Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero

Andare in basso

Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero Empty Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero

Messaggio Da Verci il Sab Ott 11, 2014 11:44 am

Molti sindaci hanno riconosciuto e trascritto nei registri dei matrimoni civili del loro comune i matrimoni di coppie omosessuali, legittimamente celebrati negli Stati dell'UE che li ammettono. Il ministro Alfano, che evidentemente non ha di meglio da fare in questi tempi di grave crisi economica ed occupazionale, ha inviato ai prefetti una circolare in cui definisce il divieto di registrare tali matrimoni, prevedendo - fra l'altro - l'annullamento di quelli già registrati. Naturalmente vi è stata una vera e propria sollevazione dei sindaci interessati, ai quali ha fatto seguito una richiesta dei dati da parte dei prefetti.A tale richiesta, nel caso di Milano, si è naturalmente associata la chiesa cattolica.

Questo l'articolo odierno di "la Repubblica" sul sindaco Pisapia: 

Nozze gay, il prefetto chiede a Pisapia gli atti sulle  trascrizioni. Renzi: "Faremo una legge."

La richiesta della prefettura è arrivata all'indomani dell'annuncio da parte del sindaco. E dopo l'intervento di Alfano ("le norme italiane non lo consentono") interviene Renzi. Durissima nota della Curia

Il prefetto di Milano, Francesco Paolo Tronca, ha chiesto al Comune del capoluogo lombardo di conoscere tutti gli atti che riguardano la trascrizione dei sette matrimoni omosessuali celebrati all'estero ed effettuata dal sindaco Giuliano Pisapia. E la Curia ambrosiana attacca il sindaco chiedendo "impegno e tutela alle famiglie che generano figli e garantiscono il futuro alla nostra società".

Contro la decisione di Pisapia si è espresso anche il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, che proprio qualche giorno fa aveva invitato con una circolare i prefetti a vigilare su eventuali trascrizioni effettuate dai Comuni. "Io voglio fare applicare la legge e la legge italiana non consente matrimoni tra persone dello stesso sesso", ha detto Alfano. "I sindaci agiscono come ufficiali di governo: se fanno qualcosa non concernente la legge ho chiesto ai prefetti di annullare le trascrizioni. Il parlamento può, se lo ritiene, cambiare la legge. Quando ci sarà una nuova legge la faremo rispettare. Intanto cè questa". Al ministro Alfano ha risposto indirettamente il premier Matteo Renzi a margine della cerimonia di inaugurazione del nuovo stabilimento della Philip Morris a Bologna: "Faremo una legge. Che non è una battuta, è la verità".

E anche la Curia di Milano attacca senza mezzi termini il sindaco Pisapia. "Anche nel Comune di Milano, come in altre città italiane, è stata autorizzata la trascrizione di unioni sancite all'estero tra persone dello stesso sesso", si legge in una nota del Servizio per la famiglia della Diocesi. "Questo avviene in contrasto con la normativa vigente in Italia, generando un conflitto istituzionale tra organismi con competenze diverse. E' auspicabile che si possa ottenere presto una legislazione adeguata in materia di famiglia, che sappia tutelare i diritti di tutti e rispettare la natura delle cose". 

"Ai termini famiglia e matrimonio la definizione della realtà dell'unione stabile di un uomo e una donna aperta alla vita - continua la Curia - "Guardando alla realtà ambrosiana risalta come in questo tempo di crisi si aggrava sempre più la situazione economica delle famiglie, spesso in difficoltà nel far fronte anche ai beni essenziali. E' quanto mai necessario fare in modo che non si ponga in secondo piano l'attenzione e l'impegno verso la tutela di tutti i diritti, affinché a genitori, figli e nonni non manchino la casa, il cibo, le cure, l'educazione. Impegno e tutela dovuti in modo particolare alle famiglie che generano figli e garantiscono il futuro alla nostra società".

LINK
Verci
Verci
Admin

Messaggi : 1151
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero Empty Re: Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero

Messaggio Da tessa il Lun Ott 13, 2014 8:56 pm

Caro Verci, lo sai che sono cattolica però in questi ultimi giorni sono stata molto delusa dalla Chiesa. C'è appunto una gravissima crisi economica e la Chiesa, purtroppo, si è messa a parlare di "famiglie imperfette " e di "famiglie perfette". Di conseguenza se tutte le famiglie fossero perfette la Chiesa non avrebbe piu' niente da fare...Ma abbiamo capito su cosa poggia la classificazione:le famiglie imperfette sono

le coppie di fatto
le coppie gay-lesbo etc
i divorziati

A questo punto nell'altro settore restano le famiglie perfette( moglie, marito, bambini) con qualche adulterio, col solo problema dei contraccettivi ammessi o no, ovviamente nessuna concupiscenza nel matrimonio, quindi confessarsi se vi sono stati pensieri osceni...i, la Chiesa non vuole dare la comunione ai divorziati risposati, ma c'è un brano di Luca che contraddice l'indissolubilita' del matrimonio-ne parlerò un'altra volta-, insomma mi son trovata con i migliaia di morti in Africa per Ebola, con le stragi dell'Isis, con la recessione economica, le alluvioni , etc a sentire la Chiesa che parla di famiglie imperfette e perfette...da cattolica ne sono rimasta delusa, forse scrivero'  a Mons. Paglia per avere una risposta a questo comportamento insulso.
tessa
tessa

Messaggi : 1141
Data d'iscrizione : 30.07.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero Empty Re: Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero

Messaggio Da Verci il Mer Nov 26, 2014 9:25 pm

Nozze gay, su trascrizioni procura dà ragione a sindaco di Udine e 'bastona' Alfano


A seguito di un ricorso, i magistrati hanno stabilito che il prefetto non ha compiti abrogativi e la cancellazione in Italia dei matrimoni contratti all'estero "non appare conforme a legge". Circolare del Viminale "non è corretta". Arcigay chiede dimissioni ministro.

UDINE- Secondo la procura di Udine, il prefetto non ha compiti "sostanzialmente" abrogativi, né poteri di cancellazione del matrimonio gay contratto all'estero, e [/size] la circolare del ministro Angelino Alfano "non è corretta". Lo rende noto Arcigay Friuli, che aveva presentato ricorso contro la cancellazione della trascrizione fatta a Udine. La procura non ravvisa comunque nel comportamento prefettizio reati.

Un commissario ad acta incaricato dal prefetto del capoluogo friulano, Provvidenza Delfina Raimondo, aveva annullato il 29 ottobre scorso la trascrizione nel registro dello stato civile, effettuata dal Comune, del matrimonio tra Adele Palmeri, residente udinese, e Ingrid Owens, entrambe abitanti in Belgio. Arcigay Friuli si era quindi attivata con il proprio avvocato Francesco Furlan e con il pool Rete Lenford-Avvocatura per i diritti Lgbt, presentando denuncia alla procura.

Secondo la magistratura udinese, l'intervento di cancellazione "non appare conforme a legge: ne deriva che i ricorrenti - per questo profilo - sembra abbiano ragione". Per la procura "la legge conferisce al prefetto precisi poteri sui registri dello Stato civile ma non legittima nè ammette un ruolo così autoritario e di simile 'prevaricazione' del Prefetto, quale quello nel caso di specie. Per la legge italiana il [i]dominus
dello stato civile è e resta il sindaco, le cui prerogative possono essere corrette solo attraverso un procedimento giurisdizionale ad opera del giudice". E nemmeno applicabile a questo caso è l'appellarsi alla legge sulla trasparenza dei procedimenti amministrativi (la numero 241 del 1990).

Esclusa la rilevanza penale, comunque, la procura della Repubblica udinese conclude affermando di "sentire il dovere di esaminare l'intera vicenda ai sensi delle leggi vigenti portandola all'attenzione del tribunale". "Con l'esposto - dichiara  Maria Grazia Sangalli, presidente di rete Lenford - segnalavamo l'assoluta inesistenza di un potere in capo ai prefetti di annullare gli atti di trascrizione, e il fatto che con la circolare Alfano si stava determinando una indebita invasione delle prerogative dei giudici. La procura ha ritenuto infondata la notizia di reato, ma ha riconosciuto la fondatezza di tutte le ragioni in diritto da noi sostenute. Spetterà ora comunque al gip - conclude - di decidere in merito alla richiesta di archiviazione". Immediata la reazione dell'Arcigay: "Il pronunciamento è la sottolineatura di un gravissimo abuso di potere - dice il presidente Flavio Romani - come abbiamo sempre sostenuto, l'atto di imperio di Alfano e dei prefetti è illegittimo, fuorilegge. Alfano ha usato il suo ruolo e gli strumenti che quel ruolo gli mette a disposizione per fare esattamente il contrario e per perseguitare coppie di gay e lesbiche sulla base delle sue personalissime convinzioni. Un fatto di estrema gravità che deve portare" il ministro "a dimettersi immediatamente dal suo incarico di governo, sollecitato da un presidente del Consiglio",Matteo Renzi, "che vorremmo vedere almeno imbarazzato. Questo accadrebbe oggi in un Paese normale".

LINK
Verci
Verci
Admin

Messaggi : 1151
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero Empty Re: Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero

Messaggio Da ART- il Dom Gen 25, 2015 9:11 pm

Io mi chiedo cosa esistono a fare i matrimoni.
Sarà che sono asociale e single, quindi certe cose non le posso capire bene... ma una bella convivenza senza problemi fin-quando-si-resiste non sarebbe meglio?
Ci andiamo a complicare la vita con queste xxxxxxxxx quando sappiamo benissimo che nell'Homo Sapiens, come in tutti i primati, la tendenza evolutiva non è quella di formare coppie fisse a vita.
ART-
ART-

Messaggi : 532
Data d'iscrizione : 08.09.13

Torna in alto Andare in basso

Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero Empty Re: Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero

Messaggio Da tessa il Dom Gen 25, 2015 11:18 pm

Caro ART, per rispondere all tua domanda bisogna scomodare l'antropologia, la storia, la psicologia , la politica, la giurisprudenza, la religione e l'amore.

Man  mano che gli esseri umani accumulavano denaro, sentivano il bisogno di lasciarlo ai propri figli. Per essere certi della paternita' dovevano controllare la donna e si arrivo' cosi' al matrimonio che nacque per trasmettere il capitale ai propri figli. La donna veniva isolata, fecondata e partoriva, non vi era allora il test del DNA per accertare la paternità.
La donna greca, ad es stava al telaio e tesseva la tela, non partecipava mai ai banchetti cui erano invitate solo le etere.

Hai ragione, la natura dell'essere umano non è monoerotica ma polierotica, la monogamia è una forzatura e infatti gli uomini hanno sempre avuto molte occasioni per dimostare quanto valida sia la teoria del polierotismo.

La religione ha molta importanza nel regolare l'attivita' sessuale degli esseri umani, vi sono delle regole che Dio diede a Mose' sul Sinai che i credenti non possono ignorare.

Teniamo conto poi che la societa' è in fin dei conti basata su cellule costituite dalle famiglie.

Tutti questi bei discorsi crollano dinanzi ad un innamoramento travolgente in cui entrambi gli interessati vogliono legarsi indissolubilmente per tutta l'eternita', ecco cosi' che il matrimonio diventa solo una grande prova d'amore.
Ciao
tessa
tessa

Messaggi : 1141
Data d'iscrizione : 30.07.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero Empty Re: Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero

Messaggio Da ART- il Lun Gen 26, 2015 12:48 am

Anche se in realtà l'argomento m'interessa poco più di niente inseterò nella mia crociata anti-matrimonialista, così potremo litigare o almeno tentarci. Non dire che non ti voglio bene.

Per molti Dio a Mosè non consegnò nulla, semplicemente perchè non esiste: è soprattutto dal loro punto di vista che il ragionamento non fila. Ma più che questo, bisognerebbe stare un po' attenti a come agire dopo innamoramenti travolgenti e colpi di fulmine ad alto voltaggio: l'attrazione reciproca è bella cosa ma non dovrebbe spingere a fare mosse che possono poi rilevarsi azzardate.
E' vero, la società è basata sulla cellula familiare o comunque vi ha un ruolo importante, ma del resto non è necessario avere vincoli matrimoniali per formare una famiglia...
ART-
ART-

Messaggi : 532
Data d'iscrizione : 08.09.13

Torna in alto Andare in basso

Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero Empty Re: Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero

Messaggio Da tessa il Lun Gen 26, 2015 1:56 am

ART- ha scritto:Anche se in realtà l'argomento m'interessa poco più di niente inseterò nella mia crociata anti-matrimonialista, così potremo litigare o almeno tentarci. Non dire che non ti voglio bene.

Per molti Dio a Mosè non consegnò nulla, semplicemente perchè non esiste: è soprattutto dal loro punto di vista che il ragionamento non fila. Ma più che questo, bisognerebbe stare un po' attenti a come agire dopo innamoramenti travolgenti e colpi di fulmine ad alto voltaggio: l'attrazione reciproca è bella cosa ma non dovrebbe spingere a fare mosse che possono poi rilevarsi azzardate.
E' vero, la società è basata sulla cellula familiare o comunque vi ha un ruolo importante, ma del resto non è necessario avere vincoli matrimoniali per formare una famiglia...
Caro Art, guarda che Dio esiste, è assolutamente certo  e parlo' a Mose'e gli diede le leggi, scelse il popolo ebreo quale popolo santo tra tutti i popoli della Terra, questa è l'Antica Alleanza, tuttora valida.

 Quando tu incontrerai una ragazza bella, affascinante,colta, con le gambe lunghe 2 metri ti rimbambirai e la chiederai subito in sposa, la chiuderai nel gineceo, non la farai uscire, la sposerai e sarai gelosissimo.

A me è capitato di innamorarmi 2 volte di brutto e non capivo piu' niente, la suora che insegnava filosofia mi chiedeva cosa avessi in testa, ero distratta, poi all'universita' presi un' altra cotta tremenda, fu un innamoramento folle e eravamo a lezione di Clinica Medica, con queste aule ad anfiteatro e io era al primo banco ,non so perchè ci finisco al primo banco, e pensavo al mio lui, ero  distratta e gli infermieri portano un malato su una barella , piu' morto che vivo, e il professore di Clinica Medica che era il figlio di un altro professore di Clinica Medica che era stato allivo di Condorelli mi punta il dito e dice, Venga lei , ci dica da che è affetto il malato, ci parli della malattia e della terapia...povera me, allora gli dicoi, al costo di inimicarmelo, Ma il professore è lei, la lezione deve farla lei..., e lui :Oggi la fa lei, la vedo cosi' distratta...Allora mi alzo e mi avvicino al malato e tutti gli altri studenti mi osservano nascondendosi dietro la testa di quelli davanti, mi dico perche' mi sono seduta al primo banco, dipendeva dalla mia proverbiale pigrizia, ahivoglia a salire fino in alto, mi dico , Che avra' mai? quanto è vasta la Clinina Medica, accidenti a me perche' non ho fatto filosofia, quattro chiacchiere e finivo,.. allora Apollo mi viene in aiuto-sic servavit Apollo, scrive Orazio- perchè il malato mi dice che beveva, beveva, allora capisco che ha il diabete e cosi' va tutto liscio e la lezione sul diabete la faccio io.
L'amore pero' mi sconvolgeva la testa, ma essendo molto pigra, allora non mi sono sposata, mi sentivo male a sentir parlare di vestiti, sarte e poi quell'amore fini',... Mi è venuto sonno.
 Penso che mi sposero'presto, vincendo la mia proverbiale pigrizia, tra 2 mesi circa, avro' bisogno di una schiera di servitori perchè non so accendere un fornello...
Saro' tutta in Prada, ti piace o preferisci un altro stilista?
Ciao e buonanotte.

P.S. No, non lo amo, ma è molto ricco, io sono molto venale. Ciao, certo, ci sposeremo in chiesa
tessa
tessa

Messaggi : 1141
Data d'iscrizione : 30.07.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero Empty Re: Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero

Messaggio Da ART- il Lun Gen 26, 2015 6:39 pm

Lasciamo perdere Dio, io adoro Dio Denaro e sono un buon fedele devotissimo a questa divinità, ma concentriamoci sul discorso principale.

Auguro anch'io a me stesso di trovare la gnocca da favola che descrivi, anche se visto il mio livello di socialità la vedo abbastanza dura... ma perchè diavolo (si fa per dire) dovrebbe esserci questo automatismo fra morboso possesso di cotanto ben di Dio (Denaro) femminile e il matrimonio?
Matrimonio o non matrimonio la convivenza in coppia è in ogni caso una scelta consapevole e giocoforza libera: se il rapporto finisce per esaurirsi lo farà allo stesso modo in entrambi i casi.

P.S. Bene, l'importante è essere convinti. Ma non me ne intendo di moda, quindi per me va benissimo Prada Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero 2177776657 Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero 1429957962
ART-
ART-

Messaggi : 532
Data d'iscrizione : 08.09.13

Torna in alto Andare in basso

Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero Empty Re: Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero

Messaggio Da tessa il Lun Gen 26, 2015 7:48 pm

ART- ha scritto:Lasciamo perdere Dio, io adoro Dio Denaro e sono un buon fedele devotissimo a questa divinità, ma concentriamoci sul discorso principale.

Auguro anch'io a me stesso di trovare la gnocca da favola che descrivi, anche se visto il mio livello di socialità la vedo abbastanza dura... ma perchè diavolo (si fa per dire) dovrebbe esserci questo automatismo fra morboso possesso di cotanto ben di Dio (Denaro) femminile e il matrimonio?
Matrimonio o non matrimonio la convivenza in coppia è in ogni caso una scelta consapevole e giocoforza libera: se il rapporto finisce per esaurirsi lo farà allo stesso modo in entrambi i casi.

P.S. Bene, l'importante è essere convinti. Ma non me ne intendo di moda, quindi per me va benissimo Prada Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero 2177776657 Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero 1429957962
Caro Art, vedo che entrambi amiamo molto il dio-denaro, questa si' che è una scelta consapevole e duratura...
Ma dove ho scritto che l'amore deve scattare da parte di un uomo per una gnocca da favola? Potrebbe essere benissimo una racchia, a un certo punto scatta l'amore e sei finito, rincretinito e vuoi legarti indissolubilmente a questa donna, le compri anelli, bracciali, collane, legacci, stringhe, cinture e alla fine finisci davanti al prete e le prometti amore eterno , come scrisse Catullo in un Canto famoso da me qui già citato, Canto CIX:

 "Potremo cosi' mantenere per tutta la vita
questo sacro giuramento d'amore che non avrà mai fine".

Ovviamente quando nasce l'amore vero sono le persone interessate che decidono di legarsi indissolubilmente, se quest'amore non c'è  allora poco conta che si ricorra al matrimonio o meno.
Mi chiedi perchè l'amore vero è legato al desiderio di matrimonio , di legame, di eternita'.
Domanda difficile. Dovresti avere letto Shakespeare per comprendermi bene, soprattutto i sonetti. Quando si ama veramente le due persone cambiano, ognuna ha il cuore dell'altro, le loro promesse sono per sempre, valgono per l'eternita'.

Per quanto riguarda la nascita di un amore con tutta la chimica cerebrale che comporta, riprendero' l'argomento in  altri thread.

Allora abiti di Prada vanno bene, ok,
Ciao, bellissimo
tessa
tessa

Messaggi : 1141
Data d'iscrizione : 30.07.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero Empty Re: Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero

Messaggio Da ART- il Mar Gen 27, 2015 3:07 am

Che l'immenso Iddio Denaro possa perdonarti per certe affermazioni ai limiti del blasfemo che hai proferito, tipo:

tessa ha scritto:
Ma dove ho scritto che l'amore deve scattare da parte di un uomo per una gnocca da favola? Potrebbe essere benissimo una racchia,


Se mai dovesse capitare mai mi accoppierò con una racchia: sarà invece una splendida fanciulla ben proporzionata, dalla pelle liscia priva di difetti e un faccino fine fine che ricorda quello di una bambina, colta e simpatica.

tessa ha scritto:a un certo punto scatta l'amore e sei finito, rincretinito e vuoi legarti indissolubilmente a questa donna, le compri anelli, bracciali, collane, legacci, stringhe, cinture e alla fine finisci davanti al prete e le prometti amore eterno

Comprerò anelli, bracciali, collane, legacci, stringhe, cinture e armi da difesa personale, in modo che la mia amata non corra mai pericolo, scriverò per lei trattati di geopolitica europea in modo che nessuno possa prenderla per fessa e indottrinarla all'eurofobia, le farò conoscere reconditi luoghi che celano inaspettati tesori (ad esempio Gorizia)... ma Denaro mi possa levare domani lo Stipendio se m'inginocchierò mai davanti a un prete! Prometterò amore eterno, salvo inadempimenti per causa di forza maggiore, al massimo inginocchiato davanti al direttore della Banca d'Italia di Milano (la sede più vicina a casa mia).

tessa ha scritto:Ovviamente quando nasce l'amore vero sono le persone interessate che decidono di legarsi indissolubilmente, se quest'amore non c'è  allora poco conta che si ricorra al matrimonio o meno.

Purtroppo siamo d'accordo, la vedo dura arrivare al litigio.

tessa ha scritto:Mi chiedi perchè l'amore vero è legato al desiderio di matrimonio , di legame, di eternita'.
Domanda difficile. Dovresti avere letto Shakespeare per comprendermi bene, soprattutto i sonetti. Quando si ama veramente le due persone cambiano, ognuna ha il cuore dell'altro, le loro promesse sono per sempre, valgono per l'eternita'.

Qui mi trovi in difficoltà. Ti posso solo rispondere che per comprendermi bene dovresti aver letto Beaufre, Boyd e altri classici della strategia militare, la cui poesia è a volte davvero sublime.
L'eternità... è troppo tardi per pensarci, devo andare a dormire o almeno provarci.  

Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero 1853560706
ART-
ART-

Messaggi : 532
Data d'iscrizione : 08.09.13

Torna in alto Andare in basso

Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero Empty Re: Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero

Messaggio Da tessa il Mar Gen 27, 2015 1:11 pm

Caro ART, ora non posso risponderti bene e a lungo, ti dico solo che hai dimenticato la mitologia, è Cupido che scocca i dardi e Cupido è bendato quindi puo' colpire sia te e sia una racchia sproporzionata e non ci si puo' opporre, quindi se il dardo di Cupido ti colpisce non capirai piu' niente.
A dopo
Ciao
tessa
tessa

Messaggi : 1141
Data d'iscrizione : 30.07.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero Empty Re: Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero

Messaggio Da tessa il Mar Gen 27, 2015 4:47 pm

Caro ART, tu rasenti la blasfemia scrivendo dio-denaro maiuscolo, non si puo', anzi non potremmo ne' scrivere nè pronunciare il nome di Dio invano , ma se proprio dobbiamo scriverlo si deve scriverlo cosi' D*o .
Non si puo' pronunciare  e ne' scrivere.
Gli sposi cattolici poi non si inginocchiano davanti al prete, il prete è solo un testimone da parte della Chiesa e celebra la Messa. Nel sacramento cattolico del matrimonio i ministri sono gli sposi, s'inginocchiano perche' seguono la Messa.
Siccome si sapeva che i ministri del matrimonio cattolico fossero gli sposi le persone nel medioevo si sposavano da sole, promettendosi eterno amore-era esatto -ma non essendovi testimoni cio' provocava guai con l'eredita', quindi la Chiesa impose che vi fosse il prete quale testimone  da parte della Chiesa e altri testimoni.
Sembra che vorresti andarti a cercare questa fanciullina immacolata, col viso di porcellana e stupenda, nel bosco degli elfi, ove si vive in un mondo fiabesco , quel mondo cui tutti aspiriamo di appartenere.
Ciao
tessa
tessa

Messaggi : 1141
Data d'iscrizione : 30.07.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero Empty Re: Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero

Messaggio Da ART- il Gio Gen 29, 2015 3:52 am

tessa ha scritto:Caro ART, ora non posso risponderti bene e a lungo, ti dico solo che hai dimenticato la mitologia, è Cupido che scocca i dardi e Cupido è bendato quindi puo' colpire sia te e sia una racchia sproporzionata e non ci si puo' opporre, quindi se il dardo di Cupido ti colpisce non capirai piu' niente.

E' ora che questo Cupido si doti di apparati moderni per fare il suo mestiere!
Al posto dell'arco e le frecce un bel MANPADS (lanciamissili spalleggiabile) così può sparare anche bendato senza fare disastri 'sto troglodita.

tessa ha scritto:Caro ART, tu rasenti la blasfemia scrivendo dio-denaro maiuscolo, non si puo', anzi non potremmo ne' scrivere nè pronunciare il nome di Dio invano , ma se proprio dobbiamo scriverlo si deve scriverlo cosi' D*o .
Non si puo' pronunciare  e ne' scrivere.

De*aro è il mio D*o, sia sempre lodato.

tessa ha scritto:Gli sposi cattolici poi non si inginocchiano davanti al prete, il prete è solo un testimone da parte della Chiesa e celebra la Messa. Nel sacramento cattolico del matrimonio i ministri sono gli sposi, s'inginocchiano perche' seguono la Messa.
Siccome si sapeva che i ministri del matrimonio cattolico fossero gli sposi le persone nel medioevo si sposavano da sole, promettendosi eterno amore-era esatto -ma non essendovi testimoni cio' provocava guai con l'eredita', quindi la Chiesa impose che vi fosse il prete quale testimone  da parte della Chiesa e altri testimoni.

Intendevo solo che non mi sposerò mai perchè faccio fieramente parte delle Brigate Anti-matrimonialiste, che io stesso ho fondato. Aderite numerosi, ai primi 100 iscritti in omaggio una lavatrice a propulsione nucleare!

tessa ha scritto:Sembra che vorresti andarti a cercare questa fanciullina immacolata, col viso di porcellana e stupenda, nel bosco degli elfi, ove si vive in un mondo fiabesco , quel mondo cui tutti aspiriamo di appartenere.

In realtà ho visto diverse fanciulline immacolate del genere in passato (un paio delle quali mi sono rimaste indelebilmente impresse in mente nonostante gli anni passati dalla celestiale visione), ma non ho mai avuto occasione di approfondire i rapporti con loro perchè elfi, folletti, fate e altre bestiacce del genere me l'hanno impedito.
ART-
ART-

Messaggi : 532
Data d'iscrizione : 08.09.13

Torna in alto Andare in basso

Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero Empty Re: Riconoscimento delle coppie gay sposate all'estero

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum