Il leghista pistolero

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il leghista pistolero

Messaggio Da freg53 il Ven Ott 23, 2015 12:23 pm

C'è un leghista,parlamentare europeo,Gianluca Buonanno che riesce sempre ad attirare l'attenzione dei media con bravate sempre più violente.Nei giorni scorsi intervenendo a difesa del pensionato  che ha ucciso un albanese  aveva detto:"meglio cimiteri pieni di delinquenti che cittadini onesti in carcere" , successivamente aveva ipotizzato un "bonus pistola"  di 250  euro per i cittadini del  suo comune,Borghesia.Ma oggi Buonanno ha superato se stesso, nello studio di Sky Tg 24  per commentare la posizione del pensionato di Vaprio D'Adda  ha esibito una pistola, una pistola vera.Ci chiediamo un personaggio del genere ci può rappresentare in Europa?
avatar
freg53

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14
Località : acireale

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il leghista pistolero

Messaggio Da afam il Ven Ott 23, 2015 12:43 pm

Non può rappresentare "nessuno", ovvero "solo" sé stesso.

afam

Messaggi : 227
Data d'iscrizione : 28.08.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il leghista pistolero

Messaggio Da Epoch il Ven Ott 23, 2015 1:20 pm

Il motivo per cui non voglio avere pistole in casa o in mano, è proprio questo. Se hai una pistola la DEVI usare. Non ti serve come soprammobile, non funziona come deterrente. Quando hai una pistola puntata mettiti in testa che anche l'altra persona potrebbe averne una, quindi, tipo far west, vince chi spara per primo.

Con questo, comunque, devi essere anche consapevole che le pistole uccidono. Quindi se premi il grilletto è tua volontà uccidere.
Alla stessa stregua di chi si mette alla guida ubriaco o sotto "effetti speciali". Sono tutti e due omicidi volontari.
Poi possono esserci le attenuanti che nel caso di una persona che si introduce in modo fraudolento e che magari fa un gesto avventato che sembra voglia estrarre un'arma possono anche essere molto forti.
Quindi, io non capisco tutto questo scaldarsi... Ha ucciso, quindi è omicidio. Poi che questo reato possa essere derubricato/ridotto/cancellato lo decideranno i giudici a processo.




avatar
Epoch

Messaggi : 627
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il leghista pistolero

Messaggio Da freg53 il Ven Ott 23, 2015 8:42 pm

perfino Salvini, ha disapprovato il comportamento disinvolto del leghista Buonanno, meno male.
avatar
freg53

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14
Località : acireale

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il leghista pistolero

Messaggio Da Rossoverde il Ven Ott 23, 2015 9:07 pm

freg53 ha scritto:perfino Salvini, ha disapprovato il comportamento disinvolto del leghista Buonanno, meno male.
Meno male che c'è Salvini, altrimenti Buonanno chissà che avrebbe fatto...
avatar
Rossoverde

Messaggi : 417
Data d'iscrizione : 31.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il leghista pistolero

Messaggio Da Verci il Sab Ott 24, 2015 4:29 am

A pochi km da casa mia, nel basso vicentino, c'è il sindaco di Albettone, tale Joe Formaggio, che si è distinto per i suoi attacchi contro i nomadi impiantando cartelli nel territorio comunale riportanti la scritta "Divieto di sosta ai nomadi", subito fatti rimuovere dal Prefetto.



Non solo, questo individuo è diventato solerte sostenitore di Stacchio (il benzinaio che ha colpito un nomade che, assieme ad altri, aveva tentato di rapinare una gioielleria) e di Mattiello, quest'ultimo tentato omicida di due zingari andati a rubare ferraglie nella sua proprietà di Schio, nell'alto vicentino, e colpiti con numerose pistolettate quando, già gementi a terra per i precedenti colpi, erano ormai incapaci di costituire pericolo. Il tribunale ha condannato il tentato omicida a 5 anni di carcere e al risarcimento dei danni fisici.

Ebbene, Joe Formaggio ha fatto grancassa per mesi dei due eventi generando una sorta di psicosi giustizialista da cui ha cercato di trarre vantaggio partecipando a numerose trasmissioni televisive aventi, più che altro, fine di propaganda per le proprie future campagne elettorali.

In tempi in cui i reati imperversano, questa sorta di "Gentilini" al quadrato, difendendo il diritto di ammazzare con un colpo di pistola o di fucile alla testa chi entrasse a casa sua con l'intento di rubare, ha giocato sulle carenze lassiste di uno Stato che non riesce a fronteggiare l'invasione di criminali, soprattutto dell'est, nè tutelare il cittadino da furti sempre più numerosi. Ci sono ladruncoli condannati più volte senza che abbiano trascorso un solo giorno di galera. I criminali rumeni, come evidenzia questo articolo tratto dal "Giornale di Vicenza", sanno di godere di una sostanziale impunità, quando commettono reati nel nostro  Paese, diventato ormai il Paese di cuccagna per delinquenti di ogni tipo che ci si trasferiscono per soli intenti criminosi.

La non certezza della pena, nel Paese di Beccaria, sta ormai diventando una attrattiva pericolosa a cui questo governo e i precedenti non hanno saputo e non sanno nè vogliono porre rimedio. Dall'altra parte i cittadini preoccupati che, sobillati da populisti della peggior risma, cercano nella giustizia fai da te la soluzione agli aumenti spaventosi di reati contro il patrimonio e contro il cittadino.



La polizia romena: «I nostri criminali scappati in Italia».


«Da quando la Romania è entrata a far parte dell’Unione Europea molti criminali sono fuggiti dal nostro Paese per trasferirsi in Italia. Anche per questo motivo, negli ultimi due anni la collaborazione tra la polizia romena e quella italiana si è intensificata notevolmente». Parole del questore di Bucarest, Marius Voicu. Che a inizio settimana ha visitato la questura di Vicenza nell’ambito di uno scambio culturale e professionale organizzato dall’Ipa, l’International Police Association di Vicenza, l’associazione che raggruppa membri, in servizio o in pensione, di tutte le forze dell’ordine e dei vigili del fuoco. Accolto dal questore Gaetano Giampietro e dai dirigenti dei vari reparti, il capo della polizia di Bucarest, assieme al resto della delegazione romena, ha osservato le modalità operative della polizia vicentina per poi continuare il programma della giornata facendo tappa al Coespu.

LINK
avatar
Verci
Admin

Messaggi : 1015
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il leghista pistolero

Messaggio Da freg53 il Sab Ott 24, 2015 8:08 am

Una volta c'erano i professionisti dell'antimafia, ora ci sono i professionisti della paura.
avatar
freg53

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14
Località : acireale

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il leghista pistolero

Messaggio Da Rossoverde il Lun Nov 16, 2015 4:37 pm

freg53 ha scritto:Una volta c'erano i professionisti dell'antimafia, ora ci sono i professionisti della paura.
Adesso abbiamo anche l'Isis che fa paura, questi non hanno niente da perdere mettono in gioco la loro stessa vita per un aldilà che non c'è , francamente non so quanto questo fenomeno sia religioso o politico, certo che se fosse solo un fatto religioso sarebbe veramente aberrante, se invece avesse  implicazioni politiche forse qualche attenuante potrebbero pure averla.
avatar
Rossoverde

Messaggi : 417
Data d'iscrizione : 31.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il leghista pistolero

Messaggio Da Verci il Lun Nov 16, 2015 6:15 pm

Rossoverde ha scritto:
Adesso abbiamo anche l'Isis che fa paura, questi non hanno niente da perdere mettono in gioco la loro stessa vita per un aldilà che non c'è , francamente non so quanto questo fenomeno sia religioso o politico, certo che se fosse solo un fatto religioso sarebbe veramente aberrante, se invece avesse  implicazioni politiche forse qualche attenuante potrebbero pure averla.
Questo, a mio parere, è solo fanatismo religioso estremo. Politicamente, la strategia di tagliar teste, di metter bombe, di ammazzare le persone a mitragliate e a colpi di pistola alla testa o di usare bambini kamikaze, non può avere nessun risultato in termini di ritorno. E' il tentativo di affermare una supremazia religiosa ad ogni costo, senza i compromessi e le alternative proprie delle mediazioni politiche. Qui non c'è nulla da mediare. C'è solo da intervenire militarmente senza troppi riguardi. Almeno questa volta, a differenza di quanto fu fatto a suo tempo in Irak e in Libia, a ragion veduta.
avatar
Verci
Admin

Messaggi : 1015
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il leghista pistolero

Messaggio Da afam il Lun Nov 16, 2015 10:18 pm

Sono d'accordo con te, Verci!

afam

Messaggi : 227
Data d'iscrizione : 28.08.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il leghista pistolero

Messaggio Da Rossoverde il Gio Nov 26, 2015 6:49 pm

Questo, a mio parere, è solo fanatismo religioso estremo...forse, ma ne dubito fortemente, per me è piu una questione politica che religiosa, forse perchè sono un non credente e non credo in nessun dio,ragion per cui mi pare quasi impossibile. A mio parere è la spinta politica per una società nuova e possibile alternativa a quelle esistenti, scomparse del resto le ideologie di sx, non restano che queste. Del resto se fosse solo un fatto religioso, forse,  non si sarebbe espanso come si sta attualmente espandendo, quindi penso che la religione possa essere solo un mezzo per avere poi come risultato politico una società più equa. 
avatar
Rossoverde

Messaggi : 417
Data d'iscrizione : 31.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il leghista pistolero

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum