L'uomo e le armi.

Andare in basso

L'uomo e le armi. Empty L'uomo e le armi.

Messaggio Da Samael il Mar Ott 23, 2018 12:53 pm

Vi siete mai chiesti da quanto tempo sia che l'uomo fa uso di armi?
Parlo di armi, ovvero di strumenti atti alla caccia, alla difesa o all'offesa, all'aggressione o a garantirti la fuga.
Sicuramente ve la sarete posta questa domanda.
Qualcuno di voi ricorda la scena di questo bellissimo film di fantascienza? "2001 odissea nello spazio", una splendida pellicola di Stanley Kubrick.
E' tratto dall'omonimo romanzo S.F. di Artur C. Clarke. Uno dei grandi del genere letterario fantascientifico.
Se avete avuto l'occasione di leggere, qui nel Forum, qualche mio thread vi sarete accorti che amo il Fantasy, beh... direi che adoro allo stesso modo la fantascienza, la S.F. per l'appunto.
Di quel film ho il DVD è un lungometraggio del 1968. Credo sia uno dei più bei film di fantascienza appartenenti allo scorso secolo.
Ma mi sto perdendo, si parlava di armi. Una delle scene secondo me tra le più belle dell'opera di Kubrick, è proprio quella del video che ho postato.
L'uomo ( in quel preciso istante è ancora uno scimmione ) si accorge che usando un osso più grande o più duro degli altri che ha intorno a sè, picchiando con forza su di loro, li può frantumare, distruggere in mille pezzi.
Ed è allora che pensa che quell'osso è un'arma, che gli servirà domani per andare a caccia. Senza dover tirare una pietra da lontano, per cercare di colpire la preda, per non avere il ventre squarciato dalla zanne di quella preda. Insomma per uccidere e difendersi.
Questa è un'arma. Uno strumento che ti difende o ti aiuta ad offendere. Ti aiuta ad essere più forte e più sicuro di te stesso.
Anche se il tuo avversario (fiera, uomo o nemico che sia) è molto più grosso di te. Più forte, che la natura ha aiutato nella sua selezione.
Beh... in questo caso tu stravolgi le regole della natura.( E l'uomo in questo è da sempre il maestro).
L'uomo e le armi. AxiubkL'uomo e le armi. 98f438056cfa521d94fbc4f0b02f87da
Basta pietre, adesso si usa la lancia.
L'uomo e le armi. Davide-e-golia
E questi due ve li ricordate? 
Quello a terra (morto) è Golia e l'altro in piedi è invece Davide.
Golia era un gigante ben armato, forte dieci volte il giovane. Ma Davide è stato più furbo, è stato ben lontano da lui ed ha usato un'arma, in questo caso una fionda.
Un'arma ha non solo proporzionato in egual misura i due, ma ha fatto la differenza. Davide uccide l'avversario.
Non preoccupatevi non sono della lobby delle armi...
E' solo per dire che anche le persone più insignificanti in possesso di un'arma possono pareggiare i conti.
Quei conti di cui dicevo prima. I conti contro la natura un pò avara con uno e più prodiga con l'altro.
La clava si ritiene sia stata la prima e quindi la più antica arma fabbricata dall'uomo.
Vennero ben presto la mazza, o un bastone appuntito con in cima un corno, e poi le scuri, i coltelli, le daghe, le lance costruite con selci lavorate e rami d'albero, gli archi e le frecce.
Con l'uso dei metalli  la varietà, tanto da offesa, quanto da difesa, si accrebbe rapidamente e ne nacque la prima suddivisione in difensive e offensive, le quali presero forme e i nomi più svariati. Nell'età della pietra si fabbricarono lame, coltelli, scuri di selce, e mazze semplici o lance formate di un bastone spaccato a una delle estremità, avente dentro lo spacco una pietra tenuta a posto con una legatura fatta di strisce di corteccia di albero.
L'uomo e le armi. 8vuek1

Poi ci fu un'evoluzione a carattere esponenziale.
Si inventarono le armi da lancio per le guerre contro popoli nemici,  non solo l'arco e le frecce ma vere e proprie macchine da guerra.
Parecchi storici sostengono che le armi da lancio o da getto furono usate per prime dalle civiltà d'oriente che già le adoperavano da parecchi secoli quando, poco prima di Pericle, i Greci ne appresero l'uso.
Invece, secondo Plutarco la macchina da lancio sarebbe originaria della nostra penisola e risalirebbe al IV secolo a C.; i Greci l'avrebbero importata dalla Sicilia, che era già allora centro di sviluppatissima civiltà, anche militare. Comunque è certo che Ciro, che fu uno dei più audaci e geniali condottieri della storia antica, adoperò ampiamente la balista. Era una macchina che tirava massi o enormi frecce a grande distanza.L'uomo e le armi. Ballista_2
Nell'antica Grecia le macchine da getto ebbero diffusione dopo la guerra contro Serse e quella del Peloponneso, e vennero perfezionate da Filippo II di Macedonia e Alessandro Magno, che misero  in campo un'artiglieria di baliste e catapulte, di cui erano invece totalmente sprovvisti i Persiani.
Durante il medio evo e nell'età moderna iniziarono ad apparire le macchine corazzate e le armi da lancio. Tra le armi di difesa, si ricordano scudi e armatura: in particolare, si attribuisce al capitano di ventura L'uomo e le armi. StartimgMostarda (simpatico nome) da Forlì (XIV-XV secolo) l'introduzione dell'uso di armature di ferro anche per parte dei soldati di fanteria anziché in cuoio come si era fatto prima di allora. Era prerogativa dei nobili avere un'intera armatura in ferro. E la cavalleria era composta più che altro da giovanni rampolli di sangue blu.L'uomo e le armi. 700_FO27866499_159f324b44e88e77370fb5899b616ca4 
Il costo di un'armatura in ferro era elevatissimo, otre che difficoltosa la sua realizzazione, come quello di un cavallo del resto (un cavallo da guerra completo di sella nel XIII secolo aveva un costo di 13.200 denari pisani, l'armatura costava intorno ai 12.500 denari mentre due anni di raccolto di ortaggi arrivava a malapena a 4.800 denari). Ma l'invenzione delle armi da fuoco e la loro applicazione alla guerra fece diminuire e quasi totalmente abbandonare le armi difensive personali.
Una prima grande svolta nella fabbricazione e nell'uso delle armi in Europa si ebbe nel XIV secolo con l'affermarsi dell'utilizzo bellico della polvere da sparo; vennero così costruite le prime armi da fuoco, che sfruttavano come forza propulsiva per il lancio di proiettili proprio i gas generati dalla deflagrazione della polvere da sparo quando questa veniva incendiata; uguale influsso ebbero gli approfondimenti degli studi sulla balistica. Il primo archibugio fu costruito in Spagna nel 1450.
Altre armi che si diffusero nel periodo furono colubrine, archibugi, moschetti, spingarde e pistole.L'uomo e le armi. Musketeer-and-infantry-officer-16th-century-1882-1884_1879815 Questa è un'immagine del XVI secolo.


Ma quello che fece un'ulteriore differenza nelle battaglie e guerre a seguire ( che questa è la storia dell'uomo, sempre in guerra, sempre ad ammazzare qualcuno) furono
le armi a retrocaricaL'uomo e le armi. Springfield-trapdoor
che venivano caricate posteriormente nel fucile o nella pistola in predisposte canne da fuoco  e con molta più facilità in quanto usavano proiettili già pronti.
La battaglia di Mentana fra i Franco-pontifici e i Garibaldini, fu vinta dai primi ( i Franco-pontifici avevano registrato 32 morti e 140 feriti mentre i garibaldini 150 morti e 220 feriti più 1700 prigionieri) in quanto avevano in dotazione il moderno fucile Chassepot ( dal nome del suo inventore)L'uomo e le armi. S-l300 che era un fucile a retrocarica veloce, contro l'antiquato e raffazzonato armamento dei volontari di Garibaldi (purtroppo alle volte non serve solo il coraggio o l'eroismo). Questa è la storia.

iL'uomo e le armi. Esplosione-bomba-nucleare-gif E poi sempre più avanti, sino ai giorni nostri.


Heila!!! non volevo mica spaventare nessuno...
Ma come vedete, le armi hanno sempre accompagnato l'uomo.
Lo hanno difeso o lo hanno anche aiutato a distruggersi.
Da quando prese in mano quell'osso.
Fu proprio allora.


************** (segue)
Samael
Samael

Messaggi : 447
Data d'iscrizione : 30.08.18
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

L'uomo e le armi. Empty Re: L'uomo e le armi.

Messaggio Da Samael il Mer Ott 24, 2018 1:42 pm

In effetti son partito un pò da lontano. Volevo solo parlare delle armi in generale, in un 3d, ho parlato ad esempio dello sport del tiro a segno. E' uno sport che personalmente pratico da più di 10 anni ( e ancora non ti sei stancato...mi direte) e non mi sono stancato, no. Che mica le armi servono solo ad uccidere o a far in modo di non essere uccisi... beh, servono anche per quello, però non siamo sempre in guerra. Spesso, ma non sempre.
L'uomo e le armi. Images?q=tbn:ANd9GcQ5tz9srr246sM_si0_uEx2wW2XDFElfa5cMv4e14DmR_uxL7LeVwSolo parlando di pistole, notiamo subito una differenza sostanziale. Vedete l'immagine qui a fianco. Quella più in alto è una semi-automatica, quello sotto è un revolver (arcaico =rivoltella).
L'uomo e le armi. 220px-S%26W_60_3inrevolver
L'uomo e le armi. 220px-M9-pistoletpistola semi-automatica.
 Giusto per ripetermi ma per mettere ben in chiaro una cosa : per pistola s'intendono i modelli semiautomatici con tutta l'organizzazione meccanica che ne segue. Essendo le pistole più complesse meccanicamente dei revolver ( rivoltelle a tamburo rotante) sono più soggette ad inceppamenti, richiedono maggiori cure ed accortezze. 
I punti di forza della pistola rispetto ad un revolver sono senza dubbio la maggiore potenza di fuoco, la velocità e la possibilità di caricatori che vanno in genere da 7 a 15-20 cartucce. 
Il revolver è per logica la prima arma corta ad essere inventata data la sua maggiore semplicità rispetto alla pistola,sia meccanicamente che per quanto riguarda l'uso. 
Il revolver grazie alla sua semplicità è un arma semplice,facile da usare,robusta ma sopratutto affidabile: anche in caso di malfunzionamento di una cartuccia basta premere di nuovo il grilletto ed ecco che il tamburo ruota e presenta al cane un altra cartuccia pronta per essere sparata. 
Il revolver è senza dubbio più indicato ai neofiti del settore in quanto è più facile da usare e non richiede le cure di cui ha bisogno una semiautomatica  che, ad esempio, per essere pulita,deve essere necessariamente smontata. 
Un difetto del revolver è la limitata capacità di fuoco ed il numero di pallottole che il tamburo può contenere, massimo 9 e di piccolo calibro. In compenso solo i revolver sparano certi tipi di cartuccia molto potenti. ( Proiettili ad espansione, per esempioL'uomo e le armi. 2Q==, come questi in piombo tenero che si frammenta nell'impatto).
Inoltre è vero che con 6 cartucce di un revolver si possono mettere a segno 6 buoni colpi ma se accettiamo questo fatto dobbiamo anche accettare che si può fare lo stesso con una semi-automatica di 15 cartucce ( che però spara per maggior sicurezza proiettili "blindati"L'uomo e le armi. 2Q==, che non si espandono nell'impatto)
La potenza di fuoco può rivelarsi fattore decisivo in uno scontro,sempre seguita però dall'esperienza e dalla bravura del tiratore.

Parlo di uno scontro, ma si può parlare anche di tiro.
La differenza tra i due tipi di proiettile è che quello ad espansione fa dei danni notevolissimi se colpisce una persona, i blindati fanno meno danni evidenti, ma sono balisticamente molto più veloci e precisi. 
Prendiamo ad esempio le armi bianche : il taglio fatto con un coltello da caccia rispetto a quello fatto con un rasoio... non so se rendo l'idea.

Mi scuso per una cosa che non ho precisato : semi-automatica perchè?
Perchè ogni volta che si spara un colpo si deve premere il grilletto. Le armi automatiche non sono quasi mai delle pistole, sono i fucili mitragliatori ( i mitra), si preme il grilletto e ne esce un'esplosione a fuoco continuo, cioè non si intercala lo sparo ma si tiene unicamente premuto il grilletto ed il caricatore sputa fuori tutti i proiettili in esso contenuti.
L'uomo e le armi. 9k=
questa è in assoluto la semiautomatica che preferisco. E' una Walther P22, calibro 22LR.
L'uomo e le armi. 9k=
Questo, invece è un Revolver Smith & Wesson 617, sempre calibro 22. Pure questo mi piace molto. 
Sono entrambi armi da tiro a segno, il 22 non è un grosso calibro.
Per calibro si intendeil diametro interno della canna - il diametro del proiettile per una data canna- il diametro convenzionale di una canna o del proiettile ad essa destinato- la denominazione usuale o commerciale di una cartuccia. Indifferentemente.
**** per oggi mi fermo. Ma se restate con me ve ne dirò ancora di cose sulle armi...
Samael
Samael

Messaggi : 447
Data d'iscrizione : 30.08.18
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum