Adozioni gay, storico ok dal Tribunale di Roma. E' il primo caso in Italia

Andare in basso

Adozioni gay, storico ok dal Tribunale di Roma. E' il primo caso in Italia Empty Adozioni gay, storico ok dal Tribunale di Roma. E' il primo caso in Italia

Messaggio Da Verci il Ven Ago 29, 2014 9:24 pm

Le mamme: "Vittoria dei bambini". La piccola è figlia biologica di una sola delle due donne conviventi, la coppia ha fatto ricorso alla fecondazione eterologa. E Giovanardi: sentenza eversiva.


ROMA - Le mamme esultano. "Siamo felici, quasi incredule di questo risultato che era atteso da anni e che rappresenta una vittoria dei bambini", ha detto la coppia alla quale è stata riconosciuta la "stepchild adoption". Il Tribunale per i Minorenni di Roma ha infatti riconosciuto l'adozione di una bimba che vive con una coppia omosex composta da due donne libere professioniste. La bambina è figlia biologica di una sola delle due conviventi. Si tratta del primo caso in Italia. 

"Questa è una vittoria dei bambini e di tutti quei minori che si trovano nella stessa situazione della nostra bimba. Speriamo - hanno dichiarato le due mamme che sono venute a conoscenza della decisione del tribunale mentre erano in vacanza - che questa sentenza possa aiutarli; suggeriamo alle tante altre coppie omogenitoriali di uscire allo scoperto". 

La polemica politica. La sentenza ha inevitabilmente riacceso il dibattito sul tema. Carlo Giovanardi, senatore Ncd, parla di sentenza "eversiva", che "scardina i principi fondamentali del nostro ordinamento giuridico scolpiti nella Costituzione e dalle Leggi votate dal Parlamento". Di parere diametralmente opposto il sottosegretario alle Riforme Ivan Scalfarotto che ha parlato di "sentenza storica" che apre una "speranza per migliaia di famiglie Arcobaleno". Per la Meloni invece si tratta una "sentenza ideologica". Esultano tutte le associazioni gay, dal circolo Mario Mieli all'Arcilesbica. 

Le motivazioni della sentenza. La coppia, che vive a Roma dal 2003, ha avuto una bimba all'estero anni fa con procreazione assistita eterologa per realizzare un progetto di genitorialità condivisa. Le mamme hanno così intrapreso un percorso che le ha portate a condividere compiti educativi e d assistenziali e "una solida base affettiva", ora riconosciuta dalla legge. 

Il Tribunale ha accolto il ricorso presentato per ottenere l'adozione della figlia da parte della mamma non biologica. Le due donne, sposate all'estero, si erano rivolte all'Associazione italiana avvocati famiglia e minori, per procedere con il ricorso per l'adozione. Il ricorso è stato accolto sulla base dell'articolo 44 della legge sull'adozione del 4 maggio 1983, n. 184, modificata dalla legge 149 del 2001, il quale contempla l'adozione in casi particolari. Ovvero "nel superiore e preminente interesse del minore a mantenere anche formalmente con l'adulto, in questo caso genitore 'sociale', quel rapporto affettivo e di convivenza già positivamente consolidatosi nel tempo", indipendentemente dall'orientamento sessuale dei genitori. 

"La norma in questione infatti - ha spiegato l'avvocato Maria Antonia Pili, legale di Pordenone e presidente di Aiaf Friuli, l'Associazione italiana degli avvocati per la famiglia e per i minori del Friuli Venezia Giulia. - non contiene alcuna discriminazione fra coppie conviventi, siano esse eterosessuali o omosessuali". Non si tratta dunque del riconoscimento di un diritto ex novo, ha specificato Pili, ma del riconoscimento giuridico di una situazione già consolidata, il tutto sempre nel "supremo interesse del minore".  


LINK
Verci
Verci
Admin

Messaggi : 1151
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Adozioni gay, storico ok dal Tribunale di Roma. E' il primo caso in Italia Empty Re: Adozioni gay, storico ok dal Tribunale di Roma. E' il primo caso in Italia

Messaggio Da animalo il Dom Ago 31, 2014 9:32 am

Premetto che in questo paese ogni fecondazione femminile, che sia assistita od avvenga tramite un normale coito, è considerata eterologa se avviene al di fuori del matrimonio.
E tuttavia godo pensando ai casi in cui il maschio sterile, prima dell'esistenza della fecondazione assistita, per assicurare la continuazione della casata mandava la moglie in anonimato a farsi scopare da un giovane sano ed aitante.
Tornando al caso in oggetto, nonostante i grugniti queruli che si levano dagli scherani del vatic ano e dai suoi organi ufficiali, bisogna sottolineare che è un caso del tutto particolare: il giudice ha riconosciuto alla compagna della madre naturale della bambina uno status speciale, quello di genitore vicario.Avrà tenuto conto del legame tra le due donne, della sua stabilità e di altri fattori.
Inciso.
Quello che mi disgusta profondamente in questi seguaci falsi ed ipocriti della chiesa romana è l'atteggiamento che assumono quando gli sbatti sul grugno il caso Magdalene, quando gli dici che adesso, in questi anni sono state scoperte le fosse comuni in cui venivano gettati i cadaverini morti per maltrattamenti e denutrizione, i figli di quelle povere ragazze; quando gli dici quanti sono stati i vicari del loro dio in terra che non hanno visto, non hanno sentito e non hanno parlato di questi fatti, fatti che sono avvenuti a metà del XX° secolo.

Comunque, in linea di principio sono contrario all'adozione generalizzata da parte di coppie omosessuali non per motivi moralistici o simili, ma perchè so quanto possano essere malvagi i bambini, e le bambine sono più fetide ancora.
La bambina all"amica" che gli fa vedere il vestitino nuovo "Ma i vestiti te li compera la tua mamma o la tua babba?"; e così via per i bambini.
I bambini possono essere crudeli, addirittura spietati, ed il periodo peggiore per i ragazzi adottati da coppie omosessuali sarà quello della pubertà, quando il sesso nei discorsi dei compagni diventerà il tema predominante, con tutte le allusioni più o meno sconce.
Ecco il motivo per cui sono contrario alle adozioni da parte degli omosessuali: per difendere gli innocenti che all'atto della decisione non hanno voce in capitolo e non possono conoscere in anticipo cosa comporterà quel fatto nelle loro relazioni con i compagni di scuola, gli amici ecc.

animalo

Messaggi : 238
Data d'iscrizione : 31.07.13

Torna in alto Andare in basso

Adozioni gay, storico ok dal Tribunale di Roma. E' il primo caso in Italia Empty Re: Adozioni gay, storico ok dal Tribunale di Roma. E' il primo caso in Italia

Messaggio Da Epoch il Lun Set 01, 2014 1:48 pm

La legge Italiana riconosce lo stato di genitore vicario al convivente del genitore addottante.
La legge Italiana non fa distinzioni di sesso, ceto o credo religioso perché altrimenti violerebbe la costituzione.

Il giudice si è attenuto alla legge Italiana e tramite quella "laicamente" ha deciso.

da Cristiano, pur storcendo il naso non riuscendo a capire cosa riserverà il futuro, non posso che riconoscere tutto questo.
Epoch
Epoch

Messaggi : 720
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

Adozioni gay, storico ok dal Tribunale di Roma. E' il primo caso in Italia Empty Re: Adozioni gay, storico ok dal Tribunale di Roma. E' il primo caso in Italia

Messaggio Da tessa il Sab Set 06, 2014 11:13 am

Caro Epoch, i giudici non emanano le leggi ma solo il Parlamento puo' emanarle. Cosi' ,come per la fecondzione eterologa ,non si fa niente senza una legge emanata dal Parlamento allo stesso modo non è possibile adozione da parte dei gay senza una legge .

Che si aspetti una legge per l'eterologa a me sta bene perche', anche se dicono che i paletti sono questi e quelli,  in realta' i centri privati sono pronti a partire come avvoltoi e si dice che non serviranno convenzioni da parte dello stato e invece le chiederanno, perche'  diranno che svolgono un lavoro utile , perchè negli ospedali le cose vanno a rilento,etc e quindi noi con le nostre tasse pagheremo anche questi centri privati.
Rabbrividisco a pensare che un poliziotto guadagni 1400 euro al mese, non so cosa ci  si possa fare, mantenerci la famiglia no, forse ubriacarsi, gli stipendi sono bloccati e noi dovremo versare 3000 euro per la fecondazione eterologa a carico dello stato? ma va...
Rabbrividisco poi nel pensare che i gameti debbano avere caratteristiche ereditarie simili a quelle dei genitori, e perchè? Poi tutto il caos per questi gameti , io ne ho tre biondi , voi 3 bruni scambiamoceli,... come se fossero le figurine dei calciatori dei nostri nonni.

Per quanto riguarda l'adozione dei bambini da parte dei gay non sono d'accordo perchè vengono meno le due figure genitoriali che sono indispensabili per un buon sviluppo psichico da parte del bambimo ( qui non parlo degli incidenti stradali che portano via un genitore) e poi il sig. Animalo ha ragione, i bambini sono perfidi e comincerebbero a deridere, "La tua babba ha la barba?" etc, no , per carita'.
Ciao
tessa
tessa

Messaggi : 1141
Data d'iscrizione : 30.07.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Adozioni gay, storico ok dal Tribunale di Roma. E' il primo caso in Italia Empty Re: Adozioni gay, storico ok dal Tribunale di Roma. E' il primo caso in Italia

Messaggio Da Verci il Sab Set 06, 2014 1:22 pm

tessa ha scritto:Caro Epoch, i giudici non emanano le leggi ma solo il Parlamento puo' emanarle. Cosi' ,come per la fecondzione eterologa ,non si fa niente senza una legge emanata dal Parlamento allo stesso modo non è possibile adozione da parte dei gay senza una legge .

Che si aspetti una legge per l'eterologa a me sta bene perche', anche se dicono che i paletti sono questi e quelli,  in realta' i centri privati sono pronti a partire come avvoltoi e si dice che non serviranno convenzioni da parte dello stato e invece le chiederanno, perche'  diranno che svolgono un lavoro utile , perchè negli ospedali le cose vanno a rilento,etc e quindi noi con le nostre tasse pagheremo anche questi centri privati.
Rabbrividisco a pensare che un poliziotto guadagni 1400 euro al mese, non so cosa ci  si possa fare, mantenerci la famiglia no, forse ubriacarsi, gli stipendi sono bloccati e noi dovremo versare 3000 euro per la fecondazione eterologa a carico dello stato? ma va...
Rabbrividisco poi nel pensare che i gameti debbano avere caratteristiche ereditarie simili a quelle dei genitori, e perchè? Poi tutto il caos per questi gameti , io ne ho tre biondi , voi 3 bruni scambiamoceli,... come se fossero le figurine dei calciatori dei nostri nonni.

Per quanto riguarda l'adozione dei bambini da parte dei gay non sono d'accordo perchè vengono meno le due figure genitoriali che sono indispensabili per un buon sviluppo psichico da parte del bambimo ( qui non parlo degli incidenti stradali che portano via un genitore) e poi il sig. Animalo ha ragione, i bambini sono perfidi e comincerebbero a deridere, "La tua babba ha la barba?" etc, no , per carita'.
Ciao
Cara Tessa, continua pure con i tuoi esempi paradossali. Mescolare pan e polenta non ti riesce molto bene, soprattutto perchè quanto scrivi è animato non dalla ragione, ma da quello che appare una vera e propria idiosincrasia, se non addirittura vera e propria avversione, nei confronti delle coppie sterili. La Chiesa non ti insegna a riflettere e tu butti letteralmente la ragione nella discarica delle doti inutili, perchè abituata - più comodamente - ad accettare passivamente anche le aberrazioni più penose, vedi l'esempio - segno di vera e propria patologia mentale dell'ideatore del metodo - del preservativo bucato nella fecondazione omologa.

Le norme sull'eterologa le hanno decise già le regioni. Non serve lo Stato inadempiente e servile al cattobigottismo dal quale era intrisa una squallida legge 40. Aggiornati, quindi, perchè sembri non aver ancora capito che la Corte Costituzionale ha riportato la legge 40 alla situazione precedente i cambiamenti aberranti operati dai politici lacchè del Vaticano.

Essere sterili è una malattia: questo lo dichiara l'OMS e lo ripeto ancora. Quindi, di cosa ti meravigli? Che lo Stato tenti di curare una patologia senza utilizzare i ridicoli metodi suggeriti dal Vaticano? Ma per carità! Le coppie hanno un'opportunità legittima ed è giusto che lo Stato metta a loro disposizione le strutture pubbliche. Cosa c'entri poi questo con lo stipendio dei poliziotti o dei carabinieri, è tutta da capire. Da buona pacifista quale credo tu sia, forse avresti dovuto proporre il recupero dei soldi necessari agli stipendi delle Forze dell'ordine, evitando - più sensatamente - di impiegare migliaia di militari volontari nelle cosiddette "missioni di pace", spendendo centinaia di milioni di €/anno e lasciando sul campo decine e decine di morti. Per non parlare delle centinaia di miliardi di € che verranno spesi per l'acquisto dei "cacciabombardieri" F35, che non bombarderanno mai niente. Su questi capitoli di spesa niente da dire. Sulle donne infertili, la condanna e l'accidia più irrazionale.

Infine, more solito, gli alfieri della gravidanza "eroica" di un feto senza cervello, destinato a morire subito dopo la nascita, aborriscono la nascita di nuovi esseri con la stessa rabbia con cui si scagliano contro gli aborti garantiti dalla legge 194. Vittime dei propri limiti e dell'asservimento della propria mente alle direttiva vaticane, incapaci di vedere quanta felicità sia in grado di produrre - nelle coppie sterili - la nascita di un figlio desiderato con tanto amore e tanta sofferenza. 
Verci
Verci
Admin

Messaggi : 1151
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Adozioni gay, storico ok dal Tribunale di Roma. E' il primo caso in Italia Empty Re: Adozioni gay, storico ok dal Tribunale di Roma. E' il primo caso in Italia

Messaggio Da tessa il Dom Set 07, 2014 6:47 pm

Caro Verci, sono tornata qualche ora fa.
 Ma cerco sempre di informarmi, anche se qui- e siamo in molti-non abbiamo ancora capito se si parte o no con l'eterologa.
Perchè lo stato è servile? Hai detto che questo stato non è confessionale e ora dici che fa sontuosi inchini ai bigotti.Iinsomma che stato è questo?
Poi mi dici che lo stato è inadempiente, e perchè?( Certo, verso i poveri è inadempiente, per carita') ,ma inadempiente nei riguardi dei problemi etici, vuoi dire? Vuoi dire che lo stato deve legiferare come dici tu verso:

1)fecondazione eterologa
2)eutanasia
3) matrimoni gay
4) adozioni da parte dei gay
5)divorzio brevissimo
6)eliminazione degli embrioni che risultano malati con diagnosi-prenatale

che piu?

Una volta che lo stato fa tutto cio' che vuoi tu,allora lo stato non è piu' adempiente ma ossequioso al laicismo piu' sfrenato.
Io penso che esistano diverse anime nella sinistra, e che vadano rispettate. Molti compagni stanno compiendo 70-75 anni e cominciano anche a pensare che devono morire e si fermano un attimo a riflettere. Molti sono i compagni che invecchiano, una volta si moriva a 50 anni, anzi a 29, all'inizio del secolo scorso, ma invecchiando si comincia a pensare alla vita dopo la morte.

Io pensavo agli stipendi bloccati, alla grave depressione economica e volevo dire solo:


 Si pensi alle questioni piu' gravi e poi al resto, io non sono contro la felicita',figuriamoci, ma facciamo una graduatoria, vi sono persone infelicissime, prendiamo il caso di persone che hanno spasmi continui, chiamiamoli tic per semplicita', e che sono anche oligofreniche. Oltre alla gravita' del quadro clinico i genitori, fratelli,etc  hanno il sistema nervoso centrale scosso per tutte queste scosse muscolari continue che non si fermano,  e che devono vedere notte e giorno,servono soldi per accudire queste persone e non vi sono.
 Dall'altro lato abbiamo due giovani di 35 anni che tentano di avere un bambino, e cio' li farebbe felici, ma non ci riescono.
 Mi devi dire dove devo mettere i pochi soldi dello stato, in poche parole.
tessa
tessa

Messaggi : 1141
Data d'iscrizione : 30.07.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Adozioni gay, storico ok dal Tribunale di Roma. E' il primo caso in Italia Empty Re: Adozioni gay, storico ok dal Tribunale di Roma. E' il primo caso in Italia

Messaggio Da Epoch il Mar Set 09, 2014 7:44 am

tessa ha scritto:Caro Epoch, i giudici non emanano le leggi ma solo il Parlamento puo' emanarle. Cosi' ,come per la fecondzione eterologa ,non si fa niente senza una legge emanata dal Parlamento allo stesso modo non è possibile adozione da parte dei gay senza una legge .

Io non ho detto che i Giudici hanno emanato una legge, ma solo che hanno deciso in base ad una legge dello Stato Italiano, già emanata dal Parlamento Italiano.

Articolo 3 - Costituzione Italiana:
“Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.”

In base all'articolo 3, non si può fare distinzione di sesso. I giudici hanno semplicemente fatto questo, purtroppo devono decidere "laicamente". Che piaccia oppure no.

Non piace neppure a me, ma ne devo prendere atto perché qualsiasi deroga darebbe appiglio ad altre deroghe, che potrebbero portare a delle gravissime limitazioni.

tessa ha scritto:
Che si aspetti una legge per l'eterologa a me sta bene perche', anche se dicono che i paletti sono questi e quelli,  in realta' i centri privati sono pronti a partire come avvoltoi e si dice che non serviranno convenzioni da parte dello stato e invece le chiederanno, perche'  diranno che svolgono un lavoro utile , perchè negli ospedali le cose vanno a rilento,etc e quindi noi con le nostre tasse pagheremo anche questi centri privati.
Rabbrividisco a pensare che un poliziotto guadagni 1400 euro al mese, non so cosa ci  si possa fare, mantenerci la famiglia no, forse ubriacarsi, gli stipendi sono bloccati e noi dovremo versare 3000 euro per la fecondazione eterologa a carico dello stato? ma va...
Rabbrividisco poi nel pensare che i gameti debbano avere caratteristiche ereditarie simili a quelle dei genitori, e perchè? Poi tutto il caos per questi gameti , io ne ho tre biondi , voi 3 bruni scambiamoceli,... come se fossero le figurine dei calciatori dei nostri nonni.

Un po' di ordine in materia di fecondazione va fatto, sono d'accordo. Ma in questo Post si parla di altro.

tessa ha scritto:
Per quanto riguarda l'adozione dei bambini da parte dei gay non sono d'accordo perchè vengono meno le due figure genitoriali che sono indispensabili per un buon sviluppo psichico da parte del bambimo ( qui non parlo degli incidenti stradali che portano via un genitore) e poi il sig. Animalo ha ragione, i bambini sono perfidi e comincerebbero a deridere, "La tua babba ha la barba?" etc, no , per carita'.
Ciao

I bambini se non hanno l'appiglio delle due babbe o dei due mammi troverebbero altro, magari ancora più perfido a cui aggrapparsi.

Un po' di educazione non guasta a qualsiasi livello. Meglio cominciare da piccoli, anche per quanto riguarda le persone che scelgono di vivere con un parisesso.

Da Cristiano dico che è ora di smetterla di bollare, ognuno è libero di scegliere.
Epoch
Epoch

Messaggi : 720
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

Adozioni gay, storico ok dal Tribunale di Roma. E' il primo caso in Italia Empty Re: Adozioni gay, storico ok dal Tribunale di Roma. E' il primo caso in Italia

Messaggio Da tessa il Mar Set 09, 2014 8:28 pm

Caro Epoch, infatti è scritto, Articolo3, tutti i cittadini hanno pari dignita' sociale senza distinzione di sesso, razza....etc, certo, e allora penso che non si debba forzare la Costituzione, i giudici hanno scelto laicamente ma i bimbi hanno bisogno delle due figure genitoriali per crescere bene. Ora qui prendiamo Freud, Laing e non la finiamo piu'.
Certo , io e te siamo cristiani e quindi sappiamo che vi sono delle regole da rispettare, è scritto nella Bibbia, essere cristiani non vuol dire solo dar da bere all'assetato ma anche rispettare delle leggi morali. Se tu dici che essere" cristiani" vuol dire accettare tutto, allora è un altro discorso.
Tutto qui, io vedo solo come si bastonano le diverse anime della sinistra per quanto riguarda i problemi "eticamente sensibili " e mi dispiace.
Grazie , ciao
tessa
tessa

Messaggi : 1141
Data d'iscrizione : 30.07.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Adozioni gay, storico ok dal Tribunale di Roma. E' il primo caso in Italia Empty Re: Adozioni gay, storico ok dal Tribunale di Roma. E' il primo caso in Italia

Messaggio Da afam il Mar Set 09, 2014 8:59 pm

"Dio creò l'uomo maschio e femmina, solo dopo li separò"

afam

Messaggi : 228
Data d'iscrizione : 28.08.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Adozioni gay, storico ok dal Tribunale di Roma. E' il primo caso in Italia Empty Re: Adozioni gay, storico ok dal Tribunale di Roma. E' il primo caso in Italia

Messaggio Da tessa il Gio Set 11, 2014 7:20 pm

Gentile signora Afam, perchè tu abbia una risposta adeguata dovrò scomodare anche la Kabbalah, abbi pazienza, appena posso ti rispondo.
Buona serata
tessa
tessa

Messaggi : 1141
Data d'iscrizione : 30.07.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Adozioni gay, storico ok dal Tribunale di Roma. E' il primo caso in Italia Empty Re: Adozioni gay, storico ok dal Tribunale di Roma. E' il primo caso in Italia

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum