Consumi: Coldiretti, bene sequestri, 1 mozzarella su 4 da cagliate

Andare in basso

Consumi: Coldiretti, bene sequestri, 1 mozzarella su 4 da cagliate

Messaggio Da Verci il Ven Gen 29, 2016 7:14 am

Consumi: Coldiretti, bene sequestri, 1 mozzarella su 4 da cagliate


​MONCALVO: SUBITO L’OBBLIGO DI INDICARE LA PROVENIENZA IN ETICHETTA

Una mozzarella su quattro in vendita in Italia non è ottenuta direttamente dal latte, ma da semilavorati industriali, chiamati cagliate, che vengono dall’estero senza alcuna indicazione in etichetta. E’ quanto afferma la Coldiretti nell’esprimere apprezzamento per l’operazione dei Nas di Bari che hanno sequestrato in una azienda casearia della Murgia barese 3 tonnellate e mezzo di cagliata di provenienza estera (tedesca e irlandese) in pessimo stato di conservazione e priva delle specifiche di legge.

Sono questi i comportamenti - sottolinea la Coldiretti – che provocano una distorsione del mercato, deprimono i prezzi pagati ai allevatori italiani e causano la chiusura degli allevamenti. “Di fronte a questa escalation di truffe e inganni per salvare il Made in Italy non c’è piu’ tempo da perdere e occorre rendere subito obbligatoria l’indicazione di origine del latte in tutti i prodotti lattiero caseari per garantire la trasparenza dell’informazione e la salute dei consumatori”, ha affermato il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo.



LINK
avatar
Verci
Admin

Messaggi : 1037
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Consumi: Coldiretti, bene sequestri, 1 mozzarella su 4 da cagliate

Messaggio Da Condor il Dom Mar 13, 2016 4:54 pm

Leggo nell'articolo: cagliata di provenienza estera (tedesca e...).
Tra qualche mese la Germania, attraverso le nobili ed "imparziali" istituzioni dell'UE (germanizzata), imporrà all'Italia di eliminare l'obbligo di utilizzare esclusivamente latte per produrre mozzarelle, e che queste potranno essere lavorate soprattutto con cagliate di provenienza tedesca prive delle specifiche di legge.
Prima con il latte in polvere poi con le cagliate... Bella questa UE!
avatar
Condor

Messaggi : 361
Data d'iscrizione : 27.09.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Consumi: Coldiretti, bene sequestri, 1 mozzarella su 4 da cagliate

Messaggio Da ART- il Mar Mag 24, 2016 9:21 pm

http://areaforum.forumattivo.it/t779-il-diktat-ue-italia-produca-formaggi-anche-con-il-latte-

Avevamo già parlato dell'italianissima provenienza di queste iniziative, e anche di chi se ne approfitta per far fessa la gente (in questo caso una "azienda casearia della Murgia barese", località che non sembra si trovi in Germania). Ma ovviamente nessuna occasione può essere sprecata per accodarci alla massa e gettare sterco sulla tanto odiata UE, come sempre in mano al complotto GIUDODEMOCATTOPLUTOMASSOCRATICO che oggi va di moda essere ordito non dai misteriosi "burocrati di Bruxelles", i cattivi di turno con cui ci frantumavano i co***oni fino a poco tempo fa, ma dalla Germania che tutto germanizza, controlla e impone.
avatar
ART-

Messaggi : 433
Data d'iscrizione : 08.09.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Consumi: Coldiretti, bene sequestri, 1 mozzarella su 4 da cagliate

Messaggio Da Condor il Mar Mag 24, 2016 10:40 pm

Non sarebbe odiata la UE se fosse più imparziale. 

In Italia vigeva un divieto che fin dal 1974 proibiva l'utilizzo di latte in polvere per le produzioni casearie. Mai nessuno ha sollevato obiezioni in ambito UE in merito a tale divieto, fino a quando -ma tu guarda che coincidenza- non è scoppiato il caso della mozzarella blu prodotta in Germania (e in Italia con latte non italiano di dubbia provenienza).

Da Panorama traggo:

Sono tre le marche finora messe sotto accusa per la possibile presenza del batterio Pseudomonas, responsabile della bizzarra colorazione che le mozzarelle prendono appena si apre la confezione: si tratta delle mozzarelle "Land" (vendute da Eurospin), "Lovilio" (vendute da LIDL) e "Malga Paradiso" (vendute da MD discount), tutte prodotte in Germania dalla  ditta Milchwerk Jager GMBH & Co (http://archivio.panorama.it/scienza/salute/alimentazione/Mozzarelle-blu-prodotte-in-Germania-Sequestri-nei-discount)

Da bravi strateghi i tedeschi hanno lasciato trascorrere un po' di tempo, dall'anomala apparizione della mozzarella che si tinge di blu, e via con l'imposizione all'Italia -attraverso l'imparziale UE- di abolire il divieto del 1974.
Mi si potrebbe obiettare dicendo che il batterio non c'azzecca con il latte in polvere, e invece io dico che c'azzecca eccome!

Non sarebbe stato più logico e giusto, estendere il divieto vigente in Italia a tutta l'Unione?
Eh no! Altrimenti come farebbero tedeschi, olandesi e francesi a vendere la loro produzione di latte in polvere e/o a far costare poco i prodotti derivati da tale latte?
 
NOTA: è di pochi giorni fa la notizia che la Parmalat ha interrotto l'accordo dell'approvvigionameto di latte vaccino dai produttori liguri. Non sarà che da oggi il latte della Parmalat sarà esclusivamente prodotto con latte in polvere?

OT
Successivamente al fattaccio della mozzarella blu, è emerso un altro scandalo made in Germany, quello delle emissioni nocive dei gas di scarico degli autoveicoli VW e Audi, oltre i limiti consentiti e imposti dalla stessa UE.
E come ci si è orientati nelle salette della UE, per evitare danni alle potenti Germania e Francia? 
Semplice, si sono aumentati i limiti delle emissioni nocive dei gas di scarico degli autoveicoli.
Ottimo!
avatar
Condor

Messaggi : 361
Data d'iscrizione : 27.09.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Consumi: Coldiretti, bene sequestri, 1 mozzarella su 4 da cagliate

Messaggio Da Verci il Mer Mag 25, 2016 9:01 am

Se l'Italia si preoccupasse di più della tutela dei propri prodotti alimentari, imporrebbe la tracciabilità per tutti i derivati dell'industria casearia, ovviamente latte compreso. Non so, caro Art, se alla catena francese Auchan si venda latte francese, senza indicazione della provenienza. Certo è che non è sempre facile determinare la zona di produzione e la mancanza di una dichiarazione esplicita sulla confezione del prodotto può ragionevolmente essere ritenuta indicativa di una produzione estera, senza tanti se o tanti ma.

Meno male, poi, che i problemi li crea l'Italia. Come quando la stessa CEE aveva tentato qualche tempo fa, se non vado errato, di eliminare alcune nostre tipologie di formaggi ottenute con maturazione in grotta o in altri ambienti particolari. Fra un po', magari, verrà dichiarato fuori legge il Gorgonzola mentre si continuerà a tollerare (e questa è una mancanza italiana) che i "caprini" della Cademartori vengano prodotti con latte vaccino ma continuino ad essere chiamati tali. Il che un po' truffaldino è.  

avatar
Verci
Admin

Messaggi : 1037
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Consumi: Coldiretti, bene sequestri, 1 mozzarella su 4 da cagliate

Messaggio Da Epoch il Mer Mag 25, 2016 12:21 pm

non so se ridere o piangere (per in caprini cademartori).
avatar
Epoch

Messaggi : 640
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

Re: Consumi: Coldiretti, bene sequestri, 1 mozzarella su 4 da cagliate

Messaggio Da ART- il Sab Mag 28, 2016 11:38 am

Condor ha scritto: ha scritto:Da bravi strateghi i tedeschi hanno lasciato trascorrere un po' di tempo, dall'anomala apparizione della mozzarella che si tinge di blu, e via con l'imposizione all'Italia -attraverso l'imparziale UE- di abolire il divieto del 1974.
   Mi si potrebbe obiettare dicendo che il batterio non c'azzecca con il latte in polvere, e invece io dico che c'azzecca eccome!
   Non sarebbe stato più logico e giusto, estendere il divieto vigente in Italia a tutta l'Unione?
   Eh no! Altrimenti come farebbero tedeschi, olandesi e francesi a vendere la loro produzione di latte in polvere e/o a far costare poco i prodotti derivati da tale latte?

L' "imposizione" all'Italia di questa cosa è una delle teorie paranoiche che sei ormai abituato a considerare spiegazioni logiche, buone da applicare ad ogni caso... anche quelli in cui, riporto dalla discussione del link sopra:

Naturalmente non esiste nessun "addio" al latte fresco come ingrediente per i latticini italiani, contrariamente a quanto lascia pensare il titolo di questo articolo. L'iniziativa è partita dall'italianissimo europarlamentare della lega nord (partito notoriamente eurofilo al massimo, eh?) Oreste Rossi, forse ansioso di difendere gli interessi di qualche lobby. Ovviamente nessuno è costretto a comprare i latticini prodotti in questo modo: come la stessa Commissione europea ha suggerito basta introdurre un'etichettatura che renda evidente se sono fatti col latte in polvere e sarà il consumatore a muoversi come vuole.

Sia ben chiaro che con questo non sto cercando di affermare che tutto va bene, tutto è a posto e in Europa tutto fila sempre liscio: scontri fra lobbies ed interessi commerciali, economici e politici esistono in UE come in tutto il mondo, ma da qui a farsi il film che la Germania comanda l'intera UE come una marionetta e ordina addirittura agli altri stati di abolire loro leggi ce ne passa davvero parecchio. Questa non è altro cha una variante altrettanto estremista delle vecchie balle che costituivano fino a poco tempo fa il cavallo di battaglia di ogni antieuropeista che si rispettasse: a muovere i fili c'è la non meglio precisata "Europa" con i "burocrati di Bruxelles" (in genere individuati nei commissari europei dato che chi comanda, il Consiglio, non lo si conosce o si finge di non conoscerlo) che impongono la loro criminale volontà ai poveri, innocenti stati (Germania compresa) costretti controvoglia ad eseguire i "diktat" di questi misteriosi personaggi. Per ANNI interi ci hanno frantumato letteralmente i coglioni con questa storia... e guai a provare a spiegargli come funziona il sistema UE: no, arrivava il fesso che difende l'UE per partito preso o il servo dei cattivissimi "burocrati di Bruxelles" che difende i suoi datori di lavoro.

Condor ha scritto:Successivamente al fattaccio della mozzarella blu, è emerso un altro scandalo made in Germany, quello delle emissioni nocive dei gas di scarico degli autoveicoli VW e Audi, oltre i limiti consentiti e imposti dalla stessa UE.
E come ci si è orientati nelle salette della UE, per evitare danni alle potenti Germania e Francia?
Semplice, si sono aumentati i limiti delle emissioni nocive dei gas di scarico degli autoveicoli.
Ottimo!

Pensa, manco a farlo apposta il primissimo indizio di questa faccenda fu un rapporto del 2013 della "saletta della UE" Joint Research Centre della Commissione europea che segnalava sospetto di manomissioni, ma poi chi avrebbe dovuto avviare indagini sulla faccenda e se necessario intervenire, che è competenza degli stati, se n'è fregato finchè tutto non è venuto definitivamente a galla. Il Parlamento europeo ha accettato di alzare temporaneamente gli standard ( http://www.ilsole24ore.com/art/norme-e-tributi/2016-02-03/piccoli-diesel-rischio-scomparsa-oggi-voto-contrastato-parlamento-ue-092522.shtml?uuid=ACssceMC&refresh_ce=1 ), cosa che comunque non ha certo sollevato la Volkswagen dal pagare per la truffa nè la Germania (e chi come noi gli fornisce componenti in abbondanza) dal danno... ma notare che il Consiglio, non solo "le potenti Germania e Francia" ma chissà perchè anche gli altri, non ha avuto nulla da ridire. Ah, già... dimenticavo che la potente Germania ha il potere di ordinare agli altri cosa fare: ha semplicemente ordinato a tutti gli stati di avviare la procedura per cancellare le precedenti normative e sostituirle con altre e tutti, in coro, gli hanno risposto "JA, CHEF!".

Che dire, Condor. Allora dai, odiamo sempre di più questa europaccia cattiva che ci ha messi a litigare per le mozzarelle e il latte invece di arrivare alle guerre commerciali e alla mobilitazione delle forze armate come avveniva ai bei vecchi tempi in cui non esisteva. Del resto hai molti alleati in questo tuo odio viscerale, a partire da brave persone democratiche e oneste come Salvini e Le Pen.


Ultima modifica di ART- il Sab Mag 28, 2016 1:52 pm, modificato 10 volte
avatar
ART-

Messaggi : 433
Data d'iscrizione : 08.09.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Consumi: Coldiretti, bene sequestri, 1 mozzarella su 4 da cagliate

Messaggio Da ART- il Sab Mag 28, 2016 11:58 am

Verci ha scritto:Se l'Italia si preoccupasse di più della tutela dei propri prodotti alimentari, imporrebbe la tracciabilità per tutti i derivati dell'industria casearia, ovviamente latte compreso.

Meno male, poi, che i problemi li crea l'Italia. Come quando la stessa CEE aveva tentato qualche tempo fa, se non vado errato, di eliminare alcune nostre tipologie di formaggi ottenute con maturazione in grotta o in altri ambienti particolari. Fra un po', magari, verrà dichiarato fuori legge il Gorgonzola mentre si continuerà a tollerare (e questa è una mancanza italiana) che i "caprini" della Cademartori vengano prodotti con latte vaccino ma continuino ad essere chiamati tali. Il che un po' truffaldino è.  

Verci, attenzione a non entrare nel "loop mentale" secondo cui l'UE non fa altro che tramare piani per difendere interessi particolari. So che l'hai detto come battuta ma il Gorgonzola non sarà mai vietato perchè neanche a farlo apposta è uno dei tanti formaggi DOP, cioè protetti anche dall'UE. Il caso a cui ti riferisci è quello del Casu Marzu: per risolvere il problema è stato chiesto il marchio DOP anche per quello.

Non voglio fare la figura dell'avvocato difensore e non sto dicendo che non esistono problemi legati alla tutela o la vendita dei prodotti, ma con queste cose bisogna stare attenti perchè le idiozie raccontate in giro in materia sono fin troppe.

http://www.bufale.net/home/disinformazione-leuropa-vorrebbe-farci-produrre-il-formaggio-con-il-latte-in-polvere-bufale-net/

http://www.bufale.net/home/disinformazione-lue-ci-impone-il-formaggio-senza-latte-bufale-net/
avatar
ART-

Messaggi : 433
Data d'iscrizione : 08.09.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Consumi: Coldiretti, bene sequestri, 1 mozzarella su 4 da cagliate

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum