Il diktat della Troika sul latte fresco fa traballare il governo in Grecia

Andare in basso

Il diktat della Troika sul latte fresco fa traballare il governo in Grecia Empty Il diktat della Troika sul latte fresco fa traballare il governo in Grecia

Messaggio Da Condor il Lun Apr 07, 2014 12:24 pm

Il diktat della Troika sul latte fresco fa traballare il governo in Grecia

di ETTORE LIVINI
I primi timidi segni di ripresa greca (e il governo Samaras) rischiano di scivolare sul latte fresco. Otto parlamentari della fragilissima maggioranza di unità nazionale hanno annunciato che non voteranno lo storico accordo raggiunto con la Troika per sbloccare altri 8,8 miliardi di aiuti se non verranno cambiate le norme chieste da Bce, Ue e Fmi per rivedere la data di scadenza sui cartoni del latte. Il provvedimento, nascosto tra le pieghe delle tante riforme chieste dagli organismi internazionali, ha scatenato le proteste degli allevatori ellenici, stalle spesso piccole e in territori disagiati che forniscono il 35% della produzione venduta nel paese.

La Troika, nell'ambito del pacchetto di liberalizzazioni, ha preteso da Atene che la data di scadenza per definire "fresco" il latte sia allungata da 5 a 10 giorni. Un rivoluzione che spalancherebbe le porte del mercato interno a vantaggio delle importazioni di prodotti più a buon mercato come quelli in arrivo da Germania, Francia e Olanda. La guerra del latte, per quanto in apparenza secondaria, rischia però di far saltare l'architettura dell'intesa con la Ue allungando un'ombra sui progressi dell'economia nazionale: il governo guidato da Antonis Samaras ha una maggioranza di 153 parlamentari su 300. E malgrado qualche voto in arrivo da deputati indipendenti (e l'assenza dei membri di Alba Dorata in carcere) il rischio di una bocciatura è alto. Tanto che lo stesso premier sta lavorando a un compromesso per conservare una categoria di latte "ultra-fresco" (a tre giorni) e poi dare il contentino alla Troika con la scadenza canonica a 10 giorni.

Le fibrillazioni casearie di Atene arrivano in un momento molto delicato per tutto il paese. Diversi indicatori economici (dal turismo alla produzione industriale) iniziano a dare segni di vitalità. La Borsa corre, lo spread continua a restringersi, il budget 2013 si è chiuso con un avanzo primario superiore ai 2 miliardi - ben oltre le stime - e l'arrivo dei nuovi aiuti internazionali servirebbe a puntellare questi germogli di ripresa che, purtroppo, non bastano ancora a creare occupazione. Samaras è pronto a incassare il suo dividendo politico: proprio in queste ore sta studiano una sorta di "dividendo sociale" da distribuire alla parte più in difficoltà dei greci grazie all'avanzo di bilancio e potrebbe addirittura tentare di riportare Atene sul mercato con una clamorosa emissione di titoli di Stato.

Una crisi di governo sarebbe dunque un fulmine a ciel sereno. Anche perchè in vista delle elezioni europee il quadro politico ellenico è in rapidissimo movimento. Alba Dorata sembra aver perso un po' del suo abbrivio, la sinistra radicale di Syriza resta di un'incollatura davanti al centrodestra di Nea Demokratia nei sondaggi. Nel centro sinistra però qualcosa si muove sulle ceneri dei socialisti del Pasok: nelle scorse settimane il giornalista Stavros Theodorakis ha lanciato il partito "To Potami" (Il fiume) che in poco tempo e senza un programma vero e proprio è già arrivato al 10% dei sondaggi.

http://www.repubblica.it/economia/2014/03/26/news/atene_la_guerra_del_latte_fresco_fa_traballare_il_governo_samaras-81917345/

______________________________________________________________________________________________________________________________

Chiedo: cosa c'entra la Troika con la scadenza del latte greco?
Semplice! Perché si deve fare un favore a quei paesi "virtuosi" del nord-Europa, agevolando l'esportazione del loro latte in Grecia, mettendo ulteriormente in ginocchio la già fragile economia greca.
"Bella" questa Europa del mercato di nonna Carlotta!
Condor
Condor

Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 27.09.13

Torna in alto Andare in basso

Il diktat della Troika sul latte fresco fa traballare il governo in Grecia Empty Re: Il diktat della Troika sul latte fresco fa traballare il governo in Grecia

Messaggio Da Epoch il Lun Apr 07, 2014 12:53 pm

Condor ha scritto:
Chiedo: cosa c'entra la Troika con la scadenza del latte greco?
Semplice! Perché si deve fare un favore a quei paesi "virtuosi" del nord-Europa, agevolando l'esportazione del loro latte in Grecia, mettendo ulteriormente in ginocchio la già fragile economia greca.
"Bella" questa Europa del mercato di nonna Carlotta!

Condivido il pensiero.
Ci sono tante cose modificabili e da modificare in questa Europa e questa è solo una delle tante.

Dal canto mio sono consumatore, da anni ormai, cioè da quando sono state introdotte, di latte "fresco" alla spina.

Latte crudo, non trattato, venduto dalle fattorie che si sono attrezzate per farlo.
Non tornerei mai più indietro. Il gusto è totalmente diverso, un aroma che non è condizionato da trattamenti termici (anche la pastorizzazione anche se di poco modifica le proprietà organolettiche), da "omogenizzazione", da scremature industriali...

Tutto un'altro pianeta.
Epoch
Epoch

Messaggi : 708
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

Il diktat della Troika sul latte fresco fa traballare il governo in Grecia Empty Re: Il diktat della Troika sul latte fresco fa traballare il governo in Grecia

Messaggio Da Verci il Mar Apr 08, 2014 2:48 am

Concordo con Epoch: il latte crudo alla spina è molto migliore per gusto da quello pastorizzato confezionato. La dove è possibile bisognerebbe approfittarne, tenuto anche conto che il costo è inferiore a quello prodotto dalle aziende industriali.

Sulla questione "latte fresco", osservo che il termine è già impropriamente attribuito al latte pastorizzato. Comunque sia, si vede che il fare di necessità virtù è ormai diventata prassi usuale, dal momento che ritenere ancora "fresco" un latte bevuto 10 giorni dopo la scadenza, è semplicemente ridicolo oltre che mistificante. 

Evidentemente il limite di 5 giorni stabilito dalla normativa greca tutela il latte locale. I grandi produttori, Germania   Francia in testa, impediscono già all'Italia di poter soddisfare il proprio fabbisogno interno (ricordate le famose multe sulle quote latte?) e cercano di espandere il mercato anche ai danni della malcapitata Grecia. Il che la dice lunga sul concetto di "solidarietà" esistente fra i Paesi europei.
Verci
Verci
Admin

Messaggi : 1116
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Il diktat della Troika sul latte fresco fa traballare il governo in Grecia Empty Re: Il diktat della Troika sul latte fresco fa traballare il governo in Grecia

Messaggio Da Condor il Mer Apr 09, 2014 10:44 pm

Nel concordare sul contenuto degli interventi di Epoch e di Verci, vorrei ricordare tra le imposizioni dei paesi "forti" del nord Europa, non solo la questione delle quote latte contro l'Italia - evidenziata da Verci - ma anche le regole a tutto vantaggio di Belgio, Francia e Germania per l'esportazione di carne verso l'Italia.
Mi permetta Verci di utilizzare la conclusione del suo post per chiudere il mio intervento: Il che la dice lunga sul concetto di "solidarietà" esistente fra i Paesi europei.
Condor
Condor

Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 27.09.13

Torna in alto Andare in basso

Il diktat della Troika sul latte fresco fa traballare il governo in Grecia Empty Re: Il diktat della Troika sul latte fresco fa traballare il governo in Grecia

Messaggio Da animalo il Gio Apr 10, 2014 6:11 pm

Signor Condor, la questione delle quote di latte è vecchia di decenni ed è dovuta unicamente all'insipienza dei politici italiani dell'epoca che allora rappresentavano il paese.
Per quanto rimarca nel suo messaggio, Le ricordo che chi ha il potere lo usa, e non da ora.
E' una costante storica.
(è dimostrabile che la "solidarietà" è sempre stata utilizzata, come giustificazione, a vantaggio di chi disponeva del potere e non di chi era più debole)

animalo

Messaggi : 238
Data d'iscrizione : 31.07.13

Torna in alto Andare in basso

Il diktat della Troika sul latte fresco fa traballare il governo in Grecia Empty Re: Il diktat della Troika sul latte fresco fa traballare il governo in Grecia

Messaggio Da Verci il Ven Apr 18, 2014 2:52 am

Condor ha scritto:Nel concordare sul contenuto degli interventi di Epoch e di Verci, vorrei ricordare tra le imposizioni dei paesi "forti" del nord Europa, non solo la questione delle quote latte contro l'Italia - evidenziata da Verci - ma anche le regole a tutto vantaggio di Belgio, Francia e Germania per l'esportazione di carne verso l'Italia.
Mi permetta Verci di utilizzare la conclusione del suo post per chiudere il mio intervento: Il che la dice lunga sul concetto di "solidarietà" esistente fra i Paesi europei.
E' la pura evidenza, Condor. Vien sempre da pensare alla bella frase attribuita a Massimo d'Azeglio "Fatta l'Italia, facciamo gli Italiani" e constatare mestamente che se essa non è ancora realtà piena in Italia (almeno per quanto riguarda gli italiani), riguardo all'Europa siamo lontani anni dal considerarla fatta, soprattutto economicamente ma, ancor più, politicamente.
Verci
Verci
Admin

Messaggi : 1116
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Il diktat della Troika sul latte fresco fa traballare il governo in Grecia Empty Re: Il diktat della Troika sul latte fresco fa traballare il governo in Grecia

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum