Elezioni Nazionali in UK 2015

Andare in basso

Elezioni Nazionali in UK 2015 Empty Elezioni Nazionali in UK 2015

Messaggio Da Epoch il Mar Mag 12, 2015 8:25 am

Creo questo tread per riportare in modo evidente i risultati delle Elezioni Nazionali in UK del 2015.

Ci viene in aiuto wikipedia con una pagina molto ben fatta: http://en.wikipedia.org/wiki/United_Kingdom_general_election,_2015

Riporto la pagina in Inglese perché è la più completa ed esaustiva.
Parte con una descrizione generale della legge che regola il voto, per poi descrivere come e quando sono state effettuate le operzioni ed il clima sociale del momento.
Descrive i sondaggi pre-elettorali, le previsioni di voto ed i primi exit-poll al termine del voto.

Poi riassume con una serie di belle tabelle i risultati.

E' stato detto come sembri anomalo che un partito che prende il 12.6% dei voti su base nazionale (UK Independence Party), prenda solo un seggio, quando un altro partito (Scottish National Party) con solo il 4.7% arrivi addirittura a 56 seggi.
Un altro esempio è un partito con una percentuale da prefisso telefonico (Democratic Unionist Party) che a preso 184,260 voti (0.6%) che si accaparra 8 seggi, mentre un altro partito (Green Party) con 1,157,613 voti (3.8%) "vince" solo un seggio!


Sarà anche una protesta di parte ma questa cosa è evidente anche in UK e come riporta sempre la sopracitata pagina:
Wiki ha scritto:
Electoral reform
The disparity between the numbers of votes and the number of seats obtained by the smaller parties gave rise to increased calls for replacement of the 'First-past-the-post' voting system with a more proportional system. For example, UKIP had 3.9 million votes per seat, whereas SNP had just 26,000 votes per seat, about 150 times greater representation for each vote cast. It is worth noting however that UKIP stood in 10 times more seats than the SNP. Noting that UKIP's 13% share of the overall votes cast had resulted in the election of just one MP, Nigel Farage argued that the UK's voting system needed reforming, saying, "Personally, I think the first-past-the-post system is bankrupt".[140] Re-elected Green Party MP Caroline Lucas agreed, saying her party had "made history" and had had the "most successful election campaign ever, with almost a million people voting Green". She added: "The political system in this country is broken […] It's ever clearer tonight that the time for electoral reform is long overdue, and it's only proportional representation that will deliver a Parliament that is truly legitimate and better reflects the people it is meant to represent."[141]

La pagina è ricca di citazioni, a seguirle tutte non basta una giornata.
Epoch
Epoch

Messaggi : 708
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

Elezioni Nazionali in UK 2015 Empty Re: Elezioni Nazionali in UK 2015

Messaggio Da Erasmus il Gio Mag 14, 2015 4:28 pm

Epoch ha scritto:[...] riportare in modo evidente i risultati delle Elezioni Nazionali in UK del 2015.

Ci viene in aiuto wikipedia con una pagina molto ben fatta: http://en.wikipedia.org/wiki/United_Kingdom_general_election,_2015
Segnalo, allo stesso scopo, la pagina del sito della BBC:
––> www.bbc.com/news/election/2015/results.

A proposito delle stranezze del sistema elettorale britannico (e anche in base alle precisazioni successive a quanto avevo scritto nell'altro thread) faccio ulteriori osservazioni.

 Siccome in UK non ci sono soglie di sbarramento, il fatto che i due partiti maggiori (Conservatives e Labour Party) prendano percentuali di seggi maggiori delle rispettive percentuali di votanti sembrerebbe penalizzare i partiti piccoli, ossia supplire in qualche modo all'assenza di premi di maggioranza e di  soglie sbarramento a partiti con pochi voti.
Ma non è affatto così!

Interessante a questo proposito è l'assegnazione dei 18 seggi (sui 650 della Camera di Westminster) riservati all'Ulster (Irlanda del Nord). I dati su cui riflettere stanno in un URL dal titolo "Northern Irland Elections" all'URL:
––> [url=http://www.ark.ac.uk/elections/[/url]
-----------------
L'aspetto preoccupante (per i federalisti europei) è il disastro dei Liberal Democrats, da sempre molto europeisti (anche federalisti europei, costituenti in PE il nerbo dell'ALDE, i gruppo presieduto dal federalista Verhofstadt).

I Liberal Democrats di Nick Clegg hanno raccolto solo 2 milioni 416 mila voti (pari al 7,9% dei voti validi) e conquistato solo 8 seggi (pari a 1,23% del 650 del parlamento di Westminster). Per essi un seggio costa dunque circa 302 mila voti, quasi 9 volte di più del costo di un seggio dei Conservatives di Cameron.
Ma il vero disastro dei Liberal Democrats è quello di essere passati dal 23% a meno dell’8%. E questo è senz’altro conseguenza dell’alleanza di Clegg con Cameron.

Questa alleanza non l’ho proprio capita!  Probabilmente anch’io, se fossi un elettore in UK, da  buon europeista avrei votato Lib Dem la volta scorsa e, sempre da buon europeista, non avrei più votato per il partito di Clegg in questa tornata, stante l'alleanza di Clegg con l'anti-europeista Cameron che per non cedere voti all'UKIP si è messo a cavalcare il sovranismo britannico oltre le sue stesse intime convinzioni.
Probabilmente, in una tale situazione (e con quella specie di tradimento di Clegg) non sarei nemmeno andato a votare!
––––––––––
I Conservatives  di David Cameron hanno preso 11 milioni 334 mila 500 voti (pari al 36,9% dei voti validi) e conquistano 331 seggi (pari al 50,92% dei 650). Ad essi un seggio costa dunque solo 34 mila 242 voti. Nelle precedenti elezioni avevano preso il 36,1%. La loro crescita ( dello 0,8%) è dunque assai modesta!
L’UKIP di Nigel Farage ha raccolto circa 3 milioni 960 mila voti (pari al 12,9% dei voti validi) e conquistato un solo seggio (pari a circa lo 0,154% dei 650, cioè meno di un ottantesimo di quello che sarebbe con un sistema proporzionale). Il costo in numero di voti del seggio dell’UKIP  è circa 114 volte il costo d’un seggio dei Conservatori!

Disparità analoghe e anche maggiori  (in termini di “quanti voti per seggio”) si trovano se si considerano i seggi assegnati nei collegi dell’Irlanda del Nord (Ulster). (*)

(*) NB: In Ulster si assegnano 18 seggi (2,77% dei 650) su una popolazione di 2,1 milioni di abitanti (su 64,1 dell’UK, ossia 3,28%). I risultati elettorali in Ulster stanno alla pagina: http://www.ark.ac.uk/elections/


Per esempio, il Democratic Unionist Party ha conquistato 8 di quei 18 seggi con soli 184 mila 260 voti (22 mila 32 voti per seggio), pari allo 0,60% dei voti nell’intero UK e al 25,7% dei voti in Ulster.  Ossia  il 44,4% dei seggi assegnati all’Ulster col solo 25,7% dei voti dell'Ulster.
Il Sinn Fei (= “Noi stessi” in gaelico) conquista 4 seggi con soli 176 mila 232 voti (circa 0,57% dei voti in UK;  24,5% dei voti in Ulster;  44 mila voti per seggio). Da qualche parte ho letto che questo partito si è già collocato a fianco dei Conservatori. Quindi Cameron può contare su almeno 335 seggi su 650: 9 in più del minimo necessario per la maggioranza assoluta.
La cosa mi pare strana, dato che è il partito per cui votano i cattolici dell'Ulster ed in passato era guidato da leader fiancheggiatori dell'IRA (e sospetti di collusione con i terroristi dell'IRA). Forse c'è un errore e gli alleati di Cameron sono gli unionisti (e la cosa sarebbe senz'altro più logica). Ma allora la posizione dei Conservatori di Cameron sarebbe ancora più solida.
––––––––
Elezioni Nazionali in UK 2015 3972599242

_________________
Elezioni Nazionali in UK 2015 0381f-b4ad898e-a471-49c4-ac42-83ba8322386f
Erasmus
Erasmus

Messaggi : 634
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum