OT, per MAD:Leopardi e la felicità.

Andare in basso

OT, per MAD:Leopardi e la felicità. Empty OT, per MAD:Leopardi e la felicità.

Messaggio Da tessa il Gio Lug 03, 2014 10:41 pm

Perdonami, Admin, non so dove mettermi.

Dottissimo Mad, scusa che non ti ho risposto ieri ,ma ero stanca perchè sveglia dalle 5 del mattino. L'argomento è molto complesso.
In tutti i modi io non sono d'accordo con te nel dire che Leopardi abbia come target finale la felicità, anche se è una meta irraggiungibile,  e che quindi parli di felicità.
Una frase dello Zibaldone come questa : " Un desiderio non soddisfatto è uno stato penoso, dunque uno stato d'infelicità" non significa che il Recanatese parli della felicita' ma parla dell'infelicità.
Ricordiamo poi che Leopardi non è mai stato un filosofo  ma il piu' grande romantico europeo si'.
Manzoni parla di felicità, " del Dio che atterra e suscita, che affanna e che consola", il barcaiolo non accetta ricompensa perchè ne attende un'altra piu' certa e duratura, Lucia  si affida alle mani di Dio, Padre Cristoforo , oramai moribondo, ripete " Sia benedetto sempre il Signore nella buona e nella cattiva sorte", ebbene tutto cio' conduce alla gioia, alla serenità, alla felicità.
Noi siamo nati per la felicità , ma forse non l'avremo in questo mondo, ci rimettiamo alla volontà di Dio, ci affidiamo alle sue mani perchè senza di Lui non possiamo fare nulla.
Non sono quindi d'accordo con te, Leopardi non parla di felicità ma di infelicità.

Esaminiamo il Canto " Canto notturno di un pastore errante dell'Asia."

Che fai tu luna in ciel? dimmi, che fai,
   silenziosa luna?
sorgi la sera, e vai,
contemplando i deserti; indi ti posi.
.......

Notiamo qui lo stupore del poeta dinanzi all'universo ,"l'arcano universo ",  e" vai" va letto con forza, accentando la consonante "v", la luna non si ferma, continua il suo cammino, è insensibile alle nostre sofferenze, sulla terra vi sono solo i deserti, non campi di grano o frutteti, solo aridi deserti.

Non vedo qui la felicità quale target impossibile da raggiungere anche se il poeta la vorrebbe.

Tra le Operette morali citiamo "Il cantico del gallo silvestre."

Nel primo momento del canto è scritto :" Su mortali, destatevi. Il di' rinasce: torna la verità in sulla terra, e partonsene le immagini vane. Sorgete; ripigliatevi la soma della vita; riducetevi dal mondo falso al vero.

Secondo momento del canto :

"E io dimando a te , o sole, autore del giorno e preside della veglia

:nello spazio dei secoli da te distinti e consumati fin qui sorgendo e cadendo, vedesti tu alcuna volta un solo infra i viventi esser beato?"

Non vedo il poeta parlare di felicità.

Ma Leopardi stesso sa, con arguzia, che molti altri sono piu' saggi di lui , e che il pessimismo cosmico è solo suo.

Nel "Dialogo di un venditore d'almanacchi e di un passeggere" a un certo punto il passeggere chiede al venditore d'almanacchi:

" Che vita vorreste voi dunque?"
" Vorrei una vita cosi', come Dio me la mandasse, senz' altri patti"

Ecco che il poeta ammette la saggezza del venditore, non chiede la felicità che  non esiste,  si rimette  alla volontà di Dio, e non parla di abbandono al caso e di sorte cieca ma di provvivenza e di conforto perchè sa che Dio lo aiuterà.
Caro e dottissimo Mad, quindi non sono d'accordo con te, il poeta non parla di felicità, anche se la considera un target, irrangiungibile però, ma di sorte cieca , delle Erinni, del Fato, della Moira, della Thèmis e tutto cio' non è felicità ma disperazione.
Un abbraccio


Ultima modifica di tessa il Lun Lug 07, 2014 7:40 pm, modificato 1 volta
tessa
tessa

Messaggi : 1044
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

OT, per MAD:Leopardi e la felicità. Empty Re: OT, per MAD:Leopardi e la felicità.

Messaggio Da MAD il Ven Lug 04, 2014 11:28 pm

Mah... tieni conto che non ho le tue conoscenze, e non ho nemmeno la tua giovane età, oltre che la tua istruzione. Mi ricordavo vagamente  di una specie di Teoria del Piacere nella quale Leopardi surrogava la felicità con il piacere, considerando quest'ultimo come obiettivo umano fino alla morte. Ergo anche la felicità diventa "possibile", per quanto irrangiungibile, pur nella teorizzazione di distrazione, occupazione e piacere.

Sempre e in ciascun istante egli ama attualmente se stesso, egli desidera la sua felicità, e la desidera attualmente, con una serie continua di atti di desiderio, o con un desiderio sempre presente, e non sol potenziale, ma posto sempre in atto ... [Zibaldone: 3846-3847]

E ancora :

 Massimamente poi quando da una parte colla civilizzazione è accresciuta la vita interna, la finezza delle facoltà dell'anima, e quindi l’amor proprio e il desiderio della felicità, da altra parte moltiplicata l’impossibilità di conseguirla, i mali fisici e morali, e finalmente diminuita l’occupazione, l’azione fisica, la distrazione viva e continua. [Zibaldone : 4074-4075]

Tu scrivi :
In tutti i modi io non sono d'accordo con te nel dire che Leopardi abbia come target finale la felicità, anche se è una meta irraggiungibile,  e che quindi parli di felicità.

A me sembra di poter confermare la mia prima impressione.  OT, per MAD:Leopardi e la felicità. 322852992

Su Manzoni preferisco non intavolare nessuno scambio di opinioni, trovandolo una delle peggiori quanto sopravvalutate e stucchevoli espressioni della letteratura italiana di sempre.

Ma ripeto, è solo un'opinione molto personale e basata su una mia acclarata scarsissima conoscenza letteraria.  OT, per MAD:Leopardi e la felicità. 1326021764

MAD

Messaggi : 139
Data d'iscrizione : 09.03.14

Torna in alto Andare in basso

OT, per MAD:Leopardi e la felicità. Empty Re: OT, per MAD:Leopardi e la felicità.

Messaggio Da tessa il Dom Lug 06, 2014 10:16 am

Dottissimo Mad, sei molto piu' colto di me in tutti i campi.
Per qunto riguarda Manzoni, in lui non vi è nulla di stucchevole ma i "Promessi Sposi " sono un grandissimo libro, servirebbe un 3d solo per i Promessi Sposi.
Pur se Leopardi abbia amato la felicità non ha fatto nulla per aggangiarla e se ne dispera.

Vediamo del "Passero solitario"

Il  Poeta scelse di chiudersi in sè stesso, di isolarsi , non godette e non visse come tutti gli altri, e la felicità -come scrive Jefferson nella "Dichiarazione dei diritti d'indipendenza del 1776"- va ricercata, non siamo stati spolverati alla nascita dalla felicità.

Dunque è scritto nel "Passero solitario"

"....Non ti cal d'allegria, schivi gli spassi;
canti, e cosi' trapassi
dell'anno e di tua vita il piu' bel fiore.

Ohimè ,quanto somiglia
al tuo costume il mio! Sollazzo e riso,
della novella età dolce famiglia, a te german di giovinezza, amore,
sospiro acerbo de' provetti giorni,
non curo, io non so come; anzi da loro
quasi fuggo lontano;
quasi romito, e strano
al mio loco natio,
passo del viver mio la primavera."

Vediamo qui il Poeta identificarsi col passero solitario, il passero canta, ma è un canto solitario, è solingo, schiva gli spassi  come fa  il Poeta, e non mi sembra qui che Leopardi cerchi piacere o felicità. Il Poeta dice , o amore, (è un vocativo), sei fratello della gioventu', sei sospiro acerbo della maturità, io non ti curo e fuggo lontano  e romito passo del viver mio la primavera...veramente vedo solo pessimismo,  il Poeta non si misura con la vita.


Nell' "ultimo Canto di Saffo" Leopardi scrive

"......i destinati eventi
muove arcano consiglio. Arcano è tutto
fuor cher il nostro dolor. Negletta prole
nascemmo al pianto.....
.....ah cure, oh speme
de' piu' verd'anni...

Morremo. Il velo indegno a terra sparso,
rifuggurà l'ignudo animo a Dite..."...

Veramente, caro Mad, non posso parlare di felicità in Leopardi, certo ci dice che i popoli antichi, il fanciullo della sera del di' di festa sono felici perchè beati , ignari e ignoranti, Silvia canta  ma cadrà all'apparir del vero..., ma a me cio' non sembra felicita', quale target impossibile da raggiungere, ma un destino ancora piu' atroce che si prepara.
Un abbracccio
tessa
tessa

Messaggi : 1044
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

OT, per MAD:Leopardi e la felicità. Empty Re: OT, per MAD:Leopardi e la felicità.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum