Gita in montagna con crisi tireotossica

Andare in basso

Gita in montagna con crisi tireotossica Empty Gita in montagna con crisi tireotossica

Messaggio Da tessa il Ven Mar 27, 2015 7:38 pm

Mi piace molto anche la montagna ( mi piace tutto, la musica, Senofonte , il mare, gli uomini affascinanti,  l'Upper East Side) e con alcuni amici, circa 10 anni fa, organizzammo una gita in montagna, un sentiero tra gli alberi a bassa quota, 1100 mslm. Scegliemmo un sentiero nella boscaglia perchè avevamo con noi molti adolescenti e non volevo che il sole picchiasse loro sulla testa. Dopo aver marciato per circa 40 minuti una ragazza sui 19 anni si è accasciata , dicendo di non sentirsi bene, quindi io sono accorsa. C'era anche la mamma di costei. Appena la tocco vedo che ha la febbre altissima e le dico, che hai preso?, che hai preso? Lei non risponde ma la madre mi dice che da circa 2 mesi prende delle pillole alle alghe( che contengono iodio con cui l'organismo costruisce l'ormone tiroideo) che le da' la parrucchiera nel salone di bellezza accanto al negozio. Comincio a pensare che è in pericolo di vita, la parrucchiera chissa' quante tonnellate di ormoni tiroidei le aveva somministrato per farla dimagrire. Comprendo di  essere di fronte a una crisi tireotossica, di cui molto è ancora misconosciuto.  Non c'è campo ma per fortuna avevo con me farmaci indispensabili alla sopravvivenza anche se , a dir la verita', volevo godermi una gitarella in pace. La temperatura era di 40 °C, misuro la pressione e vedo 220 di massima e una frequenza di 150 battiti per minuto, se non intervengo subito muore, e io la' sono sola tra le montagne e non ci stanno altri medici con tutte le apparecchiature per la rianimazione. Per fortuna la ragazza è cosciente e le do beta- bloccanti e ace-inibitori e la frequenza e la pressione scendono un po', io sudo  freddo e mi dico perche' non ho fatto ingegneria meccanica come volevo fare fin da bambina. Poi chiedo di darmi le borracce e comincio a spruzzarle l'acqua fredda sul corpo, a quel punto tutti i ragazzotti montanari, che avevano fatto corsi di primo soccorso, pronto soccorso, rianimazione cardiopolmonare e quant'altro, prendono grossi asciugamani, li immergono iu una fonte li' accanto e bagnati glieli buttano addossso, finchè io non espoldo dicendo
-l'acqua si spruzza, per far scendere la temperatura, non si mettono addosso asciugamani pesanti imbevuti d'acqua, ma che vi hanno insegnato al corso di primo soccorso, levatevi dalle palle.
Un ragazzo mi dice che le devo dare le aspirine per farle scendere la temperatura, e io urlo
-levatevi tutti dalle palle, nella crisi tireotossica non si da' l'aspirina perchè inibisce il legame della T4 (tiroxina) alle proteine plasmatiche e quindi aumenta la quota libera e cioè attiva, ma si deve dare un altro antipiretico, levatevi dalle palle. Ho del paracetamolo e glielo do. Le do anche tanta acqua da bere, il valium , le cose vanno meglio, capisco che non è piu' in pericolo di vita, il campo non c'è e manco una piazzola per far atterrare un elicottero eventualmente. Per un atto medico cosi' si perdono 100 anni di vita, io ancora impreco per non aver fatto ingegneria meccanica, pero' vedo che  la ragazza sta meglio, i ragazzotti montanari hanno una lettiga , dico di stenderla sulla lettiga e di scendere, appena c'è rete avvertiamo un ospedale che manda un'ambulanza alla fine del percorso.
La mia diagnosi era esatta, la tengono 2 giorni in ospedale e tutto finisce bene, per fortuna.
Non l'ho piu' sentita ma si sa l'uomo non è grato se riceve un po' di bene, come si dice solo il cane è grato.
E' stata la piu' brutta avventura della mia vita e da allora ho preferito andare al mare in posti circondati da ospedali, barelle e monatti.


Ultima modifica di tessa il Sab Mar 28, 2015 9:37 am, modificato 3 volte
tessa
tessa

Messaggi : 1141
Data d'iscrizione : 30.07.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Gita in montagna con crisi tireotossica Empty Re: Gita in montagna con crisi tireotossica

Messaggio Da freg53 il Ven Mar 27, 2015 8:29 pm

tessa ha scritto:Mi piace molto anche la montagna ( mi piace tutto, la musica, Senofonte , il mare, gli uomini affascinanti,  l'Upper East Side) e con alcuni amici, circa 10 anni fa, organizzammo una gita in montagna, un sentiero tra gli alberi a bassa quota, 1100 mslm. Scegliemmo un sentiero nella boscaglia perchè avevamo con noi molti adolescenti e non volevo che il sole picchiasse loro sulla testa. Dopo aver marciato per circa 80 minuti una ragazza sui 19 anni si è accasciata , dicendo di non sentirsi bene, quindi io sono accorsa. C'era anche la mamma di costei. Appena la tocco vedo che ha la febbre altissima e le dico, che hai preso?, che hai preso? Lei non risponde ma la madre mi dice che da circe 2 mesi prende delle pillole alle alghe che da' la parrucchiera nel salone di bellezza accanto al negozio. Comincio a pensare che è in pericolo di vita, la parrucchiera chissa' quante tonnellate di ormoni tiroidei le aveva somministrato per farla dimagrire. Comprendo di  essere di fronte a una crisi tireotossica, in cui molto è ancora misconosciuto.  Non c'è campo ma per fortuna avevo con me farmaci indispensabili alla sopravvivenza anche se , a dir la verita', volevo godermi una gitarella in pace. La tempersatura era di 40 °C, misuro la pressione e vedo 220 di massima e una frequenza di 150 battiti per minuto, se non intervengo subito muore, e io la' sono sola tra le montagne e non ci stanno altri medici con tutte le apparecchiature per la rianimazione. Per fortuna la ragazza è cosciente e le do beta- bloccanti e ace-inibitori e la frequenza e la pressione scendono un po', io sudo  freddo e mi dico perche' non ho fatto ingegneria meccanica come volevo fare fin da bambina. Poi dico di darmi le borracce e comincio a spruzzarle l'acqua fredda sul corpo, a quel punto tutti i ragazzotti montanari, che avevano fatto corsi di primo soccoro, pronto soccorso, rianimazione cardiopolmonare e quant'altro, prendono grossi asciugamani, li immergono iu una fonte li' accanto e bagnati glieli buttano addossso, finchè io non espoldo dicendo
-l'acqua si spruzza, per far scendere la temperatura, non si mettono addosso asciugamani pesanti imbevuti d'acqua, ma che vi hanno insegnato al corso di primo soccorso, levatevi dalle palle.
Un ragazzo mi dice che le devo dare le aspirine per farle scendere la temperatura, e io urlo
-levatevi tutti dalle palle, nella crisi tireotossica non si da' l'aspirina perchè inibisce il legame della T4 (tiroxina) alle proteine plasmatiche e quindi aumenta la quota libera e cioè attiva, ma si deve dare un altro antipiretico, levatevi dalle palle. Ho del paracetamolo e glielo do. Le do anche tanta acqua da bere, il valium , le cose vanno meglio, capisco che non è piu' in pericolo di vita, il campo non c'è e manco una piazzola per far atterrare un elicottero eventualmente. Per un atto medico cosi' si perdono 100 anni di vita, io ancora impreco per non aver fatto ingegneria meccanica, pero' vedo che  la ragazza sta meglio, i ragazzotti montanari hanno una lettiga , dico di stenderla sulla lettiga e di scendere, appena c'è rete avvertiamo un ospedale che manda un'ambulanza alla fine del percorso.
La mia diagnosi era esatta, la tengono 2 giorni in ospedale e tutto finisce bene, per fortuna.
Non l'ho piu' sentita ma si sa l'uomo non è grato se riceve un po' di bene, come si dice solo il cane è grato.
E' stata la piu' brutta avventura della mia vita e da allora ho preferito andare al mare in posti circondati da ospedali, barelle e monatti.
Complimenti,ingrata la ragazza che non ti ha nemmeno ringraziato,forse non si è resa conto della gravità della sua situazione.Sei  un medico affermato,posso contare sul tuo aiuto in caso di bisogno?
freg53
freg53

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14
Località : acireale

Torna in alto Andare in basso

Gita in montagna con crisi tireotossica Empty Re: Gita in montagna con crisi tireotossica

Messaggio Da freg53 il Ven Mar 27, 2015 8:38 pm

ingegneria meccanica? ma va, salvare la vita delle persone è la cosa più importante che si possa fare nella vita,peccato che io non  ho percepito il pericolo  in cui stavo andando incontro,comunque non finirò mai di ringraziarti.
freg53
freg53

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14
Località : acireale

Torna in alto Andare in basso

Gita in montagna con crisi tireotossica Empty Re: Gita in montagna con crisi tireotossica

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum