ICE: Iniziativa dei Cittadini Europei

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

ICE: Iniziativa dei Cittadini Europei

Messaggio Da Erasmus il Sab Mar 08, 2014 1:48 am

L'ultimo trattato entrato in vigore in UE, il Trattato di Riforma (di solito citato come "Trattato di Lisbona"), [in vigore dal'1 dicembre 2009], ha introdotto la possibilità che i cittadini europei chiedano alle istituzioni dell'Unione Europea di attivare una precisa azione politica. Questa possibilità, però, è diventata effettiva solo a partire dall'aprile del 2012.
Si chiama ufficialmente ICE, [acronimo formato dalle iniziali di Iniziativa dei Cittadini Europei].
[Ne avevo già parlato l'anno scorso su Spazioforum].

Per portare a buon segno un'ICE, occorre che la richiesta provenga da non meno di un milione di cittadini residenti in non meno di 7 stati-membri dell'Ue e che le adesioni siano raccolte entro un anno dalla data di registrazione dell'iniziativa stessa.

Alcune ICE sono già state attivate, ma fino ad ora nessuna si è conclusa. Già alcune ICE sono fallite perché, con il disinteresse delle forze politiche che tengono il campo nei vari stati, è difficile (e costoso!) riuscire a farcela (raccogliere in 12 mesi un milione di firme da almeno 7 stati diversi dell'UE)!

Oggi, dalla Mailing List del MFE [Movimento Federalista Europeo], ho avuto notizia della registrazione dell'ICE promossa dai federalisti europei.
E' dura anche per loro! Un milione di firme  da non meno di 7 diversi paesi-membri dell'UE in soli 12 mesi non è mica uno scherzo!
Comunque ... ci provano.
E si daranno da fare, anche in vista delle Elezioni Europee del prossimo maggio, per sensibilizzare l'opinione pubblica.

Trascrivo la lettera con la quale il Presidente del MFE prof. Lucio Levi comunica (agli organi stessi del MFE [Movimento Federalista Europeo[e della GFE [Gioventù Federalista Europea]) l'avvenuta registrazione dell'ICE promossa dai federalisti europei.
------------------------------------------------------------
Ai membri del Comitato centrale
Ai Segretari regionali e di Sezione
cc Al Presidente e al Segretario della GFE

Cari Amici,
Oggi si apre per noi una delle più grandi sfide che il Movimento abbia affrontato nel corso della sua storia, che si colloca sulla scia delle grandi campagne di mobilitazione dell'opinione pubblica dal Congresso del popolo europeo, alla campagna per l'elezione diretta del Parlamento europeo.

Abbiamo appena ricevuto l'annuncio che l'Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE), l'istituto di democrazia partecipativa che consente di presentare un atto legislativo alla Commissione Europea, che abbiamo proposto, è stata registrata.
Ci proponiamo l'obiettivo ambizioso di raccogliere un milione di firme, attivando tra i primi questo istituto, allo scopo di realizzare “Un piano europeo straordinario per lo sviluppo sostenibile e l'occupazione”.

Questa iniziativa è particolarmente significativa nel momento in cui sta cominciando la campagna elettorale europea e le istituzioni europee appaiono lontane dai cittadini, incapaci di rispondere alle loro preoccupazioni e alle loro aspettative e la disoccupazione – il più grave problema sociale prodotto dalla crisi – nell'UE ha superato, secondo la stima di Eurostat, la cifra di 26 milioni di unità.

I governi, invece di accrescere le risorse proprie del bilancio europeo, le hanno abbassate sotto la soglia dell'1% del PIL europeo. Non sono stati resi dunque disponibili i mezzi per andare al di là delle politiche di austerità, rilanciare lo sviluppo, ridurre la disoccupazione. Non c'è governo senza risorse. Su questo punto limitato ma decisivo vogliamo incidere con l'ICE, suscitando un movimento dal basso capace di cambiare il corso degli eventi. Una tassa sulle transazioni finanziarie e una tassa sulle emissioni di CO2 permetterebbero di raddoppiare le dimensioni del bilancio europeo. E poiché la Gran Bretagna e altri paesi del Nord Europa non sono disponibili a sostenere questo progetto, solo nell'ambito dell'eurozona si può aprire la battaglia per il bilancio federale, la battaglia per trasferire al Parlamento europeo il potere di decidere non solo le spese, ma anche le entrate del bilancio. Il Parlamento europeo e la Commissione che si formeranno dopo il voto dovranno prendere posizione su questa proposta.

Rivolgendosi alla nazione, nel discorso inaugurale pronunciato a Washington il 4 marzo del 1933, Franklin Delano Roosevelt disse:
«Questa grande nazione potrà resistere ancora, come ha già saputo resistere, e saprà anche resistere e prosperare. Lasciate che vi esprima una mia ferma convinzione: è la paura che dobbiamo temere più di ogni altra cosa, quel terrore senza nome, irragionevole e ingiustificato che ci paralizza e ci rende incapaci di trasformare una ritirata in un'avanzata.»

Lo stesso appello a resistere e a sconfiggere la paura va rivolto ai federalisti. Questa volta non si tratta di raccogliere alcune migliaia di firme mobilitando soltanto i nostri militanti. La coalizione di forze della società civile e della società politica alla cui costruzione abbiamo lavorato per due anni ci infonde la fiducia di essere capaci di ottenere il consenso di un milione di cittadini.

Nei prossimi giorni riceverete le indicazioni necessarie per l'avvio della raccolta delle firme, prevista per il 22 e il 23 marzo, mentre il 24 marzo si svolgerà una conferenza stampa nelle capitali europee.

Lucio Levi
------------------------------------------------------------

Ciao a tutti


---------------------------
P.S.
Chi vuole saperne di più cerchi nel sito del MFE http://www.mfe.it/ oppure cerchi con Google | "Movimento Federalista Europeo" ICE | ... o almeno si legga il documento PDF pubblicato dal MFE a metà febbraio scorso, di cui ecco il link:
=>  Una rete europea di città per l'ICE - Movimento Federalista Europeoc

_________________
avatar
Erasmus

Messaggi : 568
Data d'iscrizione : 30.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: ICE: Iniziativa dei Cittadini Europei

Messaggio Da Verci il Dom Mar 09, 2014 6:22 am

I giorni stabiliti per la raccolta delle firme sono ormai prossimi, ma ancora nulla spunta sulle modalità organizzative. Potrà essere una raccolta firme via web, oppure ci saranno gazebi sparsi nelle principali città italiane? O cos'altro?

Questo documento riassume i contenuti dell'iniziativa:

=>  «New Deal for Europe» (EDITORIALE) (documento PDF in italiano)
avatar
Verci
Admin

Messaggi : 1015
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: ICE: Iniziativa dei Cittadini Europei

Messaggio Da Erasmus il Lun Mar 10, 2014 2:57 am

Grazie, Verci, per questa ottima segnalazione.
[Scusami se mi sono permesso di correggere da DOC (che mi dava l'idea di un documento WORD invece che in PDF) alle parole che ci vedi ora].

Non so [per ora] rispondere alle tue domande. 

A naso direi che si potrà firmare anche via Internet e per e.mail.
Ma penso che allora occorreranno speciali certificazioni dei dati del firmatario.
Di sicuro i ragazzi della GEF (e anche altri del MFE ... magari vecchiotti pensionati) scenderanno anche in piazza a raccogliere firme come si faceva una volta ... e si è continuato a fare fino ai nostri giorni.
[Ai mie tempi si raccoglievano firme anche da parenti, amici, vicini di casa. Ogni militante, se voleva, oltre ad andare in piazza (e non solo nella propria città), poteva portare un po' di firme raccolte da solo!]

Ormai ... sono da parecchi anni fuori dal giro! Ricevo ancora le e.mail dalla Mailing-List del MFE, ma comincio anche a capirci poco.

[Digressione: Terribile è stata quella volta del => Referendum consultivo (1989). Occorreva la presenza di un notaio che avvalorasse l'autenticità di ogni sottoscrizione! Per fortuna quella volta ci hanno aiutato i radicali.
Ma a Verona avevamo pure un nataio federalista! Ore e ore ( per parecchi giorni) di presenza sul "Listone" di Piazza Bra, o in Piazza Erbe o in altri punti strategici. E mica ci sono finanziamenti pubblici per l'MFE, se non il cosiddetto "autofinanziamento", [cioè tirar fuori dalle proprie tasche i soldini per le spese vive quando occorre e regalare il proprio tempo].

Spero bene che le complicazioni burocratiche per la raccolta di firme per questa ICE siano di meno di quella volta del => Referendum consultivo del 1989.

Se ne saprò di più, sarà mio dovere dare qui le informazioni giuste.

Ciao Verci
Ciao a tutti

_________________
avatar
Erasmus

Messaggi : 568
Data d'iscrizione : 30.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: ICE: Iniziativa dei Cittadini Europei

Messaggio Da Erasmus il Lun Mar 10, 2014 3:28 am

Dimenticavo ...
C'è un sito–web specifico per questa ICE (ovviamente ECI in inglese!)

E' dunque probabile che le informazioni sul come si fa di preciso ad aderire all'Iniziativa vengano pubblicate su quel sito.

Sono però perplesso nel constatare che non ci vedo nulla di più recente di quello che c'era un anno fa, quando si è costituito il comitato per il lancio dell'Iniziativa.

Ecco, comunque, l'URL per gli eventuali interessati:
=>  http://www.eci-sviluppoeoccupazioneineuropa.blogspot.it/

Ciao a tutti

_________________
avatar
Erasmus

Messaggi : 568
Data d'iscrizione : 30.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: ICE: Iniziativa dei Cittadini Europei

Messaggio Da Erasmus il Lun Mar 10, 2014 6:10 pm

Erasmus ha scritto:Se ne saprò di più, sarà mio dovere dare qui le informazioni giuste.
«Recepta refero ... »
Proprio oggi mi è pervenuta l'e.mai che trascrivo fedelmente con "copia/incolla", tranne il nome del mittente e il suo indirizzo di e.mail
------------
Carissimi/e,
dopo la gradita notizia della registrazione dell'ICE  'New Deal 4 Europe' da parte della Commissione europea avvenuta venerdì 7 marzo 2014 vi comunico il recentissimo lancio del sito web dell'ICE: 
http://www.newdeal4europe.eu

Il sito web sarà il principale strumento per promuovere la nostra campagna, per condividere eventi e notizie dei promotori e dei comitati locali e nazionali. Troverete le informazioni aggiornate per raccogliere le firme online e su carta. 

Il sito è multilingue e, inizialmente, sono state attivate tre versioni linguistiche: inglese, francese ed italiana.

Il sito è il risultato del lavoro di due team (sito web e traduzioni) che ringrazio.

Il sito, in questa prima versione, ha qualche problema con Internet Explorer 8 e non è ancora ottimizzato per tablet e smart-phone. A breve verrà realizzato un layout che si adatti anche a questi 'devices'. 

Al fine di migliorare la navigazione del sito vi prego di segnalare eventuali malfunzionamenti nella fruizione dei contenuti dello stesso. Nel caso indicateci il sistema operativo, il navigatore e la risoluzione dello schermo.  

Il sito prevede la possibilità di un aggiornamento della sezione 'Eventi e news' da parte di una redazione distribuita. 

Chi volesse far parte della redazione e/o segnalare eventi locali da inserire sul sito è pregato di scrivere al sottoscritto. 

Buona navigazione.

[Nome-Cognome del mittente].

-------------------------------------------
a) Nel sito segnalato ... – bravo Verci che ha beccato il sito in "Anteprima" ricavandone quel fondamentale documento PDF] – ho visto che un qualsiasi visitatore, volendo, può contattare la gestione del sito e quindi chiedere eventuali informazioni desiderate.
Però, almeno per adesso, non ho trovato come si fa a sottoscrivere l'ICE online.
A proposito ho trovato la frase-link:
=> Chi può sostenere un'iniziativa dei cittadini e come?
cliccando sulla quale si torna alla pagina principale in cui sta scritto (tra l'altro):
«
– Tutti i cittadini dell'UE (cittadini di uno Stato membro) che hanno raggiunto l'età alla quale si acquisisce il diritto di voto (*) per le elezioni al Parlamento europeo (18 anni in ogni paese, tranne l'Austria dove ne bastano 16).
– Per sostenere un'iniziativa, i cittadini devono compilare un apposito modulo di dichiarazione di sostegno messo a disposizione dagli organizzatori, su carta oppure online. Non è possibile dichiarare il proprio sostegno a un'iniziativa su questo sito.
(*) Non è necessario che i cittadini siano iscritti nelle liste elettorali, basta che abbiano raggiunto l'età richiesta.
»
Ma non ho trovato dove e come si può sottoscrivere l'ICE online.

b) Non ho messo il nome del mittente (membro della direzione del MFE) né il suo indirizzo di e.mail per rispetto della privacy.
Ma il mittente invita pure a rivolgersi a lui stesso per certe informazioni particolari!
Lo dice, però, rivolgendosi ai partecipanti alla mailing-list in quanto virtuali "militanti" del federalismo europeo che potranno quindi essere proprio quelli che raccoglieranno le firme. E i partecipanti alla mailing-list sono tutti federalisti iscritti al MFE o simpatizzanti presentati da inscritti al MFE. [E' per questo che mi è parso più corretto non pubblicare il suo nome né il suo indirizzo di e.mail].

Facciamo allora così: 
Se qualcuno vorrà contattare il mittente di questa e.mail secondo quanto lui stesso dice in essa, contatti prima me (Erasmus) tramite "Messaggio Privato", ed io provvederò a stabilire il contatto.

Naturalmente, quando ne saprò di più  – sostanzialmente:  come si fa a sottoscrivere online –  lo comunicherò in questo stesso thread.

Ciao a tutti

_________________
avatar
Erasmus

Messaggi : 568
Data d'iscrizione : 30.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: ICE: Iniziativa dei Cittadini Europei

Messaggio Da Condor il Lun Mar 24, 2014 7:49 am

Mi pare di aver letto che la raccolta firme on-line dovrebbe andare in funzione per la fine di Marzo.
Ritengo che la raccolta firme su documento cartaceo possa anche essere spedito in .pdf alla sede di Genova del MFE.
In ogni caso mi attiverò.

Spero che l'Amico Erasmus non mi tacci disfattismo se dico che tra i primi firmatari del Manifesto per un Piano Europeo Straordinario per lo Sviluppo sostenibile e per l'occupazione, ho letto il nome del "cagnolino" della Merkel; manca quello di Carlo Azeglio Ciampi  
avatar
Condor

Messaggi : 361
Data d'iscrizione : 27.09.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: ICE: Iniziativa dei Cittadini Europei

Messaggio Da Erasmus il Sab Apr 19, 2014 12:05 pm

Condor ha scritto:[...]
In ogni caso mi attiverò.
Trascrivo integralmente l'e.mail che ho appena ricevuto a proposito del come partecipare all'ICE (sia sottoscrivendo online che su modulo cartaceo).

«Da: ... @gmail.com
A: mfe@yahoogroups.com
Oggetto: Documenti per la campagna "New Deal 4 Europe"

[...]
   al fine della promozione dell'iniziativa dei cittadini europei "New Deal 4 Europe" e dell'attivazione dei comitati locali vi allego l'elenco dei documenti con l'indicazione del link per lo scarico da usare nei vostri contatti. 

Molti documenti sono stati aggiornati recentemente: tra questi il "manifesto" con nuove significative adesioni. 

Nella lista che trovate in fondo a questo messaggio trovate i seguenti documenti nelle varie versioni linguistiche:

- Moduli raccolta firme su carta 
- Infokit
- Testo dell'ICE e allegato
- Volantino
- Manifesto per lo sviluppo sostenibile e l'occupazione
- Presentazioni
- Newsletter
- Appello «I sindaci d'Europa per un "New Deal for Europe"»

I documenti li trovate anche sul sito www.newdeal4europe.eu nella sezione "documenti".

E non dimenticate di firmare (e far firmare) "online" l'iniziativa!
Vi ricordo che per l'Italia è sufficiente la carta d'identità o il passaporto.
Il modulo per la sottoscrizione è raggiungibile dal sito www.newdeal4europe.eu cliccando sul bottone "FIRMA QUI!" posizionato in alto a destra.

Buon lavoro
( "nome-cognome" del mittente)  
=========================================

-- Documenti per la campagna "New Deal 4 Europe"

- Moduli raccolta firme su carta
Spagna
http://www.newdeal4europe.eu/download/form/ECI_ND4EU_form_Spain_es.pdf
Germania (de)
http://www.newdeal4europe.eu/download/form/ECI_ND4EU_form_Germany_de.pdf
Germania (en)
http://www.newdeal4europe.eu/download/form/ECI_ND4EU_form_Germany_en.pdf
Repubblica ceca
http://www.newdeal4europe.eu/download/form/ECI_ND4EU_form_CzechRepublic_cs.pdf
Francia
http://www.newdeal4europe.eu/download/form/ECI_ND4EU_form_France_fr.pdf
Italia 
http://www.newdeal4europe.eu/download/form/ECI_ND4EU_form_Italy_it.pdf
Portugal
http://www.newdeal4europe.eu/download/form/ECI_ND4EU_form_Portugal_pt.pdf
Lussemburgo (de)
http://www.newdeal4europe.eu/download/form/ECI_ND4EU_form_Luxembourg_de.pdf
Lussemburgo (fr)
http://www.newdeal4europe.eu/download/form/ECI_ND4EU_form_Luxembourg_fr.pdf
Grecia
http://www.newdeal4europe.eu/download/form/ECI_ND4EU_form_Greece_el.pdf
Belgio (fr)
http://www.newdeal4europe.eu/download/form/ECI_ND4EU_form_Belgium_fr.pdf
Belgio (nl)
http://www.newdeal4europe.eu/download/form/ECI_ND4EU_form_Belgium_nl.pdf

- Infokit
Inglese
http://www.newdeal4europe.eu/download/ECI_NewDeal4Europe_Info-kit_en.pdf
Francese
http://www.newdeal4europe.eu/download/ECI_NewDeal4Europe_Info-kit_fr.pdf
Italiano
http://www.newdeal4europe.eu/download/ECI_NewDeal4Europe_Info-kit_it.pdf
Tedesco
http://www.newdeal4europe.eu/download/ECI_NewDeal4Europe_Info-kit_de.pdf

- Testo dell'ICE e allegato
Spagnolo
http://www.newdeal4europe.eu/download/eci_text/ECI_es_full_final.pdf
Tedesco
http://www.newdeal4europe.eu/download/eci_text/ECI_de_full_final.pdf
Catalano
http://www.newdeal4europe.eu/download/eci_text/ECI_catalan_full_final.pdf
Ceco
http://www.newdeal4europe.eu/download/eci_text/ECI_cz_full_final.pdf
Inglese
http://www.newdeal4europe.eu/download/eci_text/ECI_en_full_final.pdf
Francese
http://www.newdeal4europe.eu/download/eci_text/ECI_fr_full_final.pdf
Italiano
http://www.newdeal4europe.eu/download/eci_text/ECI_it_full_final.pdf
Portoghese
http://www.newdeal4europe.eu/download/eci_text/ECI_pt_full_final.pdf
Olandese
http://www.newdeal4europe.eu/download/eci_text/ECI_nl_full_final.pdf
Esperanto
http://www.newdeal4europe.eu/download/eci_text/ECI_esp_full_final.pdf
Greco
http://www.newdeal4europe.eu/download/eci_text/ECI_el_final.pdf
Finlandese
http://www.newdeal4europe.eu/download/eci_text/ECI_fi_final.pdf
Ungherese
http://www.newdeal4europe.eu/download/eci_text/ECI_hu_final.pdf
Croato
http://www.newdeal4europe.eu/download/eci_text/ECI_hr_final.pdf


- Volantino
Versione italiana
http://www.newdeal4europe.eu/download/Flyer_ECI_it.pdf
Versione francese
http://www.newdeal4europe.eu/download/Flyer_ECI_fr.pdf
Versione inglese
http://www.newdeal4europe.eu/download/Flyer_ECI_en.pdf
Versione ceca
http://www.newdeal4europe.eu/download/Flyer_ECI_cz.pdf
Versione spagnola
http://www.newdeal4europe.eu/download/Flyer_ECI_es.pdf
Versione catalana
http://www.newdeal4europe.eu/download/Flyer_ECI_cat.pdf
Versione tedesca
http://www.newdeal4europe.eu/download/Flyer_ECI_de.pdf

- Manifesto per lo sviluppo sostenibile e l'occupazione
Versione italiana
http://www.newdeal4europe.eu/download/Manifesto_IT.pdf
Versione francese
http://www.newdeal4europe.eu/download/Manifeste_FR.pdf
Versione inglese
http://www.newdeal4europe.eu/download/Manifesto_EN.pdf
Versione spagnola
http://www.newdeal4europe.eu/download/Manifesto_ES.pdf
Versione tedesca
http://www.newdeal4europe.eu/download/Manifesto_DE.pdf

- Presentazioni
Versione italiana
http://www.newdeal4europe.eu/download/ICE-Italiano-012014.pdf
Versione inglese
http://www.newdeal4europe.eu/download/ECI-English-012014.pdf
Versione francese
http://www.newdeal4europe.eu/download/ICE-French-012014.pdf
Versione tedesca
http://www.newdeal4europe.eu/download/IBE-Deutsch-012014.pdf

- Newsletter
Newsletter PDF English N. 01 2013
http://www.newdeal4europe.eu/newsletter/NewsletterNewDeal4EuropeN012013_EN.pdf
Newsletter PDF Italiano N. 01 2013
http://www.newdeal4europe.eu/newsletter/NewsletterNewDeal4EuropeN012013_IT.pdf
Newsletter PDF Français N. 01 2013
http://www.newdeal4europe.eu/newsletter/NewsletterNewDeal4EuropeN012013_FR.pdf

Newsletter PDF English N. 02 2014
http://www.newdeal4europe.eu/newsletter/NewsletterNewDeal4EuropeN022014_EN.pdf
Newsletter PDF Français N. 02 2014
http://www.newdeal4europe.eu/newsletter/NewsletterNewDeal4EuropeN022014_FR.pdf
Newsletter PDF Deutsch N. 02 2014
http://www.newdeal4europe.eu/newsletter/NewsletterNewDeal4EuropeN022014_DE.pdf
Newsletter PDF Italiano N. 02 2014
http://www.newdeal4europe.eu/newsletter/NewsletterNewDeal4EuropeN022014_IT.pdf

Newsletter PDF English N. 03 2014
http://www.newdeal4europe.eu/download/NewsletterNewDeal4EuropeN032014_EN.pdf
Newsletter PDF Deutsch N. 03 2014
http://www.newdeal4europe.eu/newsletter/NewsletterNewDeal4EuropeN032014_DE.pdf
Newsletter PDF Italiano N. 03 2014
http://www.newdeal4europe.eu/newsletter/NewsletterNewDeal4EuropeN032014_IT.pdf

- Appello «I sindaci d'Europa per un "New Deal for Europe"»
Versione italiana
http://www.newdeal4europe.eu/download/sindacideuropa.pdf
Versione francese
http://www.newdeal4europe.eu/download/mairesdeurope.pdf
Versione inglese
http://www.newdeal4europe.eu/download/mayorsofeurope.pdf 
Lettera di Piero Fassino (Sindaco di Torino) & Lucio Levi (Presidente MFE)
http://www.newdeal4europe.eu/download/letter-fassino-levi.pdf
Lettera di Martine Aubry Sindaco di Lilla
http://www.newdeal4europe.eu/download/lille-martineaubry.pdf
Lettera di Vaclav Novotny Sindaco di Praga
http://www.newdeal4europe.eu/download/prague-vaclavnovotny.pdf



 
-------- European Citizens' Initiative New Deal 4 Europe --------
Website:              www.newdeal4europe.eu
Twitter EU:        www.twitter.com/NewDeal4Europe
Twitter IT:          www.twitter.com/NewDeal4EU_IT
Facebook EU:     www.facebook.com/NewDeal4Europe
Facebook IT:       www.facebook.com/NewDeal4EuropeItalia
GooglePlus:        plus.google.com/+NewDeal4EuropeEurope
Flickr:                 www.flickr.com/photos/NewDeal4Europe
Youtube:             www.youtube.com/NewDeal4Europe
Email:                 info@newdeal4europe.eu

=============
Ciao a tutti e BUONA PASQUA!

 

_________________
avatar
Erasmus

Messaggi : 568
Data d'iscrizione : 30.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: ICE: Iniziativa dei Cittadini Europei

Messaggio Da Erasmus il Lun Mag 05, 2014 6:13 pm

Il sito-web di Paolo Sinigaglia (candidato alle prossime Europee per il PD), lui Paolo Sinigaglia e lei Michela Cella (che mi pare pure candidata alle Europee) parlano dell'ICE promessa dai federalisti (naturalmente senza nominarli ... come se l'ICE fosse nata per "generazione  spontaneamente", senza che nessuno ne avesse fatto richiesta).
Ecco qua il testo a firma dei due.
[Oddio: sempre molto meglio di chi la ignora, vuoi per effettiva ignoranza vuoi ... deliberatamente].
Nessun altro commento da parte mia.
===================================================


New deal 4 Europe 
La risposta alla crisi europea
 L’Europa che c’è non basta >


New deal for Europe è un’Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) che si propone di raccogliere almeno un milione di firme in almeno sette Stati membri per chiedere un’iniziativa legislativa alla Commissione Europea.

Il manifesto parte dal presupposto che è necessario tenere i conti in ordine, tuttavia oggi, molti Stati dell’Unione Europea sono in grande affanno e le politiche di austerità imposte dalla Trojka si sono rivelate fallimentari: è calato il PIL, è aumentata la disoccupazione e sono cresciuti i debiti pubblici di tutti i paesi dell’area euro. È chiaro che gli Stati in crisi sono tenuti al rigore, ma se il rigore spetta agli stati, la crescita spetta all’Unione Europea.

Da anni si parla di politiche per la crescita, ma della crescita non si è vista nemmeno l’ombra, è chiaro che occorre un piano di investimenti che deve essere straordinario per ammontare di denaro investito, per modalità e per contenuti. Alcuni Stati membri sono troppo indebitati e il mercato dei capitali non permetterebbe loro di finanziare piani di investimento che hanno un ritorno nel medio e lungo periodo, al contrario l’Unione Europea non ha un euro di debito. Il lancio di un piano di sviluppo straordinario potrebbe essere il primo passo verso una mutualizzazione del debito pubblico dell’UE o dell’area euro, che oggi appare ardua da realizzare in tempi brevi per via delle resistenze dei paesi virtuosi. Come sottolineano alcuni acuti commentatori, se non possiamo condividere il peso di scelte passate che ognuno ha fatto autonomamente, possiamo almeno condividere il peso di scelte future.

L’Europa di Maastricht si è arenata quando il patto di stabilità e crescita è stato mutilato ed è diventato patto di stabilità, perché a Bruxelles è stato accettato il principio che è possibile imporre a tutti gli europei di essere ordinati ma non è possibile imporre a tutti di essere brillanti. Le contraddizioni di questo approccio sono esplose con la grande crisi iniziata nel 2008, quando è diventato palese che di fronte a sfide eccezionali essere ordinati non basta, per essere ordinati bisogna essere brillanti.

Il new deal deve “puntare su uno sviluppo sostenibile, fondato sulla realizzazione di infrastrutture europee, sulle nuove tecnologie, sulle nuove fonti di energia, sulla tutela dell’ambiente e del patrimonio culturale, sulla ricerca di punta, sull’istruzione avanzata e sulla formazione professionale”. 


Obiettivo del piano è generare “qualche milione di posti di lavoro”.
Se la proposta verrà accettata, spetterà alla commissione stabilire quali investimenti sono più idonei per realizzare le finalità del piano, tutti coloro che la sosterranno, per mezzo di alcuni loro rappresentanti, potranno portare i loro pareri a conoscenza della commissione.


Le risorse finanziarie aggiuntive per finanziare il piano si possono ottenere mobilitando risorse proprie dell’Unione (quali ad esempio una tassa europea sulle transazioni finanziarie e una tassa sulle emissioni di carbonio), capitali privati (con Project bonds europei) e risorse messe a disposizione dalla Banca Europea per gli Investimenti. La cooperazione intergovernativa si è rivelata del tutto insufficiente. Il Parlamento europeo si sta muovendo, anche in vista delle elezioni del 2014. Ma per dare una spinta decisiva a un processo troppo lento occorre che si levi finalmente una voce dai cittadini europei.

Vi sono motivi economici e politici per concordare con questa visione. Sul piano economico solo un’operazione di dimensione continentale può consentire di effettuare investimenti nell’ordine di qualche centinaio di miliardi in grado di far ripartire l’economia. Un piano di investimenti europeo è incommensurabilmente più credibile di tante proposte circolate anche in Italia negli ultimi mesi, andrebbe oltre la sterile contrapposizione tra chi afferma che basta il rigore, tra chi crede che possa essere sufficiente contrattare con Bruxelles un deficit di mezzo punto percentuale di pil in più e chi afferma che possiamo ritornare alle politiche di deficit cronico degli anno ottanta. Ne tanto meno la crisi verrà superata dagli Stati membri con il taglio di qualche spesa inutile o spostando o tagliando qualche tassa. Tornando al caso dell’Italia è ridicolo per un paese con oltre 2.000 miliardi di debito pubblico pensare di uscire dal guado con uno sconto 6 o 7 miliardi di tasse ai meno abbienti, recuperando un miliardo con tagli alle pensioni più elevate o privatizzando beni per 5 o 10 miliardi. Tutti provvedimenti ragionevoli, alcuni anche molto giusti, che sono auspicabili, ma che da soli non producono lo shock oggi necessario per far ripartire l’economia.

Il presidente Obama afferma che presto ci sarà una nuova rivoluzione industriale e sarà una rivoluzione “made in America”, cosa pensa di fare l’Europa? Aspettare che “passi la nottata”? E’ chiaro che la crisi non verrà superata facendo un po’ di più o un po’ di meno le cose che facciamo da anni, la crisi verrà superata facendo cose nuove, le cose nuove si fanno solo se si investe.
Sul piano politico l’iniziativa dei cittadini europei è un’occasione unica per correggere un’Unione che è sempre andata avanti con stimoli che arrivano dall’alto. Si tratta quindi un’occasione unica sia per chi dice di essere disposto a tutto per salvare l’Unione, sia per chi ritiene che l’Unione debba essere profondamente cambiata. Da anni ripetiamo che la vera partita si gioca in Europa, allora è possibile per tutti giocarla firmando il manifesto, nella speranza di avere presto una costituzione che renda meno complessa e più democratica l’Unione Europea.


Paolo Sinigaglia e Michela Cella



Fonte: http://www.paolosinigaglia.it/portfolio-type/new-deal-4-europe


------

_________________
avatar
Erasmus

Messaggi : 568
Data d'iscrizione : 30.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: ICE: Iniziativa dei Cittadini Europei

Messaggio Da Erasmus il Gio Mag 08, 2014 11:42 am

«NEW DEAL 4 EUROPE – PER UN PIANO EUROPEO STRAORDINARIO PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE E L'OCCUPAZIONE»

Invito tutti (ma proprio TUTTI) quelli che passano di qua a:
• Visitare il sito web ––> New Deal 4 Europe.
• Sostenere l'ICE dando la propria adesione direttamente tramite INTERNET –––> Dichiarazione di sostegno (firma online).
-------------
Ricordo che,  secondo il Trattato di Lisbona (art. 11), i cittadini dell'Unione Europea possono chiedere una particolare azione politica dall'Unione rivolgendo la domanda alla Commissione Europea. Perché la domanda venga accolta occorre che la richiesta:
• sia sostenuta da non meno di UN MILIONE di cittadini aventi diritto di voto (18 anni ovunque, tranne l'Austria dove bastano 16);
• provenga da non meno di 7 paesi-membri dell'Unione.
Per iniziare il tutto, occorre che un "comitato" presenti una proposta politica [ propria iniziativa e di altri cittadini] alla Commissione Europea, la quale procede a "registrare" l'iniziativa; e dopo questa "registrazione", c'è tempo un anno esatto per raccogliere quel [almeno] un milione di adesioni.
Questa ICE (promossa su iniziativa dal Movimento Federalista Europeo – sezione italiana dell'Unione dei Federalisti Europei –), è stata registrata in marzo (2014) e ha trovato adesioni (e nascita del corrispettivo comitato a livello nazionale) nei seguenti 9 paesi:
 Italia, Spagna, Grecia, Belgio, Francia, Lussemburgo, Cèkia, Germania, Ungheria.

Altre ICE sono in corso: ma qualcuna è già fallita per non aver raggiunto il milione di adesioni in un anno (dalla registrazione).
E' quindi estremamente imnportante FIRMARE e FAR FIRMARE!

Ciao a tutti.

_________________
avatar
Erasmus

Messaggi : 568
Data d'iscrizione : 30.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: ICE: Iniziativa dei Cittadini Europei

Messaggio Da Erasmus il Lun Mag 19, 2014 7:59 pm

Grande l'impegno dei federalisti europei in vista delle prossime elezioni europee, naturalmente per l'adesione dei candidati (di qualsiasi colore!) all'ICE «New Dwal for Europe»

Ricevo (dalla mailing-list dei federalisti del MFE) e trascrivo:
===============================================

In pochissimi giorni dal lancio dell'appello ai candidati per un "New Deal 4 Europe" 
-––>  http://www.newdeal4europe.eu/it/elections2014 
abbiamo ricevuto oltre 100 adesioni 
––> http://www.newdeal4europe.eu/it/supporters2014 


[... omissis! ...]
==============================================
Siete andati a curiosare?
Avete notato che tra i candidati aderenti italiani ci stanno anche un paio del M5S grillino?

Oh: non è colpa dei federalisti se la maggioranza degli aderenti è quella di candidati "verdi"!
[L'invito ad aderire all'ICE è rivolto a tutti.]

Segnalo, però, l'adesione pure di candidati dell'ALDE,

In particolare quella del britannico  Sir Graham Watson
–––> Adesione di Graham Watson(ALDE) all'ICE "New Deal For Europe (YouTube)"


–––––––––
Se mi è consentito, visto che non solo si eleggono i deputati europei ma, indirettamente, si favorisce anche la candidatura a presidente della Commissione Europea di un candidato presentato dalle varie liste, ricordo a tutti che in PE i gruppi più europeisti (in senso federale, ossia verso gli Stati Uniti d'Europa) sono i Verdi e l'ALDE.

Mi permetto pure  di sconsigliare l'appoggio all'attuale presidente del PE, il signor Martin Schulz, se non per altro per il suo comportamento l'altra volta (2009), quando alla fine (per colpa dei socialisti) è rimasto unico candidato José Manuel Durão Barroso.  E i socialisti, dopo aver strillato per mesi "Stop Barroso!" hanno finito per votare in PE per lui (designato dal Consiglio all'unanimità, compresi i governi di sinistra come quello spagnolo di Zapatero, e appoggiato fin da prima delle elezioni dal PPE e dalle destre), lasciando sostanzialmente a votare contro l'ALDE e i Verdi/ALE.

[Martin Schulz doveva pur garantirsi la presidenza del PE nella seconda fase del quinquennio 2009–2014 ... e allora questo favore  al PPE  lo doveva pur fare! ]

Pur di avere una candidatura da opporre a Barroso con probabilità di farcela, i Verdi/ALE e l'ALDE si erano dichiarati disposti ad appoggiare l'eventuale candidatura socialista. 

Esprimessero dunque questa candidatura i socialisti!

Macché! 
A causa delle beghe interne dei socialisti francesi, pur sollecitati ancora mesi prima delle elezioni, hanno rinviato di giorno in giorno la scelta del loro candidato, fino ad arrivare al voto in PE  sulla Commissione Europea – a parlamento rinnovato – con l'unica candidatura di Barroso. E infine, gran parte dei socialisti lo ha anche votato!

Faccio notare che,  PSE + ALDE + Verdi/ALE sarebbero  diventati la maggioranza, avrebbero cioè battuto la maggioranza relativa del PPE (che pur di restare maggioritario nonostante l'uscita dei Conservatori inglesi, ha accettato gli eletti del PdL  che non venivano solo della ex-Forza Italia berluschina e nemmeno della ex-Alleanaza Nazionale di Fini, ma alcuni erano pure neo-fascisti dichiarati, in Italia orgogliosi di essere di estrema destra, proprio quelli che all'epoca dello scioglimento del MSI (e nascita di Alleanza Nazionale) si erano dissociati da Gianfranco Fini e dallo "sdoganamento"  voluto da lui [a Fiuggi, 1994].

–––––


_________________
avatar
Erasmus

Messaggi : 568
Data d'iscrizione : 30.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: ICE: Iniziativa dei Cittadini Europei

Messaggio Da Erasmus il Mer Set 03, 2014 5:58 pm

Come si dice, «Recepta refero».

L'ICE dei federalisti "New Deal For Europe" è un a cosa importante (per la dermocrazia e per il walfare degli europei)
Inutile che ripeta i perché. 

Trascrivo la mail che ho appena ricevuto.

================= Messaggio ricevuto per e.mail =======================

Cari amici e care amiche,

vi prego di distribuire ai vostri contatti (mailing list, social network, siti web, ecc.) il primo numero del nuovo bollettino settimanale sull'iniziativa dei cittadini europei New Deal 4 Europe.  Sarà uno strumento per fornire informazioni periodiche sull'andamento della campagna con aggiornamenti sulla raccolta firme e sugli eventi in calendario.

Oltre a inviare il bollettino che segue potete anche utilizzare il seguente indirizzo web (abbreviato):

http://tinyurl.com/ND4EInfoIssue1

Buon lavoro,


firma del mittente >




NEWDEAL4EUROPE INFO - Issue 1 - 3 September 2014






View this issue online here | To subscribe this bulletin please go to www.newdeal4europe.eu 


Days left: 185


Campaign deadline: 7 March 2015

Signatures: 1.000.000 


To be collected in at least 7 EU countries

Calendar:


Ventotene: 3 Sept. h. 17.30. New Deal 4 Europe: ECI for a European special plan for sustainable development and employment. Debate with Alberto Majocchi, UEF Italy, Domenec Devesa, UEF Spain

Ventotene
: 5 Sept. h. 11.00. Iniziativa dei cittadini europei: un piano straordinario per lo sviluppo dell'Europa.With Nicola Vallinoto MFE, Fausto Durante CGIL, Antonella Valmorbida ALDA, Raffaella Bolini ARCI.
Varese: 7 Sept. h. 10.30. Quale Europa a 70 anni dalla Resistenza? With Marco Revelli sociologo, Simona Bonafè MEP, Antonio Longo MFE.
[url=https://s3.amazonaws.com/PDS3/allegati/Genova 2014 prog.pdf]Genova[/url]: 8 Sept. h. 18.00. Lavoro, ambiente, democrazia: un New Deal per l'Europa. With Brando Benifei MEP, Renata Briano MEP, Andrea Baldini GD, Antonio Longo MFE.
European Action week. 13-21 September 2014.
 

Welcome to the first issue of the NewDeal4Europe weekly bulletin. It will be the best way to follow news and action updates about our campaign "New Deal 4 Europe", whose aim is to collect 1.000.000 signatures before 7th March, 2015 in at least 7 EU countries.  We have 6 months to reach an ambitious objective. Together we can.  

One reason to support the European Citizens' Initiative New Deal 4 Europe






[..] Today, Internet technology and renewable energies are beginning to merge to create a new industrial infrastructure for a Third Industrial Revolution (TIR) that will change the way power is distributed in the 21st century. In the coming era, hundreds of millions of people will produce their own green energy in their homes, offices, and factories and share it with each other in an “Energy Internet,”-a distributed smart grid-just like we now generate and share information online. The establishment of a TIR industrial infrastructure will create thousands of new businesses and millions of jobs and lay the basis for a sustainable global economy in the 21st century. [..] Jeremy Rifkin, European Commission Conference, May 29, 2012
 
The main objective of our initiative is: "a EU special program of public investments for the production and financing of European public goods (renewable energy, research and innovation, infrastructural networks, ecological agriculture, protection of the environment and cultural heritage)"

Current news





"My number one priority and the connecting thread running through each and every proposal will be getting Europe growing again and getting people back to work. To do this, within the first three months of my mandate, I will present a Jobs, Growth and Investment Package to generate an extra EUR 300 billion in investment over the next three years.", Jean Claude Juncker, President of the European Commission, "A new start for Europe: My agenda for Jobs, Growth, Fairness and Democratic Change", speech at the European Parliament on 15 July 2014.
 
Our initiative demands an extra EUR 400 billion in investment in the same period. The other main difference is that we indicate the European own resources to make extra investments: a financial transactions tax and a carbon tax.
 

Our campaign in the media






Interview with Fausto Durante, Representative of the "New Deal 4 Europe" citizens' committee (IT).
EuroEFE: Una Iniciativa Ciudadana Europea pretende reunir 400.000 millones para crear empleo (ES).












Supporters of the ECI NewDeal4Europe





Video: Martin Schulz, President of the European Parliament, Bruxelles, 4 March 2014Photo news: Susanna Camusso, General Secretary of CGIL, Rimini, 8 May 2014
 
Video: Roberta Carbone, campaigner, Strasbourg, 9 May 2014Photo news: Philippe Grosjean, ECI European Committee substitute, EESC plenary session, Bruxelles, 5 June 2014

  Follow us: 

–––––



_________________
avatar
Erasmus

Messaggi : 568
Data d'iscrizione : 30.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: ICE: Iniziativa dei Cittadini Europei

Messaggio Da Erasmus il Gio Nov 06, 2014 1:21 pm

Come nell'ultimo post, "recepta refero".
Ho appena ricevuto una e.mail di aggiornamento sull'ICE.

Lettore che passi di qua.
Ti prego vivamente di interessarti al contenuto di questa "Iniziativa dei cittadini Europei".

Firma anche tu la petizione.
Lo puoi fare stando in rete.
Diffondi queste notizie!
Invita anche tu amici e conoscenti ad interessarsi a quest'ICE e a sottoscriverla.
 Perché abbia una felice conclusione occorre che sia firmata da almeno un milione di cittadini dell'UE provenienti da svariati e numerosi paesi membri.
Dà anche tu il tuo granello di sabbioa al cantiere della costruzione di un'Eurpa più solidale, più sociale, più democratica.

Segue il testo integrale dell'ultima e.mail che ho ricevuto su questo argomento.
Dentro ci sta tutto quanto basta a partecipare consapevolmente all'iniziativa (e  a dare la propria adesione).

Buona lettura!


==================

Il nuovo bollettino settimanale della campagna "New Deal 4 Europe" è disponibile per la diffusione.

In questo numero troverete informazioni sulla terza settimana di mobilitazione europea, la Terza Rivoluzione Industriale (Angelo Consoli), le contraddizioni del budget europeo e del piano Juncker (Jean Arthuis), la rassegna stampa, le notizie dai comitati e, infine, i video e le foto dei supporter (Guy Verhofstadt, Tzvetan Todorov e Lucio Levi).

Qui trovate per comodità i link brevi alle tre versioni linguistiche:

- NEWDEAL4EUROPE INFO - Issue 8  - 5 November 2014
http://tinyurl.com/ND4EInfoIssue8

- NEWDEAL4EUROPE INFO - Numéro 8 - 5 novembre 2014
http://tinyurl.com/ND4EInfoNumero8FR

- NEWDEAL4EUROPE INFO - Numero 8 - 5 novembre 2014
http://tinyurl.com/ND4EInfoNumero8IT           [In Italiano]

Siete pregati di inviare il bollettino (di seguito trovate la versione italiana) ai vostri contatti. 

Buon lavoro,
Il comitato organizzatore dell'ICE New Deal 4 Europe
Email: info@newdeal4europe.eu



Non vedi correttamente la mail? Clicca qui

NEWDEAL4EUROPE INFO - Numero 8 - 5 novembre 2014 (EN|IT|FR)

Per ricevere questo bollettino, registrarsi su www.newdeal4europe.eu (colonna di destra: Newsletter & Info)
 

Giorni mancanti: 122

Termine campagna : 7 marzo 2015

Firme: 1.000.000

Da raccogliere in almeno 7 paesi dell'UE

Calendario:

Bruxelles: 11 novembre. Dalle 19 alle 21. Incontro con i promotori dell'ICE New Deal 4 Europe Paolo Ponzano (comitato italiano) e Philippe Grosjean (comitato belga), che si terrà al Parlamento europeo: ROOM ASP 1G2. L'incontro è promosso da Elly Schlein (PD – S&D), Barbara Spinelli (Altra Europa con Tsipras – GUE/NGL), Juan Fernando López Aguilar (PSOE – S&D), Dario Tamburrano (M5S – EFDD).
Settimana europea di mobilitazione: 8-17 Novembre 2014. Eventi a: Bruxelles, Cosenza, Milano, Genova, Madrid, Torino, Ljubljana, ecc.

Il nostro Logo


I numeri precedenti

Una ragione per sostenere l'ICE New Deal 4 Europe: investire in energie rinnovabili e creare nuovi posti di lavoro.

La crisi europea non è una crisi finanziaria o di debiti. Essa è la crisi finale della Seconda Rivoluzione Industriale, l'età in cui il potere del petrolio era alla base dei principi anti ecologici del bruciare combustibili fossili, piuttosto che utilizzare l'irradiazione solare diretta […] Per risolvere questa crisi abbiamo bisogno di una nuova Terza Rivoluzione Industriale in cui il modello economico energetico è prodotto rispettando le leggi della termodinamica. Questa sarà sicuramente una grande opportunità per redistribuire le ricchezze del pianeta. Non è solo una questione di energia verde, ma si tratta di coprire l'intera gamma delle tecnologie della Terza Rivoluzione Industriale e accelerare la transizione verso un'economia digitale completamente integrata e a costo zero in cui la comunicazione su Internet converge con una energia rinnovabile digitalizzata e una rete digitalizzata della logistica e dei trasporti, creando una grande Internet della Cose (IoT, Internet of Thing in inglese n.d.t.), piattaforma per una Terza Rivoluzione Industriale, che sta per alterare radicalmente l'economia globale nella prima metà del 21° secolo […]. La domanda è: la nuova Commissione si rende conto degli immensi benefici sociali ed economici che il cittadino riceverà se si ri-orientano gli investimenti nelle infrastrutture del futuro, nell'Internet delle Cose, creando milioni posti di lavoro nei prossimi trenta/quaranta anni partendo da domani mattina? L'Iniziativa dei Cittadini (“New Deal 4 Europe”) che propone un “Green New Deal” è un buon primo passo in questa direzione e affronta in modo efficace la crisi colpendo le cause del problema, piuttosto che i suoi effetti, come hanno fatto finora le misure di austerità e i programmi di stabilità finanziaria.
Fonte: The zero marginal cost society and Europe di Angelo Consoli, direttore dell'Ufficio europeo di Jeremy Rifkin ]
La nostra Iniziativa dei Cittadini chiede “un programma europeo straordinario di investimenti pubblici per la produzione e il finanziamento di bene pubblici europei come le energie rinnovabili, la ricerca e l'innovazione e le reti infrastrutturali".

Attualità: le contraddizioni del bilancio europeo e del piano Juncker da 300 miliardi di Euro

[…] Prima contraddizione: da una parte, la discussione sul bilancio in corso tra il Consiglio, il Parlamento e la Commissione sono un grande dramma; dall'altra parte, il bilancio dell'Unione Europea attualmente rappresenta quasi l'1% del PIL europeo, in termini di economia reale e di impatto politico, questo è “molto rumore per nulla” […] Terzacontraddizione: da una parte Juncker, nel giorno della sua elezione, ha promesso 300 miliardi di Euro in investimenti, ma non c'è tale piano nella bozza di progetto di bilancio per il 2015. Tutti concordano sul fatto che vi è una urgenza, ma come un dato di fatto, il rilancio economico promesso dovrà aspettare se ci atteniamo al progetto di bilancio 2015, perché non c'è spazio di manovra. Quarta contraddizione: da una parte, gli stati membri chiedono all'Europa maggiore flessibilità nei bilanci nazionali; dall'altra parte, si bloccano in una programmazione di bilancio di sette anni, impermeabile ai cambiamenti congiunturali e a battute d'arresto. Dopo il duro biennio 2007-2009 della crisi finanziaria, questo è assurdo. Per di più, il primo punto debole di tutto questo è che la nuova Commissione e il nuovo Parlamento hanno ora le mani legate...fino al 2019! Una palese mancanza di democrazia [...]
(Source: Les Echos Le budget européen n'a pas de crédibilité par Jean Arthuis, ancien ministre, est président de la commission des Budgets au Parlement européen) 
La nostra Iniziativa dei Cittadini “New Deal 4 Europe” richiede all'Unione Europea un programma straordinario di investimenti pubblici per la produzione e il finanziamento di beni pubblici europei. Come? Aumentando le risorse proprie del bilancio europeo attraverso la tassa sulle transazioni finanziarie (Tobin Tax) e la tassa sulle emissioni di carbonio (Carbon Tax).

La nostra campagna sui media

Huffington Post. "New Deal for Europe una possibilità da non sprecare" di Niccolò Rinaldi.
L'Espresso. Noi Europei di Roberto Castaldi. Il primo governo politico dell'Europa 
Giorgio Zanin. Invito al sostegno della campagna "New Deal for Europe" 
Lecco Provincia. Un New Deal per l'Europa 
Felice Besostri. Chiediamo un New Deal per l'Europa.
Paolo Sinigaglia. New Deal 4 Europe
Europe direct Frosinone
Vortex News Calabria. Cosenza oggi in piazza XI settembre New Deal 4 Europe
L'Unità Europea. N. 4/2014. Seminari di Ventotene. Pagina 12
Sogno europeo o incubo ? di Giuseppe Allegri e Giuseppe Bronzini
Nouvelles d'Europe.  Pour un plan européen extraordinaire de développement.
   
Notizie dai partners e dai comitati
 
Giovani Democratici. Lancio della campagna le 10 proposte dei giovani democratici. Roma, 5 novembre.
 
Uef France. Communiqué de presse. Budget européen : les États veulent le beurre.. l'argent du beurre.
 
Le Pacte Civique. L’email du Pacte Civique à ses 3000 adhérents individuels et aux premières 140 associations qui y ont adhéré.
 
Anci. UE - I Sindaci d'Europa per un “New Deal for Europe”
 
Movimento Europeo. Il Consiglio nazionale del ME approva una dichiarazione e si confronta sul tema degli investimenti europei.
 
Plateforme pour une Europe solidaire. New Deal 4 Europe.
 
Letter to the Italian Prime Minister Matteo Renzi by Paolo Ponzano and Antonio Longo.
 
Alda. We support the ECI New Deal 4 Europe.
 
Comune di Cagliari. New Deal 4 Europe.
 
Altra Liguria. New Deal 4 Europe.
 
Cisl Verona. Raccolta firme campagna ICE New Deal for Europe
 
Cisl Piemonte. New Deal 4 Europe un piano europeo straordinario per lo sviluppo sostenibile e l'occupazione 

Sostenitori dell'ICE New Deal 4 Europe

Video: Guy Verhofstadt, Parlamentare europeo, Roma, marzo 2014News: Tzvetan Todorov, Manifesto per un New Deal europeo.
Video: Lucio Levi, Pres. MFE, promotore, I limiti del piano Juncker e le proposte dell'ICE, Torino 1 novembre 2014News: Comitato locale di Cosenza, Seconda settimana europea di mobilitazione, Cosenza, 17 ottobre 2014
Seguiteci: 
 

__._,_.___



Inviato da: Nicola Vallinoto <nicola.vallinoto@gmail.com>



Rispondi post su web[email=nicola.vallinoto@gmail.com?subject=Ogg%3A%20NewDeal4Europe%20Info%20-%20Numero%208%20-%205%20novembre%202014]Rispondi a mittente[/email][email=mfe@yahoogroups.com?subject=Ogg%3A%20NewDeal4Europe%20Info%20-%20Numero%208%20-%205%20novembre%202014]Rispondi a gruppo[/email]Crea nuovo argomentoMessaggi sullo stesso tema (1)
Il forum non è moderato e l'invio di allegati non è consentito. 
Le richieste di iscrizione vanno indirizzate a genova@mfe.it

VISITA IL TUO GRUPPO


• Privacy • [email=mfe-unsubscribe@yahoogroups.com?subject=Annulla%20iscrizione]Annulla iscrizione[/email] • Condizioni generali di utilizzo del servizio



.
 

__,_._,___

_________________
avatar
Erasmus

Messaggi : 568
Data d'iscrizione : 30.07.13

Tornare in alto Andare in basso

In memoria di Philippe D.Gosjean

Messaggio Da Erasmus il Dom Ago 09, 2015 7:50 am

Riapro questo thread [ormai ... scaduto] per ricordare il federalista belga Philippe Grosjean che per questa causa si era impegnato parecchio ed è deceduto una settimana fa (sabato 1° agosto 2015).

Come penso sappiate, questa ICE promossa dal MFE non è andata in porto perché non è stato raggiunto il milione di firme richiesto.
[Ma voi, che ora leggete qua, avevate firmato? ]

Dire che l'ICE dei federalisti è stata un insuccesso non sarebbe però del tutto giusto.
In effetti, firmata da molte personalità che contano nella politica europea, ha spesso dato origine a prese di posizione molto vicine a quelle dei federalisti. Lo stesso slogan "New Deal for Europe" (da cui il titolo del sito-web  "newdeal4europe") è stato usato da parecchi politici. Per esempio da Tsipras stesso, che a suo tempo aveva firmato e anche fatto firmare dai suoi vicini in Syriza).
Voglio dire: non è passata, ma ha contribuito lo stesso ad una certa ripresa della proposizione "Stati Uniti d'Europa", specie in concomitanza con la crisi greca.

Ma vengo a quanto annunciato nella prima riga.
Trascrivo, in proposito,  di sequito alcune e.mail della mailing-list del MFE 

In ricordo di Philippe Grosjean
E' con grande dolore e senso di profonda privazione che annuncio che ci ha lasciato Philippe Grosjean con il quale i federalisti hanno lavorato in grande armonia per il New Deal 4 Europe
Era il presidente del Comitato Belga, leale e generoso.
Sentiremo molto la Sua mancanza.
Prendiamo l’impegno a portare avanti le ultime proposte che ci aveva fatto arrivare insieme all’annuncio della malattia che lo aveva colpito. 
Grazie Philippe!
(Firma del mittente)


Re: In ricordo di Philippe Grosjean
Sono molto rattristato da questa notizia. Ho conosciuto Philippe e lavorato con lui per circa un anno nella campagna New deal 4 Europe. Un ingegnere del settore civile che sapeva unire cultura politica e sensibilità sociale con capacità direzionale e tecnica, appassionato dell’unità europea e convinto dell’importanza delle iniziative di cittadinanza quale spinta propulsiva per l’unità politica.
Ricordo la sua estrema gentilezza e disponibilità in occasione del meeting a Bruxelles nel novembre 2014 con i parlamentari europei.
(Firma del mittente)

• Re: In ricordo di Philippe Grosjean
Avendolo conosciuto ed aiutato (per quanto mi era possibile) durante la campagna New Deal 4 Europe vorrei associarmi alle parole di  A.L. che ha ricordato Philippe Grojean come "un ingegnere del settore civile che sapeva unire cultura politica e sensibilità sociale con capacità direzionale e tecnica ". 
In Belgio era un incrollabile pilastro del federalismo e ci mancherà moltissimo perché rappresentava, grazie alla sua vivacità intellettuale - immutata nonostante l'età avanzata – un saldo punto di riferimento per le forze  federaliste in Belgio.
(Firma del mittente)

 Rif.: «Philippe Grosjean»
Merita una visita il sito-web di Philippe D. Grosjean:
––> http://www.grosjean-philippe.eu/
----------
Ho trovato in rete il suo necrologio  (datato sabato 1° agosto 2015, nel quale Grosjean è ricordato, tra l'altro, come "Europeo impegnato") , 
––> http://enmemoire.sudinfo.be/annonce/023622961438528529/d-grosjean-philippe.

Enmémoire > Liste des défunts 01 Août 2015 Philippe D. GROSJEAN


Philippe D. GROSJEAN

Philippe D. GROSJEAN
Décédé à Rixensart
Décédé le 01 août 2015 à l'âge de 72 ans
Né le 25 janvier 1943 à Ixelles

Publié dans  Le Soir 

*Le Soir*


Publier sur facebook Faites livrer des fleurs  Envoyer à un ami 

Annonce 


(Firma del mittente)

__________


Ultima modifica di Erasmus il Dom Ago 09, 2015 7:24 pm, modificato 1 volta

_________________
avatar
Erasmus

Messaggi : 568
Data d'iscrizione : 30.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: ICE: Iniziativa dei Cittadini Europei

Messaggio Da ART- il Dom Ago 09, 2015 6:33 pm

Firmato a suo tempo, nel più completo silenzio anche degli organi di partito e mediatici di chi urla che "questa Europa" non va bene e "questa Europa" ci sta distruggendo ecc. ecc.
Tanto tutto è sempre colpa dell'Europaccia cattiva e soprattutto di chi sostiene che va cambiata fin dalle fondamenta della sovranità dei suoi stati, a partire da quei fessi chiamati "federalisti europei" che si ostinano a non volere che l'unica Europa sia quella delle sovrane nazioni sotto protettorato delle grandi potenze, in conflitto perenne fra loro.

Permettetemi una nota pittoresca ogni tanto: un sonoro VAFFANCULO a tutti gli amici nazionalisti d'Europa. Con ossequi.
avatar
ART-

Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 08.09.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: ICE: Iniziativa dei Cittadini Europei

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum