la locanda Heatcliffe e Catherine

Andare in basso

la locanda  Heatcliffe e Catherine Empty la locanda Heatcliffe e Catherine

Messaggio Da tessa il Mar Mar 19, 2019 11:46 pm

Jack e Liz, data la grave crisi economica che interessava il mondo intero, decisero di aprire una locanda nel  North Yorkshire, vicino a Wuthering Heigts ( Cime Tempestose) che è una delle principali ambientazioni del romanzo, e che dà il nome ad esso,  Cime Tempestose, appunto. Liz veniva da Stratford- on- Avon ma neanche la' i gadget del bardo si vendevano bene e aprirono quindi qua una  locanda. Ovviamente la brughiera era piena di ristoranti  perchè lì ancora parevano sentirsi le disperate grida d'amore di Heatcliffe per Catherine. Decisero di avere una clientela esclusiva, patrimoni elevati, intellettuali di rango. Avevano chiamato, ad affrescare la stanza da pranzo della locanda, il pittore lettone Mark Rothko (1903-1970), che aveva scelto un colore rosso sanguinolento che contrastava con le tendine a fiorellini che Dorothy Wordsworth aveva di persona regalato a Liz. Purtroppo gli amici di Park Avenue di Rothko quell'anno dovettero fare a meno di lui, già nel 1960 qualche suo schizzo era quotato sui 12 mln di $. Vicino sedeva spesso Vincent Van Gogh ( 1853-1890) che era sempre nervoso ed agitato come Rothko, e cercava spesso di tagliarsi qualche orecchio, per questo altri pittori più tranquilli, come Vermeer, non volevano sedersi al loro tavolo.  C'era poi il tavolo dei quattro Enrichi, sì, la guerra fu dei tre Enrichi ( 1585-1589) ma si sedeva spesso anche Enrico IV di Franconia giacchè aveva lo stesso nome. I tre Enrichi responsabili delle guerre di religione in regno di Francia in quel periodo erano: Enrico di Guisa, appoggiato dalla Spagna che pero' venne ucciso dal re di Francia Enrico III di Volois, che fu a sua volta assassinato da un monaco fanatico. Alla sua morte salì al trono Enrico IV di Borbone e di Navarra ( da parte di madre), di cui ci ricordiamo solo che disse, Parigi val bene una messa, perchè il papa pretese che abiurasse l'anglicanesimo, cio' che fece, ma lui appoggiava gli Ugonotti. Qui, in questo periodo, vi fu la strage degli Ugonotti in Francia ( 30.000 Ugonotti uccisi nel 1572, 3000 solo a Parigi) ma fu loro data alfine libertà di culto ( Editto di Nantes, !598). Come ho detto, al loro tavolo si sedeva spesso Enrico IV di Franconia (1056-1106) che si faceva beffe di Gregorio VII perchè era stato la' fuori, a Canossa, solo 2 minuti, lui e la moglie, tanto per la sceneggiatura.
Non c'era più spazio per altri tavoli ma Jack e Liz si stavano allargando a sud, verso il pollaio, perchè avevano numerose prenotazioni e gli affari cominciavano ad andare bene.
Fine.
tessa
tessa

Messaggi : 1041
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum