Tra l'algebra e la magia

Andare in basso

Tra l'algebra e la magia Empty Tra l'algebra e la magia

Messaggio Da Athos il Dom Feb 21, 2016 1:47 am


Athos

Messaggi : 146
Data d'iscrizione : 31.01.16

Torna in alto Andare in basso

Tra l'algebra e la magia Empty Re: Tra l'algebra e la magia

Messaggio Da Athos il Dom Feb 21, 2016 1:50 am



Vidi un teschio sopra ad una torre,
ero curioso e volli domandare.
Esso mi rispose con gran dolore:
“Morii senza il tocco delle campane”...
Se ne andarono, andarono i miei anni,
se ne andarono, andarono non so dove.
Ora che sono arrivato a ottant'anni,
il vivo chiama e il morto non risponde.
Preparatemi, preparatemi questo letto
che dai vermi sono mangiato tutto.
Se non lo sconto qua il mio peccato,
lo sconterò in quella vita, a sangue rotto.
C’è un giardino in mezzo al mare
tutto intessuto di aranci e fiori,
tutti gli uccelli ci vanno a cantare,
pure i pesci ci fanno l’amore.

Athos

Messaggi : 146
Data d'iscrizione : 31.01.16

Torna in alto Andare in basso

Tra l'algebra e la magia Empty Re: Tra l'algebra e la magia

Messaggio Da Athos il Dom Feb 21, 2016 2:03 am


Athos

Messaggi : 146
Data d'iscrizione : 31.01.16

Torna in alto Andare in basso

Tra l'algebra e la magia Empty Re: Tra l'algebra e la magia

Messaggio Da Athos il Dom Feb 21, 2016 2:19 am



None none none
nun’è ommo cu bace fore
na ca umo cu stece a casa
fore ce manna lu servitore.

None none none
nu mandare can un te vole
na c’aggiu mannatu ieu
aggiu perso le parole

Quando sona la taranta
è il mio sud che dal suo ghetto
sta sfidando tutto il mondo
col suo ritmo maledetto
sta sfidando anche l’inferno
il mio sud scomunicato
quando sona la taranta
quella musica è il peccato.

Quando sona la tammorra
è il mio sud che sta partendo
come parte Don Chisciotte
contro i mulini a vento
nella civiltà allo sbando
solo con la sua poesia
il mio sud ci sta provando
Davide contro Golìa.

Kollo lafarit fsahara
dor otkhawaf fia
mnin nasef anaja ala
darabouka lihdani abi.

Quando questo ritmo di contrabbando
mi fa andare controvento
per seguire fino in fondo
quella musica che io sento
è il mio cuore che sta volando
per andare all’appuntamento
con i diavoli del flamenco
con le streghe di Benevento
e quel ritmo di contrabbando
che somiglia a un sentimento
è il mio cuore che sta emigrando
verso tutti i Sud del mondo.

Twende twende kumuani
na mungalawa na mungalawa
twende twende kumuani
na kungalawa na kungalawa.

Quando sona la battente
è il mio Sud che sta suonando
contro l’indice d’ascolto
contro il telecomando
e quel suono che si sente
è il mio Sud che va lontano
clandestino e dissidente
fino al sound di Manu Chao,

Quando questo ritmo di contrabbando
mi fa andare controvento
per seguire fino in fondo
quella musica che io sento
è il mio cuore che sta volando
per andare all’appuntamento
con i diavoli del flamenco
con le streghe di Benevento
che nel ritmo di contrabbando
mi trascinano fino in fondo
nella strada del non ritorno
che mi porta dritto all’inferno.

Athos

Messaggi : 146
Data d'iscrizione : 31.01.16

Torna in alto Andare in basso

Tra l'algebra e la magia Empty Re: Tra l'algebra e la magia

Messaggio Da Athos il Sab Feb 27, 2016 7:52 am

Niente da aggiungere, volevo solamente togliere dall'evidenza dell?indice quel "petaloso" che in pochi giorni ha infestato il web.

Athos

Messaggi : 146
Data d'iscrizione : 31.01.16

Torna in alto Andare in basso

Tra l'algebra e la magia Empty Re: Tra l'algebra e la magia

Messaggio Da tessa il Sab Apr 02, 2016 1:47 am

Athos.

Vedo qui un 3D di Athos, nientedimeno del 26 febbraio, Pasqua è passata e anche pasquetta, c'è da aspettare la Pentecoste. Questo 3D mi era sfuggito perche' ha un titolo capzioso, diciamolo pure che Athos è fatto così, prendere o lasciare, non ti dà mai nulla su un vassoio d'argento.
Ho pensato , intanto , di citare Russell, il resto del temino lo svolgerò un altro giorno per la delizia degli adepti, e poi perchè è anche tardi.

Da Misticismo e logica di Bertrand Russel

Caitolo I.

La metafisica, ossia il tentativo di concepire il mondo intero per mezzo del pensiero, si è sviluppata, fin dal principio, dall'unione e dal conflitto di due impulsi umani diversissimi, l'uno che spinge gli esseri umani verso il misticismo, l'altro verso la scienza...
tessa
tessa

Messaggi : 1041
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Tra l'algebra e la magia Empty Re: Tra l'algebra e la magia

Messaggio Da Athos il Lun Apr 04, 2016 4:21 am

I vassoi d'argento, immagino che siano i messaggi in pvt, ai quali molti hanno ridotto la propria partecipazione ai forum, per manifestare i propri interessi letterari o poetici ad personam - nel caso, ad Tessam.

Avrai trovato "capzioso" anche il titolo di Russell, che per questo è rimasto a lungo confuso tra gli altri tuoi libri, in attesa che tu scoprissi la sua attinenza con quei quattro fatterelli avvenuti nel bacino del Mediterraneo e dintorni, in materia di scienza, filosofia, arti magiche, esoterismo, astrologia, poesia e letteratura, nell'happy hour di trenta secoli.

Comunque, cara Tessa, ti svelo un segreto, che è poi anche un trucco infallibile: quando vado in libreria, cerco i libri per autore, non per titoli - funziona anche nei forum, e perfino quando si fanno gli inviti per una cena, se si desidera stare tra amici ed evitare i rompiscatole.
Noi, ad Atene, facciamo così.

Athos

Messaggi : 146
Data d'iscrizione : 31.01.16

Torna in alto Andare in basso

Tra l'algebra e la magia Empty Re: Tra l'algebra e la magia

Messaggio Da tessa il Lun Apr 04, 2016 4:01 pm

Mio caro Athos,
mi sveglio all'alba e penso di fare rapida gita al mare, non andando io mai in spiaggia nei giorni di festa, perchè non trovo il parcheggio, e vedo qua un suo post in cui equipara i vassoi d'argento alla pvt e altre cose che, data la sua preparazione, mi sembrano un po' fuori luogo. Mi lasci pero' dire che è facile aggiungere materiale al fuoco, difficile è la sintesi , come si sa. Spesso, ho notato che eccelsi forumisti citano articoli di giornali completamente, senza porgerceli  previa breve sintesi, per cui ,per rispondere, dobbiamo leggere tutto l'articolo pure se non ci piace, o se ci è odioso l'autore. Certo qui c'è tutta la storia del Mediterraneo su cui discettare, da Paride e Elena, ma ahimè che dico, da prima prima, dalla storia dei popoli pelesgo-micenei, anzi da prima , facciamo dalla prima glaciazione, e che sara' mai qualche millennio, e tutto deve essere condensato in 2 paginette. E' facile scrivere 100 pagine ,vero? Difficile è sintetizzarle. Sa che sono per la brevitas cesariana, no? Quanto al libro di Russell, non era questo sommerso da altri,  ma è sempre stato tra i primi libri ad essere consultato nella mia libreria, ed è sempre stato piazzato davanti, tra gli altri piu' amati, quali, Cesare:La guerra gallica, Einstein : Pensieri degli anni difficili, Spinoza: Etica, Grammatica della lingua ebraica, Bruno:vita.
Ora pero' non ho tempo per continuare, mi aspettano per la spiaggia.
La saluto.


Ultima modifica di tessa il Mar Apr 05, 2016 1:39 am, modificato 2 volte
tessa
tessa

Messaggi : 1041
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Tra l'algebra e la magia Empty Re: Tra l'algebra e la magia

Messaggio Da Athos il Mar Apr 05, 2016 7:24 am

Interessante la rievocazione degli eccelsi forumisti che citano articolesse di giornali, senza sintetizzarle, senza selezionare e tagliare il superfluo, e spesso senza nemmno commentarle.
Non capisco però perché me lo vieni a dire a me, in questa occasione. Non colgo il nesso.
Nel 2014 ho partecipato per qualche mese a un forum ( di estrema sinistra politica) letteralmente schiacciato da sequenze interminabili di articoli su articoli, citati integralmente senza la minima elaborazione:  tentai di far presente l'assurdità di questo comportamnto, prima gentilmente, poi con maggiore decisione, e l'unco risultato fu che da quegli onorevoli "compgani" fui accusato o sospettato delle più ignobli nefandezze - di essere un troll, di essere uno stipendiato da Rutelli (?!!?), un infiltrato di Forza Italia, o uno del PD travestito, per non parlare poi del fatto che "scrivevo bene", già di per sé oltraggioso, che nelle parole velenose di un paio di adepti significava essere un "fanatico esibizionista malato di autocompiacimento".
Il tutto, per aver semplicemente detto e spiegato con infinita pazienza che non si può tenere un forum in piedi a forza di chilometriche citazioni di articoli di giornale.
Io in genere sostengo le mie idee in questo modo, quando mi sembra necessario: non ti ho mai visto, in questi anni di forum, fare altrettanto - non eri obbligata, naturalmente, ma mi sembra buffa cosa che adesso, senza un motivo visibile, tu venga a parlarmi di articoli e di sintesi.

In questo 3D non c'è la storia del Mediterraneo, proposta per una discettazione: ci sono solo tre canzoni.
Di questa storia millenaria ognuno può scegliere un frammento microscopico, per dire due cosette, così come sceglie una spiaggetta del Mediterraneo stesso per farsi un bagno.
Una sintesi e una selezione, per altro, che gli autori delle tre canzoni hanno già fatto, e che appunto propogono al loro pubblico.
Qualunque opera, pure Cappuccetto rosso, tratta di persone, cose o fenomeni che hanno una storia: ma non per questo si chiede necessariamnte una trattazione sull'origine delle foreste, o sulla fisiologia dei lupi, o sull'industria tessile che fabbrica cappuccetti colorati.
E per carità di patria mi astengo dal fare esempi tratti dall'archivio di questo forum, dove certo non ti sei fatta scandalizzare da "provocazioni" ben più ardite - in tema di pippone chilometriche - rispetto a queste tre sfortunate canzoncelle.

Athos

Messaggi : 146
Data d'iscrizione : 31.01.16

Torna in alto Andare in basso

Tra l'algebra e la magia Empty Re: Tra l'algebra e la magia

Messaggio Da tessa il Mar Apr 05, 2016 2:55 pm

Buon pomeriggio.

Caro Athos,
non sapevo ci fosse stata una riunione apposita contro questi forumisti che citano chilometrici articoli di giornali senza sintetizzarli , ora, spiegano, per lasciare intatto il pensiero dell'autore, ora, perchè, ammettono, non sanno volare così in alto.-Per la serie:la cornacchia che si fa bella con le penne del pavone.
Mio caro Athos, tu hai proposto queste 3 canzoncelle, che piacciono a te, ma non è detto che piacciano a tutti, diventano quindi quasi 3 articoli di giornali non sintetizzati. Io vivo a Roma, come te , ma non abbiamo qui in casa , e nemmeno con gli amici, mai parlato di taranta.Io avrei citato una canzone su Roma, anche Roma è sul Mediterraneo, no?diamine! a 30 km dal mare, qualche canzone di Venditti . Detto cio' il tema rimane irrisolto, qui nessuno è intervenuto perchè è difficile, eppure il forum ha bravi forumisti, io cerco di cimentarmi non perchè sia tra i piu' bravi, sono solo la piu' paziente. Ecco, il Mediterraneo, l'Impero di Roma, meta' delle terre allora conosciute, il tema verte sul misticismo e la logica. I professori del liceo ci pregavano di non scrivere piu' di tre colonnine, perchè nessuno aveva voglia di leggere a lungo i nostri strafalcioni.In un tema come questo, avrei voglia di cominciare da Hume, ma poi non finisco piu', bisogna essere concisi.
Ora mi chiamano, devo uscire, quando torno continuo, ok?
tessa
tessa

Messaggi : 1041
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Tra l'algebra e la magia Empty Re: Tra l'algebra e la magia

Messaggio Da Athos il Mar Apr 05, 2016 4:19 pm

tessa ha scritto:non sapevo ci fosse stata una riunione apposita contro questi forumisti che citano chilometrici articoli di giornali senza sintetizzarli , ora, spiegano, per lasciare intatto il pensiero dell'autore, ora, perchè, ammettono, non sanno volare così in alto.-Per la serie:la cornacchia che si fa bella con le penne del pavone.

Mio caro Athos, tu hai proposto queste 3 canzoncelle, che piacciono a te, ma non è detto che piacciano a tutti, diventano quindi quasi 3 articoli di giornali non sintetizzati. Io vivo a Roma, come te , ma non abbiamo qui in casa , e nemmeno con gli amici, mai parlato di taranta...qui nessuno è intervenuto perchè è difficile, eppure il forum ha bravi forumisti, io cerco di cimentarmi non perchè sia tra i piu' bravi, sono solo la piu' paziente.

Quale riunione?
Tu non sapevi, poichè si trattava di un forum nel quale non c'eri: un forum, non una riunione, e la discussione sul tema era pubblica.
Il tema - cioè la citazione integrale di lunghi articoli  - non è un caso specifico che riguardasse quel forum in particolare, ma un problema che investe ogni sito del web, con aspetti sia di merito, sia legali, e per questo viene trattato anche nel regolamento di ogni forum - come avviene, per altro, con il fenomeno dei troll, del turpiloquio e di altri comportamenti ritenuti discutibili.
Poiché tu avevi accennato, lamentandotene, a questo problema degli articoli, ti ho raccontato di quel forum, in cui tale abitudine era divenuta dilagante.
Proprio perché si tratta di un comportamnto generalizzato (anche quando non diventa dilagante, come in quel caso, succede spesso di vedere nei forum citazioni di quel genere) mi sono chiesto come mai io non ti abbia mai visto fare questo genere di obiezioni, mentre la fai qui, adesso, senza che ci siano chilometrici articoli citati, né alcunché di smisurato o di prevaricante.

Il resto del tuo post è divertente, lo prendo come una serie di battute scherzose.
Da incorniciare la tua definizione delle canzoni, come "articoli di giornale non sintetizzati", fantastica.
Tra l'algebra e la magia 1032650888
Pensi che anche un Venditti ci sarebbe stato bene? Può darsi, ecco un buon argomento per intervenire, aggiungendo una canzone di Antonello... magari debitamente sintetizzata, così impariamo come si fa - o almeno, imparo io come si fa, gli altri forumisti bravi lo sapranno già, sicuramente.

Sul perché il 3D non ha avuto un seguito, francamnte non mi sono posto il problema, anche perché il forum è pieno di 3D senza seguito.
Io non mi pongo mai il problema dell'audience, non sono Pippo Baudo.

Tuttavia, non è la prima volta che adombri la tua teoria, per cui un forum è da una parte un gioco, dall'altra una gara di bravura.
E' una tesi assolutamnte lecita, che tuttavia non mi trova d'accordo.
Tra l'altro, non c'è bisogno di essere bravi, per dire due cose su questo argomento, specialmente se viene introdotto per mezzo di musica popolare.
Evidentemnte è un problema di interessi personali: la marea di forumisti bravi del forum mi pare ristretta a una pacifica risacca settembrina, fatta da quattro, cinque persone quanti siamo (mi ci metto pure io tra i bravi, per non fare troppe sottocategorie), ognuno evidentemente con gusti musicali diversi.
O è un problema, per altri, di un uso attualmente diverso del forum, come tu potresti testimoniare in modo attendibile meglio di chiunque altro, credo.

Ti ringrazio, comunque, per la tua pazienza e poi, come vedi, qualcosa da dire si trova sempre.
 Tra l'algebra e la magia 3956000616Tra l'algebra e la magia 3626886528

Athos

Messaggi : 146
Data d'iscrizione : 31.01.16

Torna in alto Andare in basso

Tra l'algebra e la magia Empty Re: Tra l'algebra e la magia

Messaggio Da tessa il Mar Apr 05, 2016 8:02 pm

Mio caro Athos, col titolo che hai scelto, che da' adito a interpretazioni sterminate, dopo 2 mesi siamo ancora qua, a carissimo padre, giacchè ci stavi potevi fare un titolo sulla storia dell'universo tutto, e stavamo contenti.

Mi chiedi come si faccia a sintetizzare canzoni e musica, beh, io non so scrivere musica, ma si fa. Ad es, al primo anno, per non fare scocciare troppo il fanciullo con scale e solfeggio e deliziose sonatine di Clementi, propongono anche sonate "sintetizzate"( cioè semplificate e accorciate) di Litz, Beethoven, Rachmaninov, Mendelssohn, etc insomma dei riassuntini.Il guaio pauroso è che poi il bambino si abitui a questi riassuntini e quando deve suonare il vero Rachmaninov non voglia farlo, sembrandogli una cosa gia' vista, e cio' comporta strazio per i genitori, che incolpano la prof.ssa di Musica di averli abituati al tutto e subito.
Per avanzare in questo post serve pazienza certosina e forza erculea, tu sei molto piu' istintivo di me e non ti piacerebbe il mio svolgimento piu' razionale, per cui la notte porta consiglio e ci penserò domani.
Ciao


Ultima modifica di tessa il Mer Apr 06, 2016 3:50 am, modificato 2 volte
tessa
tessa

Messaggi : 1041
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Tra l'algebra e la magia Empty Re: Tra l'algebra e la magia

Messaggio Da Athos il Mar Apr 05, 2016 9:07 pm

Sì, va bene, mi arrendo, è peggio che rimettere il dentifricio dentro il tubetto.

Cosa vuoi che ti dica?
Devo spiegare che sintetizzare una canzone, fatta di testo e musica, è impossibile, oltre che ridicolo?

Forse devo dire che per "avanzare in questo post" serve solo un minimo di semplicità?
Questo post era per altro liscio e navigabile come il mare d'agosto, fatto di tre bellissime canzoni che capiscono pure i ragazzini di prima media, prima che diventasse intricato di obiezioni incomprensibili.

Athos

Messaggi : 146
Data d'iscrizione : 31.01.16

Torna in alto Andare in basso

Tra l'algebra e la magia Empty Re: Tra l'algebra e la magia

Messaggio Da tessa il Mar Apr 05, 2016 9:58 pm

Mio caro Athos,
no, qui di cose impossibili non ve ne sono. Ad es di Sogno d'amore di Litz esistono vari riassuntini per bambini di 4-5-6-7-8-9 anni, e se le mamme vogliono vederli come grandi pianisti , comprano loro il riassuntino di Sogno d'amore di Litz, ove l'editore toglie tutti i diesis e i bemolle, le note fuori le righe e il bambino impara in 2 giorni, ma il guaio è che suonera' sempre quello spartito e si rifiutera' di suonare il vero Litz.
Certo che esistono  anche riassunti di canzoni di Battisti, ad es mi capito' per le mani La canzone del sole, dimezzata , d'altronde non si ha neanche bisogno di andare a comprare un riassunto in un negozio, ma, conoscendo gli accordi e il testo, si suonano sempre quei quattro accordi e si scelgono le strofe piu' belle, certo che esistono i riassunti di sola musica o di canzoni.
Ma tu non puoi sostituirti al cervello delle persone, a me quelle canzoni non mi piacciono, preferirei partire da Hume, ma tu mi fai capire che Hume la' non c'entra niente, certo è sempre una sfacchinata per me, e poi tu mi dici che sono andata fuori tema, mica è consolante, cerca di capirmi. Perchè dove è nato Hume, in Guatemala?
Ciao
tessa
tessa

Messaggi : 1041
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Tra l'algebra e la magia Empty Re: Tra l'algebra e la magia

Messaggio Da Athos il Mar Apr 05, 2016 10:09 pm

Tra l'algebra e la magia 2643890145
Non c'è problema: per fortuna ti conoscono tutti qui nel forum, tutti buoni amici, e ti conosco bene anche io.
La nostra stima rimane immutata.

Athos

Messaggi : 146
Data d'iscrizione : 31.01.16

Torna in alto Andare in basso

Tra l'algebra e la magia Empty Re: Tra l'algebra e la magia

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum