Antonello da Messina

Andare in basso

Antonello da Messina Empty Antonello da Messina

Messaggio Da Samael il Dom Mag 12, 2019 6:39 am

Dal 21 febbraio al 2 giugno il Palazzo Reale di Milano ospita una grande retrospettiva dedicata all'artista siciliano Antonello da Messina, soprannome di Antonio di Giovanni de Antonio (Messina, 1430 \ Messina, 1479). Fu il principale pittore siciliano del Quattrocento, primo nel difficile equilibrio di fondere la luce, l'atmosfera e l'attenzione al dettaglio tipico della pittura fiamminga con la monumentalità e la spazialità razionale della scuola italiana. I suoi ritratti sono celebri per vitalità e profondità psicologica.Antonello da Messina 220px-Antonello_da_Messina_-_Portrait_of_a_Man_-_National_Gallery_London(autoritratto).
Sono solo 35 le opere scampate ai tragici avvenimenti naturali come alluvioni e terremoti o agli eventi bellici, che sono giunte sino ai giorni nostri, e ben 19 costituiscono la mostra milanese, degna quindi della massima considerazione ed interesse.
Voglio far seguire una carrellata di quelle che secondo me sono le più belle opere dell'artista.
Antonello da Messina 220px-Antonello_da_Messina_026Questa a lato è conosciuta come la crocifissione di Sibiu, del 1460 circa e conservata al Muzeul de Arta di Bucarest, inaugurò forse uno dei temi base della sua produzione, quella del martirio di Cristo.
Antonello da Messina 220px-Antonello_da_Messina_061Il Salvator mundi è la sua prima opera firmata e datata: Mille simo quatricentessimo sexstage/simo quinto viije Indi Antonellus / Messaneus me pinxit. In quest'opera l'iconografia è ripresa dai fiamminghi e in special modo da Petrus Christus. Nella prima stesura la veste del Cristo era più accollata e la mano benedicente parallela alla superficie, e successivamente Antonello rielaborò la composizione, abbassando la piega dello scollo e spostando in avanti la mano benedicente in modo da accentuare le valenze spaziali della composizione.
Antonello da Messina 220px-Antonello_da_Messina_-_St_Jerome_in_his_study_-_National_Gallery_LondonDel 1475 (secondo G.Villa anche del 1474) è il celebre San Girolamo nello studio, conservato alla National Gallery di Londra. La scena, inquadrata in un arco di trionfo, è costruita in modo che i raggi luminosi coincidano con quelli prospettici, avendo come centro il busto e le mani del santo, che viene colto al lavoro nel suo studio, ingombro di libri e di oggetti, meticolosamente rappresentati. Oltre ai libri e ai simboli (come il pavone in primo piano) vi è anche un'indagine nella costruzione dello spazio, illuminato da diverse fonti di luce secondo l'esempio fiammingo. Nella penombra si vede il leone che si avvicina a dei porticati. Antonello eccelse anche nella realizzazione del pavimento, che ricorda molto quello della Madonna del cancelliere Nicolas Rolin di Jan van Eyck.
Antonello da Messina 220px-Antonello_da_Messina_018Del 1478, o del '75-76 fu il San Sebastiano di Dresda, parte centrale di un trittico smembrato (Trittico di San Giuliano); in esso l'asse del dipinto è dato dalla figura monumentale del santo, accentuata dal punto di vista ribassato, ruotata leggermente a destra. L'influenza di Piero della Francesca è evidente nella disposizione matematica degli elementi e nel pavimento scorciato in prospettiva che conduce lo sguardo verso il piazzale in fondo; al contempo Antonello rifiutò la scomposizione geometrica del corpo del santo, addolcendo i contorni; inserì inoltre la scena in un paesaggio contemporaneo, popolato di figure minuscole.
Antonello da Messina 220px-Antonello_da_Messina_-_Virgin_Annunciate_-_Galleria_Regionale_della_Sicilia%2C_Palermo Realizzò nel 1476 l'Annunciata di Palermo: Maria, "distratta" dalla lettura, è colta nell'attimo in cui l'interlocutore (L'Angelo?) le è davanti, e la sua mano destra sembra volerlo frenare, dalla sagoma dalla geometria essenziale del manto emerge il perfetto ovale del volto della Vergine; un asse - forse casuale- della composizione è dato dalla piega del manto sulla fronte giù fino all'angolo del leggio; al contrario, il lieve girare della figura, e il gesto della mano, danno naturalezza alla composizione. L'opera rappresenta uno dei traguardi fondamentali della pittura rinascimentale italiana. L'assolutezza formale, lo sguardo magnetico e la mano sospesa in una dimensione astratta ne fanno un capolavoro assoluto.
Antonello da Messina 260px-Antonello_da_messina%2C_madonna_saltingLa Madonna Salting (Madonna col Bambino) è un dipinto olio su tavola (43,2x34,3 cm), databile al 1460-1469 circa e conservato nella National Gallery di Londra.
Antonello da Messina 260px-Antonello_da_Messina%2C_Visita_dei_tre_angeli_ad_AbramoLa Visita dei tre angeli ad Abramo è una tavoletta a tecnica mista su tavola di noce (21,4 x 29,3 cm) databile al 1460-1465 circa e conservata nella Pinacoteca Civica di Reggio Calabria.
Antonello da Messina 249px-Antonello_da_Messina_002Cristo incoronato con le spine è un dipinto datato 1470Fa parte della serie di quattro dipinti raffiguranti lo stesso soggetto e chiamata Ecce Homo. Le altre tre opere rappresentano la variazione della stessa base pittorica, mentre questa è totalmente differente.
Antonello da Messina 300px-Trittico_di_Antonello_da_Messina_ricomposto_agli_Uffizi_%E2%80%93_1470-1475Il Trittico dei Dottori della Chiesa è un'opera oggi purtroppo smembrata, databile al 1470-1475 circa. Dipinta a olio su tavola con fondo oro, è oggi divisa in almeno tre scomparti, divisi tra gallerie d'arte di Firenze e Milano.
Antonello da Messina 246px-Antonello_da_Messina_027 Chiudo questa mia esposizione delle opere dell'artista con la Crocifissione che è un dipinto olio su tavola di tiglio (59,7×42,5 cm) datato al 1475 e conservato nel Koninklijk Museum voor Schone Kunsten di Anversa.

Questa mostra veramente importante e la cui realizzazione è stata possibile grazie alla collaborazione di molte diverse istituzioni italiane ed internazionali vedendo riunite per la prima volta 19 opere del pittore, propone al pubblico un racconto affascinante di un artista innovatore dei sui tempi, il cui carisma è giunto intatto sino a noi.
Samael
Samael

Messaggi : 398
Data d'iscrizione : 30.08.18
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum