I paradossi italiani

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

I paradossi italiani

Messaggio Da freg53 il Ven Feb 19, 2016 4:10 pm

Nel 2015 le nascite sono state 488 Mila,15 mila in meno rispetto al 2014.Si tocca cosi un  nuovo minimo storico dall'Unita d'italia.Sempre nello stresso periodo  i morti sono stati 653 Mila,54 mila in piu dell'anno precedente (piu 9,1).Il Tasso di mortalita ,Pari al 10,7 per Mille,e il piu alto far quelli misurati dal secondo dopoguerra in poi.Dal punto di vista demografuco e dovuto ad effetti strutturali connessi al progressivo invecchiamento Della societa.Come si vede, abbiamo uno sviluppo poco armonico Della nostra  societa che non e in grado di assicurare un avvenire sicuro ai nostri figli.
avatar
freg53

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14
Località : acireale

Tornare in alto Andare in basso

Re: I paradossi italiani

Messaggio Da Rossoverde il Sab Feb 20, 2016 5:35 pm

per forza , fai figli poi chi provvederà al loro mantenimento? gli italiani ormai ci pensano 4 volte e poi dicono di no.Troppe tasse , troppe spese fisse per poter sopravvivere e quindi di conseguenza si è portati a non fare figli. I figli sono un costo che molti italiani adesso a differenza di anni fa non possono più permettersi a cuor leggero.
avatar
Rossoverde

Messaggi : 417
Data d'iscrizione : 31.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: I paradossi italiani

Messaggio Da freg53 il Sab Feb 20, 2016 6:05 pm

E vero, e I figli non Sanno cosa vuol dire fare sacrifici.nel 1960 nel mio quartere meta Della gente andava scalza, d'estate.io la prima  mortadella l'ho mangiata nel 58, Allora si mangiata quel formaggio giallo contenuto  nelle latte di metallo  Che ci regalavano gli americani
avatar
freg53

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14
Località : acireale

Tornare in alto Andare in basso

Re: I paradossi italiani

Messaggio Da ART- il Sab Feb 20, 2016 7:28 pm

Meglio così: tanti begli immobili in più da comprare/occupare
avatar
ART-

Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 08.09.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: I paradossi italiani

Messaggio Da Rossoverde il Dom Feb 21, 2016 3:10 am

freg53 ha scritto:E vero, e I figli non Sanno cosa vuol dire fare sacrifici.nel 1960 nel mio quartere meta Della gente andava scalza, d'estate.io la prima  mortadella l'ho mangiata nel 58, Allora si mangiata quel formaggio giallo contenuto  nelle latte di metallo  Che ci regalavano gli americani
Che paragoni che mi fai siamo nel 2016, siamo andati nello spazio , siamo nell'euro, c'è sempre stata un evoluzione in positivo del genere umano e della soddisfazione dei suoi bisogni, in occidente in particolar modo, adesso al contrario stiamo andando indietro, questo è il punto.
avatar
Rossoverde

Messaggi : 417
Data d'iscrizione : 31.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: I paradossi italiani

Messaggio Da Verci il Lun Feb 29, 2016 4:31 pm

freg53 ha scritto:E vero, e I figli non Sanno cosa vuol dire fare sacrifici.nel 1960 nel mio quartere meta Della gente andava scalza, d'estate.io la prima  mortadella l'ho mangiata nel 58, Allora si mangiata quel formaggio giallo contenuto  nelle latte di metallo  Che ci regalavano gli americani
Non è che il nostro sia un tentativo un po' nostalgico di far valere sempre e comunque il detto "si stava meglio quando si stava peggio"? Ricordo anch'io negli anni "50 le marmellatine incartate e quant'altro offerto in canonica dalla POA (Pontificia Opera di Assistenza), ma si trattava più che altro di una sorta di rinforzo positivo per convincerci a frequentare la parrocchia e cadere tra le grinfie dell'Azione cattolica, che in fondo altro non era che uno dei tanti serbatoi di voti della Democrazia Cristiana e della quale ci saremmo ricordati (o dovuti ricordare) in seguito,più che mai grati. Di soldi in casa allora ce n'erano pochi per la maggior parte delle famiglie e una buona merenda pomeridiana era un incentivo sufficiente per convincerci che, due o tre volte la settimana, si poteva anche uscire da casa e affrontare una realtà esterna dei cui obiettivi, come bambini, non si poteva allora essere coscienti. Fossi vissuto in Emilia-Romagna, anzichè nel bianchissimo Veneto, forse gli incentivi alimentari e non sarebbero venuti dal PCI, chissà.... 
avatar
Verci
Admin

Messaggi : 1015
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: I paradossi italiani

Messaggio Da Mastro Titta il Lun Feb 29, 2016 4:52 pm

Mah, la teoria secondo cui non si fanno più figli per motivi economici, mi convince ma solo sino ad un certo punto. Io credo si tratti sopratutto di un discorso di priorità. Quanti italiani vanno in vacanza in luoghi esotici, quanti posseggono autovetture di grossa cilindrata, quanti non possono resistere al cellulare nuovo o all'ultima mirabilia della tecnologia? Moltissimi. Tutti questi dovrebbero tranquillamente potersi permettere un figlio. Ma di solito preferiscono lo stesso rimandare/rununciare. La verità è che un figlio è una scocciatura, non fa dormire la notte, limita la libertà, trasforma il rapporto di coppia in qualcosa di impegnativo. La nostra società è troppo egocentrica per accettare tutti i sacrifici (non solo economici) che la paternità e la maternità impongono. Tutto ciò non vuol dire ovviamente che non esistano anche coppie che, se aiutate economicamente, un figlio lo farebbero certamente. Queste coppie hanno tutta la mia solidarietà ma francamente (purtroppo) non credo siano moltissime.
avatar
Mastro Titta

Messaggi : 170
Data d'iscrizione : 14.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: I paradossi italiani

Messaggio Da afam il Lun Feb 29, 2016 5:07 pm

Temo che tu abbia ragione, Mastro Titta!

afam

Messaggi : 227
Data d'iscrizione : 28.08.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: I paradossi italiani

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum