È morto Alberto Sed, sopravvissuto a Auschwitz: "Ha saputo raccontare l'inferno e renderci migliori"

Andare in basso

È morto Alberto Sed, sopravvissuto a Auschwitz: "Ha saputo raccontare l'inferno e renderci migliori" Empty È morto Alberto Sed, sopravvissuto a Auschwitz: "Ha saputo raccontare l'inferno e renderci migliori"

Messaggio Da Verci il Dom Nov 03, 2019 8:27 am

Per 50 anni non riuscì a parlare dell'orrore, poi si sbloccò. "Non sono mai riuscito a tenere in braccio un neonato perché i nazisti ce li facevano lanciare in aria e li usavano per il tiro al piattello". Il ricordo della comunità ebraica romana e di Ruth Dureghello.

È morto Alberto Sed, sopravvissuto a Auschwitz: "Ha saputo raccontare l'inferno e renderci migliori" Sed-k0sF-U43430242812784uWG-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x443

E' scomparso a Roma Alberto Sed, sopravvissuto al campo di sterminio nazista di Auschwitz-Birkenau. Aveva 91 anni e, quando ne aveva appena 14, vide le camionette dei nazisti arrivare all'alba nel Ghetto, sentì le urla di disperazione di donne e vecchi, il pianto dei bambini ancora insonnoliti. "Il 16 ottobre del 1943 io c'ero", raccontava nelle sue testimonianze che per 50 anni ha tenuto per sé prima di riuscire a parlarne. Ricordi purtroppo indelebili nella sua memoria e troppo spesso invece sottovalutati dalla nostra.

Alberto Sed dopo essere stato catturato a Roma con sua madre e le due sorelle venne portato per un breve periodo a Fossoli, per poi essere condotto a Birkenau: lì gli venne tatuato il numero A-5491.

continua QUI
Verci
Verci
Admin

Messaggi : 1170
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

È morto Alberto Sed, sopravvissuto a Auschwitz: "Ha saputo raccontare l'inferno e renderci migliori" Empty Re: È morto Alberto Sed, sopravvissuto a Auschwitz: "Ha saputo raccontare l'inferno e renderci migliori"

Messaggio Da tessa il Lun Nov 11, 2019 9:38 pm

Ogni analisi politica e sociologica è stata fatta sul ritorno dell'antismitismo nel mondo. Io credo che ciò dipenda dal cambiamento climatico che vede poveracci spostarsi dal sud e dall'ìest del mondo verso il nord e quando non si sa con chi scontarla ci sono sempre gli ebrei da fare da capro espiatorio. Sono ricchi, studiosi, non si lasciano travolgere dalle tragedie, vanno avanti per il loro cammino. Ricordo tantissimo anni fa ( ma quanti?) un ministro austriaco, che si definiva macho,... venne a Roma durante lo Shabbat e se la prese con gli ebrei perchè tutti i negozi erano chiusi ( ora mi pare avvenga di meno) e li attaccò, poi lui era bello e macho, appunto, gli ebrei si sa sono tutti ballerini gay di New York City Ballet... Insomma costui che regalò un abete al Pontefice, alla fine sbandò e morì con la sua macchina dopo aver trascorso una serata in un locale gay di Vienna...buffone.
Si sa,gli ebrei sono radical chic, hanno grande forza di studiare, di trafficare e gli altri no, in più la grande crisi economica iniziata nel 2008, il mutamento climatico ed ecco miserabili che vanno a disturbare altri miserabili, non ebrei asserragliati nei loro attici e superattici con piscina a via della Farnesina a Roma.
Abbiamo visto la storia della senatrice Liliana Segre che a 89 anni ha avuto la scorta da Mattarella per ingiurie e minacce che riceve ogni giorni sul web, c'è da inorridire, come ha detto giustamente il presidente israliano, tutto il mondo inorridisce, bravi questi pazzi che si mettono a scrivere vituperi ad un'anziana signora.
tessa
tessa

Messaggi : 1163
Data d'iscrizione : 30.07.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum