Due tra tanti.

Andare in basso

Due tra tanti.

Messaggio Da Athos il Ven Apr 15, 2016 1:09 pm

Roberto Ricci, 55 anni.
Federico Benedetti, 46.


Questi i nomi dei due operai seppelliti dalla frana nella cava di marmo, ieri.
Non avranno attori che ne reciteranno l'elogio funebre.
Non ci saranno bandiere rosse, e nemmeno tricolori, alla cerimonia.
Chissà che faccia avevano.










A un Papa.
Pochi giorni prima che tu morissi, la morte
aveva messo gli occhi su un tuo coetaneo:
a vent’anni, tu eri studente, lui manovale,
tu nobile, ricco, lui un ragazzaccio plebeo:
ma gli stessi giorni hanno dorato su voi
la vecchia Roma che stava tornando così nuova.
Ho veduto le sue spoglie, povero Zucchetto.
Girava di notte ubriaco intorno ai Mercati,
e un tram che veniva da San Paolo, l’ha travolto
e trascinato un pezzo pei binari tra i platani:
per qualche ora restò lì, sotto le ruote:
un po’ di gente si radunò intorno a guardarlo,
in silenzio: era tardi, c’erano pochi passanti.
Uno degli uomini che esistono perché esisti tu,
un vecchio poliziotto sbracato come un guappo,
a chi s’accostava troppo gridava: “Fuori dai coglioni!”.
Poi venne l’automobile d’un ospedale a caricarlo:
la gente se ne andò, restò qualche brandello qua e là,
e la padrona di un bar notturno, più avanti,
che lo conosceva, disse a un nuovo venuto
che Zucchetto era andato sotto un tram, era finito.
Pochi giorni dopo finivi tu: Zucchetto era uno
della tua grande greggia romana ed umana,
un povero ubriacone, senza famiglia e senza letto,
che girava di notte, vivendo chissà come.
Tu non ne sapevi niente: come non sapevi niente
di altri mille e mille cristi come lui.
Forse io sono feroce a chiedermi per che ragione
la gente come Zucchetto fosse indegna del tuo amore.
Ci sono posti infami, dove madri e bambini
vivono in una polvere antica, in un fango d’altre epoche.
Proprio non lontano da dove tu sei vissuto,
in vista della bella cupola di San Pietro,
c’è uno di questi posti, il Gelsomino…
Un monte tagliato a metà da una cava, e sotto,
tra una marana e una fila di nuovi palazzi,
un mucchio di misere costruzioni, non case ma porcili.
Bastava soltanto un tuo gesto, una tua parola,
perché quei tuoi figli avessero una casa:
tu non hai fatto un gesto, non hai detto una parola.
Non ti si chiedeva di perdonare Marx! Un’onda
immensa che si rifrange da millenni di vita
ti separava da lui, dalla sua religione:
ma nella tua religione non si parla di pietà?
Migliaia di uomini sotto il tuo pontificato,
davanti ai tuoi occhi, son vissuti in stabbi e porcili.
Lo sapevi, peccare non significa fare il male:
non fare il bene, questo significa peccare.
Quanto bene tu potevi fare! E non l’hai fatto:
non c’è stato un peccatore più grande di te.

PP Pasolini -1958
avatar
Athos

Messaggi : 132
Data d'iscrizione : 31.01.16

Torna in alto Andare in basso

Re: Due tra tanti.

Messaggio Da afam il Ven Apr 15, 2016 1:12 pm

Morire sul lavoro è una delle cose più atroci che ci siano.

afam

Messaggi : 228
Data d'iscrizione : 28.08.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Re: Due tra tanti.

Messaggio Da Athos il Sab Apr 16, 2016 8:48 am

C'è un morto ogni giorno, nei cantieri e nella cave, nelle fabbriche, cara Aurelia.
Forse la "classe operaia" non è più di moda, non è più sociologicamnte rilevante e non è più un target elettorale: ma questi uomini e queste donne continuano a morire lo stesso.

Due italiani, stavolta, non due rumeni o senegalesi, come quelli che quando muoiono vengono buttati in un fosso da chi li aveva assunti in nero.
avatar
Athos

Messaggi : 132
Data d'iscrizione : 31.01.16

Torna in alto Andare in basso

Re: Due tra tanti.

Messaggio Da afam il Sab Apr 16, 2016 1:31 pm

Non faccio differenze fra gli "esseri umani",caro Athos. Chiunque muoia sul lavoro ha tutto il mio amore .

afam

Messaggi : 228
Data d'iscrizione : 28.08.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Re: Due tra tanti.

Messaggio Da Athos il Sab Apr 16, 2016 3:27 pm

Noi non facciamo differenza, ma certi altri sì: quando si tratta di sans-papiers, se non ci sono testimoni, i corpi possono facilmente sparire nel nulla, o lasciati sotto una frana come questa, o tra le fondamenta di un ponte o di un palazzo, ricoperti di cemento, come le vittime di mafia.
E se pure ci fossero dei possibili testimoni, loro colleghi di lavoro, è probabile che possa scattare l'omertà conseguente al ricatto.
avatar
Athos

Messaggi : 132
Data d'iscrizione : 31.01.16

Torna in alto Andare in basso

Re: Due tra tanti.

Messaggio Da afam il Sab Apr 16, 2016 3:38 pm

E' la "maledizione" del denaro caro Athos. Purtroppo.

afam

Messaggi : 228
Data d'iscrizione : 28.08.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Re: Due tra tanti.

Messaggio Da tessa il Dom Apr 17, 2016 1:26 am

@Athos.

Caro Athos,  è una poesia spietata di P.P.Pasolini e , come tutti i suoi racconti, attinge alla realtà.Io spero che Zucchetto non sia mai esistito, anche se migliaia di uomini come Zucchetto , in una città come Roma, finiscono ogni anno travolti da bus, tram, moto, vagoni della Metro, martellati da ricchi balordi con catene e mazze di acciaio, tanto per il gusto di martoriare un indifeso, colpevole di essere un miserabile e non un ricco con  moto e donne da urlo.Difficilmente la gente si commuove per un perdente che muore, perchè il sogno americano e mondiale non contempla un peana per il vinto, che non ha saputo sopravvivere perchè il darwinismo dice che solo il piu' adatto puo' farcela nel mondo. E adatti non si nasce, ma si diventa, affinando le armi per lottare, facendo buon uso della libertà, libertà di arricchirsi sopraffacendo gli altri. Chi non riesce a vincere non ha un sussurro dagli altri, neanche di compatimento. E' giusto quello che aggiunge  Afam, che la morte sul lavoro sia tra le piu' atroci, ma ho ascoltato qualcuno che diceva, perchè non hanno studiato, non si sono impegnati per avere una vita migliore, una colpa , quindi , l'avevano, uno scarso impegno a battersi e a ingegnarsi nella vita.
La poesia si rivolge a un Papa che vede un colle a lato di villa Pamphilij sventrato dalle ruspe, il colle del Gelsomino, per splendidi appartamenti con una vista mozzafiato su Roma, e che non si accorge delle case-tugurio-almeno nel 1958- che si trovavano sulle pendici di questo colle, e che ora gli architetti avranno fatto diventare case lussuose e milionarie, ovvio,la poesia si rivolge a un Papa che non ha visto lo scempio del colle, con i ricchi piu' ricchi in alto, nei loro attici, e i poverissimi nei tuguri, e che non ha fatto nulla per aiutare la gente piu' povera, io immagino il Papa di allora, con alle spalle la Trasfigurazione che pensa alla situazione politica dell'Italia, a tutti i comunisti senza-Dio che assediavano lo scudo crociato , e figuriamoci se pensava ai poveri arroccati a Roma qua e la'.
Ciao
avatar
tessa

Messaggi : 751
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Due tra tanti.

Messaggio Da Epoch il Lun Apr 18, 2016 7:11 am

Morire sul lavoro a 40-50 anni...
Chissà come andrà, tra qualche anno, quando in quei posti di lavoro ci sarà gente di 60-70 anni. Oppure moriranno prima?

(cercavo una faccina triste, ma sembra che su questo forum la tristezza sia bandita) :(
avatar
Epoch

Messaggi : 644
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

Re: Due tra tanti.

Messaggio Da Athos il Lun Apr 18, 2016 9:47 am

avatar
Athos

Messaggi : 132
Data d'iscrizione : 31.01.16

Torna in alto Andare in basso

Re: Due tra tanti.

Messaggio Da Verci il Lun Apr 18, 2016 4:13 pm

Epoch ha scritto:Morire sul lavoro a 40-50 anni...
Chissà come andrà, tra qualche anno, quando in quei posti di lavoro ci sarà gente di 60-70 anni. Oppure moriranno prima?

(cercavo una faccina triste, ma sembra che su questo forum la tristezza sia bandita) :(
Farò il possibile!
avatar
Verci
Admin

Messaggi : 1041
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Due tra tanti.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum