L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti

Andare in basso

L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti  Empty L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti

Messaggio Da Verci il Sab Dic 14, 2013 8:36 pm

I partiti non demordono e il Governo Letta li accontenta tutti (escluso, ovviamente, il M5S). In realtà il finanziamento non viene abolito ma solamente sostituito da equivalenti balzelli, come la casta degli illusionisti - a cui Letta appartiene ora a pieno titolo - si guardano ben dal precisare. Si crea infatti "de novo" un finanziamento del 2 x 1000, da attribuire a un determinato partito attraverso la destinazione esplicita di tale somma in occasione della dichiarazione dei redditi. Il meccanismo è lo stesso utilizzato per la destinazione dell'8 x 1000 a favore delle diverse confessioni religiose. Infine, potranno essere fatte donazioni ai partiti da parte di singoli cittadini e tali donazioni usufruiranno di detrazioni fino al 37%.

Risulta ben evidente come, in entrambi i casi, quei soldi costituiscano di fatto un "finanziamento pubblico" ai partiti. Nel primo caso un finanziamento puro, in quanto - pur se con l'esplicito avallo del contribuente - si tratta di soldi destinati allo Stato che, invece, andranno a finire direttamente nelle tasche dei politici. Nel secondo caso risulta evidente come le detrazioni rappresentino di fatto tasse non incamerate dallo Stato.


da: Il Sole 24 Ore

Nel 2014 i partiti potranno contare su 91 milioni di fondi pubblici: neppure un euro in meno rispetto al 2013. Idem nel 2015. Le risorse cominceranno a calare nel 2016: 77,35 milioni. Dal 2017 in poi le forze politiche avranno a disposizione poco più di 70 milioni. Il decreto sui rimborsi ai partiti varato ieri dal Governo non è un addio ai finanziamenti statali. Dal 2017, quando spariranno i soldi che lo Stato versa nelle casse dei partiti in base ai voti ricevuti alle politiche, rimarranno in piedi i fondi destinati alla copertura del due per mille e quelli per gli sgravi sulle donazioni dei privati. 

Il finanziamento indiretto 

Cosa cambia allora con questo decreto che riprende pari pari i contenuti del Ddl approvato alla Camera il 16 ottobre? In buona misura si passa da un finanziamento pubblico diretto (quello dei rimborsi elettorali: tanti voti prendo, tanti soldi incasso dallo Stato) a un finanziamento pubblico indiretto: lo Stato finanzia i partiti attraverso il 2 per mille che i cittadini decidono (o non decidono) di versare loro e attraverso le laute detrazioni fiscali concesse a privati e società che vogliano effettuare erogazioni liberali o fidejussioni alle forze politiche. 

I risparmi restano ai partiti 

Questo meccanismo potrebbe innescare l'effetto benefico di partiti che per poter sopravvivere si avvicinino di più ai cittadini. Ma, stando al testo del decreto, i partiti si sono costruiti un paracadute assai ampio. Sono infatti stabilite a priori delle "poste" cospicue sia per la copertura delle detrazioni sulle donazioni, sia per quella del due per mille, sia per gli ammortizzatori sociali ai dipendenti dei partiti. Finanziamenti che – dice il testo – anche in caso di mancato utilizzo restano allocate in un fondo che si preserva negli anni. Un espediente quanto meno sospetto che già il servizio studi della Camera censurò quando il Ddl venne presentato in Parlamento il 5 giugno. «Potrebbe risultare opportuno – scrissero i tecnici di Montecitorio – limitare la conservazione delle risorse residue al solo esercizio successivo». Così non è stato fatto, e se si sommano le "poste" relative a detrazioni, due per mille e ammortizzatori, i partiti cominciano a perdere qualche euro solo dal 2016 e dal 2017 hanno ancora a disposizione oltre 70 milioni di fondi pubblici. Come dire: a prescindere dai fondi che arriveranno (o non arriveranno) dai cittadini, i partiti si sono messi da parte dei fondi che solo nei prossimi anni vedremo come saranno usati. 

Fondi diretti addio 

Il decreto prevede un regime transitorio con una progressiva riduzione della contribuzione pubblica diretta con un taglio ai rimborsi pari al 25% nel 2014, 50% nel 2015, 75% nel 2016. Dal 2017 il finanziamento pubblico diretto cessa del tutto. Al contempo si prevede un duplice canale di sostegno fondato sulle libere scelte dei cittadini e destinato ai soli partiti politici che rispettino rigorosi requisiti di trasparenza e democrazia interna.

Donazioni e due per mille 

Dal 2014 le erogazioni liberali effettuate dai cittadini a favore dei partiti beneficeranno della detrazione del 37% per gli importi compresi tra 30 e 20mila euro annui e del 26% per gli importi compresi 20.001 e 70mila euro. È prevista inoltre una ulteriore detrazione del 75%, fino a un massimo di 750 euro annui, per le spese sostenute per la partecipazione a scuole o corsi di formazione politica. 


È prevista inoltre la destinazione volontaria del 2 per mille dell'Irpef. Il contribuente può destinare il 2 per mille della "propria" imposta sul reddito a favore delle organizzazioni politiche, indicando il partito cui attribuire tali risorse. 

Sono, inoltre, introdotti limiti alla contribuzione privata diretta: per le persone fisiche, la soglia (per erogazioni in denaro o contributi in beni e servizi comunque prestati) è di 300.000 euro annui, nel limite concorrente pari al 15% nel 2014, al 10% nel 2015, al 5% dal 2016, dei proventi iscritti nel conto economico del partito, risultanti in sede di rendicontazione; per la contribuzione diretta da parte di soggetti diversi dalle persone fisiche, la soglia è di 200.000 euro annui. In caso di violazione delle soglie per la contribuzione diretta privata si applica la sanzione amministrativa pari al doppio dell'eccedenza di quanto corrisposto, rispetto alla soglia; la sanzione è inflitta sia all'erogatore sia al partito percettore.
Verci
Verci
Admin

Messaggi : 1115
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti  Empty Re: L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti

Messaggio Da Pantera il Dom Dic 15, 2013 11:32 am

Ora siamo pitturati in rosso anche noi. Che evoluzione!!!

http://i44.tinypic.com/2a5ew77.png
Pantera
Pantera

Messaggi : 130
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti  Empty Re: L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti

Messaggio Da Verci il Dom Dic 15, 2013 6:54 pm

Panty, per inserire le immagini devi cliccare su questa icona L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti  03c0f-d627eccf-e7cf-462a-ae94-e615b4150369 , inserire l'URL nell'apposito spazio e poi cliccare su insert. A proposito, il grafico cosa riguarda?  L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti  3288108709 

L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti  2a5ew77
Verci
Verci
Admin

Messaggi : 1115
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti  Empty Re: L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti

Messaggio Da Pantera il Dom Dic 15, 2013 9:34 pm

Grazie Prof ... lo so come si fa ma non ne avevo voglia :)

I Paesi del Mondo dove non c'é il finanziamento pubblico dei Partiti
Pantera
Pantera

Messaggi : 130
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti  Empty Re: L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti

Messaggio Da Condor il Dom Dic 15, 2013 10:14 pm

Infatti siamo equiparabili a quei paesi del Terzo Mondo dove ancora non hanno capito il vero significato di rispetto Democratico dello Stato; dove un finanziamento destinato alle necessità della comunità, anche se trattasi di partito politico, viene immediatamente considerato come manna piovuta dal cielo per appagare gli egoismi personali. E su questo punto sono tutti uguali: da destra a sinistra senza alcuna esclusione.
Condor
Condor

Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 27.09.13

Torna in alto Andare in basso

L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti  Empty Re: L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti

Messaggio Da Pantera il Lun Dic 16, 2013 10:20 am

E siamo equiparabili al Quarto Mondo in quanto non abbiamo minimamente il senso dello Stato.
Per noi lo Stato é un'entità a se'.
Fateci caso ... si sentono sempre più spesso frasi come queste:
a) basta dare soldi allo Stato!
b) lo Stato si prende i miei soldi!
c) vogliamo indietro i soldi che abbiamo dato allo Stato!
Sono d'accordo ... chiudiamo ospedali, strade, aboliamo i treni, eliminiamo Carabinieri, Polizia, Vigili del Fuoco (tanto per fare alcuni esempi) e basta dare Soldi allo Stato!
Pantera
Pantera

Messaggi : 130
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti  Empty Re: L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti

Messaggio Da Epoch il Lun Dic 16, 2013 11:11 am

Pantera ha scritto:Ora siamo pitturati in rosso anche noi. Che evoluzione!!!

In realtà non lo siamo ancora...
Almeno fino al 2017 e comunque al massimo saremmo pitturati in "rosa" un po' pallido.
Alla fine tra sconti IRPEF e donazioni del 2x1000 i soldi dallo stato arriveranno lo stesso, però forse ne arriveranno meno e dati solo ad alcuni.

Io non lo vedo così un male. Spiegatemi quanti partiti ci sono in Italia che sono fatti "da poveracci". Per questo non credo totalmente a chi dice che il finanziamento serve a permettere che tutti possano fare politica. Se non hai i soldi, non ce la fai. Basta con la polvere di partiti che prendono percentuali da prefisso telefonico e che però guadagnano. Maggiore controllo sul finanziamento, soprattutto a grosse cifre, quello serve davvero.
Epoch
Epoch

Messaggi : 708
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti  Empty Re: L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti

Messaggio Da Epoch il Lun Dic 16, 2013 11:14 am

Pantera ha scritto:E siamo equiparabili al Quarto Mondo in quanto non abbiamo minimamente il senso dello Stato.
Per noi lo Stato é un'entità a se'.
Fateci caso ... si sentono sempre più spesso frasi come queste:
a) basta dare soldi allo Stato!
b) lo Stato si prende i miei soldi!
c) vogliamo indietro i soldi che abbiamo dato allo Stato!
Sono d'accordo ... chiudiamo ospedali, strade, aboliamo i treni, eliminiamo Carabinieri, Polizia, Vigili del Fuoco (tanto per fare alcuni esempi) e basta dare Soldi allo Stato!

Secondo me i soldi ai partiti non sono soldi dati allo Stato, ma sottratti allo Stato. Meno soldi ai partititi, ad opere giganti che diventeranno cattedrali nel deserto, a caccia militari dal dubbio funziuonamento, che in definitiva sono soldi ai partiti, e più soldi allo "Stato Vero", scuole, ospedali, strade, trasporto regionale, difesa cittadina... Se la gente vede dove vengono spesi i soldi e lo sente vicino non è vero che si arrabbia.
Epoch
Epoch

Messaggi : 708
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti  Empty Re: L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti

Messaggio Da Pantera il Lun Dic 16, 2013 11:16 am

Dicevo un'altra cosa Epoch ... non puoi negare che la maggioranza dei cittadini crede che lo Stato sia un'entità a se' e che le Tasse non si debbano pagare
Pantera
Pantera

Messaggi : 130
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti  Empty Re: L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti

Messaggio Da afam il Lun Dic 16, 2013 1:26 pm

Condivido del tutto il pensiero di Pantera.

afam

Messaggi : 228
Data d'iscrizione : 28.08.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti  Empty Re: L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti

Messaggio Da Epoch il Lun Dic 16, 2013 1:48 pm

Pantera ha scritto:Dicevo un'altra cosa Epoch ... non puoi negare che la maggioranza dei cittadini crede che lo Stato sia un'entità a se' e che le Tasse non si debbano pagare

Va bene Pantera, come si scandalizza per 100 euro di IMU e non per gli aumenti di IRPEF, solo perché la seconda non ha la "sensazione" di pagarla...
Ma ci deve essere un modo per far passare quella "sensazione". Malessere crescente che viene alimentato da chi vuole fare carrirera facile in politica.
Uno che credo che possa servire davvero è far vedere alla gente che non pagano per niente.
Epoch
Epoch

Messaggi : 708
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti  Empty Re: L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti

Messaggio Da Pantera il Lun Dic 16, 2013 1:50 pm

Facile ... ma siamo il Popolo del "Francia o Spagna purché si magna"
 L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti  2376990156
Pantera
Pantera

Messaggi : 130
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti  Empty Re: L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti

Messaggio Da Verci il Gio Feb 20, 2014 10:21 pm

Ok della Camera, l'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti è legge
Approvato in via definitiva il decreto del governo Letta. D'ora in poi contributi volontari privati agevolati e due per mille. Proteste del M5s in aula. E al Senato passa il salva-Roma
ROMA - Stop ai rimborsi elettorali ai partiti, sostituito dai contributi volontari dei cittadini. Via libero definitivo dalla Camera, a maggioranza, alla conversione del decreto del governo Letta, nel testo già approvato dal Senato. La nuova legge abolisce il finanziamento pubblico diretto e indiretto ai partiti e lo sostituisce con agevolazioni fiscali per la contribuzione volontaria dei cittadini attraverso detrazioni per le erogazioni liberali e destinazione volontaria del 2 per mille Irpef.

L'INCHIESTA In 20 anni 'utile' da 1,9 miliardi

L'accesso dei partiti alle nuove uniche forme di contribuzione viene condizionato dalla nuova legge al rispetto di requisiti di trasparenza e democraticità indicati dal decreto-legge, in cui si prevede anche l'istituzione di un registro dei partiti politici ai fini dell'accesso ai benefici.

Con la nuova disciplina viene superata la parziale riforma della legge del 2012, con la quale, al sistema dei rimborsi elettorali era stato affiancato il cofinanziamento dello Stato, proporzionato alle capacità di autofinanziamento dei partiti, che ora è stato abolito. La nuova disciplina si inserisce in un processo, sviluppatosi negli ultimi anni, di progressiva riduzione dell'entità dei contributi diretti ai partiti, istituiti nel 1974 ed erogati, a partire dal 1993, esclusivamente sotto forma di contributi per le spese delle campagne elettorali.

lideshow

  • L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti  123435261-dfb34a8f-4bde-4e27-aa3a-74ed591fe05a



Proteste M5s in aula. Il Movimento cinque stelle, contrario, alla legge che abroga il finanziamento pubblico, ha protestato con cartelli in aula ("Mollate il malloppo", "Bugia numero uno, Renzi-Pinocchio") al momento della votazione elettronica. E scattando fotografie qua e là in aula.


L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti  143932593-c87d7a73-f42e-42f6-b7bb-fc6f2610860e
La protesta dei deputati del M5s in aula contro la legge sull'abolizione del finanziamento 
pubblico ai partiti

Immediato è stato l'intervento della presidente Laura Boldrini che ha ordinato la rimozione dei cartelli pentastallati e rinnovato il divieto di riprese non autorizzate in aula. Alcuni deputati grillini hanno però continuato a protestare, con qualche resistenza agli assistenti parlamentari incaricatio di rimuovere le scritte.

La protesta dei grillini ha fatto insorgere altri deputati, in particolare dai banchi pd. Ed Ettore Rosato preso la parola chiedendo a Boldrini "provvedimenti immediati e severi" nei confronti dei cinque stelle, denunciando il rischio legato a una sottovalutazione delle proteste in aula. "Onorevole Rosato - ha ribattuto seccata Boldrini- la presidenza non consente affatto che in quest'aula venga fatto di tutto...".

Le novità introdotte dalla legge. Le principali caratteristiche del sistema introdotto dalla nuova legge riguardano l'adozione da parte dei partiti di statuti recanti necessari elementi procedurali e sostanziali che garantiscano la democrazia interna. Ai fini dell'accesso ai benefici l'istituzione del registro nazionale dei partiti politici che accedono ai benefici previsti dalla legge, consultabile dal sito internet del Parlamento la realizzazione da parte di ciascun partito di un sito internet dal quale devono risultare le informazioni relative all'assetto statutario, agli organi associativi, al funzionamento interno e ai bilanci.

E ancora: l'estensione delle funzioni di controllo della commissione di garanzia sui bilanci dei partiti anche al rispetto delle prescrizioni sul contenuto statutario e sulla trasparenza, la riduzione delle risorse loro spettanti per i partiti che non rispettano le norme in materia di parità di accesso alle cariche elettive, l'introduzione di un tetto alle donazioni pari a 100 mila euro, l'introduzione di una detrazione per le erogazioni liberali pari al 26% per gli importi da 30 euro a 30mila euro, l'assoggettazione a Imu degli immobili dei partiti politici, la possibilità di destinare il 2 per mille Irpef ai partiti, la previsione di un apposito codice di autoregolamentazione delle raccolte telefoniche di fondi, l'applicazione progressiva della abrogazione con la riduzione parziale dei contributi diretti che cesseranno completamente nel 2017, l'estensione al personale dei partiti della disciplina sul trattamento straordinario di integrazione salariale e di contratti di solidarietà. 

Salva-Roma. Il Senato intanto ha approvato con 135 sì, 23 no e 45 astenuti il decreto Enti Locali. Il provvedimento, che contiene il 'Salva Roma' bis per il ripiano dei debiti della Capitale, passa alla Camera. Ci sono anche misure su trasporti, infrastrutture e interventi nelle zone terremotate. 
Verci
Verci
Admin

Messaggi : 1115
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti  Empty Re: L'inganno dello stop al finanziamento pubblico dei partiti

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum