Se il petrolio costa meno il pianeta ci guadagna?

Andare in basso

Se il petrolio costa meno il pianeta ci guadagna?

Messaggio Da freg53 il Mar Ott 20, 2015 2:55 pm

Il crollo del prezzo del petrolio avrà conseguenze positive o negative sull'ambiente?Per anni gli ambientalisti hanno chiesto tasse e altri provvedimenti per fare aumentare il prezzo del greggio  e incoraggiare l'uso di fonti di energia pulita.Da Giugno del 2014 il prezzo del petrolio e più che dimezzato ,arrivando a meno di 50 dollari ( oggi 48,56) al barile di greggio Brent ,il riferimento mondiale del settore.E' probabile che il calo farà aumentare la quantità di petrolio bruciato , inoltre il calo scoraggerà gli investimenti  nelle fonti di energia alternativa.Ma c'è anche chi pensa  che il crollo del prezzo del petrolio potrebbe giovare all'ambiente ,scoraggiando la ricerca di altri giacimenti.Investire grandi risorse sembra un pessimo affare ,soprattutto perchè estrarre petrolio dall'Artico, o dalle piattaforme in mare ha costi esorbitanti.Cos'è meglio per l'ambiente? Prezzi alti o bassi? Nessuno è in grado di dirlo, il vertice sul clima del prossimo dicembre  sarà decisivo.Se venisse  siglato  un accordo per ridurre fortemente le emissioni di anidride  carbonica forse assisteremo ad un lento declino della nostra dipendenza dai combustibili fossili.
avatar
freg53

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14
Località : acireale

Torna in alto Andare in basso

Re: Se il petrolio costa meno il pianeta ci guadagna?

Messaggio Da Epoch il Mer Ott 21, 2015 8:00 am

Il prezzo del greggio si dimezza, ma il prezzo dei prodotti ricavati è calato molto poco...
Il consumatore finale non ci guadagna gran chè, chi ci guadagna sono le compagnie petrolifere, 7 Sorelle & C.
Per vincere con le tecnologie rinnovabili sul petrolio bisogna ancora trovare il modo di immagazzinare tutta quella grandissima energia che sta in un litro di benzina/gasolio/GPL/metano, in un pari volume di batteria elettrica. Grandissima energia che viene sprecata per più del 60% in calore letteralmente buttato via.
Se riuscissimo ad avere batterie che raggiungono queste prestazioni saremmo vicinissimi alla vittoria.
Per vincere bisogna poi riuscire a produrla quell'energia da immagazzinare e purtroppo torniamo al petrolio. Visto che il nucleare di fissione ha grossi effetti collaterali, che nessuno vuole, che si chiamano scorie.
Per il nucleare da fusione ci vorranno ancora almeno 20/30 anni. Forse io lo vedrò arrivare all'utilizzo pubblico, ma non ci spero troppo.
Un passaggio intermedio potrebbe essere il reattore da fusione proposto da Carlo Rubia (Rubbiatron), che potrebbe addirittura "bruciare" le scorie di altre centrali, ma c'è comunque da vincere la diffidenza di molte persone...

Fonti rinnovabili, come il solare, e con solare non voglio dire solo pannelli termici/elettrici, ma anche le maree e lo stesso vento, richiedono purtroppo grandi superfici per medie produzioni, non tutte le zone del pianeta possono sostenerle. La Geotermia potrebbe avere dei risvolti dannosi a lungo tempo, si tratta sempre di far circolare acqua nel sottosuolo, o comunque di fare tanti pozzi trivellando. Cosa potrà accadere a falde acquifere e fessure varie?

Quale potrà essere la tecnologia giusta?
Io penso che bisognerà usarle tutte e fare un sapiente mix di quello che più si adatta alle varie zone del pianeta, interconnettendo sempre di più le varie linee elettriche per la distribuzione.

Perché purtroppo l'energia elettrica non viaggia "wireless", e se hai paura di un singolo radar (migliaia di watt di fascio concentrato), o del limitatissimo campo elettromagnetico di un cavo di un elettrodotto, spiegatemi come puoi pensare di trasmettere miliardi di watt liberi in aria a 360°!! La fantomatica "Torre di Tesla", per quello che ne so, è un'invenzione di fantascenza e comunque se le onde elettromagnetiche sono dannose sarebbe letale.

Quindi bene o male Fonti energetiche/linee elettriche/batterie dovranno essere il futuro per poter rinunciare al petrolio dal punto di vista energetico.

C'è anche un altro aspetto del petrolio. Quello che riguarda i prodotti di sintesi: Lubrificanti, materie plastiche, ecc..
Questo è un altro mondo che sarà molto più complicato da sostituire. Perché è vero che sono riusciti a creare plastiche a partire dal mais e altre sostanze naturali, ma è anche vero che non coprono ancora tutti i settori delle plastiche che hanno origine dal petrolio. Settori immensi e molto disparati. Da temperature bassissime a temperature altissime. Plastiche a bassissimo attrito e basso consumo (p.e. anelli di tenuta di steli penumatici/oleodinamici) o con coefficenti di attrito più alto per una migliore presa (p.e. gli pneumatici), qui solo la chimica ed il riciclo di quello che c'è attualmente potrà aiutarci, ma la strada è ancora lunga.
avatar
Epoch

Messaggi : 680
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

Re: Se il petrolio costa meno il pianeta ci guadagna?

Messaggio Da ART- il Sab Ott 24, 2015 5:41 pm

freg53 ha scritto:Per anni gli ambientalisti hanno chiesto tasse e altri provvedimenti per fare aumentare il prezzo del greggio

Davvero una trovata geniale! Facciamo aumentare il prezzo, così saranno contenti i vari Putin e sauditi che imbarcheranno grazie a noi coglioni importatori un bel fiume di miliardi in più, buoni a sostenere i loro democratici e pacifici regimi e a tutelare l'ambiente, nonchè a spingere i paesi assetati di petrolio come i vampiri del sangue ad essere meno aggressivi per averne. Vedi ad esempio la Cina e tutto il casino che sta facendo per il possesso del mar cinese meridionale.
avatar
ART-

Messaggi : 470
Data d'iscrizione : 08.09.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Se il petrolio costa meno il pianeta ci guadagna?

Messaggio Da Verci il Dom Ott 25, 2015 2:24 pm

Sembra invece che l'Italia faccia una gran fatica ad utilizzare le proprie risorse petrolifere e metanifere dell'Adriatico. Nel frattempo la Croazia fa i suoi interessi.....


http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/05/19/petrolio-mentre-litalia-osserva-la-croazia-conquista-loro-nero-delladriatico/991625/
avatar
Verci
Admin

Messaggi : 1062
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Se il petrolio costa meno il pianeta ci guadagna?

Messaggio Da ART- il Dom Ott 25, 2015 4:42 pm

Il solito articolino approssimativo e contorto degno di un TABLOID come Il Fatto Quotidiano, in cui si cerca velatamente di far credere che la faina Croazia sia ormai lanciata senza freni e remore verso l'iper-sfruttamento dell'Adriatico, magari col plauso generale del popolo e nella strafottenza completa per l'ambiente. Il tutto naturalmente a scapito dell'innocente vicina Italia, la cenerentola autolesionista che rifiuta per scrupoli ecologici di far girare le sue trivelle nella cuccagna petrolifera, corredato da diversi praticolari.

Si omette di specificare cose importanti per capire la faccenda sul serio e nel complesso, non dal solito punto di vista parziale, ad esempio che la Croazia non è un blocco unico mono-pensiero e mono-azione ma anche lì ci sono discussioni a livello politico e pubblico sulla faccenda, che anche in Croazia gli ecologisti si danno da fare contro le trivellazioni e che la maggioranza dell'opinione pubblica è contraria alle stesse.
avatar
ART-

Messaggi : 470
Data d'iscrizione : 08.09.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Se il petrolio costa meno il pianeta ci guadagna?

Messaggio Da freg53 il Mar Ott 27, 2015 11:31 am

L'Arabia Saudita canta vittoria.L'ultima analisi di Bloomberg dimostra che la decisione di mantenere alta la produzione e conseguentemente basso il prezzo del petrolio abbia spazzato via le velleità americane di indipendenza energetica:dall'inizio dell'anno la produzione di Shale oil è crollata.Il prossimo 4 dicembre ,alla prossima riunione OPEC di Vienna , si confronteranno rialzisti e ribassisti,da una parte il Venuzuela, la Russia e altri paesi e dall'altra L'Arabia Saudita ,una bella lotta che non lascia presagire nulla di buono.
avatar
freg53

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14
Località : acireale

Torna in alto Andare in basso

Re: Se il petrolio costa meno il pianeta ci guadagna?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum