Un futuro già cominciato.

Andare in basso

Un futuro già cominciato. Empty Un futuro già cominciato.

Messaggio Da Decuius il Mar Set 10, 2019 9:33 am

Da "Spigolature", testo bahà’i:

117:1 Desideroso di rivelare i fondamenti della pace e
della tranquillità del mondo e del progresso dei suoi
popoli, il Grande Essere ha scritto: Verrà il tempo in
cui sarà universalmente sentita l’impellente necessità
di costituire una vasta assemblea che rappresenti tutti
gli uomini. I potenti e i re della terra dovranno
intervenire e, partecipando alle sue deliberazioni,
prendere in considerazione le vie e i mezzi su cui si
baseranno le fondamenta della Grande Pace Mondiale
fra gli uomini. Una simile pace esige che per amore
della tranquillità dei popoli della terra, le Grandi
Potenze si decidano a riconciliarsi pienamente fra di
loro. Se un re si levasse in armi contro un altro, tutti
dovranno sorgere uniti contro di lui ed impedirglielo.
Se ciò accadrà, le nazioni del mondo non avranno
bisogno di alcun altro armamento, oltre a quello necessario
per conservare la sicurezza dei loro regni e
mantenere l’ordine interno nei loro territori. Così si
garantirà la pace e la serenità di tutti i popoli, i governi
e le nazioni. Osiamo sperare che i
re e i sovrani della terra, specchi del benevolo e onnipotente
nome di Dio, assurgano a questo grado e
proteggano l’umanità dal massacro e dalla tirannia…
Si avvicina il giorno in cui tutti i popoli della terra
adotteranno una lingua universale e un’unica scrittura.
Quando ci si sarà giunti, in qualsiasi città arrivino,
ai viaggiatori sembrerà di entrare a casa propria.
Tutto ciò è obbligatorio e assolutamente essenziale.
Incombe ad ogni uomo illuminato e perspicace cercare
di mettere in atto ciò che è stato scritto. È un
vero uomo colui che si dedica oggi a servire l’intera
razza umana. Il Grande Essere dice: Benedetto e felice
colui che si leva a promuovere i migliori interessi
dei popoli e delle tribù della terra. In un altro passo
Egli ha proclamato: Non ci si deve gloriare di
amare la propria patria ma piuttosto di amare il
mondo intero. La Terra è un solo paese e l’umanità i
suoi cittadini.


Molti vorrebbero adottare l'inglese come lingua universale. Alcuni vorrebbero adottare lo spagnolo, essendo molto diffuso. Io ho già detto che dovrebbe essere adottato l'esperanto, visto che è stato inventato proprio a questo scopo.
Decuius
Decuius

Messaggi : 139
Data d'iscrizione : 16.07.19

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum