Scrivi la tua opinione nel rispetto del tuo interlocutore
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Alimenti dietetici. E' tempo di cambiare dieta per i credenti.

Andare in basso

Alimenti dietetici. E' tempo di cambiare dieta per i credenti. Empty Alimenti dietetici. E' tempo di cambiare dieta per i credenti.

Messaggio Da Decuius Gio Apr 29, 2021 10:06 am

Da Tesori delle Testimonianze (vol. III):

Cooranbong, New South Wales, 10 marzo 1900 La notte scorsa mi sono state mostrate varie cose. La preparazione e la vendita di alimenti dietetici richiedono un impegno e uno spirito di preghiera. {TT3 81.1}
In molti luoghi vi sono non poche persone alle quali il Signore insegnerà come preparare alimenti sani e gustosi, se esse saranno disposte a fare un saggio uso di questa conoscenza. Gli animali sono sempre più malati e fra non molto tanta gente, pur non essendo avventista del settimo giorno, scarterà l’alimentazione carnea. Perciò si debbono preparare dei cibi sani e nutrienti, affinché uomini e donne non abbiano più bisogno di mangiare la carne. {TT3 81.2}
In tutte le parti del mondo il Signore insegnerà a molti come si può combinare frutta, cereali e verdura in un’alimentazione che possa sopperire alle necessità dell’organismo ed evitare allo stesso tempo l’insorgere delle malattie. Coloro che non hanno mai visto al mercato delle ricette per la preparazione di cibi sani, potranno agire con intelligenza, sperimentando i prodotti del suolo e ricevere da Dio nuova luce circa l’uso di tali prodotti. Il Signore mostrerà loro come procedere. Colui che dà capacità e intelligenza al suo popolo in un luogo determinato, farà altrettanto con i suoi figli nelle altre regioni del nostro pianeta. Egli vuole che gli alimenti di ogni paese siano preparati in modo da essere usati nella maniera più adatta. Come Dio diede la manna celeste per nutrire i figli d’Israele, così Egli darà al suo popolo la capacità e l’intelligenza necessarie per utilizzare i prodotti locali nella preparazione di cibi intesi a sostituire la carne. Questi alimenti debbono essere preparati nei rispettivi paesi, perché il trasporto da un luogo all’altro potrebbe diventare tanto costoso da impedire il loro acquisto ai più poveri. Non è il caso di dover dipendere dall’America per il rifornimento di alimenti sani, da distribuire alle altre nazioni. E’ davvero difficile trattare dei cibi importati, senza subire delle perdite economiche. {TT3 81.3}
Dovremmo preparare dei cibi sani, semplici e poco costosi, perché molti dei nostri membri sono poveri e quindi bisogna procurare alimenti accessibili alla loro borsa. Fa parte del piano di Dio che ovunque, anche la gente più povera, possa comprare dei cibi sani e a buon mercato. In molte località dovrebbero essere organizzate delle industrie per la preparazione di questi alimenti. Quello che in un luogo costituisce una benedizione per l’opera, lo sarà anche là dove è meno facile procurarsi del denaro. {TT3 81.4}
Dio sta operando in favore del suo popolo e non vuole che esso sia sprovvisto di mezzi. Lo riconduce, perciò, a quella dieta che in origine Egli diede all’uomo, dieta che consiste in alimenti derivati da quanto Dio stesso ha fornito: frutta, legumi, cereali, noci, verdura e altri prodotti del suolo. {TT3 81.5}

Il Signore desidera che coloro che vivono in paesi dove la maggior parte dell’anno si raccoglie della frutta fresca, si rendano conto della benedizione che simile vantaggio comporta. Noi otterremo un maggiore beneficio, se utilizzeremo della frutta fresca, appena colta dalla pianta. {TT3 82.1}
Alcuni, dopo aver adottato una dieta vegetariana, ritornano all’alimentazione carnea. Questo è uno sbaglio e denota una mancanza di conoscenza circa il modo di procurarsi degli alimenti adatti a sostituire la carne. {TT3 82.2}

La produzione di alimenti dietetici non dovrebbe essere ceduta e né si dovrebbe permettere che altri se ne impossessino illegalmente. Questo tipo di produzione deve essere diretta da persone che si sforzano di consolidare e di fare progredire l’opera di Dio... {TT3 82.6}
Io ho un avvertimento per coloro che conoscono i segreti di fabbricazione degli speciali alimenti dietetici prodotti nelle nostre fabbriche. Essi non debbono sfruttare tale conoscenza a fini egoistici, non in modo da fare apparire l’opera sotto una falsa luce. Non devono rivelare a nessuno questa loro conoscenza. Le chiese ne tengano conto e ricordino a questi fratelli che agire altrimenti significa tradire la fiducia e provocare un danno all’opera stessa. {TT3 82.7}

Nell’alimentarci dovremmo esercitare una buona dose di buon senso. Se ci accorgiamo che un determinato alimento procura del malessere al nostro organismo, non occorre scrivere delle lettere che descrivano i sintomi del nostro malessere. Per conoscere la causa di questo inconveniente, occorre cambiare dieta oppure usare una minore quantità di tale alimento o anche provare nuove combinazioni di alimenti. In questo modo sperimenteremo quali effetti certe combinazioni producono nel nostro organismo. Da esseri umani dotati di intelligenza, studiamo individualmente i princìpi che abbiamo tratto dalla nostra esperienza, usando il buon senso, e di conseguenza decidiamo quali sono gli alimenti più adatti al nostro organismo. {TT3 83.4}
Gli alimenti che consumiamo dovrebbero essere adatti al nostro tipo di occupazione e al clima che caratterizza la nostra regione. Degli alimenti adatti a un clima potrebbero anche non adattarsi ad altri climi. {TT3 83.5}
Vi sono delle persone che trarrebbero maggiore giovamento, se ogni settimana digiunassero per uno o due giorni e se si sottoponessero a un controllo medico. Un giorno di digiuno la settimana gioverebbe al miglioramento delle loro condizioni di salute. {TT3 83.6}
Sono stata avvertita che dei cibi a base di noci sono spesso usati in modo irrazionale: vengono adoperate troppe noci. Vi sono, poi, differenti tipi di noci: alcune sono più convenienti di altre. Le mandorle sono da preferire alle noccioline; mentre queste, se usate in piccola quantità e insieme con altri tipi di “granaglie”, possono assicurare un alimento nutriente e facilmente digeribile. {TT3 83.7}

Le olive possono essere mangiate con buoni risultati a ogni pasto. I benefici che si pensa di ricavare dall’uso del burro possono essere ottenuti dalle olive adeguatamente preparate. Il loro olio attenua la stitichezza. Per chi è affetto da tubercolosi o ha lo stomaco irritato e infiammato, esse sono efficaci più di qualsiasi altra medicina. Circa poi il loro valore nutritivo, l’olio è di gran lunga superiore a qualsiasi altro grasso di origine animale. {TT3 84.1}
Sarebbe meglio che noi cucinassimo meno e mangiassimo una maggiore quantità di frutta allo stato naturale. Insegniamo alla gente a nutrirsi abbondantemente di uva, mele, pere, pesche e altra frutta. La frutta può essere anche preparata e conservata per l’inverno in recipienti di vetro, che sono da preferire a quelli di latta. {TT3 84.2}
Quanto all’alimentazione carnea, noi dovremmo educare la gente a eliminarla. L’uso della carne è contrario al migliore sviluppo delle facoltà fisiche, mentali e morali. {TT3 84.3}
Il mutamento delle abitudini alimentari deve essere progressivo. La gente deve imparare a preparare delle pietanze prive di latte e di burro. Si deve far presente che presto verrà il tempo nel quale non sarà più consigliabile usare le uova, il latte, la crema, il burro, a causa del crescente grado di malattia del bestiame. Tale aumento di malattia del bestiame coinciderà con l’aumento dell’iniquità degli uomini. Non è ormai più lontano il tempo in cui, a causa della malvagità di un’umanità decaduta, tutti gli animali soffriranno per i mali che si abbatteranno sul nostro pianeta. {TT3 84.4}
Inoltre, si deve far capire che il nutrimento dato da Dio ad Adamo, nel suo stato di innocenza, è il migliore nutrimento che l’uomo possa ancora assumere, mentre cerca di riacquistare quello stato iniziale. {TT3 84.5}

Mi pare ormai chiaro che il passaggio a una dieta vegetariana - meglio ancora vegana - sia un obbligo per tutti i credenti. Non volevo anticipare i tempi, ma è Dio che li “ha anticipati” a fine 1800. Come al solito, ma è giusto così.
Decuius
Decuius

Messaggi : 308
Data d'iscrizione : 16.07.19

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.