I libri del giudizio.

Andare in basso

I libri del giudizio. Empty I libri del giudizio.

Messaggio Da Decuius il Gio Gen 30, 2020 10:53 am

Da “Dottrina e Alleanze” (128):


6 E per di più voglio rammentarvi che Giovanni il rivelatore contemplava questo stesso argomento, a proposito dei morti, quando dichiarò, secondo quanto è scritto nell’Apocalisse 20:12: “E vidi i morti, grandi e piccoli, che stavano ritti davanti al trono; e i libri furono aperti; e un altro libro fu aperto, che è il libro della vita; e i morti furono giudicati dalle cose scritte nei libri, secondo le opere loro.”
7 Voi scoprirete in questa citazione che i libri furono aperti; ed un altro libro fu aperto, che era il libro della vita; ma i morti furono giudicati da quelle cose che erano scritte nei libri, secondo le loro opere; per conseguenza, i libri di cui si parla debbono essere i libri che contenevano il rapporto delle loro opere e ci si riferisce ai registri che sono tenuti sulla terra. E il libro, che era il libro della vita, è il registro che è tenuto in cielo; il principio, dunque, si accorda perfettamente con la dottrina che vi è comandata, nella rivelazione contenuta nella lettera che io vi scrissi prima di lasciare la mia dimora, cioè che tutto ciò che voi registrate sulla terra possa essere registrato in cielo.
8 Ora, l’essenza stessa di questa ordinanza consiste nel potere del sacerdozio, per rivelazione di Gesù Cristo, la quale stipula che tutto ciò che voi legate sulla terra sarà legato in cielo e tutto ciò che voi sciogliete sulla terra sarà sciolto in cielo. O, in altri termini, parafrasando la traduzione, tutto ciò che voi registrate in terra sarà registrato in cielo, e tutto ciò che voi non registrate in terra non sarà registrato in cielo; poiché i morti saranno giudicati in base ai libri, secondo le loro opere, se essi abbiano compiuto le ordinanze di propria persona, o mediante i loro agenti, per procura, secondo l’ordinanza che Iddio ha preparato per la loro salvezza fin da prima della fondazione del mondo, secondo gli archivi che saranno stati tenuti riguardo ai loro morti.


Nel Corano (18:47):


E verrà posto [in mano a ciascuno] il libro [delle sue azioni] e vedrai i malvagi in gran timore per quanto sarà in esso [contenuto], ed esclameranno: - Oh, miseri noi! Che ha questo libro? Non tralascia né [un'azione] piccola né una grande senza computarla! -; e troveranno [ivi] notato ciò che avranno fatto; né il tuo Signore userà torto ad alcuno.
Decuius
Decuius

Messaggi : 139
Data d'iscrizione : 16.07.19

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum