La gioia di trovare una terapia per una malattia.

Andare in basso

La gioia di trovare una terapia per una malattia. Empty La gioia di trovare una terapia per una malattia.

Messaggio Da tessa il Mar Mar 19, 2019 12:35 am

Molti anni fa la miastenia gravis non aveva terapia e i pazienti deficitavano di forza fisica perchè avevano i muscoli debolissimi, tanto che non riuscivano neanche a tenere aperti gli occhi. Questa grave astenia muscolare venne confusa con la distrofia muscolare e con mille altre malattie, e nè si trovava terapia, dando al paziente, di volta in volta, estratti tiroidei, surrenalici, pancreatici, niente da fare.
Gli studiosi avevano esaminato l'effetto delle lance degli indigeni imbevute di curaro, che davano paralisi muscolare, e videro che l'effetto del curaro era antagonizzato dagli anticolinesterasici, quali la neostigmina.
Un piccolo ripasso di fisiologia. A livello della placca motrice, dove il secondo neurone motore raggiunge il muscolo si libera acetilcolina (Ach) che viene subito eliminata da un enzima, l'acetilcolinesterasi. Ora in questi pazienti affetti da Miastenia gravis si vedeva un grande difetto nella sintesi e nella conservzione della acetilcolina a livello della placca motrice, comunemente la malattia si cura con la neostigmina un anticolinestersico. Nel 1934 la Dr. Mary Walker avanzo' l'ipotesi che la fisostigmina potesse essere efficace nel trattamento della miastenia.

La scoperta di una terapia per i pazienti affetti da una malattia cronica e incurabile è sempre un evento drammatico. L'efficacia della scoperta della neostigmina fu descritta da uno di questi pazienti.

" La mia malattia cominciò nel 1925, a 18 anni, ero sempre più debole, per diversi mesi soffersi di diplopia e astenia, ma poi arrivarono sintomi più allarmanti- e  fu inviata da un neurologo che mi defini' isterica e mi caccio'."
La paziente peggiorò fino a non potersi più girare nel letto, anche la parola e la deglutizione erano diventate difficoltose. Per caso il suo fidanzato, studente di medicina, era venuto a conoscenza della miastenia, e andò dalla fidanzata dicendole che aveva trovato la terapia, le fece l'iniezione e lei si accorse che poteva muoversi, alzare le braccia, insomma era guarita. Fecero due giri di ballo attorno al tappeto e quello fu il primo incontro di questa paziente con la neostigmina dalla quale non si sarebbe mai più separata.
Fine.
tessa
tessa

Messaggi : 1044
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

La gioia di trovare una terapia per una malattia. Empty Re: La gioia di trovare una terapia per una malattia.

Messaggio Da Samael il Gio Mar 21, 2019 6:52 am

E' molto bello quello che hai scritto. Qualcosa che riempie di speranza. 
Vorrei davvero che un giorno la ricerca medica potesse aiutare tutti coloro che soffrono.
Aiutarci in questa vita di per sè già tanto difficile. 
("Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare"), c'è sempre bisogno di aiuto, smarrirsi è troppo facile e se soffri per un male che ti attanaglia è quasi impossibile sopravvivere. Ogni senso cade, diventi troppo debole.
Vivere con una speranza è fondamentale.
Samael
Samael

Messaggi : 361
Data d'iscrizione : 30.08.18
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum