giu 18, 2016 6:16 pm

Tutta la mia solidarietà - per quello che vale - a Roberto Giachetti,


bene, continuate a digerire l'indigeribile, buon appetito ai romani per quel che conta.
avatar
Rossoverde

Messaggi : 418
Data d'iscrizione : 31.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Castelli di carte

Messaggio Da tessa il Dom Giu 19, 2016 12:49 am

Non riesco  a distinguere Giachetti da Orfini, l'ultimo uomo bello del PD è stato Rutelli, che è un bell'uomo. Chiedo ancora a Athos perchè la sig.ra Rutelli, Barbara Palombelli, appartenente a nobile famiglia romana di papi, non gli piaccia, e neanche come giornalista. Ciao
avatar
tessa

Messaggi : 751
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Castelli di carte

Messaggio Da Athos il Dom Giu 19, 2016 12:02 pm

tessa ha scritto:Non riesco  a distinguere Giachetti da Orfini, l'ultimo uomo bello del PD è stato Rutelli, che è un bell'uomo. Chiedo ancora a Athos perchè la sig.ra Rutelli, Barbara Palombelli, appartenente a nobile famiglia romana di papi, non gli piaccia, e neanche come giornalista. Ciao

Orfini porta la barbetta.

Non sono in grado di espreimere opinioni attendibili, né facilmente condivisibili da una donna, sulla bellezza maschile.
Cicciobello Rutelli mi è sempre sembrato un bambolotto, un manichino, e uno di quelli (come Alfano) che aggrotta le sopracciglia quando vuole apparire "pensoso".
E poi indossa cravatte argentate, come i ragazzini che fanno la prima comunione.

Palombelli, non so se abbia ascendenze papaline, ma è certamnte una pariolina gne-gne, pallosissima e moscia come un gelato squagliato, e fonte inesauribile di banalità.
Sposina perfettamente coerente del bambolotto.

La coppia radicalchic Rutelli-Palombelli è l'emblema da incorniciare di un centro-sinistra fallimentare, sia sul piano che si fa fatica a definire "politico", sia sul piano che si fa ancora più fatica a definire "culturale".
avatar
Athos

Messaggi : 132
Data d'iscrizione : 31.01.16

Torna in alto Andare in basso

Re: Castelli di carte

Messaggio Da Epoch il Lun Giu 20, 2016 7:59 am

Il PD, anzi, il prima PCI/PSI ha cominciato a cascare con il pre-Renzi, Craxi. Ero appena più di un poppante, ma dalle gag che ricordo di quella che funla trasmissione di Pippo Franco (Biberon), me lo ricordo molto simile all'attuale PdC.

Quindi chi è causa del suo male pianga se stesso.

Anche a torino. Piuttosto che votare Poker d'Ossi Fassino avrei votato anche io per Chiara Appendino, Casaleggio associati o no.
D'altronde uno che si vantava di "Avere una Banca", purtroppo non mi sembra da meno.
avatar
Epoch

Messaggi : 644
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

Re: Castelli di carte

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum