EurActiv, «Nomine: Commissione, svelata squadra Juncker»

Andare in basso

EurActiv, «Nomine: Commissione, svelata squadra Juncker» Empty EurActiv, «Nomine: Commissione, svelata squadra Juncker»

Messaggio Da Erasmus il Ven Set 05, 2014 10:52 am

Il neo-presidente della Commissione Europea J. Caude Juncker sta preparando l'organigramma della prossima Commissione Europea.
EurActiv dice di essere riuscito a visualizzare una bozza (non definitiva) dell'organigramma.
Molte saranno anche le sorprese di questa nuova Commissione rispetto alla precedente.
Vedere qua
–––>http://www.euractiv.it/it/news/istituzioni/9833-nomine-commissione-svelata-squadra-juncker.html

Tento la trascrizione, (mannaggia 'sto editor di "areaforum.forumattivo", problematico da usare anzichenò).
=============================================================================


  • Home >
  • Istituzioni >
  • Presidenza: consulto pubblico economia sociale





Nomine: Commissione, svelata squadra Juncker
Georgi Gotev - vds | 04 Settembre 2014 |  Istituzioni

8


EurActiv, «Nomine: Commissione, svelata squadra Juncker» 9833-nomine-svelata-la-squadra-di-juckerSebbene il presidente eletto della Commissione europea, Jean Claude Juncker, stia ancora completando gli incontri con i commissari designatii, Euractiv ha visionato una bozza dell’organigramma redatto il 2 settembre dagli uffici del presidente, in cui ad ogni commissario è stato assegnato un portafoglio.
EurActiv, «Nomine: Commissione, svelata squadra Juncker» Commissioners_092014-en-v4
Il documento non è chiaramente definitivo ed è soggetto a cambiamenti. Il testo parla da solo ed è pieno di sorprese:

  • il portafoglio del mercato interno, attualmente affidato a  MichelBarnier, è scomparso;
  • anche il portafoglio per l’agenda digitale, detenuto al momento da Neelie Kroes, è svanito;
  • non c’è un commissario per l’allargamento;
  • si prospetta un nuovo posto di vice-presidente per la migliore regolazione:
  • è apparso un nuovo posto di vice-presidente per l’unione dell’energia (in aggiunta al commissario per l’energia e il clima);
  • è comparso un vice-presidente per la crescita, l’unione economica e monetaria, il semestre europeo e il dialogo sociale.




Ci sono sei vice-presidenti nella Commissione proposta:

  • la polacca Elżbieta Bieńkowska(Ppe) per il bilancio e il controllo finanziario
  • l'estone Andrus Ansip (Alde) per la crescita, l’unione economica e monetaria, il semestre europeo e il dialogo sociale;        
  • il lettone Valdis Dombrovkis (Ppe) per l’unione dell’energia;
  • la slovena Alenka Bratusek per il digitale e l’innovazione;
  • l’olandese Frans Timmermans  per la migliore regolazione;
  • l’italiana Federica Mogherini (S&D) in qualità di alto rappresentante Ue per la politica estera e la sicurezza.




In termini di equilibrio politico, la famiglia liberale dell’Alde non è sotto-rappresentata, come si era pensato all’inizio. Al contrario ha 4 portafogli, compresi due vice-presidenti.
Nel complesso la Commissione è più bilanciata delle previsioni iniziali. Il gruppo di centro-destra del Ppe ha 12 portafogli, inclusi due vice-presidenti. I Socialisti e Democratici (S&D) hanno 8 portafogli, compresi due vice-presidenti.
 

Cattive notizie per Regno Unito e Francia








Il nuovo posto di vice-presidente per la migliore regolazione, assegnato ai Paesi Bassi, dovrebbe piacere al primo ministro britannico David Cameron, che ha condotto una campagna per ridurre le procedure burocratiche e i regolamenti nel policy making dell’Ue.
E’ meno probabie, invece, che al premier britannico piacerà il portafoglio assegnato al commissario Jonathan Hill (Ecr): energia e cambiamento climatico. Cameron ha chiesto un super-commissario, mentre Hill rientrerà probabilmente sotto l’ombrello di Valdis Dombrovskis, vice-presidente per l’unione dell’energia.
Si può dire lo stesso per la Francia con Pierre Moscovici, che prende il portafoglio per la concorrenza. La Francia voleva il portafoglio per gli affari economici, che invece va alla Finlancia e a Jyrki Katainen, che lo detiene già ad interim avendolo ereditato da Olli Rehn.

Servizi finanziari








Non c’è un posto di commissario per il mercato interno nel documento trapelato.
La Dg di Michel Barnier era tra le più potenti, in quanto aveva la responsabilità sia per la regolamentazione dei servizi finanziari che per il mercato unico dell’Ue.
Ma dopo la crisi finanziaria, c’era la sensazione diffusa che i due compiti fossero troppo pesanti per una sola Dg. Girava voce, a seguito della crisi finanziaria, che sarebbe stato creato un nuovo posto solo per la regolamentazione finanziaria, “uno zar per i servizi finanziari”.
Il ruolo del commissario per gli affari economici e monetari sembra ricoprire questa nuova posizione. Infatti, la commissione del Pe per gli affari economici e monetari ha supervisionato il regolamento finanziario. Il documento non contiene alcun dettaglio per un commissario del mercato interno, il che può significare che tale posto sarà eliminato o associato ad altro portafoglio.
Nel documento c’è un po’ di confusione in merito alla fiscalità e all'unione doganale, l'audit e la lotta antifrode, attualmente guidate dal commissario Algirdas Šemeta. C’è una vice-presidenza per il bilancio e il controllo finanziario, un commissario separato per l’unione doganale e un commissario per la giustizia e antifrode.

Belgio punito








Ma il paese che fa l’affare peggiore è il Belgio, cui è stato assegnato il portafoglio per “competenze, gioventù e multilinguismo”. Il nome del commissario belga non è indicato nell’organigramma, in quanto il paese, dove si sta discutendo per formare un governo, farà la sua scelta oggi. La stampa belga riferisce che Marianne Thyssen, un’europarlamentare fiamminga di centro-destra, è in testa per assumere l’incarico. Questo, almeno, porterebbe a 9 il numero delle donne nel nuovo Esecutivo dell’Ue, evitando una battaglia politica nel Pe.

Fortune alterne per l’Est Europa








La Romania, che stava facendo pressione per mantenere il portafoglio dell’agricoltura, detenuto ora da Dacian Cioloş, oitrebbe ottenere gli aiuti umanitari per la sua candidata Corina Creţu (S&D). Sorprendentemente, l’ambito portafoglio per l’agricoltura è attribuito all’irlandese Phil Hogan.
La Bulgaria può considerarsi una vittima dell’arrivo tardivo nella corsa della polacca Bieńkowska. Kristalina Georgieva, l’attuale commissario bulgaro responsabile per gli aiuti umanitari, che era una delle candidate favorite per sostituire Catherine Ashton a capo dell’Ue, era pronta a diventare commissario per il bilancio nella squadra di Juncker.
E’ stata rimpiazzata dalla candidata polacca, in cui i connazionali avevano visto un possibile primo ministro, in vista della partenza di Donald Tusk per Bruxelles, dove ricoprirà il ruolo di presidente del Consiglio europeo. Così la Georgieva prende il portafoglio per la fiscalità e la lotta antifrode e perde il titolo di vice-presidente. Sembra strano comunque che un polacco assuma l’incarico per il bilancio in due commissioni successive, in quanto l’attuale commissario per il bilancio è anche un polacco, Janusz Lewandowsk.

I pesi massimi vengono promossi








Alcuni candidati che hanno detenuto posizioni importanti nei rispettivi paesi hanno ottenuto degli “extra” nell’organigramma di Juncker. La Bratušek, che ricopre ancora il ruolo di primo ministro in Slovenia, riceve l’incarico di vice-presidente, così come Valdis Dombrovkis, ex-primo ministro lettone, e l’estone Andrus Ansip, che è stato il capo di governo più duraturo nell’Ue (2005-2014).

Nessuna sorpresa per la Germania








Il commissario per l’energia Günther Oettinger prenderà il portafoglio per il commercio nel prossimo esecutivo dell’Ue, in base all’organigramma, come voleva la Germania. Questo significa cheOettinger diventerà anche il capo negoziatore del controverso partenariato transatlantico per il commercio e gli investimenti (Ttip).

I fortunati








Il croato Neven Mimica (S&D), attuale commissario per la tutela dei consumatori, prenderà l’ambito incarico di commissario per la politica regionale. L’austriaco Johannes Hahn (Ppe) prenderà il portafoglio per la politica di vicinato, divenuto d’importanza strategica alla luce della crisi in Ucraina. Non è chiaro se Hahn avrà a che fare anche con l’allargamento dell’Ue, in quanto questo portafoglio è sparito dall’organigramma.

Scelte logiche








Il maltese Karmenu Vella (S&D) assumerà il portafoglio per la pesca. La danese MargretheVestager (Alde) prenderà il portafoglio per l’ambiente. Il lituano Vytenis Andruikaitis, un fisico di formazione, sarà responsabile per la sanità e la sicurezza alimentare.

Retrocessioni e delusioni








Lo slovacco Maroš Šefčovič (S&D), attuale vice-presidente della Commissione e commissario per le relazioni interistituzionali e l'amministrazione, è stato chiaramente retrocesso con il portafoglio per lo sviluppo. La Spagna, che sperava di ricevere un portafoglio importante per il suo candidato Miguel Arias Cañete (Ppe), sarà probabilmente delusa dalla sua attribuzione secondo l’organigramma: ricerca e innovazione.
La ceca Věra Jourová (Alde), ministro per lo sviluppo regionale, presentata come candidata per il portafoglio dei fondi regionali, è assegnata ai trasporti e allo spazio.

Il resto








I restanti posti sono: unione doganale all’ungherese Tibor Navraczics (Ppe), occupazione e affari sociali al portoghese Carlos Moedas (Ppe), Internet e cultura al cipriota Christos Stylianides (Ppe). Piuttosto sorprendente l’attribuzione del portafoglio per la migrazione, diritti fondamentali e affari interni al greco Dimitris Avramopoulos (Ppe), il cui paese è spesso oggetto di critiche per il cattivo trattamento dei richiedenti asilo.

Cosa succede ai raggruppamenti?








In teoria, i raggruppamenti dei commissari potranno essere organizzati ad hoc, e diversi gradi di subordinazione potranno essere stabiliti dai vice-presidenti e alcuni commissari. Ma nulla nell’organigramma indica i ‘possibili’ raggruppamenti dei commissari.

Lista provvisoria dei vice-presidenti e commissari


Vice-presidenti


  • Polonia - Elżbieta Bieńkowska  - vice-presidente per il bilancio e controllo finanziario (Ppe)
  • Estonia- Andrus Ansip – vice-presidente per la crescita, l’unione economica e monetaria, il semestre europeo e il dialogo sociale (Alde)
  • Lettonia - Valdis Dombrovkis – vice-presidente per l’unione dell’energia (Ppe)
  • Slovenia  - Alenka Bratušek - vice-presidente per il digitale e l’innovazione (Alde)
  • Paesi Bassi – Frans Timmermans – vice-presidente per la migliore regolazione (S&D)
  • Italia – Federica Mogherini – vice-presidente per alta rappresentanza Ue per la politica estera e la sicurezza.(S&D)


Commissari


  • Svezia – Cecilia Malmström – giustizia e antifrode (Alde)
  • Ungheria – Tibor Navraczics – unione doganale (Ppe)
  • Grecia – Dimitris Avramopoulos – migrazione, diritti fondamentali e affari interni (Ppe)
  • Croazia – Neven Mimica – politica regionale (S&D)
  • Bulgaria – Kristalina Georgieva – fiscalità e la lotta antifrode (Ppe)
  • Malta – Carmenu Vela – pesca (S&D)
  • Germania – Günther Oettinger – commercio (Ppe)
  • Francia – Pierre Moscovici – competizione (S&D)
  • Finlandia – Jyrki Katainen – affari economici e monetari (Ppe)
  • Danimarca – Margrethe Vetager – ambiente (Alde)
  • Portogallo – Carlos Moedas – occupazione e affari sociali (Ppe)
  • Regno Unito – Jonathan Hill – energia e cambiamento climatico (ECR)
  • Spagna – Miguel Arias Cañete – ricerca e innovazione (Ppe)
  • Repubblica Ceca - Věra Jourová – trasporti e spazio (Alde)
  • Cipro – Christos Stylianides – Internet e cultura (Ppe)
  • Romania – Corina Creţu – aiuti umanitari (S&D)
  • Belgium – Marianne Thyssen (?) – competenze, gioventù e multilinguismo (Ppe)
  • Slovacchia – Maroš Šefčovič – sviluppo (S&D)
  • Austria – Johannes Hahn – politica di vicinato (Ppe)
  • Lituania – Vytenis Andriukaitis – salute e sicurezza alimentare (S&D)


Photo credit: European Parliament / Foter / Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.0 Generic (CC BY-NC-ND 2.0)

Articoli correlati




  • Elezioni: sondaggio, Ppe cala ma resta in testa
  • Elezioni: sondaggio; Ppe supera S&D
  • Elezioni: 100 giorni alle europee, conto alla rovescia
  • Presidenza Commissione: Alde avvia corsa, per Verdi primarie online



=============================================================================

Ciao ciao
EurActiv, «Nomine: Commissione, svelata squadra Juncker» 3972599242


Ultima modifica di Erasmus il Ven Set 05, 2014 11:36 am, modificato 3 volte

_________________
EurActiv, «Nomine: Commissione, svelata squadra Juncker» 0381f-b4ad898e-a471-49c4-ac42-83ba8322386f
Erasmus
Erasmus

Messaggi : 634
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

EurActiv, «Nomine: Commissione, svelata squadra Juncker» Empty Re: EurActiv, «Nomine: Commissione, svelata squadra Juncker»

Messaggio Da Erasmus il Ven Set 05, 2014 11:22 am

OCCHIO!
Nel precedente "post" si vede l'immagine col titolo (in campo giallo) 
"The Europera Commission
2014 - 2019"
in cui ci stanno le facce (ciascuna entro un "tondo") del Presidente Juncker (per primo su una sola riga) e dei 27 probabili commissari (proposti dai rispettivi governi) elencati in 5 righe: 4 righe di sei facce per riga ed un'ultima riga di tre facce.
[Nel sito originale quest'immagine sta sulla sinistra della finestra].

Quello che sta scritto accanto alla faccia di ciascun candidato non si riesce a leggere perché troppo piccolo.
Ma l'immagine (in formato PNG) è ad alta risoluzione.
Scaricatela (trascinandola col cursore del mouse dalla finestra del vostro browser sullo schermo del monitor), apritela e (se occorre) ingranditela!
Volto dei candidati, nome-cognome, nazionalità e portafoglio probabile si vedranno nitidissimamente!

Possiamo, quindi, incominciatre fin d'ora ad imparare la nuova Commissione.
–––––
EurActiv, «Nomine: Commissione, svelata squadra Juncker» 3972599242

_________________
EurActiv, «Nomine: Commissione, svelata squadra Juncker» 0381f-b4ad898e-a471-49c4-ac42-83ba8322386f
Erasmus
Erasmus

Messaggi : 634
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum