Unicamente un mio punto di vista.

Andare in basso

Unicamente un mio punto di vista. Empty Unicamente un mio punto di vista.

Messaggio Da Samael il Ven Apr 05, 2019 12:42 pm

Un senso per la "legge delle cose".

Non professo nessuna religione tradizionale, ma nonostante ciò, sono portato a negare che l'universo sia qualcosa di accidentale, senza uno scopo.

Sono giunto a credere, attraverso abbondanti letture sul tema, alcuni approfonditi studi e quindi sempre più fermamente, che l'universo fisico sia costituito con un'ingegnosità così sorprendente tale che mi riesce molto difficile poterlo considerare meramente come un fatto puro e semplice. Mi pare che ci debba essere un livello più profondo di spiegazione.

Se si desidera chiamare tale livello "Essere Supremo", "Dio" o "Hallah" è una questione di gusto e definizione. Sono inoltre giunto alla conclusione che la mente – ossia la nostra coscienza consapevole del mondo- non sia un carattere insensato e fortuito della natura, ma un aspetto assolutamente fondamentale della realtà.

Questo non vuol dire che noi siamo "il fine" per cui esiste l'universo. Lungi da ciò, credo, però, che noi esseri umani siamo una parte essenziale dell'organizzazione del mondo.

Credo, inoltre, che le origini dell'universo, il tempo, persino il senso della vita umana sulla terra, siano sempre più prerogativa dello studio , della scienza e della ricerca, questioni che invece tradizionalmente, appartenevano e ancora abbondantemente appartengono, alla sfera religiosa.
Samael
Samael

Messaggi : 363
Data d'iscrizione : 30.08.18
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

Unicamente un mio punto di vista. Empty Re: Unicamente un mio punto di vista.

Messaggio Da tessa il Lun Apr 08, 2019 2:23 am

Scusa, caro Samael, come fai a dire che tuttora cio' che attiene all'origine dell'universo appartiene ancora alla sfera religiosa? Il nostro universo ha 17, 3 mld di anni  e un'estensione di 13, 8 mld di anni luce. Si parla sempre più spesso di multiverso, si pensa esistano più universi paralleli e prima di questo Big-Bang si crede ve ne siano stati altri, insomma è una creazione infinita e continua, dove entra la sfera religiosa? So che il rumore di fondo dell'universo fu sentito per primo da un religioso, anche la magnitudine stellare fu classificata da un gesuita, ma oltre a ciò non so come i religiosi possano interpretare l'origine della vita.
Per il senso della vita vi sono altri fattori da considerare, filosofia, religioni e non polveri cosmiche e esplosioni nucleari continue nelle stelle.
tessa
tessa

Messaggi : 1048
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum