Il suono della tua voce.

Andare in basso

Il suono della tua voce.

Messaggio Da Mastro Titta il Mer Gen 29, 2014 8:49 pm

 

Gianluca non era molto soddisfatto di se. Aveva trovato lavoro come cameriere in un bar vicino casa ma la paga non era certamente sontuosa e quella modesta occupazione aveva fatto storcere la bocca alla madre, che sempre lo aveva spronato a finire gli studi con la speranza di vederlo un giorno impiegato in qualche ufficio. Tuttavia non era questo il suo principale cruccio. Il ragazzo si sentiva solo, a diciotto anni non aveva ancora una ragazza e il motivo di tale mancanza gli sembrava chiaro come il sole: era decisamente brutto. Quando si guardava allo specchio, non scorgeva speranze di rapido miglioramento. Gli occhiali gli parevano troppo spessi, i capelli troppo ricci e i brufoli troppo numerosi e appariscenti.  Non era un individuo gradevole, ne doveva prendere atto. Gracile, aveva rinunciato ad andare in palestra perché non riusciva a sopportare il confronto con gli altri frequentatori più o meno atletici, a scuola era sempre andato male e di controvoglia e aveva deciso di abbandonarla al terzo anno. Non era neppure spiritoso e spesso non capiva neppure le battute altrui. No. Decisamente non si sentiva una persona gradevole.

Almeno quando stava al bar riusciva a scambiare qualche frase con gli avventori. Qualcosa di calcio la capiva e aveva presto imparato che il segreto era quello di concedere sempre l’ultima parola al cliente che, come noto, ha sempre (o quasi sempre) ragione.  Ma a quella ragazza che aveva notato ogni sera sedersi nell’unico tavolinetto all’aperto non sapeva proprio cosa dire. Era brutta quanto lui e quanto lui schiva e silenziosa ma, soprattutto, era cieca. Totalmente cieca. Aveva pressappoco la sua età e Gianluca le avrebbe volentieri chiesto qualche notizia sulle origini della sua infermità. Ma, come si fa sempre in questi casi, preferiva far finta di niente e trattarla come se fosse vedente. Cioè, secondo il suo timido costume, non trattarla affatto.

Fu la ragazza, dopo qualche giorno, che gli chiese “Il tuo nome è Gianluca, non è vero? Ho sentito il padrone che ti chiamava. Devi avere più o meno la mia età. Posso dirti una cosa su di te?” Cosa poteva sapere su di lui quella ragazza che non lo conosceva affatto e che, per giunta, era cieca? Gianluca acconsentì alla richiesta con una certa inspiegabile apprensione. “Tu hai una voce meravigliosa, Gianluca, una voce calda, timida ma appassionata. E’ un piacere ascoltarti.”. Il ragazzo non capiva come fosse possibile provar piacere solo ascoltando. “Questo perché tu ci vedi...per me, invece, i suoni sono importanti, i suoni sono il mondo, attraverso le voci delle persone io comprendo i caratteri, percepisco le emozioni. Una bella voce è un dono, caro Gianluca, vuoi parlare un po’ con me …per me?”

Gianluca e Alessandra (così si chiamava la ragazza) divennero amici e spesso rimanevano, chiuso il bar, a chiacchierare nella notte. Lei gli faceva ripetere delle frasi scelte appositamente “questa come se fossi sorpreso … questa come se mentissi ..questa come se mi …”Il ragazzo si convinse di avere veramente una bella voce e cercò di affinarla sempre di più facendo prima corsi di dizione e poi di teatro e di doppiaggio. A trentacinque anni, oggi è già un importante doppiatore televisivo e, pur rimanendo bruttino, può vantarsi di aver regalato il suo timbro vocale ad alcuni degli attori più belli ed affascinanti del cinema internazionale.

Non ha più rivisto Alessandra, che si è trasferita chissà dove. Ha tentato inutilmente di rintracciarla. Non si nasconde che deve moltissimo a quella antica amicizia e che ogni volta che deve doppiare – soprattutto nelle scene più sentimentali – non può fare a meno di immaginare che lei sia li ad ascoltarlo, seduta accanto al suo tavolino di plastica rossa e che la sua voce continui ad essere, per lei e solo per lei, una luce di gioia nel suo buio senza fine. “questa si…dimmela come se mi amassi”.

Dal prossimo seguito de "Un Boia nella Rete"

 

 
avatar
Mastro Titta

Messaggi : 176
Data d'iscrizione : 14.01.14

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum