"9 maggio e dintorni" [Festa dell'Europa]

Andare in basso

"9 maggio e dintorni" [Festa dell'Europa]

Messaggio Da Erasmus il Ven Mag 09, 2014 10:19 am

Era questo il titolo di un thread della sezione «Unione EuropeaIo la vorrei federale, e tu?» di Spazioforum.net che veniva riaperto ogni anno qualche giorno prima del 9 maggio.

In quel thread si riportavano soprattutto notizie delle celebrazioni della festa dell'Europa (che cade il 9 maggio in memoria della "Dichiarazione Schuman" [9 maggio 1950], universalmente riconosciuta come inizio del processo di integrazione europea).

Nei dintorni di quella data i federalisti europei di tutta Europa si attivavano (e tuttora si attivano) in convegni, manifestazioni, azioni in piazza, ... in mille operazioni atte a dilatare la conoscenza sui problemi politici europei e sulla loro connessione col mancato completamento del processo di integrazione europea.

Qualche anno è stato anche particolare. 
Ci fu, per esempio, un anno in cui Sarkozy volle dare un rilievo enorme e tutto particolare alla Festa dell'Europa (con la sfilata sui Champs-Élysées di tutte le rappresentanze militari di ciascuno stato-membro dell'UE, con la spettacolare illuminazione notturna in azzurro dei principali monumenti di Parigi, e molto altro ancora).

Un altro anno particolare, questa volta di amarezza invece che di esultanza, è stato quello in cui la festa in Italia è stata praticamente soppressa, essendo stata decretata proprio la data 9 maggio come "Giorno della memoria delle vittime del terrorismo". [Il 9 maggio 1978 fu rinvenuto il cadavere di Aldo Moro, ucciso a Roma dalle Brigate Rosse dopo un lungo sequestro].

Quest'anno, i federalisti europei sono particolarmente impegnati, in vista delle imminenti elezioni europee (25 maggio in Italia), nella raccolta di adesioni da parte di candidati al Parlamento Europeo all'impegno di promuovere, se eletti, il progresso dell'UE verso gli Stati Uniti d'Europa. 

Ma in molte città ci sono particolari celebrazioni, incontri, tavole rotonde proprio con l'occasione della "Festa dell'Europa".
[V., per esempio, quanti risultati di questo tipo escono cercando con Google  2014 "Festa dell'Europa"].

Su queste azioni (ricorrenti di anno in anno nei dintorni del 9 maggio), quest'anno si soprappongono e si compenetrano quelle di divulgazione della Iniziativa dei Cittadini Europei.

Le istituzioni dell'UE celebrano pure la festa dell'Europa. In particolare con l'operazione cosiddetta "Giornata porte aperte", con la quale è dato libero accesso (a visitatori, a comitive studentesche, ecc.) ai palazzi istituzionali dell'UE.
V. ––> Festa dell'Europa. Giornata Porte Aperte dell'UE

Come tutti gli anni, l'UE pubblica un "poster" (come manifesto ... general purpose) con una particolare immagine o una particolare frase o entrambe (che cambiano di anno in anno).
Mi era in particolare piaciuto il poster del 1998 (quando si era in attesa della moneta unica €, che sarebbe decollata il 1° gennaio 1999):

Ecco dunque che mi pare giusto riaprire anche qui (e con lo stesso spirito di allora) un thread dedicato alla festa dell'Europa.

Il poster di quest'anno nemmeno nomina il 9 maggio; è invece un invito alla partecipazione attiva alle elezioni del PE (che, a differenza delle altre volte in cui le elezioni cadevano in giugno, quest'anno sono anticipate a maggio).

Clicca qui per ingrandire ––>Europe_Day_2014_it.jpg

Visitatore!
Lascia tu pure in questo thread un pensiero, una parola, un segno della tua presenza e della partecipazione della tua anima alla Festa dell'Europa!

E ... Tanti Auguri all'Europa
Buona "Festa dell'Europa" a tutti!
--------


Ultima modifica di Erasmus il Ven Mag 09, 2014 4:40 pm, modificato 3 volte

_________________
avatar
Erasmus

Messaggi : 606
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: "9 maggio e dintorni" [Festa dell'Europa]

Messaggio Da ART- il Ven Mag 09, 2014 3:54 pm

Buon 9 maggio!

Ancora in troppi non hanno capito l'importanza di questa festa.
avatar
ART-

Messaggi : 479
Data d'iscrizione : 08.09.13

Torna in alto Andare in basso

Re: "9 maggio e dintorni" [Festa dell'Europa]

Messaggio Da Epoch il Lun Mag 12, 2014 8:47 am

ART- Se non si capisce cos'è l'europa non puoi capire cosa sia la festa che la celebra... Che tra l'altro non solo non è capita ma è proprio sconosciuta.
avatar
Epoch

Messaggi : 687
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

Re: "9 maggio e dintorni" [Festa dell'Europa]

Messaggio Da afam il Lun Mag 12, 2014 12:24 pm

L'Europa "unita" è la sola salvezza per noi. 

afam

Messaggi : 228
Data d'iscrizione : 28.08.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Re: "9 maggio e dintorni" [Festa dell'Europa]

Messaggio Da Erasmus il Lun Mag 12, 2014 1:00 pm

afam ha scritto:L'Europa "unita" è la sola salvezza per noi. 

---------
Ciao, afam!

_________________
avatar
Erasmus

Messaggi : 606
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: "9 maggio e dintorni" [Festa dell'Europa]

Messaggio Da ART- il Sab Mag 17, 2014 5:22 pm

Epoch ha scritto:ART- Se non si capisce cos'è l'europa non puoi capire cosa sia la festa che la celebra... Che tra l'altro non solo non è capita ma è proprio sconosciuta.

Beh, non proprio sconosciuta al 100%... in molte città di iniziative per festeggiare ce ne sono. In ogni caso resta ancora un bel po' da fare... a partire dal rosso sul calendario che si meriterebbe.
avatar
ART-

Messaggi : 479
Data d'iscrizione : 08.09.13

Torna in alto Andare in basso

Re: "9 maggio e dintorni" [Festa dell'Europa]

Messaggio Da Erasmus il Ven Mag 08, 2015 12:44 am

9 Maggio 2015, a 65 anni dalla dichiarazione Schuman ...


Quest'anno la "Giornata Europea" (detta in inglese "Europe Day" ma in francese "Fête-l'Europe") è in realtà la "Settimana Europea". E consiste nell'operazione "Porte aperte" (iniziata il 2 maggio e che si chiuderà sabato 9 maggio, vero anniversario della famosa dichiarazione). In sostanza, tutte le sedi di istituzioni europee (comprese le rappresentanze sparse su tutto il territorio dell'UE) restano aperte per ricevere visite turistiche.

Vedere qua; ––> "Festa dell'Europa - Giornata "Porte aperte"

----------
Sarà perché ormai sono "imbranato" o sarà per altro, fatto sta che non trovo nemmeno il solito "poster" annuale sulla ricorrenza del 9 maggio.
E dove vedo proprio la scritta [url="Poster della Festa dell'Europa"[/url] vedo solo i poster 2012, 2013 e 2014. Non vedo (e non so nemmeno se c'è) quello del 2015, né vedo tutti i precedenti.
In questa stessa pagina c'è una figura ... neanche intera. Ma non trovo il link nemmeno ad essa.
Ci sono invece i link per twitter, facebook, ecc. Ma neanche là ci  ci trovo il solito poster annuale ...
Eppure quelli vecchi da qualche parte dovranno pur essere stati "archiviati". E quello nuovo dovrebbe pur essere accessibile con facilità.
Qualcuno mi aiuta a scoprire dove stanno?
–––––––––––––
Ho un  ricordo tutto speciale dell'annata in cui Sarkozy fece le cose in grande, illuminando di azzurro piazze e monumenti di Parigi e, soprattutto, facendo sfilare  sulla Avenue des Champs-Élysées tutte le rappresentanze mlitari dei paesi membri dell'UE.
Ricordo anche ... la commozione di Pantera in quell'occasione (e la sua partecipazione attiva alla ricerca delle foto delle piazze e dei monumenti illuminati in azzurro).


Pantera: Dove sei, come stai?
Se ci sei, se ce la fai, fatti viva per favore.
 E accetta ancora i miei più sentiti auguri. 
Gli amici non ti dimenticano.
---------------
Colgo l'occasione per salutare tutti gli amici (europeisti, ma anche  non europeistI) che passano di qua.
Li invito pure a scrivere.
Magari semplicemente un solo saluto. 
Ho il presentimento che questa possibilità di salutarci in quanto europei in questa speciale occasione (della "Festa dell'Europa") non durerà a lungo  (almeno da parte mia)
Se mi sbaglierò ...felicissimo di sbagliarmi!
-----------




P.S.
Pardon!
Ho trovato ora dove stanno tutti i vecchi poster dell'a "Giornata europea".
Però a lista arriva al 2014: il 2015 non ci sta nemmeno qua!
 E tra i vecchi manca il il 1999,
Comunque: cliccare sull'URL seguente (che è un link)
--> http://europa.eu/about-eu/basic-information/symbols/europe-day/index_en.htm


Ultima modifica di Erasmus il Ven Mag 08, 2015 8:42 pm, modificato 1 volta

_________________
avatar
Erasmus

Messaggi : 606
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: "9 maggio e dintorni" [Festa dell'Europa]

Messaggio Da Epoch il Ven Mag 08, 2015 8:26 am

Un grosso saluto da parte mia.

Un piccolo appunto: A quanto pare la Gran Bretagna sta chiedendo a gran voce un referendum per uscire dall'Europa.

Sapete che vi dico? Che lo facciano e che ci escano!

Io però fossi in loro anticiperei i tempi, perché aspettare il 2017? Prima votano, prima vincono i "SI" per l'uscita dall'UE, prima si sblocca questa situazione in cui l'europa non riesce a crescere...

Via l'Europa Federale!  

P.S.

Non so se è ufficiale o meno, ma ho trovato molti "banner" basati su questa grafica:
avatar
Epoch

Messaggi : 687
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

Re: "9 maggio e dintorni" [Festa dell'Europa]

Messaggio Da Erasmus il Ven Mag 08, 2015 11:09 pm

Epoch ha scritto:Non so se è ufficiale o meno, ma ho trovato molti "banner" basati su questa grafica:
Grazie, Epoch.

Sì: il poster dovrebbe essere giusto.

Vedi che la stessa immagine, anche se non intera, c'è pure al link che ho messo io (e che ripeto):
––> "Festa dell'Europa - Giornata "Porte aperte"


[Nella figura mostrata dalla pagina raggiunta con questo link, in alto a sinistra, sotto alla scritta in bianco "9 MAY 2015" c'è scritto (ancora in bianco su sfondo azzurro)   #EUopendoors, dove il carattere # (che  in musica significa "diesis") ci comunica che l'mmagine proviene da Twitter.
Insomma: nemmeno qui, in una pagina specifica dell'UE, ci sta l'originale.
Il tuo "poster", caro Epoch, viene da una sede italiana (nientemeno  che dalla sede di Reggio Calabria) della "Rete d'informazione europea EUROPE direct" ... e ancora ha a che fare con Twitter come dimostra la presenza del carattere  # davanti nell'ultima parola a sinistra: #EUopendoors. 
Infine ... è in Inglese, mentre nei precedenti anni si poteva scegliere qualsiasi lingua delle oltre venti parlate in UE.
Prova a visitare i poster degli altri anni (per esempio quello dell'anno scorso).
Stanno in una pagina dove, in alto a destra, si può scegliere la lingua (tra le oltre venti lingue parlate nell'UE). Poi, si può scegliere di ingrandire e allora si vede il poster a tutto schermo con una "risoluzione" elevatissima.
[Invece, nel "poster" di EUROPE direct di Reggio Calabria ( http://europedirect.reggiocal.it/ ) non si riesce a leggere quel che c'è scritto in alto a destra].
Insomma: qualcosa di strano (o almeno di diverso) quest'anno c'è rispetto agli altri anni.
Datemi dell'anglofobo, ma il fatto di costringerci a leggere in inglese lo trovo sbagliatissimo!
[E anche quello di passare obbligatoriamente per Twitter, sperando sempfre di sbagliarmi di brutto.]

–––––––
Comunque ... importante è che anche all'EXPO ci sia il richiamo alla "Festa dell'Europa". E il richiamo c'è (anche se il relativo padiglione ieri non era ancora pronto e dovrebbe aprire proprio domattina 9 maggio).
Vedere qua sotto il twitt di Ewelina Jelenkowska (non meglio identificata):
 Padiglione UE di fronte a quello italiano 
 Inaugurazione domani per Festa dell'Europa
#EUopendoors #Expo2015


Per conoscere meglio come è festeggiata quest'anno la cosiddetta "Festa dell'Europa" in altri posti dell'UE (anche con eventi e meeting importanti, specie rivolti ai giovani) visitate il sito:
––> Toute l'Europe (––> Actualité)
––––

_________________
avatar
Erasmus

Messaggi : 606
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: "9 maggio e dintorni" [Festa dell'Europa]

Messaggio Da ART- il Ven Mag 08, 2015 11:50 pm

Epoch ha scritto:
Un piccolo appunto: A quanto pare la Gran Bretagna sta chiedendo a gran voce un referendum per uscire dall'Europa.

Sapete che vi dico? Che lo facciano e che ci escano!

Io però fossi in loro anticiperei i tempi, perché aspettare il 2017? Prima votano, prima vincono i "SI" per l'uscita dall'UE, prima si sblocca questa situazione in cui l'europa non riesce a crescere...

In realtà l'idea di uscire non è maggioritaria, in questo caso si trattava di un'iniziativa di Cameron per fregare più voti possibile all'UKIP. Visto che diversi centri di ricerca hanno fatto presente coi dati a quel rintronato del nostro David quali sarebbero i (grossi) costi di questa genialata adesso il rieletto si trova in una situazione paradossale, che cercherà di sfruttare per negoziare modifiche allo status della Gran Bretagna nell'UE.
Comunque a mio avviso un'uscita dell'UK non farebbe per niente bene neanche a noi: sottrarrebbe alla Comunità uno dei suoi stati più importanti e creerebbe un'impressione negativa generale sull'Europa, inoltre darebbe un grosso impulso al circo eurofobo-nazi-stalin-nazionalista, che sarebbe tutto esaltato dall'evento. In un ambiente molto favorevole si metterebbero subito a urlare che l'Europa è finalmente finita e bisogna organizzare simili referenda ovunque, per buttare direttramente alle ortiche il processo d'integrazione e tornare ai bei vecchi tempi dei carri armati alle frontiere, oppure entrare tutti insieme sotto il protettorato di San Valdimir Putin e il suo prezioso gas.
Il ragionamento dell'UK che ostacola la crescita poteva essere valido decenni fa, ma non ora che siamo in 28: nella situiazione attuale non farebbe molta differenza, anche perchè chi vuole che l'unità europea cresca davvero può perseguire questo obiettivo senza essere obbligatoriamente vincolato a chi è contrario.

Ma per un giorno, almeno il 9 maggio, lasciamo perdere i problemi e festeggiamo!

Epoch ha scritto:Via l'Europa Federale!  

Sempre e comunque.


Ricordiamo molto sinteticamente l'importanza di questa festa ad eventuali lettori che non lo sapessero:




avatar
ART-

Messaggi : 479
Data d'iscrizione : 08.09.13

Torna in alto Andare in basso

Re: "9 maggio e dintorni" [Festa dell'Europa]

Messaggio Da Erasmus il Sab Mag 09, 2015 5:57 pm

ART- ha scritto:[...] a mio avviso un'uscita dell'UK non farebbe per niente bene neanche a noi: oltre a sottrarre alla Comunità uno dei suoi stati più importanti darebbe un grosso impulso al circo eurofobo-nazi-stalin-nazionalista, che sarebbe tutto esaltato dall'evento. In un ambiente molto favorevole si metterebbero subito a urlare che l'Europa è finalmente finita e bisogna organizzare simili referenda ovunque, per buttare direttramente alle ortiche il processo d'integrazione e tornare ai bei vecchi tempi dei carri armati alle frontiere, oppure entrare tutti insieme sotto il protettorato di San Valdimir Putin e il suo prezioso gas.
Il ragionamento dell'UK che ostacola la crescita poteva essere valido decenni fa, ma non ora che siamo in 28: nella situiazione attuale non farebbe molta differenza, anche perchè chi vuole che l'unità europea cresca davvero può perseguire questo obiettivo senza essere obbligatoriamente vincolato a chi è contrario.[...]
Stiamo – secondo me – discutendo di questioni astratte perché io sono convinto che l'UK non chiederà mai di uscire davvero dell'UE,  se non altro perché è evidentissimo il vantaggio che ha a restare dentro. Un vantaggio superiore (in termini economici) a quello medio degli altri stati e  molto maggiore di quello della Germania (e anche dell'Italia). 

Non dimenticando mai che l'UK prima con l'ingresso e poi con la rinegoziazione ha strappato alla CEE condizioni privilegiate assurdamente valide per l'UK e solo per l'UK, ci sono per l'UK enormi vantaggi economici (a scapito degli altri) nel solo fatto della ormai pacifica prevalenza dell'inglese sulle altre lingue, cosa che non sarebbe successa se l'UK fosse rimasta fuori della CEE (e ora fosse fuori dell'UE). Ogni anno  milioni di persone di tutta l'UE spendono non po chi soldini per perfezionare la propria conoscenza dell'inglese. E già questo sarebbe un enorme vantaggio per i britannici che tali spese non hanno. Ma il vantaggio è molto maggiore perché una consistente parte di questi soldini è incassata proprio da strutture commerciali britanniche ad hoc!

Caro ART, ormai quel che è stato è stato, indietro il tempo non va! 
Ma anche quel che dici tu (il pericolo di offrire un ulteriore cavallo di battaglia agli eurofobi) è un vero vantaggio per l'UK, dal momento che fa accettare agli altri membri questa situazione di sperequazione assurda: proprio lo stato che meno intende integrarsi nell'UE ha i maggiori vantaggi da essa, impone agli altri la propria lingua, la impone lucrando. E non solo; diffonde pure – contaminando persino in pensiero di un eurofederalista come ART ) l'idea  che l'UE crollerebbe senza la partecipazione dell'UK.
La verità è al contrario di tale idea, anche se probabilmente la maggioranza attuale degli europei questa idea ce l'ha.
La verità è che il processo di integrazione europea è avanzato senza UK al punto di invogliare il suo stesso principale nemico – cioè proprio l'UK – a farne parte; ed invece, a  partire dall'ingresso dell'UK in UE, ogni passo in avanti in direzione di una maggiore integrazione è stato frenato (sempre, senza una sola eccezione) dall'UK.
-------------
Tornando alle prospettive del referendum britannico del 2017, vedrai (caro ART) che – come è successo nel precedente storico referendum del 1975 –  il SI' al rimanere in UE non sarà inferiore al 70%.

Chiaramente ... un salutare intervento chirurgico è quasi sempre doloroso e necessita anche di un adeguato tempo di convalescenza!
Voglio dire: ormai, incancrenitasi questa situazione di questa UE gigantesca ma ancora lontanissima dalla vera integrazione politica, non sarebbe certo indolore l'uscita dell'UK dall'UE. Ma – secondo me  – sarebbe salutare.
Anzi: oserei dire che l'assenza dell'UK dall'UE è necessaria, nel senso che fino che ci troviamo tra i piedi l'UK l'integrazione politica non ci sarà.
Se invece l'UK fosse fuori e l'UE procedesse verso l'integrazione politica, l'UK farebbe carte false pur di riuscire ad infilarsi dentro!

Ma – ripeto – stiamo parlando di  cose astratte, lontanissime dal reale.
L'uscita dell'UK dall'UE non ci sarà mai più.
------------

A proposito di questo argomento, è rimasto ancora in rete un notevole saggio scritto nel 2001 con lo pseudonimo "Publius" (che ad ART ricorderà certamente qualcosa di storicamente importate!).
L'ho ritrovato ora casualmente cercando in rete con Google Ingresso in CEE del Regno Unito.
 E' una trascrizione con "copia/incolla" dal forum "Politicaonline.com" (detto «POL.com»)  attivo fino al 2001 in cui ci stava una sezione di nome "Forum sull'Unione Europea"  della quale ero diventato "moderatore" dopo le dimissioni del precedente moderatore (novembre 2000). Si tratta di uno degli articoli di una serie scritta da più autori e a più mani per una specie di corso di formazione europeista  online voluto da me ed interrotto nel gennaio 2002 dall'improvvisa (inaspettata!) chiusura del forum «POL.com».
[Forse anche Verci si ricorda di  di queste vecchie storie ... da pionieri del web!]

––> Ingresso del regno Unito nella CEE

––––––––

_________________
avatar
Erasmus

Messaggi : 606
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: "9 maggio e dintorni" [Festa dell'Europa]

Messaggio Da ART- il Dom Mag 10, 2015 9:59 pm

Erasmus ha scritto:
Stiamo – secondo me – discutendo di questioni astratte perché io sono convinto che l'UK non chiederà mai di uscire davvero dell'UE,  se non altro perché è evidentissimo il vantaggio che ha a restare dentro. Un vantaggio superiore (in termini economici) a quello medio degli altri stati e  molto maggiore di quello della Germania (e anche dell'Italia). 

Ne sono convinto anch'io, del resto anche Cameron se ne rende conto e cercherà di usare questa faccenda per negoziare ulteriori privilegi o esenzioni.

Erasmus ha scritto:Ma anche quel che dici tu (il pericolo di offrire un ulteriore cavallo di battaglia agli eurofobi) è un vero vantaggio per l'UK, dal momento che fa accettare agli altri membri questa situazione di sperequazione assurda: proprio lo stato che meno intende integrarsi nell'UE ha i maggiori vantaggi da essa, impone agli altri la propria lingua, la impone lucrando. E non solo; diffonde pure – contaminando persino in pensiero di un eurofederalista come ART ) l'idea  che l'UE crollerebbe senza la partecipazione dell'UK.

Non parlo di un crollo, ma di un evento che se non avrebbe grandi ripercussioni tecniche d'altra parte avrebbe un impatto fortmente negativo sulla concezione generale che il cosiddetto "uomo della strada" ha della situazione europea. In qualche modo sarebbe un incubatore di ulteriori gravi difficoltà, diciamo. Con facilità si potrebbe trasformare questo evento, anche se effettivamente non lo sarebbe, in una prova del fatto che la solita non meglio definita "Europa" è un demonio da cui qualcuno (qualcuno importante, a prescindere dalla sua posizione nei confronti del processo d'integrazione) comincia a scappare, quindi bisognerebbe imitarlo. E' un ragionamento demenziale, lo so... ma, per farti un esempio dell'aria che tira, quando parlo di faccende monetarie capita sempre qualcuno che mi chiede retoricamente "Chissà perchè la Gran Bretagna nell'Euro non ci è entrata": voglio dire che giocandosela bene, scatenando come fanno di solito tabloid vari e campagne di disinformazione politica, potrebbero facilmente provocare un'ulteriore ondata di sfiducia nei confronti dell' "Europa" di cui proprio non abbiamo bisogno, come se già non bastassero la crisi e tutto il casino fatto dalla Merkel e dai greci.
A fronte di una UE già fin troppo larga, anche a stati che i requisiti per entrare non li avevano davvero, saremmo in 27 invece che 28 quando a voler fare sul serio comunque non ci sarebbe da chiedere autorizzazioni nè all'UK nè a nessun altro: si potrebbe dirgli senza problemi "se ci stai ci stai, se no affari tuoi", e a quel punto poco e niente di concreto potrebbero fare per fermare gli altri.
Non dimentichiamo che ragionare razionalmente su queste cose per molti non è facile: tanto è il livello di conoscenza che fatichi a trovare qualcuno che sappia quanti stati ha l'UE...
avatar
ART-

Messaggi : 479
Data d'iscrizione : 08.09.13

Torna in alto Andare in basso

Re: "9 maggio e dintorni" [Festa dell'Europa]

Messaggio Da Epoch il Lun Mag 11, 2015 7:57 am

Erasmus ha scritto:
...
  #EUopendoors, dove il carattere # (che  in musica significa "diesis") ci comunica che l'mmagine proviene da Twitter.
Insomma: nemmeno qui, in una pagina specifica dell'UE, ci sta l'originale.
...

Non è proprio corretto.
Il carattere # (chiammiamolo diesis, cancelletto, ash...) ci comunuica solo quello che in gergo di Intertet viene chiamato "AshTag".

Vuoo solo dire che se si utilizza un social Network (in origine twitter, ma oramai stanno prendendo piede anche su Facebook o altri), si può includere nel messaggio questa etichetta, in questo modo il sistema di gestione del social network è in grado di riconoscere facilmente e comunicare agli altri l'argomento di cui stiamo discutendo.

avatar
Epoch

Messaggi : 687
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

Re: "9 maggio e dintorni" [Festa dell'Europa]

Messaggio Da Epoch il Lun Mag 11, 2015 8:29 am

Il messaggio che ho inviato, dove auspicavo una veloce uscita del UK, era volutamente provocatorio e mancava quindi di una parte.
Mi aspetterei che il pericolo rappresentato dall'uscita del UK, facesse da collante e desse una nuova spinta verso l'Europa Federale.
Ma purtroppo sono un'inguaribile Utopista....
avatar
Epoch

Messaggi : 687
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

Re: "9 maggio e dintorni" [Festa dell'Europa]

Messaggio Da Erasmus il Lun Mag 11, 2015 3:56 pm

Tornando al titolo del thraed  – "9 maggio e dintorni", [Festa dell'Europa] –, segnalo quella specie di "festival" che s'è tenuto a Firenze sabato scorso (e per certi aspetti non è ancora terminato).
––> http://firenze.repubblica.it/cronaca/2015/05/08/news/a_firenze_la_notte_blu_dell_europa-113885535/



A Firenze la Notte Blu dell'Europa

Sarà un sabato di Notte Blu a Firenze. 
Spettacoli, incontri, balli e danze nella manifestazione che chiude il vertice The State of The Union ed è organizzata all'interno del Festival d'Europa.  Domani in Oltrarno l'appuntamento sarà alla Cité alle 18  con le ricette culinarie greche e alle 22  con il concerto di Azzurra Lorenzini. Alle Murate, che ospiterà danze e balli di gruppo di vari paesi, ci sarà anche un circo per bambini, il Gazpo Art spagnolo, un incontro su itinerari da fare a piedi nei paesi musulmani, una mostra fotografica su l'Altro mondo, la Noche flamenca (21.30) e vari laboratori (tra cui dalle 15 alle 18 quello in cui verrà costruito un villaggio africano). Alle 12 in piazza Santa Maria Novella è fissato un flash mob per festeggiare il compleanno dell'Europa. Da Firenze viene diffusa la Nuova Dichiarazione Schuman, che evidenza la necessità di spostare una parte delle risorse destinate all'agricoltura a nuove esigenze. La prima è quella di un fondo per garantire tutela sanitaria e sociale in tutti gli Stati membri.

Quest'anno la Notte Blu si tinge anche di giallo grazie all' Institut français, British institute, Deutsches institut e Centro de Lengua Española. In un percorso ideale e collegato che si snoda tra i 4 centri di lingua - molto vicini tra loro - sarà possibile immergersi nel mondo del noir e partecipare ad un giallo internazionale a tappe.  In ogni stazione verranno dati indizi volti alla risoluzione di quattro diversi enigmi e verrà posta una domanda finale. Rispondendo esattamente alle 4 domande si conquisteranno corsi gratuiti delle quattro lingue. Il programma si snoda tra le 18 e le 22.30 e prevede 4 tappe – in 3 luoghi diversi e vicini -  che possono essere percorse nell’ordine preferito. All’inizio del percorso verrà consegnata una scheda di partecipazione con le domande del quiz.

Ecco nel dettaglio gli appuntamenti da non perdere del Festival d'Europa di sabato 9 maggio


Palagio di Parte Guelfa (Sala Bruneleschi) 9.30 (fino alle 13)
Convegno #TTIPXTE? Confronto strutturato sul partenariato transatlantico su commercio e investimenti tra UE e USA”: un incontro per riflettere sull’accordo commerciale di libero scambio tra l’Unione Europea e gli USA, attualmente in corso di negoziato, che ha come obiettivo l’integrazione dei mercati, la riduzione degli oneri amministrativi per le imprese esportatrici e la definizione di nuove norme per esportare, importare e investire dai due lati dell’oceano in modo piè efficace. Se approvato, l’accordo creerebbe la più grande area di libero scambio al mondo. L’incontro è moderato da Giampiero Gramaglia, direttore di Euractiv Italia, e ha tra i relatori principali i parlamentari europei: Antonio Tajani (FI/PPE) vicepresidente Parlamento europeo; Tiziana Beghin (M5S/EFFD) capo delegazione M5S al Parlamento europeo; Lara Comi (FI/PPE), vicepresidente del gruppo PPE; Nicola Danti (PD/S&D), membro della Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori.


Palagio di Parte Guelfa (Sala dei Gigli) ore 10.30
Tavola rotonda “Tutela dei minori in Rete e Tv: sfide e pericoli dell’ecosistema digitale”. Tra i relatori: Cosimo Ferri, sottosegretario Ministero della Giustizia; Silvia Costa, presidente commissione cultura del Parlamento europeo; Antonio Preto, commissario Agcom; Daniela Esposito Vezzoler, commissione europea – DG Connect; Raffaella Milano, Save the Children, responsabile progetti Italia-Europa.
Fondazione Spadolini (dalle 9.30-13.30) (fino alle 13)
Seminario “Cooperazione e sviluppo: innovare per crescere” con, tra gli ospiti, Cosimo Ceccuti, presidente Fondazione Spadolini, Stefano Folli editorialista “La Repubblica”, Francesco Leone, esperto di strategie industriali e sviluppatore di startup; Fabrizio Forquet, vicedirettore “Il Sole 24 Ore”; Vittorio Pellegrini, direttore IIT Graphene Labs - Fondazione Istituto italiano di tecnologia di Genova; Lilia Alberghina, direttore SYSBIO, Centro di Sistems Biology Università di Milano Bicocca.  


Sala delle Feste del Consiglio Regionale (via Cavour 18), a partire dalle 10,
Cerimonia di premiazione del concorso Premio Bolis 2015 “Cittadini europei, cittadini del mondo”, promosso da Regione Toscana
Villa Salvati (via Bolognese, 156) Open Day - THE STATE OF THE UNION  
Villa Salviati, sede dell’Archivio storico EU dell’Istituto Universitario Europeo (via Bolognese 156), organizza una Giornata aperta con un ricco programma di eventi che prevede momenti artistici, musicali e una serie di appuntamenti sul tema del “cibo”. Tra quest’ultimi: la conferenza “I volti del cibo” (ore 11), il FoodLAB dedicato ai bambini (ore 11-30-16), e “I panini dell’amicizia” (ore 12-14), iniziativa legata al progetto internazionale e interculturale “My Country and I” che coinvolge i bambini dell’Istituto del Sacro Cuore di Firenze in gemellaggio con gli studenti di Sacred Heart Primary Scool di Perth, in Australia. Alle 17.30, la Chiesa della Badia Fiesolana ospita il concerto dell’Orchestra dei Ragazzi della Fondazione Scuola di musica di Fiesole. Evento di chiusura del programma di The State of Union 2015


•  Salone dei Duecento, in Palazzo Vecchio, a partire dalle 15
Convegno “Firenze: da capitale d’Italia a capitale della cultura”, proposto da Maria Cristina de Montemayor, editore e direttore della rivista “MCM. La storia delle cose”, in occasione del 150esimo anniversario di Firenze capitale d’Italia con Serena Burgisser, Istituto Universitario Europeo; Eugenio Giani, presidente Comitato celebrazioni Firenze capitale d’Italia; Isabelle Mallez, direttore Istituto Francese e console onorario di Francia a Firenze; Gigliola Sacerdoti Mariani, già professore Facoltà Scienze Politiche “Cesare Alfieri”, Università di Firenze; Cristina Acidini, storica dell’arte, già soprintendente del Polo museale fiorentino; Rosa Maria Di Giorgi, senatore della Repubblica.


Parco delle Cascine (dalle ore 10)
“Nice to Meet Electra: city tour con scooter elettrici”, un viaggio green per le strade di Firenze (ore 10-18.30): si parte dalle Cascine per arrivare a Largo Annigoni dove, per tutta la giornata, è prevista un’esposizione di mezzi elettrici e un’area di test drive per quanti vorranno provare una mobilità alternativa.
Pizza Santa Maria Novella (ore 12) Flash Mob
Flashmob che alle ore 12 coinvolgerà in contemporanea i 14 paesi partner del progetto Mob Gae.

---------------------

_________________
avatar
Erasmus

Messaggi : 606
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: "9 maggio e dintorni" [Festa dell'Europa]

Messaggio Da Erasmus il Mer Mag 10, 2017 7:44 am

Il titolo di questo thread, "9 Maggio e dintorni", è quello stesso che c'era un Spazioforum.net nella sezione chew si mchiamava come si c hiama questa, il cui nome comopèleto – mai dimenticarlo! – è:
«Unione Europea: Io la vorrei federale, e tu?».
L'ho ripescato stasera de ci scrivo perché resti in testa. Lo faccio perché ho scoperto che i link che avevo messo tre anni fa e che mandavano di qua o di làma sempre a riguardo della 2Festa dell'Europa" di quell'anno 2014, funzionano ancora, ma non si vdde più quel che si vedeva allora. Adesso mostrano siti-web, luoghi ed eventi riguardanti proprio la "Festa dell'Europa 2017".
Qualcosa di simile a quello che c'era nel 2014 c'è di nuovo.
Allora (anche in vista delle elezioni europee che erano state anticipate di un paio di settimane rispetto alle volte precedenti) in occasione della "Festa dell'Europa" c'era la cosiddetta settimna "Europa porte aperte", consistente nella disponibilità delle strutture delle istituzioni europee – sedi del Parlamento a Strasburgio e a Bruxelles, sede della Commissione a Bruxelles, sede di supporto del Parlamento Europeo in Lussemburgo e sede della "Corte di Giustizia dell'UE"ancorta in Lussemburgo) – a\ ricevere visite di turisti e/o di scolaresche per tutta la settimana dal sabato 2 maggio al sabato 9 maggio (e in qualche sede anche fino al luned' 11 maggio).
Quest'anno c'è qualcosa di analogo, ma di più breve durata e spesso in giornate nei dintorni del 9 maggio ma non il 9 maggio stesso.
Vado in cerca di quei "link" nei p'post' precedenti, li copio e li incollo qui.

Provateli anche voi! Vedretew che funzionanio ancora e vi informano sulla 2Festa dell'Euroopa" 2017.
2014 "Festa dell'Europa"]
Festa dell'Europa. Giornata Porte Aperte dell'UE



Clicca qui per ingrandire ––>Europe_Day_2014_it.jpg

"Festa dell'Europa - Giornata "Porte aperte"
Toute l'Europe (––> Actualité)+


Erasmus ha scritto:[...]A proposito di questo argomento [UK vs. CEE/UE], è rimasto ancora in rete un notevole saggio scritto nel 2001 con lo pseudonimo "Publius" (che ad ART ricorderà certamente qualcosa di storicamente importate!).
L'ho ritrovato ora casualmente cercando in rete con Google Ingresso in CEE del Regno Unito.
 E' una trascrizione con "copia/incolla" dal forum "Politicaonline.com" (detto «POL.com»)  attivo fino al 2001 in cui ci stava una sezione di nome "Forum sull'Unione Europea"  della quale ero diventato "moderatore" dopo le dimissioni del precedente moderatore (novembre 2000). Si tratta di uno degli articoli di una serie scritta da più autori e a più mani per una specie di corso di formazione europeista  online voluto da me ed interrotto nel gennaio 2002 dall'improvvisa (inaspettata!) chiusura del forum «POL.com».
[Forse anche Verci si ricorda di  di queste vecchie storie ... da pionieri del web!]

––> Ingresso del regno Unito nella CEE
–––


Ultima modifica di Erasmus il Mer Mag 10, 2017 8:11 am, modificato 1 volta

_________________
avatar
Erasmus

Messaggi : 606
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: "9 maggio e dintorni" [Festa dell'Europa]

Messaggio Da Erasmus il Mer Mag 10, 2017 8:07 am

Merita una visita la pagina-web che elenca come si festeggia a Parigi la "Fête de l'Europe" (quest'anno 2017 .,.. ma ci sono ancora le tracce dell'anno scorso)
––> "Que faira à Paris?"Fête de l'Europe
–––

_________________
avatar
Erasmus

Messaggi : 606
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: "9 maggio e dintorni" [Festa dell'Europa]

Messaggio Da Erasmus il Gio Mag 10, 2018 1:09 am

Erasmus ha scritto:Merita una visita la pagina-web che elenca come si festeggia a Parigi la "Fête de l'Europe" (quest'anno 2017 .,.. ma ci sono ancora le tracce dell'anno scorso)
––> "Que faira à Paris?"Fête de l'Europe
–––
In Italia la "Festa dell'Europa!" è oscurata dall'essere da 10 anni proprio il 9 maggio il "Giorno della memoria delle vittime del terrorismo".

Ho già detto più volte perché, secondo me, l'aver scelto il 9 maggio per questa nuva "memoria" – nuova, benché di 11 anni fa, rispetto alla ormai sessantenaria (abbondante) "Festa dell'Europa"

Ricordo doveroso (anche se più volte ripetuto):
Il 9 maggio del 1950 il premier francese Robert Schuman lesse, al Quai d' Orsay è/i] (Parigi). la famosa "Dichiarazione" – che si dice esergli stata preparat da Jean Monnet – in cui, oltre ad offrire alla Germania – quella Occidentale, BRD, cioè [i]BundesRepublik Deutschland, allora governata dal Cancelliere Konrad Adenauer – la solenne promessa "Mai più guerra, mai più rivalità nazionaliste", offriva la sostituzione della rivalità con la collaborazione, a cominciare dalla condivisione dalle maggiori risorse economiche di allora (acciaio e carbone), proprio quelle protagoniste delle guerre mondiali (che videro contrapposte le confinanti Francia e Germania) per continuare in futuro la collaborazione fino a coronarla con la nascita di una federazione europea basata anzitutto sulla federazione tra Germania e Francia e aperta alla partecipazione di ogni stato europeo disposto a condividere gli ideali di pace e di cessione di della sovranità nazionale in materia macroeconomica e di difesa ad un parlamento e un governo europei super partes.
La dichiarazione di Schuman si concretizzò l'anno dopo con con la firma del progetto CECA (Comunità Europea del Carbone e dell'Acciaio) da parte dei governi dei Sei: Francia Germania Occidentale, Italia, Belgio, Olanda, Lussemburgo (Parigi 18 aprile 1951). [Il trattato è entrato in vigore il 23 luglio 1952]. Dalla CECA germogliarono poi la CEE ed infine l'UE che ora – supponendo concluso il processo Brexit anche se ancora concluso non è – si compone di ben 27 stati che vanno dalle ex colonie britanniche Malta e Cipro alle ex repubbliche baldiche dell'URSS Estonia Lettonia e Lituania

Stamattina la TV ha dato grande spazio alla commemorazione della morte di Aldo Moro (ucciso dalle BR la mattina del 9 maggio 1978). Ma al pomeriggio suRai 1 ho visto e ascoltato un lungo montaggio di pezzi di documentario sui deportati antifascisti nell'isola di Ventotene che là concepirono il progetto dii Unione Federale degli stati stati Europei, ossia Eugeniuo Colorni, Ernesto Rossi e Altiero Spinelli (nonché di Ursula Hirschmann, che risedette a Ventotene come moglie di Eugenio Colorni e, dopo la morte di costui (ucciso dai fascisti a Roma tre giuorni prima dell'arrivo degli alleati) sposò Altierio Spinelli.

Vediamo, però, qualcosa di analogo a quello di cui ho messo i link l'anno scorso.
basta cercare con Google "Fête de l'Europe 2018"" e poi cliccare sui titoli offerti da Google.
––> "Fête de l'Europe"

In particolare (per riecheggiare quanto proposto l'anno scorso) ecco il link alla pagina degli eventi parigini di festeggiamento dell'Europa:
––> Fête de l'Europe à Paris – Paris.fr

Ma anche in Italia, specie per iniziativa della GFF (Gioventù Federalista Europea), ci sono in parecchie città eventi (e manifestazioni) a carattere euro-federalista ... nonostante i tempi che corrono (con un partiti come M5S e Lega – i più votati nelle recenti votazioni dello scorso 4 marzo – che predicano addirittura l'uscita dall'Euro.

Ecco un paio di e.mail che ho ricevuto oggi 9 maggio (dalla mailing list del MFE.

In occasione della Festa dell'Europa di oggi a Roma (dalle ore 19 in Via nazionale 66, presso Associazione Per Roma), vi segnalo il comunicato stampa e la locandina preparato dal MFE/GFE Roma.

--> https://www.mferoma.eu/2018/05/08/europe-day-brindiamo-per-uneuropa-democratica-e-federale/

Movimento Federalista Europeo - 'Altiero Spinelli' Roma · Europe Day. Brindiamo per un’Europa democratica e federale https://www.mferoma.eu/2018/05/08/europe-day-brindiamo-per-uneuropa-democratica-e-federale/
––> [URL]http.//www.mferoma.eu[/URL]
"L'Europa non cade dal cielo!"

Buon 9 maggio a tutti.
••
FESTA DELL'EUROPA _Faenza in Blu
9 maggio- FESTA DELL' EUROPA
Oggi anche la piazza di Faenza festeggia l' Europa e si colora di blu grazie a Rino Visani del MFE e Giacomo, Paolo e Magda della GFE che hanno fasciato con le bandiere UE le colonne del loggiato superiore del Municipio.

Inoltre questa mattina i giovani della GFE in collaborazione con l'Amministrazione Comunale e alcune associazioni del territorio hanno tenuto un incontro con studenti delle classi IV e V dell' Istituto Tecnico 'Oriani' per fornire elementi di riflessione e discussione su integrazione, Erasmus, cittadinanza europea.

(firma del mittente)

AEDE _MFE Faenza

–––––––––
Ciao a tutti!

–––
P.S.
Non ho mica capito perché i "poster" della "Festa dell'Europa" ci sono stati ogni anno fino al 2014, ma quelli sucessivi ... o non ci sono o io non so dove trovarli!

Ho trovato (solo) questo:
–––> https://europa.eu/european-union/about-eu/symbols/archived-europe-day_it
Guardate sotto alla scritta "Poster della festa dell'Europa 1996-2014"
Vedete appunto che i poster sono "annuali", ma quelli posteriori al 2014 non ci sono!
Qualcuno è più bravo di me?
Lo spero!
Ciao ciao a tutti
––> https://europa.eu/european-union/about-eu/symbols/europe-day_en

_________________
avatar
Erasmus

Messaggi : 606
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: "9 maggio e dintorni" [Festa dell'Europa]

Messaggio Da Erasmus il Gio Mag 10, 2018 2:00 am

Ho il permesso di "moderare" questa sezione "Unione Europea". Ma non so come si fa per spostare un messaggio da un trhead ad un altro.
Scusami ART! Ho risolto il problema copiando in una immagine il tuo messaggio sull'altro thread (da dove poi ti cancellerò) Eccoti qua:
ART- ha scritto:Buon Europe Day.
Come ogni anno l'ho festeggiato in grande, con giorno a casa da lavoro e festicciola fra amici.
.
Oh: è arrivato un altro messaggio di ART.
Per favore, "postare" QUI eventuali messaggi per la "Festa dell'Europa", in questo thread "9 maggio e dintorni [festa dell'Europa]".
Grazie dell'attenzione
Ecco (in citazione) il nuovo messaggio di ART
ART- ha scritto:
E ri-eccolo in immagine:

_________________
avatar
Erasmus

Messaggi : 606
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: "9 maggio e dintorni" [Festa dell'Europa]

Messaggio Da Erasmus il Sab Mag 12, 2018 4:42 pm

Tra il 5 maggio e il 12 maggio sono numewrosissime anche kle città italiane nelle quali ci sono "eventi" di carattere "euro-federalista".


Ortmai io sono vecchio e stanco! [E fuori della organizzazione del MFE].
Ricevo però le e.mail de cosiddetto "forum MFE-GFE" (che il realtà è un gruppo Yahoo di "news-letter").
E, come sapete, a volte "relata refero".
Ecco una breve e.mail che dice di cosa ha organizzato la sezione MFE di Padova per questa ricorrenza 2018 della "Festa dell'Europa".

Da: [... ] [mfe]"
Oggetto: [Forum MFE-GFE] Anche a Padova si celebra la Festa dell'Europa
Data: 11 maggio 2018 16:25:00 CEST
A: < mfe@yahoogroups.com >

Domani, dalle ore 10, all'Istituto Tecnico Settore Tecnologico "G. Marconi", nell sede di Via A. Manzoni, 80, Padova, la Sezione MFE di Padova terrà l'evento celebrativo della Festa dell'Europa, nella forma di un dibattito pubblico intitolato "l'Europa nel contesto mondiale". Gaetano De Venuto (Segretario MFE Padova) intervisterà i professori Elena Calandri (Storia delle Relazioni Internazionali) e Gilberto Muraro (emerito di Scienza delle Finanze) dell'Università degli Studi di Padova.
<[i]firma del mittente>

---

_________________
avatar
Erasmus

Messaggi : 606
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: "9 maggio e dintorni" [Festa dell'Europa]

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum