La pioggia nel pineto.

Andare in basso

La pioggia nel pineto. Empty La pioggia nel pineto.

Messaggio Da tessa il Gio Feb 05, 2015 6:07 pm

La perla del decadentismo italiano è "La pioggia nel pineto" di D'Annunzio, di cui citerò solo alcuni versi.

............

E piove sulle tue ciglia,
Ermione.
 Piove su le tue ciglia nere
si' che par che tu pianga
ma di piacere, non bianca
ma quasi fatta vivente,
par da scorza tu esca.
E tutta la vita è in noi fresca
aulente,
il cuor nel petto è come pèsca
intatta,
tra le pàlpebre gli occhi
son come polle tra l'erbe,
i denti negli alvèoli
son come mandorle acerbe.
E andiam di fratta in fratta,
or congiunti or disciolti
( e il verde vigor rude
ci allaccia i mallèoli,
c'intrica i ginocchi )
chi sa dove, chi sa dove!
E piove sui nostri volti
silvani,
piove sulle nostre mani
ignude,
sui nostri vestimenti
leggieri,
sui freschi pensieri
che l'anima schiude
novella,
su la favola bella
che ieri
m'illuse, che oggi t'illude,
o Ermione.
tessa
tessa

Messaggi : 1141
Data d'iscrizione : 30.07.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

La pioggia nel pineto. Empty Re: La pioggia nel pineto.

Messaggio Da freg53 il Gio Feb 05, 2015 6:32 pm

tessa ha scritto:La perla del decadentismo italiano è "La pioggia nel pineto" di D'Annunzio, di cui citerò solo alcuni versi.

............

E piove sulle tue ciglia,
Ermione.
 Piove su le tue ciglia nere
si' che par che tu pianga
ma di piacere, non bianca
ma quasi fatta vivente,
par da scorza tu esca.
E tutta la vita è in noi fresca
aulente,
il cuor nel petto è come pèsca
intatta,
tra le pàlpebre gli occhi
son come polle tra l'erbe,
i denti negli alvèoli
son come mandorle acerbe.
E andiam di fratta in fratta,
or congiunti or disciolti
( e il verde vigor rude
ci allaccia i mallèoli,
c'intrica i ginocchi )
chi sa dove, chi sa dove!
E piove sui nostri volti
silvani,
piove sulle nostre mani
ignude,
sui nostri vestimenti
leggieri,
sui freschi pensieri
che l'anima schiude
novella,
su la favola bella
che ieri
m'illuse, che oggi t'illude,
o Ermione.
quando venne scritta questa bellussima  poesia non c'erano i riscaldamenti nele case ,ma ci si asciugava in Altro modo.
freg53
freg53

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14
Località : acireale

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum