S.GREGORIO NAZIANZENO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

S.GREGORIO NAZIANZENO

Messaggio Da tessa il Mer Mag 28, 2014 9:42 pm

S. Gregorio Nazianzeno è il piu' amato dei tre grandi Padri Cappàdoci ( gli altri sono Basilio e Gregorio di Nissa) , e la sua luminosa figura è rimasta inalterata nella fuga dei secoli.
 Gregorio Nazianzeno (329-390) è il piu' grande poeta cristiano in lingua greca, fu piu' poeta che teologo. Nacque ad Arianzo, borgo della Cappadocia, studiò con Basilio ad Atene e fu tiranneggiato dal padre che, vescovo di Nazianzo, lo obbligò ad accettare la carica di suo coadiutore. Gregorio, animo timido e sensibilissimo , prima accettò e poi fuggi', ma dato che si resta sacerdote per sempre, tornò.
Fu eletto da Teodosio vescovo di Costantinopoli e presiedette il Concilio di Costantinopoli, ma dopo varie contestazioni lascio' il Concilio :" Addio, augusta basilica- con queste famose parole Gregorio si congedò dal Concilio di Costantinopoli-, addio, Santi Apostoli...Addio, cattedra pontificale. Addio celebre città, eccelsa per l'ardore della fede e l'amore verso Gesu' Cristo. Addio, Oriente e Occidente, per i quali ho tanto combattuto, e che mi avete esposto a tante battaglie. Addio, miei figli, conservate l'eredità che vi è affidata. Ricordatevi delle mie sofferenze e che la grazia del nostro Signore Gesu' Cristo sia sempre presso di voi ".
Lasciato il Concilio , torno'  a Nazianzo e da li' ad Arianzo. Là scrisse, studio' e compose versi. Lascio' orazioni, lettere e molte poesie, circa 18 mila versi.
Fu uomo molto mite e tormentato, ribadi' l'importanza dell'unione di theoria e praxis, fu teologo profondissimo, difese l'unità e la trinità di Dio e la teologia dell'incarnazione a testimonianza dell'amore di Dio verso l'uomo.
La sua Autobiografia, in 1949 trimetri giambici, che anticipa il tormento di Agostino, fu scritta nel suo borgo natio di Arianzo, ripercorre tutta la sua vita e fu in essa poeta eccelso non meno di Virgilio e Leopardi, solo che il suo amore vissuto e sofferto fu tutto per Cristo.
Con queste parole conclude l'Autobiografia : "Chiedo di vivere la mia solitudine lontano dai malvagi, dove io possa cercare Dio soltanto con la mia mente, e dove è la dolce speranza delle cose celesti, nutrice dei vecchi. Che darò alle chiese? Le mie lacrime. A queste mi condusse Dio avvolgendo la mia vita in molte vicissitudini. (E voi, mie vicissitudini) fin dove arriverete? Dimmelo tu, o Verbo di Dio. In quella casa inconcussa- io prego- dove è la mia Trinità e quell'unica luce dalle cui oscure ombre ora vengo innalzato ".


Ultima modifica di tessa il Mar Mag 12, 2015 9:23 pm, modificato 1 volta
avatar
tessa

Messaggi : 744
Data d'iscrizione : 30.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: S.GREGORIO NAZIANZENO

Messaggio Da freg53 il Sab Lug 05, 2014 5:49 am

quando la chiesa concederà alle donne il sacerdozio, Tessa diventerà la prima papessa,chissa quale nome sceglierà?
avatar
freg53

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14
Località : acireale

Tornare in alto Andare in basso

Re: S.GREGORIO NAZIANZENO

Messaggio Da tessa il Dom Lug 06, 2014 9:42 am

Vi sono state altre papesse nella storia, Freg, scartabella i sacri testi, In tutti i modi il Nazianzeno si studia in letteratura greca.
avatar
tessa

Messaggi : 744
Data d'iscrizione : 30.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: S.GREGORIO NAZIANZENO

Messaggio Da freg53 il Lun Lug 07, 2014 3:05 pm

ma io sono ignorantissimo in religione,pur avendo fatto il chierichetto dal 1962 mi disinteresso di cose religiose.solo per formalità qualche volta sono costretto ad entrare   in chiesa ma non mi interessa più di tanto.tessa è religiosissima e la rispetto per questo ma personalmente mi interessa  la TESSA laica e progressista.
avatar
freg53

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14
Località : acireale

Tornare in alto Andare in basso

Re: S.GREGORIO NAZIANZENO

Messaggio Da tessa il Ven Mar 20, 2015 12:25 pm

In vista del Giubileo della Misericordia, mi propongo di approfondire la grande figura del Nazianzeno.
avatar
tessa

Messaggi : 744
Data d'iscrizione : 30.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: S.GREGORIO NAZIANZENO

Messaggio Da Mastro Titta il Mar Mag 12, 2015 8:56 pm

Mi colpisce la frase "chiedo di vivere la mia solitudine lontano dai malvagi". Si tratta di un sentimento comune e comprensibile. Ma mi domando: è sufficiente per un buono (credente o meno) tenersi lontano dalla malvagità oppure è necessario (anche se più faticoso e pericoloso) opporsi concretamente ad essa? Può sembrare un dilemma ozioso, ma, al contrario, è un nodo fondamentale da sciogliere nella nostra vita.
avatar
Mastro Titta

Messaggi : 170
Data d'iscrizione : 14.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: S.GREGORIO NAZIANZENO

Messaggio Da afam il Mar Mag 12, 2015 9:47 pm

Hai proprio ragione, a mio vedere, Mastro Titta!

afam

Messaggi : 227
Data d'iscrizione : 28.08.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: S.GREGORIO NAZIANZENO

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum