Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps

Andare in basso

Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps Empty Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps

Messaggio Da Verci il Gio Ago 08, 2013 7:34 am

Confermato in testa l'ex manager Telecom, Sentinelli. Le cifre fornite alla Camera dal sottosegretario al Lavoro, Carlo dell'Aringa. Il presidente Luigi Giampaolino è il numero 1 della Corte dei conti.

ROMA - Pensioni d'oro, anzi di platino. Se la metà dei pensionati italiani se la deve cavare con un assegno inferiore ai mille euro al mese, c'è chi quella cifra, sempre al mese, la moltiplica per novanta. Il trattamento più alto erogato dall'Inps, pur se lordo, tocca quota 91.337,18 euro.

Lo ha reso noto il sottosegretario al Lavoro, Carlo dell'Aringa, rispondendo in commissione Lavoro della Camera a un'interrogazione di Deborah Bergamini (Pdl). Scorrendo la "top ten" previdenziale fornita dal sottosegretario, c'è un salto fra il primo e il secondo posto, che si ferma a 66.436,88 euro. Ancora uno scalino per arrivare ai 51.781,93 e ai 50.885,43 euro del terzo e quarto posto. Poi la situazione si stabilizza, con i restanti "classificati" dal quinto a decimo posto che restano nella fascia dei 40mila euro, esattamente da 47.934,61 a 41.707,54.

Una lista che, pur costruita a norma di legge e in base a una marea di contributi versati "dimostra quanto sia urgente un intervento sulle pensioni d'oro" ha commento la Bergamini, perché "il tema coinvolge una questione di equità e di coesione sociale", soprattutto nel contesto della crisi economica. "I dati sono impressionanti e dimostrano tutta la portata distorsiva di quel criterio retributivo dal quale ci stiamo fortunatamente allontanando grazie alle riforme degli ultimi anni".

Detto questo, è chiaro che un minuto dopo la diffusione della classifica è partita la caccia ai "ricchi in pensione", cui di sicuro non spetta un futuro da panchina al parco. Secondo quanto riferisce il sito del Sole 24 ore la palma d'oro va a Mauro Sentinelli, cui va appunto l'assegno di gran lunga più pesante, quello che supera i 91 mila euro lordi. E' un ex-manager e ingegnere elettronico della Telecom che ha visto lievitare le entrate negli ultimi due anni di un altro migliaio di euro al mese e che comunque era in testa alla classifica degli assegni Inps già nel 2012.

Il secondo posto, quello a quota 66 mila, resta misterioso: l'interrogazione parlamentare ad opera della Bergamini ha ottenuto infatti risposta sulle quantità, non sui nomi. Il terzo posto comunque, da quanto si può dedurre dall'incrocio dei dati, appartiene a Mauro Gambaro, un novarese di 67 anni anche lui già presente nelle classifiche del passato. E' l'ex direttore generale di Interbanca e dell'Inter football club e intasca un vitalizio mensile lordo di quasi 52 mila euro. Lo segue, al quarto posto, Alberto De Petris, anche lui ex manager Infostrada e Telecom. Quinto nella lista Germano Fanelli, "re" della componentistica elettronica e dei semiconduttori.

Fin qui il quintetto di testa. Dal sesto posto in poi la classifica si fa più ardua da comporre e l'attribuzione dei posti più incerta. Fra gli accreditati al vitalizio dorato c'è Vito Gamberale, cui andrebbe l'assegno che si aggira sui 45 euro lordi mensili. Cifra cui si avvicinerebbero anche Alberto Giordano, ex vertice della Cassa di Roma e Federico Imbert, ex JP Morgan.

Va ripetuto che si tratta di assegni maturati nella più totale legalità e correttezza, ma certo le cifre fanno impressione, visto che sono molto, molto più alte del reddito medio annuo di una famiglia italiana che sta ben sotto i 30 mila euro. Va anche sottolineato che su tali assegni incide una pesante fiscalità generale, più i prelievi applicati alle rendite più alte. "Benché gli interventi in materia siano delicati, anche sul fronte della costituzionalità, e avendo cura di evitare le colpevolizzazioni verso chi trae beneficio da tali trattamenti,  è evidente che equità e solidarietà non sono temi trascurabili, specialmente in tempi di crisi e di gravi sacrifici per tutti" ha commentato ancora la Bergamini.

http://www.repubblica.it/economia/2013/08/08/news/da_91mila_a_40mila_euro_mensili_la_top_ten_delle_pensioni_d_oro_inps-64458010/?ref=HREC1-2


Ultima modifica di Verci il Gio Ago 08, 2013 7:40 am, modificato 1 volta
Verci
Verci
Admin

Messaggi : 1151
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps Empty Re: Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps

Messaggio Da Verci il Gio Ago 08, 2013 7:39 am

Di fronte a queste vergognose pensioni, frutto di privilegi inaccettabili, la marea di pensionati al minimo che non riesce a dare alla propria vita quel benessere necessario per essere considerata pienamente dignitosa.

Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps Pensionati
Verci
Verci
Admin

Messaggi : 1151
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps Empty Re: Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps

Messaggio Da Adam 2 il Gio Ago 08, 2013 9:39 am

Mi viene da pensare che notizie come questa dovrebbero essere trattate come le verità a certi malati incurabili: la si nasconde, per garantire una breve, ma speranzosa sopravvivenza.

Perché questa drammatica situazione dimostra che il nostro paese è un malato grave, al quale solo un miracolo può garantire la sopravvivenza, e il miracolo si chiama Unità europea.

L'unica cosa da fare, per rimanere nei confini di una Stato di diritto, è aumentare le aliquote impositive, portandole al 50 % e oltre per redditi di questi livelli. Si dice: ma tanto i contribuenti a questi livelli sono pochi e, probabilmente si limitano a costoro che al fisco non possono sfuggire, mentre tutti gli altri, imprenditori, professionisti o lavoratori autonomi di qualunque specie al fisco sfuggono evadendo. Vero! Ma almeno questo scandalo porterebbe nelle casse esangui dello Stato un bel po' di milioni e questi privilegiati da un sistema impazzito negli anni, pagherebbero un modesto fio ai loro immeritati privilegi.

Adam 2

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps Empty Re: Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps

Messaggio Da Rossoverde il Gio Ago 08, 2013 1:15 pm

Verci ha scritto:Di fronte a queste vergognose pensioni, frutto di privilegi inaccettabili, la marea di pensionati al minimo che non riesce a dare alla propria vita quel benessere necessario per essere considerata pienamente dignitosa.

Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps Pensionati

Le pensioni sono frutto di contributi versati in proporzione agli stipendi, più che vergognose pensioni sono stati vergognosissimi stipendi, quelle di oggi ne sono solo le conseguenze.
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 449
Data d'iscrizione : 31.07.13

Torna in alto Andare in basso

Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps Empty Re: Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps

Messaggio Da il Monitore il Gio Ago 08, 2013 8:31 pm

Secondo me c'è una regola aurea da rispettare nel trattare questi casi. Se le pensioni fanno parte di un contratto tra privati come le pensioni integrative, questa sarebbe una non-notizia, ma se si tratta di previdenza obbligatoria ed è erogata dal pubblico allora si è giustamente sottoposti alle esigenze di bilancio, nell'interesse del Paese. Le sentenze contrarie a questo principio mi ripugnano, ma posso capire che i futuri percettori abbiano voluto giocarsi la partita in casa. Ricordo che i manager pubblici attingono le loro formidabili pensioni dalle casse dell'odierna super-INPS dei lavoratori privati. E questo articolo spiega perchè un privato come me non piangerà quando vedrà (è inevitabile, salvo la rivoluzione nelle strade) qualche mezzo milione di statali lasciati a casa.

Allarme pensioni: l'Inps chiudera' in perdita per altri 9 miliardi nel 2013, dopo i 9 miliardi gia' persi l'anno scorso
La voragine si è aperta e difficilmente verrà colmata nei prossimi anni. Dopo la perdita per 9 miliardi subita dall'Inps nel 2012 e resa nota nei giorni scorsi, anche il 2013 dovrebbe chiudere in profondo rosso per l'istituto.

La previsione è contenuta nella prima nota di variazione del preventivo 2013 a cura del Civ (Il Consiglio di vigilanza) dell'Inps approvata poche settimane fa. Ebbene il Civ stima una nuova perdita per 9,2 miliardi. Se queste stime saranno confermate nei prossimi mesi, l'Inps finirà quindi per cumulare una perdita di 18 miliardi nel biennio 2012-2013. Non solo. Questo trend dovrebbe proseguire inalterato anche nei prossimi anni con le stime di perdite per 10 miliardi all'anno anche nel 2014 e 2015.

Patrimonio a rischio
E quindi con l'azzeramento del patrimonio contabile dell'istituto che è ora di 15 miliardi. Tra l'altro le previsioni sono fatte sulla base delle stime macro-economiche contenute nei documenti di economia e finanza del Governo che si sono rivelate assai ottimistiche.

leggi qui http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-07-28/allarme-pensioni-inps-chiudera-170239.shtml?uuid=Abd98DII

il Monitore

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps Empty Re: Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps

Messaggio Da Verci il Ven Ago 09, 2013 11:01 am

Come ben riporta l'articolo del Sole24ore, le perdite sono recenti e sono dovute alla fusione fra la gestione ex-INPDAP (dipendenti pubblici) in forte passivo, e la gestione INPS (dipendenti privati) che, invece, era sempre stata in attivo. Allo Stato manca solamente il gran colpo, ovvero l'inclusione nel gran calderone previdenziale delle gestioni - generalmente molto in attivo - degli enti previdenziali dei liberi professionisti (medici, dentisti, ingegneri, ecc.).

Le cifre sotto esposte, cmq, fanno senza dubbio riflettere. I contratti del pubblico impiego sono bloccati da molti anni, e i dipendenti pubblici sono calati di uno o due centinaia di migliaia di unità. Una soluzione alla greca (decurtazione degli stipendi) provocherebbe la rivoluzione e, com'è noto, quella dei dipendenti pubblici è semrpre stata una categoria protetta. Vedremo il proseguio della questione. L'impressione è che questo governo abbia più a cuore i possibili risvolti elettorali delle proprie scelte, piuttosto che il bilancio di uno Stato sempre più sofferente.


Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps 03809-0e8d5ea9-e6e8-4a99-ab86-3bad91ed5f2f
Verci
Verci
Admin

Messaggi : 1151
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps Empty Re: Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps

Messaggio Da Verci il Sab Ago 10, 2013 11:53 am

Adam 2 ha scritto:
L'unica cosa da fare, per rimanere nei confini di una Stato di diritto, è aumentare le aliquote impositive, portandole al 50 % e oltre per redditi di questi livelli. Si dice: ma tanto i contribuenti a questi livelli sono pochi e, probabilmente si limitano a costoro che al fisco non possono sfuggire, mentre tutti gli altri, imprenditori, professionisti o lavoratori autonomi di qualunque specie al fisco sfuggono evadendo. Vero! Ma almeno questo scandalo porterebbe nelle casse esangui dello Stato un bel po' di milioni e questi privilegiati da un sistema impazzito negli anni, pagherebbero un modesto fio ai loro immeritati privilegi.  
In effetti, Adam, le aliquote irpef attuali per redditi sopra i 75.000 euro di reddito, ovvero per il quinto ed ultimo scaglione di reddito, l’aliquota IRPEF è pari al 43%. I contribuenti facoltosi, che percepiscono un reddito annuo eccedente i 75 mila euro, ovvero oltre 6.250 euro mensili dovranno corrispondere 25.420 euro più il 43% sul reddito eccedente.


La tabella sottostante illustra le attuali aliquote per le diverse fasce di reddito:

Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps 0380a-8a6c6316-8bac-4cc4-b001-44b8857e733f

Dovremmo anche chiederci chi ha ridotto l'IRPEF per la fascia più alta. Mi sono fatto una piccola ricerca e, guarda, guarda quanto si pagava fino al 1988.... 

Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps 0380a-174ecea3-258c-4462-831d-2b2323fa3269

Dopodichè, dal 1989:


Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps 0380a-597e998c-f52c-491c-9f1c-d2b90d5ac4a7

Quale Governo l'autore di questa prima drastica riduzione di tassazione per i redditi più elevati?


Il Governo De Mita (13.04.1988 - 22.07.1989)

E quale per l'ulteriore riduzione a partire dal 1998?

Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps 0380a-7372c724-903e-449b-9816-70e8c7c4be8e

Il Governo Prodi (17.05.1996 - 21.10.1998)

 L'attuale aliquota del 43,5 % sullo scaglione di reddito più elevato è stato previsto, nella finanziaria per il 2007, ancora dal Governo Prodi.

Chi dobbiamo ringraziare per questa particlare attenzione ai redditi più elevati? 

Almeno per una volta, non di certo Berlusconi....... Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps 2177776657
Verci
Verci
Admin

Messaggi : 1151
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps Empty Re: Da 91mila a 40mila euro mensili: la top ten delle pensioni d'oro Inps

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum