Brave new world

Andare in basso

Brave new world

Messaggio Da Athos il Ven Mar 04, 2016 8:51 am

"...Ma la risposta non cambiò e non cambierebbe: la lingua italiana è bellissima ma non è un affare. Dunque, se potessi dare un consiglio al nuovo gruppo direi di puntare su investimenti internazionali, sul digitale in lingua inglese".

Su Repubblica on-line l'intervista - opportunamente piazzata - a Giuseppe Vita, della quale riporto qui due righe che mi sembrano sintetizzare un intero scenario, e una storia.

http://www.repubblica.it/economia/2016/03/04/news/l_intervista_giuseppe_vita_presidente_del_consiglio_di_sorveglianza_di_springer_il_colosso_tedesco_dell_editoria_la_f-134727127/?ref=HREC1-11

Athos

Messaggi : 146
Data d'iscrizione : 31.01.16

Torna in alto Andare in basso

Re: Brave new world

Messaggio Da Condor il Dom Mar 06, 2016 11:33 am

A Giuseppe Vita è sfuggito che nel contesto della prima potenza mondiale (il Vaticano) è ancora in uso il latino.
A mio avviso, solo ed esclusivamente in termini commerciali, il suggerimento di Vita al nuovo gruppo composto da Repubblica e la Stampa di puntare sul digitale in lingua inglese non fa una piega, ma non mi pare che le espressioni commerciali abbiano sempre avuto ragione dei fatti.
Se si guarda un po' più lontanto dal sempliciotto fatto commerciale, beh, in tal caso sarebbe un tantino da rielaborare quel suggerimento di Vita.
avatar
Condor

Messaggi : 365
Data d'iscrizione : 27.09.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Brave new world

Messaggio Da Athos il Lun Mar 07, 2016 8:26 am

Sei troppo buono, Condor.

Tutta l'intervista è una summa theologica del capitalismo e dell'aziendalismo.
Tra l'altro, anche come ideologia commerciale funziona solo se accompagnata da un non dichiarato imperialismo.
A questo capitalismo, a Giuseppe Vita, non sfugge niente: è un panzer che ha cognizione di tutto, ma sa che i cingoli hanno ragione su tutto.

Athos

Messaggi : 146
Data d'iscrizione : 31.01.16

Torna in alto Andare in basso

Re: Brave new world

Messaggio Da Condor il Mar Mar 08, 2016 12:09 am

A questo capitalismo, a Giuseppe Vita, bramoso di denaro facile, sfugge che sta costruendo una gabbia per la nipote sedicenne, sarà pur di aurea fattura ma sempre una gabbia è.
Athos, quando nella vita si saltella di vetta in vetta, ci si dimentica che prima o poi le vette finiscono e le posizioni si precarizzano; appaiono sterminati orizzonti pianeggianti: gli stabili orizzonti della massa.
Il think tank denominato Trilateral Commission, a cui Giuseppe Vita è iscritto come membro, non è immune dal morbo Matrix, essendo tale morbo in quell'ambiente concepito.
Forse ora sono stato un po' più cattivo! 
avatar
Condor

Messaggi : 365
Data d'iscrizione : 27.09.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Brave new world

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum