Charlie Hebdo

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Charlie Hebdo

Messaggio Da Epoch il Gio Gen 08, 2015 10:30 am

Je suis Charlie. Charlie Hebdo 3972599242
Epoch
Epoch

Messaggi : 720
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da Verci il Gio Gen 08, 2015 10:12 pm

Sono completamente d'accordo. Lo siamo tutti, o almeno coloro che credono che la libertà di stampa, di pensiero e - perchè no - anche di satira politica o religiosa, siano strumenti di piena democrazia. I criminali che hanno ucciso 12 persone non fanno parte di questa democrazia nè di questa civiltà, per quanto imperfetta sia. E non fanno parte nemmeno dell'Islam. Sono persone obnubilate dal fanatismo, che alla ragione antepongono istinti primordiali di sopraffazione, violenza e degrado, in nome della loro bacata visione fideistica. Vili stupratori e tagliateste, aggressori e sterminatori di migliaia di abitanti di terre pacifiche. Mi auguro si ponga fine presto a questa storia nera della nostra epoca, ma credo che il peggio forse debba ancora arrivare. 
Verci
Verci
Admin

Messaggi : 1151
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da ART- il Ven Gen 09, 2015 4:18 am

Verci ha scritto:ma credo che il peggio forse debba ancora arrivare. 

Anch'io.
ART-
ART-

Messaggi : 532
Data d'iscrizione : 08.09.13

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da Epoch il Ven Gen 09, 2015 9:35 am

Purtroppo devo essere concorde con tutti.
Ma in Italia come al solito guardiamo, a mio avviso, nella direzione sbagliata, o almeno solo in una delle possibili direzioni.
Si stanno scagliando solo contro gli sbarchi clandestini, dimenticando che abbiamo alle porte un evento come Expo, senza dimenticare la nostra "vocazione turistica".
Milioni di turisti che non entrano solo per i (forse) controllati aeroporti, ma anche per treno, auto, nave (saranno controllate come gli aeroporti??).

Questa potrebbe essere una gigantesca e pericolosa breccia, come controlli un flusso del genere e come ci si comporterà nell'Europa senza frontiere?
Epoch
Epoch

Messaggi : 720
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da Epoch il Lun Gen 12, 2015 9:22 am

Parigi ha visto ieri una fiumana di gente cha ha mandato in tilt qualsiasi sistema di conteggio usato per stimare il numero di persone partecipanti ad una manifestazione.
Una cosa mai vista prima, non penso solo in francia ma ma con pochi pari nel mondo.
Quello che però mi spiace e che non sia stata presa nel modo corretto, cioè per rimarcare ulteriormente la necessità di coesione vera a livello europeo.
Oppure mi sbaglio?
Epoch
Epoch

Messaggi : 720
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da freg53 il Lun Gen 12, 2015 1:01 pm

Epoch ha scritto:Parigi ha visto ieri una fiumana di gente cha ha mandato in tilt qualsiasi sistema di conteggio usato per stimare il numero di persone partecipanti ad una manifestazione.
Una cosa mai vista prima, non penso solo in francia ma ma con pochi pari nel mondo.
Quello che però mi spiace e che non sia stata presa nel modo corretto, cioè per rimarcare ulteriormente la necessità di coesione vera a livello europeo.
Oppure mi sbaglio?
Sarebbe auspicabile,ma in Italia ci sono sempre delle forze che lavorano per isolarci dal contesto europeo.
freg53
freg53

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14
Località : acireale

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da tessa il Lun Gen 12, 2015 8:41 pm

Caro Verci, tutto cio' che è accaduto mi ha sconvolto come neanche l'attacco alla Torri Gemelle era riuscito a fare-avevo visitato New York 7 giorni prima dell'11 settembre- e io che sono sempre stata tollerante verso tutti ora comincio ad aver paura di me stessa( è un concetto che molti hanno ribadito ultimamente), e allora mi chiedo perchè ho cari i libri che i miei genitori mi hanno consigliato di leggere sulla tolleranza e che chiameremo dei cult,

Voltaire: Trattato sulla tolleranza
J.Locke :Lettera sulla tolleranza
 se quando accadono simili episodi di violenza inaudita la nostra tolleranza vacilla, e siamo tolleranti solo con la colf tunisina tanto stupida e inefficiente?
Parlai altre volte qui delle bombe nella Metro di Londra e di questi manifesti che Veltroni fece affiggere sui muri della citta' in onore di una ragazza romana che mori' in questi attentai, che  a Londra lavorava, li ricordo :Benetta, Roma ti saluta.
Ma vi furono bombe a Sharm, poi in una localita' vicino a Sharm dove morirono 2 parrucchiere italiane, due ragazze, che scelsero vacanze ad ottobre li' per risparmiare, bombe a Bali, si sa costa meno che in Sardegna , allora mi chiedo quando è che si vede la nostra tolleranza?Dinanzi al fascio che va al funerale di un altro fascio e fa il saluto romano? E ci stiamo zitti tanto che ci frega.
Sappiamo che molti di questi terroristi sono poverissimi, reclutati da Yemen, Arabia Saudita, Qatar per dissolvere il nostro tessuto sociale, poverissimi e anche cretini, a quanto pare, ad addestrarsi in Siria con i mitra in mano saltando nei cerchi di ferro, ma non vedono l'europeo nascosto dietro ai cartoni che invia sms alla polizia.
Ovviamente a Roma in questi giorni sono scomparsi giocolieri, trampolieri, lavavetri ai semafori, c'è molta polizia in giro, dentro di me mi sono detta, Meno male , se ne sono andati, non ci rompono piu' le palle, ma ricordo che Manzoni fece dire a Don Abbondio :Questa peste è stata un gran flagello ma pure una gran scopa. A questo punto, se la penso come Don Abbondio, posso buttare anche i libri sulla tolleranza che ho in casa e iscrivermi alla Lega Nord di Salvini, ho paura di me, d'altronde cio' che hanno fatto i terroristi non puo' essere dimenticato ma sento che sto diventando razzista e mi fa paura...forse hai capito che sentimenti provo dentro di me, non credo di dover andare dallo psicanalista...o forse si'?
Ciao
tessa
tessa

Messaggi : 1141
Data d'iscrizione : 30.07.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da Verci il Lun Gen 12, 2015 9:46 pm

No, cara Tessa, non c'è bisogno di alcun psicanalista. La verità è che ci stiamo accorgendo solo ora che il mondo non è come ci appare in realtà (o come, pur con tutti i suoi difetti, ce lo siamo costruiti), per il semplice fatto che l'evento violento, irrazionale, che non guarda in faccia a nessuno, è sempre dietro l'angolo, inatteso e perennemente in agguato. 

Siamo stati allevati nella sicurezza e con il concetto che il perdono è il miglior modo per contribuire ad attenuare i conflitti e permettere una civile convivenza. Purtroppo c'è chi questo perdono non lo riconosce nè, tantomeno, lo vuol praticare. Perdono che, in ogni caso, non è portato ad accettarlo nè a praticarlo, perchè segno esteriore di un Dio debole che crea un uomo debole. 


No, non stai diventando razzista, sta solamente aprendosi quello spirito di sopravvivenza che è parte integrale di ciascuno di noi. Segno che amiamo la vita e non siamo disponibili a contrattarla con le pretese di un branco di criminali tanto vili da aver deciso - prima di cambiare obiettivo - di sterminare i bambini di una scuola. Questa non è una guerra di religione, è uno scontro fra la civiltà e la barbarie allo stato puro. Non tanto combattenti per la libertà, quanto bestie prive di raziocinio, che ammazzano con crudeltà e con un'unica motivazione: il disprezzo che hanno della libertà e della democrazia. 

 Charlie Hebdo VNZIdql3R92Mf-szz68c0A
Verci
Verci
Admin

Messaggi : 1151
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da afam il Lun Gen 12, 2015 9:50 pm

Hai perfettamente ragione, Verci! Charlie Hebdo 1326021764

afam

Messaggi : 228
Data d'iscrizione : 28.08.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da freg53 il Mar Gen 13, 2015 1:12 pm

Ho ascoltato il bellissimo discorso di Matteo al parlamento europeo,da mesi non ascoltavo discorsi politici,mi è sembrato efficace quando ha sottolineato che non riusciranno a rinchiuderci nelle nostre paure.Hai poi citato Dante e la sua opera,alla mia  cara amica Tessa voglio dire di non aver paura dei diversi anche perché io stesso sono un diverso e allora?
freg53
freg53

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14
Località : acireale

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da tessa il Mar Gen 13, 2015 4:06 pm

Caro amico freg, la citazione di Renzi del Canto di Ulisse ci ricorda le pagine piu' belle del libro di Primo Levi "Se questo è un uomo", in cui il poeta conforta un amico morente , nel campo di concentramento, recitandogli il canto di Ulisse. Certo, Primo Levi è tutt'altra cosa, e io , al posto di Renzi, non avrei citato Dante, è stata una forzatura.
La letteratura si nutre du citazioni, riprendero' il discorso quanto prima.

Per quanto riguarda le mie tendenze intolleranti che stanno emergendo , ebbene ti diro' che vorrei sapere perche' il C.D.S. mi proibisce di parlare al cellulare , sfogliare l'i-phone in macchina perchè mi distraggo e quindi mi decurtano migliaia di punti...,pero' non vengo distratta nelle grandi arterie ad alta velocita' di scorrimento, ai semafori, da giocolieri, trampolieri, lavavetri , no, loro non mi distraggono, per non citare che c'è sempre il lavavetri perfido che pulisce il vetro della macchina dinanzi la nostra con lentezza inaudita e sa che scattera' il verde, e sa che l'automobilista non puo' muoversi , e quindi con lentezza orientale ci mette due ore a pulire un vetro e scattato il verde tutta la fila è ferma e la gente deve andare a lavorare, e clakson che strepitano e macchine che si spostano dalla fila per trovare un varco..., e finalmente il lavavetri finisce e l'automobilista ha la pressione a 200-150 e poi al semaforo successivo è la stessa cosa, tutto cio' non deconcentra , vero?Io questi straccioni non li voglio vedere mai piu', mi sono stufata, a casa mia sono morte tante persone per la Patria in campi di lavoro in Germania, sul Piave, io non posso fare la guerra ogni volta che salgo in macchina, io sono una donna raffinata, e costoro che mi assalgono ai semafori saranno i primi a puntarmi addosso un mitra , addosso a me e ai miei figli, vero? Basta, pigliateli tu ad Acireale, questi.
Stop. Non ne posso piu'.
tessa
tessa

Messaggi : 1141
Data d'iscrizione : 30.07.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da freg53 il Mar Gen 13, 2015 6:57 pm

tessa ha scritto:Caro amico freg, la citazione di Renzi del Canto di Ulisse ci ricorda le pagine piu' belle del libro di Primo Levi "Se questo è un uomo", in cui il poeta conforta un amico morente , nel campo di concentramento, recitandogli il canto di Ulisse. Certo, Primo Levi è tutt'altra cosa, e io , al posto di Renzi, non avrei citato Dante, è stata una forzatura.
La letteratura si nutre du citazioni, riprendero' il discorso quanto prima.

Per quanto riguarda le mie tendenze intolleranti che stanno emergendo , ebbene ti diro' che vorrei sapere perche' il C.D.S. mi proibisce di parlare al cellulare , sfogliare l'i-phone in macchina perchè mi distraggo e quindi mi decurtano migliaia di punti...,pero' non vengo distratta nelle grandi arterie ad alta velocita' di scorrimento, ai semafori, da giocolieri, trampolieri, lavavetri , no, loro non mi distraggono, per non citare che c'è sempre il lavavetri perfido che pulisce il vetro della macchina dinanzi la nostra con lentezza inaudita e sa che scattera' il verde, e sa che l'automobilista non puo' muoversi , e quindi con lentezza orientale ci mette due ore a pulire un vetro e scattato il verde tutta la fila è ferma e la gente deve andare a lavorare, e clakson che strepitano e macchine che si spostano dalla fila per trovare un varco..., e finalmente il lavavetri finisce e l'automobilista ha la pressione a 200-150 e poi al semaforo successivo è la stessa cosa, tutto cio' non deconcentra , vero?Io questi straccioni non li voglio vedere mai piu', mi sono stufata, a casa mia sono morte tante persone per la Patria in campi di lavoro in Germania, sul Piave, io non posso fare la guerra ogni volta che salgo in macchina, io sono una donna raffinata, e costoro che mi assalgono ai semafori saranno i primi a puntarmi addosso un mitra , addosso a me e ai miei figli, vero? Basta, pigliateli tu ad Acireale, questi.
Stop. Non ne posso 
Ad Acireale piglio solo te,altro che giocolieri e trampolieri.
freg53
freg53

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14
Località : acireale

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da Verci il Mer Gen 14, 2015 6:32 am

Rob da matt!  Charlie Hebdo 1012735181

Nel mio peregrinare notturno sul web (soffro d'insonnia, come tutti i meno giovani) , mi sono imbattuto in due notizie terribili, tanto per stare in argomento.

La prima riguarda un'italiana convertita all'Islam e poi aggregatasi con l'Isis in Siria. La madre afferma che "ha la forza di chi lotta per una giusta causa". Per leggere l'articolo cliccate QUI. Sono qualche migliaio gli europei che hanno scelto di fiancheggiare o di combattere con questa congrega di fanatici criminali, evidentemente identificati con un ideale che renda la vita di questi scellerati degna di essere vissuta. Magari anche solamente diventando un giustiziere tagliatore di teste come quel povero mentecatto britannico. Chissà cosa induce a queste scelte: immaturità, desiderio di emozioni forti, dare un senso alla propria vita, odio contro la civiltà occidentale, insoddisfazione personale, problematiche psicologiche o psichiatriche? Propendo per un mix di tutte queste possibili cause, con prevalenza delle ultime, ma la questione meriterebbe un approfondimento.

La seconda riguarda un bambino di 10 anni, sempre addestrato da questi criminali, che uccide due presunte spie russe. Concetti di civiltà e tolleranza messi sotto terra.

Verci
Verci
Admin

Messaggi : 1151
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da Verci il Mer Gen 14, 2015 8:26 am

freg53 ha scritto:Ho ascoltato il bellissimo discorso di Matteo al parlamento europeo,da mesi non ascoltavo discorsi politici.....
Parole al vento. L'aula era quasi  deserta. Interesse nullo da parte dei stessi parlamentari europei, italiani in primis..... Questa è l'Europa. 

Charlie Hebdo 10848774_10152684480633155_772434006216611364_o
Verci
Verci
Admin

Messaggi : 1151
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da Erasmus il Mer Gen 14, 2015 6:08 pm

Epoch ha scritto:Parigi ha visto ieri una fiumana di gente cha ha mandato in tilt qualsiasi sistema di conteggio usato per stimare il numero di persone partecipanti ad una manifestazione.
Una cosa mai vista prima, non penso solo in francia ma ma con pochi pari nel mondo.
Quello che però mi spiace e che non sia stata presa nel modo corretto, cioè per rimarcare ulteriormente la necessità di coesione vera a livello europeo.
Oppure mi sbaglio?
No, non ti sbagli, purtroppo.

L'occasione per ... accorgersi della estrema urgenza di integrazione politica c'era eccome! Forse anche più di quando è scattato l'attacco anglo-americano all'Itaq (quando l'80% degli europei si disse contrario all'invasione dell'Iraq, anche in quei paesi – come Spagna e Italia – in cui i governi erano con Bush e Blair 

Ma ha prevalso ottusamente il nazionalismo (specie quello francese, con la solita menata di quella specie di missione civilizzatrice che avrebbe la Nazione Francese sul mondo intero).

A proposito, trascrivo pari-pari una e.mail ricevuta tramite la mailing-list del MFE.
L'ha scritta Roberto Castaldi, una mia vecchia conoscenza, ora docente alla scuola superiore Sant'Anna di Pisa e titolare di un blog in L'Easpresso.

–––––––––Seque il testo dell'e.mail –––––––––––


Cari amici,

è uscito un mio commento sulle manifestazioni di Parigi su La Gazzetta di Reggio, La Gazzetta di Mantova, La Nuova Ferrara, La Nuova Sardegna, Il Messaggero Veneto, Il Tirreno, Alto Adige, Trentino. Il titolo, scelto dal gruppo Espresso è “La missione dell’Europa è integrare”. Tutte le versioni sono disponibili a questo link:  http://rassegna.unipi.it/sezione/santAnna

Di seguito incollo il testo.

Cordialmente

Roberto
--------------

La manifestazione di Parigi e il bivio di fronte all’Europa

La manifestazione per la libertà d’espressione di Parigi e le altre in giro per l’Europa hanno segnato per alcuni il battesimo del popolo europeo. Lo stesso fu detto in occasione delle manifestazioni contro la seconda guerra in Iraq, quando l’80% degli europei erano contrari, anche nei Paesi i cui governi si schierarono con Bush. Purtroppo, non è detto che sia così.
Nelle elites culturali europee i fatti di Parigi sono suonati come un campanello d’allarme, e la riflessione non può che spingere alla necessità di un’Europa veramente unita anche politicamente per far fronte alle molteplici sfide politiche, della sicurezza, economiche, culturali di fronte alle quali sta soccombendo. Ne sono testimonianza in Italia gli editoriali di Eugenio Scalfari, Roberto Napoletano e molti altri sui maggiori quotidiani. Certo, anche gli Stati Uniti d’Europa non potranno garantire una completa sicurezza, così come gli Stati Uniti d’America non hanno impedito l’11 settembre, o che periodicamente qualcuno fuori di senno ma dotato di armi da fuoco entri in una scuola o in un super-mercato e compia una strage. Una federazione europea avrebbe un sistema di sicurezza interna più efficiente, affronterebbe meglio le sfide esterne, promuoverebbe la pacificazione delle aree limitrofe, riducendo le spinte migratorie e le tensioni che costituiscono il terreno di reclutamento per le organizzazioni terroriste, rilancerebbe l’economia e sarebbe una società di minoranze, quindi tendenzialmente più inclusiva. Potrebbe incarnare e difendere meglio i valori di tolleranza, libertà, diritti umani che abbiamo faticosamente imparato nel corso dei secoli. Ne abbiamo assoluto bisogno per affrontare i nostri problemi, ma anch’essa non è una panacea o una bacchetta magica.
Ancor meno lo sono le ricette populiste, xenofobe, nazionaliste come la chiusura delle frontiere, la rinegoziazione di Schengen e la riduzione della libertà di circolazione dei cittadini europei, l’uscita dalla moneta unica e il ritorno alle piccole patrie. Sono scorciatoie verso la miseria, l’irrilevanza, e la negazione dei valori della civiltà europea moderna. Non si può inneggiare alla libertà d’espressione negando quella di culto, cioè la costruzione di moschee in città in cui esistono persone di religione islamica. Eppure il rischio di cadere in questa china esiste, come mostrano le dichiarazioni di Salvini, Le Pen e altri.
Ma ancora più pericolosi sono i richiami alla nazione francese, alla sua missione civilizzatrice e ad altri elementi tipici del nazionalismo francese di molte componenti di quelle manifestazioni. Perché il destino della civiltà europea moderna è quello dell’Unione Europea. Se l’UE si rafforzerà creando una vera democrazia federale europea con strumenti di governo in grado di garantire sviluppo, sicurezza e solidarietà, andremo verso una grande società plurale e pluralista, tollerante, aperta: l’Europa cosmopolita di Beck, prosecutrice della civiltà europea moderna e ponte verso una società globale aperta e dei diritti. Un’Europa divisa potrà invece vedere la vittoria delle forze della chiusura, il riemergere del nazionalismo populista, xenofobo, incapace di proporre soluzioni ma rapido nel trovare capri espiatori e nel perseguire lo scontro con tutti i tipi di “diversi”.

La civiltà europea è di fronte ad un bivio culturale: essere coerente con i propri valori e aprirsi all’unità nella diversità dell’Europa, divenendo un modello per il mondo; o richiudersi nel nazionalismo, nelle identità esclusive, e infine tradire i propri valori. La grande mobilitazione di queste manifestazioni testimonia che esistono ancora risorse morali e un attaccamento a certi valori che possono permetterci di vincere questa sfida, imboccando la strada dell’unità. Ma non vi è nulla di certo, e la scelta dipenderà dai comportamenti individuali e collettivi di ciascuno di noi nella propria quotidianità, nelle proprie scelte culturali, identitarie, sociali e politiche.
@ Roberto Castaldi
–––––––––––– Fine del testo dell'e.mail––––––––––

Forse non è male se metto anche il link del blog di Roberto Castaldi che emblematicamente si chiama:
––> Noi, europei
Ciao a tutti.
E ancora tanti tanti auguri, a voi e al quella zuccona di Unione Europea che ancora "non sa il fatto suo"
Charlie Hebdo 3972599242


Ultima modifica di Erasmus il Mer Gen 14, 2015 6:50 pm, modificato 2 volte

_________________
Charlie Hebdo 0381f-b4ad898e-a471-49c4-ac42-83ba8322386f
Erasmus
Erasmus

Messaggi : 671
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da freg53 il Mer Gen 14, 2015 6:18 pm

Ì
Verci ha scritto:
freg53 ha scritto:Ho ascoltato il bellissimo discorso di Matteo al parlamento europeo,da mesi non ascoltavo discorsi politici.....
Parole al vento. L'aula era quasi  deserta. Interesse nullo da parte dei stessi parlamentari europei, italiani in primis..... Questa è l'Europa. 

Charlie Hebdo 10848774_10152684480633155_772434006216611364_o
Mi preoccupo moltissimo quando ci sono grandi folle ad ascoltare,da piazza Venezia in poi.
freg53
freg53

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14
Località : acireale

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da Erasmus il Mer Gen 14, 2015 7:28 pm

Verci ha scritto:
freg53 ha scritto:Ho ascoltato il bellissimo discorso di Matteo al parlamento europeo,da mesi non ascoltavo discorsi politici.....
Parole al vento. L'aula era quasi  deserta. Interesse nullo da parte dei stessi parlamentari europei, italiani in primis..... Questa è l'Europa. 
Caro freg53, rispetto la stima che hai per il tuo "Matteo" (e la confidenza che sembri avere con lui ... che mi metti tout court col solo nome, ... ed io quasi equivocavo col Matteo evangelista ... anche perché sabato scorso al Filarmonico di Verona hanno suonato "Matteo 26", una composizione orchestrale (senza voci né recite) che vorrebbe ugualmente comunicare le emozioni del cap. 26 del Vangelo secondo Matteo).
Si dà però il caso che non tutti  – io per primo – siano d'accordo sul fatto che il discorso di Renzi in chiusura del semestre italiano di presidenza del Consiglio sia stato "bellissimo". Tanto meno apprezzabile (per me e per altri) è stato il tirare di nuovo in ballo l'Odissea, col Telemaco (il figlio di Ulisse, il protagonista dei primi 4 "libri" dell'Odissea, che va in cerca di notizie del padre per tutta l'Achea). A qualcuno è parso molto fuori luogo questo "narcisismo": largo ai giovani, cioè a Matteo Renzi!

In sostanza – caro Verci – non tanto "parole al vento" (perché i destinatari dell'allocuzione non c'erano e i pochi che c'erano non lo stavano manco a sentire), bensì «parole, parole, parole, soltanto parole!»
In realtà la presidenza italiana è stata scialba assai!
Se questo è l'europeismo di Renzi (che non appena qualcuno accenna a quel che in Italia non va se ne esce con battute berluschine, rinpiango non solo la DC degasperiana (e fanfaniana), ma anche Andreotti, il vero artefice del salto di qualità da CEE a Unione Europea, colui che isolà la Thatcher al punto che, in conseguenza dell'isolamento diplomatico della Iron Lady, il suo stesso partito ne chiese le dimissioni! 

Che nessuno si permetta di insegnarci alcunché ("a noi italiani" «popolo di poeti, di santi e di eroi», che però va letto  come "plurale maiestatis"  «a me che sono Renzi!»). 
E se non è nazionalismo populista questo modo di rispondere a giuste osservazioni, allora io non ho capito niente, vero freg?

Il bello (o il brutto?) è che la squalifica dell'europeismo renziano non viene tanto dalla controparte, ma da gente che si sente e si dichiara "di sinistra"!
––> Semestre Europeo: il "flop" di Matteo Renzi (Marco Damilano sll'Espresso)

Trascrivo una parte di questo articolo un po' velenosetto!
––––––––––
[...]
Con il discorso di apertura il 2 luglio 2014 di fronte al Parlamento Ue in cui il premier si paragonava a un eroe dell’Odissea: «La generazione nuova che abita oggi l’Europa ha il dovere di riscoprirsi Telemaco, di meritare l’eredità dei padri dell’Europa...».

Oggi Renzi-Telemaco termina il viaggio con un magro bilancio e con una situazione interna di imprevista difficoltà, dopo il pasticcio del decreto fiscale con la norma salva-Berlusconi approvato da Palazzo Chigi e poi maldestramente ritirato e rimandato al 20 febbraio, dopo l’elezione del nuovo presidente della Repubblica. Un sotterfugio, una svista. Peggio, un blitz di Natale per blindare il patto del Nazareno. Che si è capovolto in un imbarazzante stop per Renzi, l’uomo che non può fermarsi mai. Proprio ora che si avvicina il Big Game. Chiuso finalmente il semestre, le dimissioni di Giorgio Napolitano daranno ufficialmente il via alle manovre per la successione al Quirinale, in corso in modo sotterraneo da settimane.

Tutto il semestre renziano, in realtà, è stato giocato sulle esigenze domestiche. L’Europa come vincolo per far passare le riforme in Italia: l’eliminazione del Senato elettivo, il Jobs Act sul mercato del lavoro, l’abolizione dell’articolo 18. In questo il governo Renzi ha cambiato pochissimo verso rispetto ai suoi predecessori.

[...]
––––––––

Siamo alle solite!
Ma non sewrve niente neanche prendersela con Renzi.

Il "caso Renzi" rientra pienamente nel contesto di profonda crisi della politica europea, di cui quella italiana (ma non solo quella italiana) è una tipica faccia.

Ciao a tutti
 Charlie Hebdo 3972599242
O si fa 'sta Europa o si finisce tutti dalla padella alla brace.


Ultima modifica di Erasmus il Mer Gen 14, 2015 11:23 pm, modificato 2 volte

_________________
Charlie Hebdo 0381f-b4ad898e-a471-49c4-ac42-83ba8322386f
Erasmus
Erasmus

Messaggi : 671
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da freg53 il Mer Gen 14, 2015 7:46 pm

Renzi avrà ottenuto scarsi risultati, ma in questo momento non abbiamo altro,accontentiamoci.
freg53
freg53

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14
Località : acireale

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da Verci il Mer Gen 14, 2015 9:39 pm

Freg, questo disinteresse rappresenta il segno del'isolamento e della poca forza politica dell'Italia in seno all'Europa. Il discorso di Renzi, poi, è apparso patetico quando ha detto paradossalmente che gli italiani si stanno arricchendo perchè risparmiano di più. Sembra poi, che molti dei suoi discorsi siano stati preparati da persone che si dimenticava di paagre. Naturalmente queste sono notizie forse pecorecce del Giornale, ma sempre notizie che fanno pensare alla inadeguatezza del personaggio. Nel frattempo, da gennaio a novembre 2014, il debito pubblico è aumentato di 90 miliardi di €, ma sembra tutto tacere, forse in attesa del gran botto. Nel frattempo, alcuni eventi come l'elezione del PdR, la riforma elettorale e del Parlamento, l'Expo e chissà cos'altro, distrarranno gli italiani dai veri problemi del Paese: la disoccupazione crescente, il debito pubblico in aumento, le minori entrate fiscali, l'aumento della corruzione e della criminalità extracomunitaria e mafiosa. Mala tempora currunt....  study
Verci
Verci
Admin

Messaggi : 1151
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da freg53 il Gio Gen 15, 2015 8:44 am

ho capito, ma i mali dell'Italia vengono da lontano, te lo dice uno che ha perso due componenti su sei della sua famiglia per le inefficienze del sistema sanitario,non bastano pochi mesi di un ragazzo per sistemare questa enorme macchina che perde colpi a vista d'occhio, ma almeno ci sta provando.Poi, se non ci va bene, lo cambieremo.Chi sarebbe l'alternativa.Salvini?, questo è il personale politico che abbiamo, non è molto diverso da quello economico.Purtroppo siamo italiani, bravi a criticare,a cercare il pelo nell'uovo,difficilmente ci assumiamo le responsabilità,facciamo fare sempre agli altri.
freg53
freg53

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14
Località : acireale

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da Epoch il Gio Gen 15, 2015 9:44 am

Verci ha scritto:Il discorso di Renzi, poi, è apparso patetico quando ha detto paradossalmente che gli italiani si stanno arricchendo perchè risparmiano di più.  study

Bisogna vedere a quali italiani si riferiva, alcuni effettivamente si stanno "arricchendo", ma non credo, purtroppo che siano la maggioranza.
Speriamo che il Job Act risolva un po' le cose. Ma ho il sospetto che sia un'arma a doppio taglio che creerà una generazione di futuri pensionati, sul lastrico perché in pensione con pochi contributi ed un metodo basato sui contributi.
Se aumentano poi le tassazioni sui fondi pensione poi, non ne parliamo. Dove sta il risparmio???

Nel weekend parlando con mia moglie ragionavo: Qualche anno fa per l'acquisto di una casa, venivano erogati mutui fino al 110% del valore dell'immobile, a vole più. Ora a malapena si arriva al 70%.
Perché??
Le banche non erano stupide prima, non si sono accorte dell'errore solo dopo. Solo che prima il potere di risparmio degli italiani permetteva di farlo. Le banche sapevano che anche se erano più esposte come rischio, tra l'aumento di valore dell'immobile (o comunque dalla non perdita di valore) e la fiducia sul fatto che gli italiani, congelando il risparmio per 20-30 anni, erano in grado di far fronte al pagamento del premio + interessi, sarebbero state in grado di guadagnarci.
Ora non più. Questo è secondo me il migliore metro per evidenziare quanto effettivamente gli Italiani riescono globalmente a risparmiare. Il resto è fuffa.


freg53 ha scritto:
Chi sarebbe l'alternativa.Salvini?, questo è il personale politico che abbiamo, non è molto diverso da quello economico.Purtroppo siamo italiani, bravi a criticare,a cercare il pelo nell'uovo,difficilmente ci assumiamo le responsabilità,facciamo fare sempre agli altri.

L'alternativa a mio parere non è in Italia, o meglio non è più l'Italia.
E' ora di mandare davvero a casa tutta quersta gentaglia che vive sulle nostre spalle, che si permette di guadagnare senza l'obbligo di presentarsi sul "posto di lavoro", che guadagna quelle cifre idennità comprese anche se è tranquilla a casa perché in "Missione", visto che si deve allenare con il fioretto. Basta!
E come se non bastasse, quando un argomento su cui discutere diventa caldo ed ingestibile viene messo da parte e ne ri-aprono un altro. Oggi è la legge elettorale, domani sarà la riforma della giustizia e via così.
L'altra sera guardavo "le iene presentano Scherzi a Parte". Lo scherzo combinato ad un Senatore della Repubblica, tale Antonio Razzi. Che si è pure presentato negli studi con i suoi due avvocati per firmare il finto "contratto di ingaggio", secondo il quale avrebbe dovuto partecipare con loro ad un non ben precisato scherzo a qualcuno.
Vestito malamente da Elvis è lasciato ore fuori per strada...
Emblematico il commento di Paolo Bonolis: "Questo è un Senatore della Repubblica. Una volta essere Senatore aveva un senso importante, era un titolo da difendere...".
Siamo caduti in basso e la caduta non è ancora finita. Per questo credo che in Italia non ci sia alternativa.

Anche il caso Marò: Se fossero stati due Americani, succedeva come con il Cermis: Una volta in zona extra-territoriale li caricavano su di un elicottero e poi dritti alla prima nave al largo, quindi a casa. E poi fate il processo che volete, ma loro sono a casa loro.
Se ci fosse un'Europa vera, assassini o no, sarebbe successo questo. Problema diplomatico? La voce dell'Europa unita hal a forza di competere con un'india moderna. Ma l'italietta... poveri noi.

In un mondo come questo parliamo ancora di Italia, ma scherziamo o facciamo sul serio??
Epoch
Epoch

Messaggi : 720
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da freg53 il Gio Gen 15, 2015 10:53 am

e bonolis perche non glielo dice al suo datore di lavoro di vergognarsi di lavorare per lui posto che razzi ha permesso a berlusconi di governare, e conseguentemente bonolis ha potuto incassare i suoi emolumenti milionari.guarda ti consiglio di non guardare la tv, dall'estate scorsa l'ho disattivata e mi sono disintossicato.
freg53
freg53

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14
Località : acireale

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da Epoch il Gio Gen 15, 2015 11:09 am

Non Serve non guardare la TV, ma filtrare i contenuti.
Poi il fatto che lo abbia detto anche Bonolis è solo un caso, perché è la prima cosa che ho pensato anche io.
Che cosa centri poi il fatto che Berlusconi abbia governato con i guadagni di Bonolis è per me un mistero. Come persona di televisione è abbastanza abile da permettersi di lavorare da altre parti. Tra l'altro mi piace la sua dialettica che sinceramente è superiore ad altri personaggi più blasonati.
Epoch
Epoch

Messaggi : 720
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da freg53 il Gio Gen 15, 2015 11:36 am

Epoch ha scritto:Non Serve non guardare la TV, ma filtrare i contenuti.
Poi il fatto che lo abbia detto anche Bonolis è solo un caso, perché è la prima cosa che ho pensato anche io.
Che cosa centri poi il fatto che Berlusconi abbia governato con i guadagni di Bonolis è per me un mistero. Come persona di televisione è abbastanza abile da permettersi di lavorare da altre parti. Tra l'altro mi piace la sua dialettica che sinceramente è superiore ad altri personaggi più blasonati.
non conosco questo bonolis,anche quando la tv era accesa le tv berlusconiane a casa mia erano disattivate,bonilis sarà ricchissimo, ma lo è diventato grazie ai soldi di un pregiudicato, non c'è molta differenza con quelli che lavorano per la mafia.
freg53
freg53

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14
Località : acireale

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da tessa il Gio Gen 15, 2015 12:45 pm

Caro Epoch , anche noi abbiamo disattivato tutta Mediaset, e poi ora la TV non la vediamo proprio, solo qualche DVD, tipo"Lo sbarco in Normandia", le notizie le sfogliamo su Repubblica.it.
Ciao
tessa
tessa

Messaggi : 1141
Data d'iscrizione : 30.07.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Charlie Hebdo Empty Re: Charlie Hebdo

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum