Kristallnacth

Andare in basso

Kristallnacth Empty Kristallnacth

Messaggio Da tessa il Lun Set 03, 2018 10:42 am

Tra poco, fra il 9 e il 10 novembre, ricorrerranno gli 80 anni della Kristallnacth che non si esaurì con qualche vetrina rotta, ma con distruzioni e incendi di Sinagoghe e di negozi e case di ebrei.  Abbiamo ricordato, il 15 luglio, gli 80 anni del Manifesto della Razza, e tra un po' ricorderemo la Kristallnacth
, i tedeschi sono esempi di inclite virtù, già c'era stata la Notte dei Lunghi Coltelli, nel 34,  e nel 33, poi, era salito al potere Hitler.
Stavolta, in Italia, abbiamo un Terzo Triumvirato di fascisti che, forse, inneggeranno alla Kristallnacth, e hanno già cominciato in Germania a fare i fessi. Spero che l'Admin Verci torni presto dalle vacanze e ci dia qualche chiarimento sulla Kristallnacth, e anche il nostro erudito Erasmus dia la sua opinione, e anche il nuovo utente Samael.
Ciao.


Ultima modifica di tessa il Lun Set 03, 2018 1:47 pm, modificato 2 volte
tessa
tessa

Messaggi : 1139
Data d'iscrizione : 30.07.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Kristallnacth Empty Kristallnacht.

Messaggio Da Samael il Lun Set 03, 2018 1:31 pm

Ciao, tessa. Cosa aggiungere di più... è una aberrante pagina di storia.
Se qualcuno si prende la briga di voltarsi indietro nel tempo, vede che il libro che narra il corso degli eventi della vita dell'uomo, è spesso un insieme di abnormi e perversi  comportamenti, in special modo contro se stesso. Contro quelli della sua stessa specie.
La Kristallnacht, detta anche Novemberpogrom, fu la sommossa popolare istigata dagli ufficiali del partito nazista tedesco, nell'anno 1938, contro le popolazioni ebraiche di Germania, Austria e Cecoslovacchia.
Quella notte, perchè di una notte si tratta, furono date a fuoco e distrutte migliaia di sinagoghe e luoghi di preghiera della comunità ebraica, migliaia di negozi ( da qui il nome che richiama, per scherno, i cristalli ), case private e addirittura cimiteri.
Nel corso di quel "maledetto" mese di novembre, furono deportati circa 30.000 ebrei nei campi di concentramento. Le vittime di quella sola notte, nei ghetti germanici  furono circa 400. Ma molti di più nei giorni che immediatamente seguirono.
Non si contano le persone seviziate o le donne violentate. Ogni bene venne requisito e i gerarchi nazisti ottennero innumerevoli vantaggi personali.
Secondo una documentazione storica nessuno fra vandali, incendiari e assassini venne sanzionato o processato.
Certo, vi furono condanne a quell'atto, sia dall'interno del partito nazista, sia dall'allora comunità internazionale. I rapporti economici e politici tra la Germania e gli altri Stati europei, si fecero  a dir poco "molto tesi". Ogni relazione diplomatica ne risentì e anche i rapporti commerciali ed il boicottaggio verso le forniture di ogni tipo di prodotti tedeschi si intensificò.
A parte questo, rimane sempre quella pagina di storia, la morte di persone innocenti.
Quella notte fu solo l'inizio di ciò che poi venne chiamato "Olocausto".
Penso che non vi sia altro da aggiungere. Credo che ci si possa solo vergognare. L'uomo è capace di atti innominabili.
Samael
Samael

Messaggi : 446
Data d'iscrizione : 30.08.18
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum