Scrivi la tua opinione nel rispetto del tuo interlocutore
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Interpretazione di parti del libro di Isaia.

Andare in basso

Interpretazione di parti del libro di Isaia. Empty Interpretazione di parti del libro di Isaia.

Messaggio Da Decuius Mar Gen 21, 2020 12:52 pm

Da “Dottrina e Alleanze” (113) (sezione completa):

1 Chi è il tronco d’Isai, di cui si parla nei versetti 1, 2, 3, 4 e 5 dell’undicesimo capitolo di Isaia?
2 In verità, così dice il Signore: - E’ Cristo. -
3 Che cosa è il ramo, di cui è parlato nel primo versetto dell’undicesimo capitolo di Isaia, che sarebbe uscito dal tronco di Isai?
4 Ecco, così dice il Signore: - E’ un servitore nelle mani di Cristo, che è in parte discendente di Isai e anche di Efraim, o della casa di Giuseppe, sul quale riposa un grande potere. -
5 Che cosa è la radice di Isai, di cui è parlato nel decimo versetto dell’undicesimo capitolo?
6 Ecco, così dice il Signore: - E’ un discendente tanto d’Isai quanto di Giuseppe, al quale appartiene di diritto il sacerdozio, come pure le chiavi del Regno, per servire da stendardo per il raduno del mio popolo negli ultimi giorni. -
7 Domande di Elias Higbee: - Che significa il comandamento che si trova nel primo versetto, cinquantaduesimo capitolo di Isaia, che dice: “Rivestiti della tua forza, o Sion!”, e a che popolo si riferiva Isaia? -
8 Si riferiva a coloro che Iddio avrebbe chiamato negli ultimi giorni e che avrebbero detenuto il potere del sacerdozio per ristabilire Sion e riscattare Israele; e “rivestirsi della sua forza” significa rivestirsi dell’autorità del sacerdozio, al quale essa, Sion, ha diritto per lignaggio, ed anche ritornare a quel potere che essa aveva perduto.
9 Che cosa dobbiamo intendere con la frase nel secondo versetto: “Sciogli le catene dal collo, o Sion.”?
10 Dobbiamo intendere che i resti dispersi sono esortati a ritornare al Signore, dal quale si sono distolti; e se lo fanno, la promessa del Signore è che egli parlerà loro o darà loro delle rivelazioni. Vedete i versetti 6, 7 e 8. Le catene del collo sono le maledizioni di Dio su di lei, o i resti d’Israele nel loro stato di dispersione fra i Gentili.
Decuius
Decuius

Messaggi : 311
Data d'iscrizione : 16.07.19

Torna in alto Andare in basso

Interpretazione di parti del libro di Isaia. Empty Re: Interpretazione di parti del libro di Isaia.

Messaggio Da taurus Gio Apr 16, 2020 5:32 pm

Decuius ha scritto:
Da “Dottrina e Alleanze” (113) (sezione completa):
1 Chi è il tronco d’Isai, di cui si parla nei versetti 1, 2, 3, 4 e 5 dell’undicesimo capitolo di Isaia?
 


Tratta il virgulto.. colui che diventera' l' Unto/il Consacrato _ da qui Meshai (e nella forma greca: Krystos) 

Ovviamente il passo di Isaia non poteva che riferirsi all' Unto, quello prospettato e sempre atteso, con trepidazione, dal popolo di esclusiva proprieta' dell' iddioBiblico ! 

Quindi Nulla a che fare con il "successivo" Meshia/Unto (in greco: Krystos) del successivo cristianesimo (almeno questa è la visione del rigido monoteismo ebraico) !

Ma andiamo con ordine.. 

Il capitolo 11 del Libro di Isaia riporta una metafora messianica della figura del  virgulto (per altri autori: Germoglio) _ di quel filone detto messianesimo sorto, nell' ambito del Profetismo, riguardante quei "mitici" personaggi in possesso della famosa "Davar" (tradotto: la parola divina), quella stessa che detti Profeti dovevano annunciare al popolo "eletto"! 

Come ben si sa i pilastri del profetismo poggiava su:
- La Davar (parola) + la Ruach (lo spirito ) + il Berit (Patto e/o Alleanza) - 

Tralasciando, per ora sia la Ruach che il Berit - eccoci alla Davar. In cosa consisteva ? 
Niente di piu' semplice: annunciare, osservare e Praticare la "sua" volonta' ! 

E cosa era mai detta volonta' divina ? 
- La Torah (o se si preferisce: il Pentateuco) - 
Le bibbie cristiane (derivanti dalla versione greca dei '70 _ hanno maldestramente tradotto come: Legge / quasi si fosse in ambito forense !
 
In verita' l' esatta traduzione è:
- Insegnamento /Istruzione per mezzo della RI-velazione divina ! 
Dunque la Torah contempla le norme, i Comandi, i precetti miranti alla "santificazione" _ perchè Santo è l' iddioBiblico ! 

In pratica una guida "morale" alfine di elevare (!) quel rozzo popolo a livello di perfezione _ e fungere altresi' come sublime modello di Tutte le genti della terra !

Ecco allora quei fatidici passi di Isaia _ ove il popolo Primogenito fungeva come:
- "Luce" delle genti (49.6) 
- "Faro" delle nazioni (42.6)  
-    

Dunque i Profeti _ altro non erano che gli Annunciatori della Davar: erano la bocca "divina" ! 
Da osservare (!) che Profeti NON vuol significare colui che PRE-vede scenari futuri / ma sempre e solo colui che divulga, annuncia, comunica la "sua" volonta'/Parola !

Che poi nel suo messaggio conteneva i possibili castighi (che si sono poi verificati) _ semmai detta Davar NON veniva osservata.. 
Ecco che avvenne la successiva "variante semantica del termine" _ appunto "profeta.. di sventura...eccc..eccc....  


Allora perche' mai cosi' "tanti" profeti _ si sono succeduti nel corso del plurisecolare ebraismo ? Semplicemente perchè, nell' uomo, e nello specifico nel credente israelita, proverbiale è la "dura cervice" (tradotto. il bipede con il passar del tempo NON si ricorda piu' degli impegni e solenni giuramenti fatti.. )
 
Per questo motivo l' iddioBiblico inviava quaggiu' i suoi:
- Eletti, i suoi Chiamati, i suoi Unti, i suoi Profeti !

Come detto, dal profetismo sorgera' una variante.. appunto il messianesimo (o messianismo) - che a sua volta si suol differenziarlo in:
- regale, sacerdotale e profetico.

L' artefice del primo è propio re Davide.. figlio appunto di questo Iesse.


temo di aver fatto una lenzuolata _ dunque Pausa
-
taurus
taurus

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 14.04.20

Torna in alto Andare in basso

Interpretazione di parti del libro di Isaia. Empty Re: Interpretazione di parti del libro di Isaia.

Messaggio Da taurus Gio Apr 16, 2020 5:36 pm

Decuius ha scritto:
Da “Dottrina e Alleanze” (113) (sezione completa):
1 Chi è il tronco d’Isai,  



Da dove sorgerebbe questo fatidico tronco di Iesse ?

Cosi' è per la versione CEI / mentre le versioni:
- A) catto-cristiana Pasquero-Castoldi -
- B) Luzzi (soc. di Ginevra)   
--  usano la variante: Isai

Ma a parte questo secondario dettaglio.. questo Iesse / padre del futuro re Davide DA dove salta fuori ?  

Il riferimento è l' ultima parte del 4 capitolo del Libro di Rut _ che riporta, nella sua sintesi, la geneaolgia del parentado di Giuda.. ovvero DA quel figlio Perez e a seguire.. tutti i discendenti fino al citato Iesse/Isai !
 
Ma Ma.. a sua volta DA dove sorge questo Perez ?

Dal capitolo 38 della Genesi _ si svela la penosa (!) storia di Giuda (il figlio di Lia + Giacobbe) colui che penso' bene di accasare i suoi 3 figli (avuti da una Cananea..):

- Er + Onan (!) + Sela..

La moglie scelta dal patriarca-padrone per i suoi figli è Tamar.. e che, per farla breve, rimase vedova dei primi 2 mariti !

Quanto a Onan _ come ben si sa, era colui che "emetteva Tutto per terra" / e da quel gesto fu coniato il termine Onanismo (tradotto: masturbazione) - grave atto e punito, con la  morte, dall' irriducibile iddioBiblico !

Ora essendo Sela ancora troppo giovane.. non poteva ottemperare la legge arcaica del levirato..ecc..eccc... e tutto venne rimandato a data futura.

Ma ecco il fattaccio (uno dei tanti che si riscontrano nel sacro Libro dei credenti monoteisti) -

Questa Tamar _ penso' bene di spogliarsi dei tetri abiti della vedovanza.. e penso' bene di esporsi alle pubbliche vie. 
Da quelle parti passava Giuda / che credendola una prostituta.. penso' bene di sfogare le sue voglie bestiali.

Non potendo onorare la prestazione il "furbo" Giuda penso' bene di promettere, solo  verbalmente, un capretto. Ma la scaltra Tamar (bisogna ammetterlo _ la donna ha qualcosa "in piu'" rispetto AL tonto Er Macho) si fece dare, come pegno, il suo bastone e sigillo..

Trascorso qualche mese al fubastro (almeno cosi' credeva di essere) patriarca Giuda fu riferito che la nuora Tamar era incinta. Il vanitoso Er Macho, furioso per l' infamante notizia, come un stolto caprone diede l' ordine di "bruciarla". 

Ma ecco l' amara sorpresa per quel vanaglorioso personaggio _ l' accorta Tamar gli mostro' il pegno (evidentemente Non onorato) ! 
A quel punto lo stolto discendente di Adam _ come un bambino che si fa la pipi' addosso _ dovette ammettere quanto, detta Tamar, sia stata molto piu' giusta e scaltra di lui !!

E comunque da questi figli di Tamar + Giuda (Zerach + Perez) sorgera' quel ceppo.. fino a Iesse e da questi a Davide ! 

Da Davide infatti iniziera' quel messianesimo/messianismo "Regale" _ a seguito di quel fatidico Natan (cap. 7) e rievocato nel Libro 1 Cronache (capitolo 17).  

      
Nel cristianesimo Invece si attua una variante "semantica" non solo del significato del personaggio (!) dell' Unto/Consacrato _ ma altresi' della sua funzione (redentrice e di salvezza).

Sono stati gli artefici-costruttori della costituenda religione che hanno interpretato i citati passi di Isaia come riferiti al "Loro" Messia _ ma questa è un' altra storia ! 

-
taurus
taurus

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 14.04.20

Torna in alto Andare in basso

Interpretazione di parti del libro di Isaia. Empty Re: Interpretazione di parti del libro di Isaia.

Messaggio Da tessa Gio Apr 16, 2020 10:01 pm

Egregio Taurus,

sono molto interessanti  i tuoi post su Isaia.

Volevo chiederti riguardio al Deuteroisaia.

e' stato scritto dallo stesso profeta del Protoisaia?

Come dobbiamo considerare il " Servo" nel Deuteroisaia,

1) Come il popolo d'Israeìe durante l'esilio  babilonese?

2) Come una figura rappresentativa del destino dei giusti salvati da Dio?

3) O é una prefigurazione della passione di Cristo?

Grazie per eventuale risposta.
tessa
tessa

Messaggi : 1183
Data d'iscrizione : 30.07.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Interpretazione di parti del libro di Isaia. Empty Re: Interpretazione di parti del libro di Isaia.

Messaggio Da taurus Ven Apr 17, 2020 5:16 pm

tessa ha scritto: 
Volevo chiederti riguardo al Deuteroisaia.
 



Cioooo _ premetto che sara' una Lenzuolata...



Isaia (il Proto) appartiene alla categoria dei profeti "scrittori" (ben diverso da quelli dell' azione).
E' considerato uno dei piu' importanti dell' ebraismo (e sai bene la distinzione tra:
- ebraismo e giudaismo / seppur per comodita' vengono usati come sinonimi).

Visse nel regno del nord (Israele) quello che cadra' sotto gli Assiri _ mentre quello del sud (Giuda) diventera' un satellite dell' impero.

Dopo l' invasione scompare dalla storia e _ secondo la tradizione _ sarebbe stato eliminato fisicamente da re Menasse (addirittura segato in due). 
Una storia, questa, vecchia come il mondo / ovunque e in ogni tempo chi osa contrastare/criticare il Potere.. vien messo a Tacere per sempre ! 

Gia' i rabbini del XII secolo mettevano in dubbio che Tutto il Libro fosse opera dello stesso autore.. 
La conferma verra' nel XVIII secolo.. (ti avevo citato quel fatidico Jesu Forschung _ ovvero l' analisi/ricerca - Critica - di Tutta la Scrittura. Il vento nuovo illuminista metteva Tutto in discussione e ovviamente la sua religione dominante: il cristianesimo) -
 
L' artefice di questo gigantesco processo (unico nella storia delle religioni _ cosi' per il dissidente teologo Hans Kueng.. poichè osava mettere in discussione il suo stesso soggetto adorante /l' iddioTrinitario) è stato l' impavido Samuel Reimarus che, per sua fortuna, viveva nella "lontana" Amburgo !


Ora detto Libro è cosi' distinto:
- il Proto-Isaia (capitoli 1-39),
- il Deutero-Isaia (capitoli 40-55),
- il Trito-isaia (capitoli 56-66) - - 


Come ben sai il cristianesimo (almeno gli artefici della costituenda relgione) attinse molto da Isaia / seppur RI-visitando, RI-elaborando i vari passi e "Adattandoli" alla nuova realta'. / vedi la spinosa questione della "vergine-fanciulla" _  e i fiumi d' inchiostro sull' argomento...ecc.eccc...

Faccio notare che proprio il Deutero sara' Fondamentale per il monoteismo !

Questo autore (insieme a Geremia) fungera' come supporto alla riforma religiosa di re Giosia / e da questi verra' cosi' Imposto (!) l' assoluto monoteismo. 

Nessun' altra religione era piu' permessa" nella sacra terra di Isarele. 
E' quello che vien definito, con quella poetica espressione, monoteismo Trionfante !

Seguira' infatti il duo Neemia-Esdra che RI-visitera' Tutte le scritture ove vien fatto emergere come l' iddioIsraelita è: 
- il solo, l' unico, il "vero" _ nessuno gli è pari !

Da qui la nuova formulazione del (Riscritto) Deuteronomio:
- veroIddio (e/o iddioVivente) Deut. 5.26 - -  e a seguire
- Giosuè 3.10 - Osea 2.1 - Gerem. 10.10 - Dan. 6.27 - 2 Cron. 3.3 + 15.3 - salmo 42.3....


Nel Deutero il piu' significato passo è 42.8:
- IO sono l' iddioSignore, questo E' il MIO nome e NON cedero' la Mia gloria ad altri !!

(ripetuto in 48.11) - e che altro non sono che la ripetizione del primo del Decalogo..  

A questo punto dovrebbe sorgere una domanda _ MA che molti Non si pongono.. poichè leggono i testi "come" una narrazione degli eventi _ senza alcuna Riflessione (cosi' almeno per Calimani (Gesu' ebreo _ Rusconi) / ovvero la causa-effetto ! 

Perchè il popolo "scelto-eletto" si trovava in quella penosa situazione ? 

Detto effetto lo si deva alla causa: l' Infedelta' !!

Quel mitico Patto stipulato con i famosi patriarchi del tempo antico _ e che per l' iddioBiblico era "perenne" (!) Non cosi' per il peloso bipede ! 

Quindi la deportazione altro non è che il tremendo castigo (conseguenza _ effetto)  inflitto all' infedele popolo, quello che si dimostrava non solo Ingrato (per la Liberazione dalla schiavitu' egiziana) ma alla perdurante dura cervice _ ovvero testardo e cocciuto nel Non rispettare l' Alleanza !

Da qui l' Invio quaggiu' dei portatori della Davar (post di ieri) - ovvero la figura dei profeti.

Ruolo dell' anonimo/Deutero è dunque quello di rammentare al popolo dei suoi gravissimi errori MA anche di infondere la Speranza del benevolo perdono divino.. al popolo semmai si pentira' con cuore sincero !


Ora questo Deutero partecipa alla Nuova realta' storica e lancia cosi' il suo (ispirato) messaggio.
L' esilio è luogo di "purificazione" (ti ricordi Tessa.. di Esodo / quel vagare per 40 anni nel deserto?) - ecco questa è una foto-copia di quanto detto popolo ha GIA' sperimentato (e purtroppo scordato !).

La metafora del "servo" di Yahwè (ovviamente nella visione prettamente "ebraica" !) è dunque una  (nuova) interpretazione della missione che dovra' avere il popolo (!) israelita, quella di far conoscere a Tutte le genti lesistenza dell' iddioBiblico ! 

Ordunque praticando la volonta' divina (tradotto: la Torah) il popolo non solo si "santificava" (raggiungimento della perfezione) MA altresi' doveva fungere come IL Modello per tutti i popoli della Terra ! 
- per questo leggerai: Faro delle genti/Luce delle nazioni ! 
Quindi - detto popolo - dovra' essere la "guida" dell' umanita' tutta ! 

Come puoi vedere - è una diversa interpretazione della tradizionale figura dell' Unto/Consacrato/Meshia.. quello che veniva prospettato come il Liberatore (!) del popolo oppresso (quindi un singolo-Individuo).

Questo fulgido Condottiero infatti sbaragliava gli eserciti.. cosi' come evocavano gli autori dei Giudici / con quell' espressione:
- il Signore suscito' un Liberatore (Giud. 3.9 _ Otniel - 3.15 _ Eud)
- il Signore è Con te ( Giud. 6.12 _ Gedeone) ...eccc..eccc....eccc....

Seppur ancora nel tempo dei Giudici non esisteva il filone del messianesimo _ ma da questa Tradizione verra' conservato l' idea del "Liberatore invincibile"..eccc..eccc.... 


Ed ecco a quel "servo" _ cosa voleva mai significare ? 

Generalmente il servo "ascolta" (il suo padrone _ in questo caso l' iddioBiblico) e attua quello che ha inteso da lui.. attivandosi per soddisfare i desideri del suo Padrone.

Quindi questa posizione del "servo", per l' autore-Deutero, è un RI-facimento dei PRE-esistenti passi..

- 1) Abramo, l' amico dell' Abba' _ (Gen. 26.24 / è per amore di Abramo MIO SERVO l' iddiobenedi' Isacco..)

- 2) Mosè - Es. 14.31 / Israele (ovvero il popolo) vide la potenza della mano tramite la 
quale agi' l' Iddio... e credette In Lui e nel Suo SERVO - 

- 3) Mosè - Num. 12.7 / .. non cosi' per il Mio SERVO Mosè, l' uomo di fiducia della MIA casa (tradotto: il mio Popolo) - 

- 4) re Davide - 2 Sam. 3.18 /.. mettetevi a lavorare perchè l' Iddio cosi' confermo' a Davide Mio SERVO.... 


Da qui quei celebri 4 (quattro) canti del servo:
- Isaia 42.1/4  - 49.1/6  - 50.4/0  - 52.13 + 53.12 

che identificava Nel "Popolo" (!!) israelita colui che soffre, sopporta e subisce le umiliazioni - cosi' come l' eloquente passo:
- Isaia 49.3 - MIO SERVO sei tu Israele, Sul quale manifestero' la Mia gloria ! 

Pertanto - Servo - è dunque il Popolo e rappresenta il modello riguardante il rapporto:
- a ) l' Iddio e il suo popolo - 
- b ) l' Iddio e il singolo credente 


Ecco allora che il Deutero doveva infondere, all' oppresso e sfiduciato popolo,  la prospettiva non solo del Perdono divino ma altresi' della Speranza che il (loro) compassionevole Iddio manterra' Con la sua proverbiale Benevolenza e Protezione - sempre SE il popolo manterra' la fedelta' al Patto !


Quanto al Trito-Isaia (capitoli 56-66) pre-annunciano il (futuro) filone apocalittico _ quello che verra' poi sviluppato dal Deutero-Daniele (!) - - 


Ora quell' interpretazione prettamente giudaica - venne completamente Stravolta dai successivi "esegeti" cristiani.
 
_ quel "servo" verra' ad identificare il nuovo soggetto adorante: 
Il Messia/Cristo Pneumatico _ il divinfiglio a quale verranno attribuiti tutti gli altri altisonanti titoli:
- come: Redentore, Pastore, Sommo sacerdote, Giudice, Salvatore..eccc..eccc....         
                
        

fonte:
- Bibbia Pasquero-Castoldi
- A. Bonora _ Isaia / Isarele servo di Dio - popolo Liberato (editor Queriniana)
- Hans Kueng _ Ebraismo Rizzoli
- Will Durant _ Civilta' giudaica - editor AFenice

-
taurus
taurus

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 14.04.20

Torna in alto Andare in basso

Interpretazione di parti del libro di Isaia. Empty Re: Interpretazione di parti del libro di Isaia.

Messaggio Da tessa Ven Apr 17, 2020 7:55 pm

Egregio Taurus,

di fronte alle tue lenzuolate sono sempre in difficoltà, ma ti leggo con

piacere. Certo che se l'autore del

Proto

Deutero

Trito-Isaia fosse unico avrebbe dovuto avere almeno 400 anni, cosa non im

possibile dove Adamo morì a 900 anni e Abramo pure.

So che vi sono stati molti studi per capire se un solo personaggio avesse

scritto  i tre libri, manco si fosse trattata della Questione omerica.

Tu mi dici spesso che io ho studiato in un collegio cattolico, sì, ma tornavo

a casa a dormire e a mangiare e a studiare, anche se, alcuni esterni, che

venivano da paesi lontani, dormivano la'.

Ricordo che nel IV ginnasio, e avevo 13 anni, una monaca ci fece aprire la

Bibbia e leggere i quattro famosi canti del servo, e io mi commossi pure, ci

disse che dinanzi a una profezia così perfettamente avveratasi, come

poteva il popolo eletto ancora rinnegare Cristo Gesù? E proprio in quei tempi

lessi un articolo su Famiglia Cristiana di una signora di 80anni che per la

prima volta aveva scoperto i canti del servo, e anche lei si diceva

commossa, perché da tanta evidenza non si poteva che credere nel Gesù

-Messia. Esterrefatta mi rivolsi a mio padre ( cui non interessava un bel

nulla) e chiesi lumi, mi rispose che su Kant poteva illuminarmi ma su queste

faccende di chiesa e di Messia no. Credessi a ciò che dicevano le monache,

mi dovevo solo iscrivere all'università.

Quindi rimasi con questa grave lacuna, su chi avesse scritto i tre libri, chi

fosse il servo, e se fosse una prefigurazione messianica.

Adesso tu mi hai ben spiegato che il servo é il popolo di Israele.

Io sapevo anche che nella Bibbia c'è il concetto che Dio é lo sposo di tutta

l'umanità, é vero ciò? Non vorrei abusare della tua pazienza.

Grazie

tessa.
tessa
tessa

Messaggi : 1183
Data d'iscrizione : 30.07.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Interpretazione di parti del libro di Isaia. Empty Re: Interpretazione di parti del libro di Isaia.

Messaggio Da taurus Sab Apr 18, 2020 3:36 pm

tessa ha scritto: come poteva il popolo eletto ancora rinnegare Cristo Gesù? E proprio in quei tempi

lessi un articolo su Famiglia Cristiana di una signora di 80anni che per la

prima volta aveva scoperto i canti del servo, e anche lei si diceva

commossa, perché da tanta evidenza non si poteva che credere nel Gesù

-Messia. 


Bisognerebbe immedesimarsi nel mondo giudaico.

Vedi "Tessa".. per un credente cristiano è incomprensibile che proprio i correligionari del Gesu' storico sia stato rifiutato come "entita' consustanziale del divinCreatore. 

Cosi' come per gli ebrei è inconcepibile che dei credenti possano porre la loro fede.. In un mortale "divinizzato" (dai suoi devoti !) addirittura da poter oscurare (!) la Regalita' e (l' esclusiva) Signoria del "loro" Unico/Solo e veroIddio.


E ritorniamo allora a quello Jesu-Forschung / la ricerca "storica" _ che permette di seguire _ passo a passo.. l' evoluzione che ha portato la setta gesuana (rigidamente monoteista) A quella (futura) religione / appunto il cristianesimo.. con quell' imponente impalcatura dogmatica che conosciamo.

Ben scriveva il defunto card. Martini (che come ben sai _ non era poi cosi' tanto amato dalla curia..) quanto sia necessario conoscere "il giudaismo di Gesu'" per comprenderne l' essenza. Quasi un' eresia !

Ma anche tralasciando lo Jesu-Forschung _ basterebbe anche leggere i vari autori "obiettivi" che descrivono la storia _ la Cronologia _ i primi passi.. di quella primitiva comunita' / ovvero il periodo del primitivo cristianesimo, del dissidio tra le diverse anime e soprattutto l' avvento di Saulo-Tarso.. colui che, con le sue idee, rischiava di frantumare la giovanissima comunita' _ tanto si dovette convocare un "concilio" per appianare le (gia' !) profonde divergenze !! 
 
Noterai altresi' come l' autore di Atti abbia "edulcorato" gli eventi.. facendo credere invece come, nella comunita' retta Giacomo Il Giusto (la carismatica Chiesa di Gerusalemme) si respirasse un' atmosfera di piena concordia e letizia !?! 

Gli studiosi (obiettivi) lo escludono / del resto leggi tu stessa le lettere di Saulo e confrontale con quelle 2 di Giacomo _ 
Noterai quanto profonda fosse la questione riguardo la (Sola) fede e/o attigue opere della Torah (Legge - per la versione greca). Un principio questo non da poco.      


Ti elenco qualche autore:

- Filoramo/Menozzi _ Storia del cristianesmo / Laterza    
- Henri Charles Puech _ Storia del cristianesimo / Mondadori 
- Hans Kueng _ Ebraismo - passato, presente e futuro / Rizzoli
- Marcus Borg/N. Wrihgt - Quale Gesu' ? / Claudiana  


Ovvio il nostro è uno scambio di opinioni _ e nulla piu'.  

-
taurus
taurus

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 14.04.20

Torna in alto Andare in basso

Interpretazione di parti del libro di Isaia. Empty Re: Interpretazione di parti del libro di Isaia.

Messaggio Da taurus Sab Apr 18, 2020 4:49 pm

tessa ha scritto:Io sapevo anche che nella Bibbia c'è il concetto che Dio é lo sposo di tutta

l'umanità, é vero ciò ?  



Allora DA dove proviene questa metafora della metafora del rapporto coniugale ? 

Il Primo che lo prospetta è il profta Osea.

La sua disastrosa situazione familiare, il suo dramma personale.. verra' "trasferito" come simbolo dell' infedelta' dei suoi correligionari nei confronti dell' iddioBiblico.

Infatti Osea sposo' una donna.. che purtroppo era alquanto desiderosa di "altre esperienze" e che causarono il fallimento del suo matrimonio.. e conseguente rottura del rapporto. 

Purtuttavia Osea era follemente innamorato della sua mogliettina e sempre (!) disposto al perdono Pur di RI-averla al suo fianco.
Da questa sua storia egli penso' bene di raffigurare lo stesso vincolo TRA:

- l' iddioBiblico (il divinSposo / il divinGeloso _ che mai e poi mai manchera' alla Promessa data cosi' come è sempre "paziente" e pronto al perdono,

- (Tutto) il popolo israelita (l' infedele mogliettina _ dalla dure cervice).

Infatti nel corso del plurisecolare ebraismo _ varie volte l' infedele Israele non esitava a "servire" altri Amanti (tradotto: l' Inosservanza della volonta' divina _ preferendo di gran lunga le cose del mondo) - e ovviamente il divinGeloso Non poteva permettere tali Tradimenti.

Da qui i pesanti castighi alla sua amata (tradotto: siccita', distruzioni, miseria, malattie, guerre, deportazioni _ esilio !) -

MA ma l' amore sconfinato dello sposoCeleste era pur sempre vivo verso la sua graziosa sposa  e bastava che ella mostrasse il suo sincero pentimento che il sublime Innamorato si attivava prontamente a manifestare la sua incommensurabile Benevolenza e Protezione..

Si dice che la lupachiotta perde il pelo MA non il vizio.. e infatti questa storia si ripeteva, ripeteva, e ripeteva _ dando avvio ad altri cicli (tradotto: l' Invio dei tanti e tanti Chiamati, Eletti, profeti...eccc...ecccc....) - 


Ora questa metafora della relazione coniugale verra' RI-proposta anche da altri "colleghi di Amos _ come per esempio:

- Isaia (capitolo 1)  
- Deutero_Isaia capitoli 54 + 62  
- Ezechiele capitoli 16 + 23 
- Geremia capitolo 3 

Cosi' sara' anche per l' artefice dottrinario SauloTarso. 
Seppur la sua interpretazione è totalmente diversa da come lo intendevano i profeti antichi - Infatti nella sua versione cambiano i "soggetti":

- lo sposo Celeste NON è piu' l' iddiobiblico MA colui che fu resuscitato / il Messia Pneumatico_spirituale -
- la sposa è il Nuovo (!) Israele / ovvero la Nuova comunita' dei credenti.. quelli da lui definiti come i Figli della luce (Ef. 5.8) - 

Ora il Messia/Celeste _ lo sposo.. tanto amo' la sua sposa che si sacrifico' per ella _ in modo da renderla pura, santa immacolata / Ef. 5.25/27  +  2 Cor. 11.2  +  Colos. 1.22 


Ordunque l' eccelsa "sposa" del divinGeloso comprendeva SOLO la discendenza di Giacobbe / mentre del tutti esclusi erano gli altri discendenti di Abramo (quindi non solo Esau' _ ma anche i figli avuti con Ketura / Genesi cap. 25) -

Infatti SauloTarso (nella Rm. cap. 9) lo rimarca riportando che NON tutti i discendenti di Abramo erano Israele MA solo In Isacco verra' data la discendenza ( il maggiore sara' sottomesso al minore...)  

Dunque LA Nuova comunita' / E' il "vero" Israele e in quanto tale TUTTA l' umanita' è presente perchè, sempre secondo SauloTarso, nell' assemblea (ekklesia)  NON vi è piu' alcuna distinzione (!) poichè:

- il Kyrios è Tutto IN TUTTI (Colos. 3.11) - cosi' come

- Voi (comunita') siete UNO Nel Kyrios (Gal. 3.28) --   


Inoltre l' autore della Ebrei (8.8/13) riporta altresi' questo particolarissimo passo (seppur risalente, con la tecnica copia-incolla, al profeta Geremia 31.31/34):

- il divinSposo stipulera', con la casa di Giuda _ una "Nuova" Alleanza ..ecc..ecc....

a significare quella Vecchia stipulata con i patriarchi è ormai abolita _ vigente è la Nuova (1 Corinzi capitolo 11  !!) -

Ovvio tutto questo valido per il SOLO cristianesimo ! 
 -
taurus
taurus

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 14.04.20

Torna in alto Andare in basso

Interpretazione di parti del libro di Isaia. Empty Re: Interpretazione di parti del libro di Isaia.

Messaggio Da taurus Sab Apr 18, 2020 4:53 pm

tessa ha scritto:  
Non vorrei abusare della tua pazienza.

 



Ti assicuro che non mi distrubi affatto.

E poi _ dovendo rimanere in casa.. oltre all' ascolto della bella musica (ti piace la sinfonica e/o il barocco ? Ti piace JS B  + Lv B ?) vedo volentieri documentari, cosi' come continuo con la lettura (storia, e non solo).. eccc.. quindi di certo Non mi annoio,  anzi il tempo mi vola...


ciaooooooo    Interpretazione di parti del libro di Isaia. 2726455599
taurus
taurus

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 14.04.20

Torna in alto Andare in basso

Interpretazione di parti del libro di Isaia. Empty Re: Interpretazione di parti del libro di Isaia.

Messaggio Da tessa Sab Apr 18, 2020 6:39 pm

Egregio Taurus,
sono tanti problemi diversi da affrontare, anche alla morte di S.Francesco i
frati si bastonarono, anche i frati  qui, a Roma, dell'Ara Coeli, cacciarono a bastonate i frati che c'erano e li spedirono in pzza SS Apostoli.
Certo con l'Ascensione di Gesù vennero a galla molti problemi, il Cristo non aveva lasciato disposizioni, e il Tarsiota appare come una figura antipatica di chi ha studiato molto e che può fare tutto, mentre Pietro si doveva far aiutare dal suo scriba Silvano e così via. Vedo però che é un susseguirsi di visioni, allucinazioni, sogni che diramano un po' il conflitto tra le due fazioni, Pietro diceva che si poteva mangiare ogni specie di animali ( gli farei mangiare i pipistrelli...)e Paolo si opponeva giustamente, ma, ecco, che in sogno appare a Pietro una lenzuolata  ( come la tua) in cui vi sono tutti gli animali, pesci con le squame e senza, bovini senza zoccolo fesso e suini con lo zoccolo fesso, e quindi, senza chiamare Giuseppe o Daniele nella fossa dei leoni il sogno é interpretato, si può mangiare di tutto. E poi il fantasioso concilio di Gerusalemme, del prepuzio, per vedere se la circoncisione fosse necessaria per diventare cristiani o se  si potesse by-passare. Siccome da adulti é alquanto dolorosa, e puo' dare stenosi uretrali, si decise per il no. E il Cristianesimo partì, e vennero a Roma questi straccioni di apostoli e dicevano, cadrà la bestia, la prostituta, cadra' ( ma cio' é scritto nell'Apocalisse almeno 100 anni dopo ) la mia  Roma paragonata a prostituta, a babilonia,  ma poi aggiustando il tiro diranno che si riferivano alla Roma pagana... e poi si sono piazzati qua e non se ne sono andati piu' via...Dicono che a Roma sia venuto anche s.Pietro, non abbiamo testimonianze, ma ce lo vogliono far credere, S.Paolo venne, e ho visto anche la colonna della decapitazione. Tu dici che il Tarsiota quel giorno cadde da cavallo a Damasco perché era un caldo asfissiante e battè la testa e divenne epilettico, e fu un vero guaio per la chiesa che però se lo tenne caro.
Poi c'è il problema delle due Alleanze, taluni dicono che per il principio di non contraddizione la Nuova Alleanza ha per forza annullato la Prima, apriti cielo, quanto hanno strillato i rabbini di tutto il mondo, hanno detto che la Vecchia Alleanza rimarrà imperitura. ( I Giudei hanno un comitato antidiffamatorio e offesi in una parte del mondo replicano e si difendono). Ora questo é vero? Noi cristiani abbiamo due Alleanze o solo la Nuova?
Come mi puoi chiarire il problema?
Grazie
tessa

PS.Mio padre ci fece ascoltare molta musica classica un'ora al giorno, e attaccò per la casa tutte le note musicali belle grosse e ci costrinse a prendere lezioni di pianoforte, io cominciai a 5 anni, mio fratello, il genio di casa, a 3 anni. Mi piace molto la musica sinfonica e Mozart e Clementi.
A presto.
tessa
tessa

Messaggi : 1183
Data d'iscrizione : 30.07.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Interpretazione di parti del libro di Isaia. Empty Re: Interpretazione di parti del libro di Isaia.

Messaggio Da taurus Mar Apr 21, 2020 2:07 pm

tessa ha scritto:con l'Ascensione di Gesù vennero a galla molti problemi,
  


Gent.le Tessa

domenica mi sono dedicato completamente a mettere in ordine la mia stanza.. perchè mi ritornava in mente un qualcosa che avevo letto..tempo fa. 
Non so se capita anche a te _ leggi qualcosa di interessante (almeno lo ritieni tale) e se non lo trascrivi subito lo dimentichi (MA non del tutto..).

Ebbene (ritorno ancora al "servo sofferente" sul quale si addosso' Tutte le colpe PER tutti).

E finalmente ho trovato quello che cercavo. 
Ora proprio su questo "servo" _ GIA' un qualcuno aveva riportato che colui che fu crocefisso mori' PER la redenzione universale.

Hai ben notato il maiuscolo della preposizione.

Infatti chi - per Primo - teorizzo' su questa morte (ovvero il primo che attribui' un significato mistico) fu proprio il Tarso.

E proprio la parola della croce sara' il suo Primo pilastro fondante della sua dottrina.

Hai mai avuto occasione di leggere Barbaglio ? (seppur scomparso _ è considerato insieme a Romano Penna - uno dei massimi esperti delle lettere-epistole).

Ebbene la "parola della croce" deve essere (ovvio per il credente _ e solo per lui) intesa LA svolta per l' umanita' ! 
Ovvero detto evento da' il significato (!), la motivazione dell' avvento quaggiu'.. per via dell' imperante peccaminosita' di TUTTA l' umanita' !

Per questo troverai nelle sue lettere-epistole.. morto "PER" (dal greco: Hyer _ a favore di):

- per noi (Rm. 5.8 - 1 Tess. 5.1o - Ef. 5.2)

- per gli empi (Rm. 5.6)

- per me (Gal. 2.20

- per "lei" (l' ekklesia _ Ef. 5.25

- per i peccati ( Gal. 1.4 - Rm. 4.25 - 1 Cor. 15.3)  

- per Tutti (2 Cor. 5.14/15


Ora la questione.. è perchè mai la (successiva) rappresentazione del "servo sofferente" che si addossava le colpe Per tutti ? Non bastava quanto esponeva il Tarso ??

La motivazione (almeno uno dei tanti commenti _ perchè ognuno espone la sua"ricetta") di  quest' ulteriore raffigurazione è del teologo alla Havard University G. Cox _ nel corposo:  Religioni a confronto / Pozza editor. 

I primi esegeti _ ansiosi di elevare, innalzare.. a rango divino la figura eccelsa dello scomparso (ovvero salito in cielo..) si impegnarono alla "caccia" degli esaltanti passi dell' A.T. (opportunamente RI-visti !) atti magnificare detta figura.
Da qui i vari titoli che gli furono attribuiti _ come:

- Unto, discendente davidico ( da Natan),

- figlio dell' iddio (Salterio),

- re pacifico ( Zaccaria),

- Emanuel (Proto-Isaia)

- servo sofferente (Deutero-Isaia) !!

- Sommo sacerdote (autore della Ebrei 

- figlio dell' uomo (Ezechiele + pseudo-Daniele)

- buon Pastore (Ezechiele) 

Questo spiegherebbe la RI-petizione della presenza di colui che mori' PER / seppur ora nelle vesti del Messia-servo  sofferente (Ben diverso dalla tradizione che Attendeva il Consacrato-Unto...  Vittorioso, gagliardo...eccc...eccc......eccc
taurus
taurus

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 14.04.20

Torna in alto Andare in basso

Interpretazione di parti del libro di Isaia. Empty Re: Interpretazione di parti del libro di Isaia.

Messaggio Da taurus Mar Apr 21, 2020 2:20 pm

tessa ha scritto:Noi cristiani abbiamo due Alleanze o solo la Nuova ?
 


Ti rispondo con le parole dell' emerito docente del N.T. presso la pontificia universita' Lateranense (e recentemente elevato a dignita' di monsignore - R. Penna / quindi un biblista-studioso "di parte").

Il Nuovo Patto ha sostituito (!) l' ormai obsoleto dell' A.T. / e il riferimento va alla lettere (autentica) del Tarso: 
- la 1 Corinzi cap. 11 _ nel corso dell' istituizione del banchetto eucaristico..eccc..ecc....  

Infatti i suoi passi sono stati successivamente trascritti dai successivi redattori (eccetto il tardivo Giovanni). Questo in estrema sintesi la motivazione del biblista. 

Purtuttavia uno si domanda.. che questa idea tarsiota era in palese contrasto con tutti quei passi degli autori antichi (e questi erano ispirati ??) _ ove riportavano che Mai e poi mai l' iddioAbba' avrebbe abbandonato il suo popolo / sua personalissima proprieta' (come ben riportava l' autore del Deuteronomio).

poi ognuno fara' la sua valutazione...
-
taurus
taurus

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 14.04.20

Torna in alto Andare in basso

Interpretazione di parti del libro di Isaia. Empty Re: Interpretazione di parti del libro di Isaia.

Messaggio Da taurus Mar Apr 21, 2020 2:24 pm

tessa ha scritto:  
PS.Mio padre ci fece ascoltare molta musica classica un'ora al giorno, e attaccò per la casa tutte le note musicali belle grosse e ci costrinse a prendere lezioni di pianoforte, io cominciai a 5 anni, mio fratello, il genio di casa, a 3 anni. Mi piace molto la musica sinfonica e Mozart e Clementi. 


Che bello... anche tu suoni il pianoforte.

Figurati che anche io ho studiato per 5 anni _ e poi ho dovuto scegliere.. tra il lavoro o la musica. 
Il fatto di dovermi assentare (in un mese quasi 10 giorni / tra Germania e Austria e a volte anche Svizzera..) ho dovuto, con grande sofferenza, rinunciare alla piu' sublime dell' espressione artistica (ovvio questo secondo Platone) la Musica.

Senza far pubblicita' _ sono nel reparto commerciale di un grande complesso automobilistico di Torino..)..eccc..eccc...

La musica, anche ascoltandola, (mi) riempie la vita.


Quanto a Mozart _ non avevo dubbi. Al gentil sesso piace molto molto Mozart, cosi' leggiadro,  celestiale..

i maschiacci sono piu' per Lv B + Brahms, Ciaikowski, Bruckner..eccc...eccc...  


ciaoooooooooooooooooooooooooooooooo
taurus
taurus

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 14.04.20

Torna in alto Andare in basso

Interpretazione di parti del libro di Isaia. Empty Re: Interpretazione di parti del libro di Isaia.

Messaggio Da tessa Mer Apr 22, 2020 4:28 pm

Egregio Taurus,

io non ho trovato spiegazioni sulle due Alleanze in Cor 1, 11, il brano parla delle donneche devono portare il velo, mentre gli uomini no, e devono essere sottomesse agli uomini. Parli sempre di questo Penna, ma tu lo stimi?

Certo che non é semplice per me considerare obsoleta l'Alleanza dell'AT, e coloro che mi hanno accusato di violare il principio di non contraddizione, accettandole tutte e due, credo che sbaglino. Semplicemente il principio di non contraddizione dice, vedi Parmenide: L'essere é, e non puo' non essere.
Qui ci troviamo davanti a due alleanze che sono accettabili tutte e due e non vìolano il principio di non contraddizione.
Certo, i cristiani hanno sempre cercato di aver ragione sugli ebrei, ma a questo punto perché si dovevano aggregare all'Ebraismo e al Giudaismo, si potevano costruire una religione da soli. Arriva un Messia, un Unto, un Servo, fa qualche miracolo, quella era terra di miracoli, ed ecco il nuovo Dio. Certo, doveva morire e risucitare, finge tutto cio' e la religione é costruita. Intanto non abbiamo combinato niente, noi viviamo nella attesa della 2a venuta del Cristo, gli Ebrei attendono il vero Messia che non é detto sia un uomo ma un'era messianica di pace e concordia, come la pax romana. La leggenda ebraica dice che il Messia porterà tutti gli ebrei sparsi sul globo nella Terra Promessa su una nuvoletta, ma davvero se uno sta a New York con appartamento con vista a 360 gradi sulla città che torna a fare in mezzo alle pecore e alle capre?Insomma non ci crede più nessuno.
Viviamo nell'attesa entrambi, ci sono state guerre sanguinosissime per questo Dio, mi sembra che egli possa anche affacciarsi e parlare un po a tutti, e non solo a pastorelle e a monache esaltate che attendevano il divin sposo per il divin amplesso, peggio di così...
Ciao, e , spero, a presto.
tessa
tessa

Messaggi : 1183
Data d'iscrizione : 30.07.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Interpretazione di parti del libro di Isaia. Empty Re: Interpretazione di parti del libro di Isaia.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.