Sofferenza del nervo mediano nel tunnel carpale

Andare in basso

Sofferenza del nervo mediano nel tunnel carpale

Messaggio Da tessa il Mar Mag 13, 2014 6:25 pm

Ho incontrato una signora sui 65 anni, oramai disperata per dolori continui all'arto superiore di destra, estesi dalla mano all'avambraccio e al braccio, con acroparestesie notturne ( cioe' all'estremita' dell'arto) consistenti in sensazioni penose di formicolio e poi ipoestesie ( diminuzione sensibilita') nella zona innervata dal nervo mediano :I, II, III dito e faccia radiale dell'anulare (zona palmare). Nei polpastrelli di II e III il formicolio e l'ipoestesia erano molto accentuati. Nonostante questa chiara sintomatologia di lesione del nervo mediano, nessuno era arrivato alla diagnosi molto semplice di "sofferenza del nervo mediano nel tunnel carpale" . E' questa una povera vedova senza figli, non ha piu' di 500 euro al mese, il medico curante le diede compresse per i reumatismi, poi quando la paziente disse " che non si sentiva piu' i polpastrelli" la prese per per pazza e la tratt0' con Lexotan gocce, un calmante ... In questa storia kafkiana entra anche il nipote della suddetta signora specializzato in chirurgia generale, che era convinto, anche lui, di avere una zia pazza. La signora ,essendo povera, non aveva consultato un ortopedico a pagamento, ne' il medico curante le aveva prescritto una visita ortopedica , reputandola inutile.
Arriviamo all'8 settembre, giorno della nascita dell Beata Vergine Maria , e in quel giorno ci riuniamo per pregare e in genere anche la signora col nipote vengono alle riunioni religiose. Da un po' di tempo non vedevo la signora e quel giorno appena  arriva  mi prende da parte dicendomi che doveva parlarmi, stando male. Il nipote ci segue in una stanza dell'appartamento che la padrona ci aveva dato. La signora è oramai distrutta, ha fatto laser, fiale, pomate, ionoforesi, fanghi e sta sempre male, il dolore non passa. Il nipote si piazza dietro la zia e mi fa segno che è matta, è matta. .. La poverina ha perso la sensibilita' solo nella mano, zona palmare, nel territorio del mediano, è chiaro che la sofferenza del nervo è a livello del tunnel carpale, allora dico al nipote che è un tunnel carpale e va operata subito. Il nipote mi guarda storto, io dico che si devono osservare i sintomi. La signora si è fatta operare subito e sta benissimo.

Il nervo mediano ( coopera col nervo ulnare nella flessione delle dita, il nervo radiale è un estensore) attraversa nel carpo  ( sta nella mano) uno stretto canale sui tendini dei flessori, al di sotto del legamento anulare del carpo. Questo spazio  puo' restringersi per svariati motivi, anche per artrosi o per lavori manuali, etc e la lesione del nervo causa una sintomatologia complessa che pone problemi diagnostici che si chiariscono con l'elettroneurografia, pero' stando attenti ai sintomi la diagnosi è semplice. La terapia consiste nella resezione del legamento anulare del carpo.
Conclusione della storia: il nipote della signora si è incazzato con me, ma perchè? boh?, e durante la Messa non mi da'  piu' la mano al segno della pace, e nè me la  tiene durante la recita del Padre Nostro e non mi parla piu'. Ecco qua, un amico perso, pazienza.
avatar
tessa

Messaggi : 751
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum