Roma, trovato l'uomo che ha sparato un piombino alla bambina rom

Andare in basso

Roma, trovato l'uomo che ha sparato un piombino alla bambina rom Empty Roma, trovato l'uomo che ha sparato un piombino alla bambina rom

Messaggio Da Verci il Mar Lug 24, 2018 8:39 pm

Si tratta di un 50enne, avrebbe usato un'arma ad aria compressa: "L'avevo appena comprata, volevo provarla".


Da un balcone un italiano di 50enne ha sparato alla bambina rom, martedì scorso a Roma, con una arma ad aria compressa. I carabinieri ne sono praticamente certi. Alla piccola, 13 mesi appena compiuti, il pallino, è entrato nella scapola destra ed è arrivato vicinissimo al cuore, provocando una lesione vertebrale che potrebbe causarle una paralisi. La bimba versa ancora in condizioni critiche all'ospedale Bambino Gesù. Gli investigatori per ora non contestano l'odio razziale.

Una perquisizione è stata fatta a casa dell'uomo. Gli inquirenti hanno trovato, oltre ad una pistola, anche una carabina ad aria compressa. L'uomo, che è indagato per lesioni gravissime, si è giustificato dicendo che voleva provare le nuove armi che aveva appena comprato. La madre della vittima aveva sempre sostenuto che qualcuno aveva sparato. La donna però, che teneva, in braccio la figlia, non aveva visto l'autore del colpo.

Ecco la sua ricostruzione fornita agli investigatori. Lo ha ripetuto in lacrime, senza sosta: “Qualcuno ha sparato a mia figlia”. È la madre della piccola Asia, il nome è di fantasia. Una scricciola di 13 mesi appena compiuti la cui vita, da martedì, è appesa a un filo. È una coppia di nomadi, del campo di via Salone periferia est della Capitale, che denuncia ai carabinieri l’episodio.

Martedì la coppia - lo riferisce la madre di Asia ai carabinieri - percorre viale dei Romanisti accanto al parco dei Romanisti, nel quartiere di Torre Spaccata periferia est della Capitale. Alle 14.00 la donna cammina per la strada, ha la figlia in braccio. Accanto a lei c’è il marito. All’improvviso Asia inizia a piangere. La madre cerca di tranquillizzarla. Poi si accorge del sangue, della ferita. La donna guarda il compagno spaventata. La piccina viene portata all’ospedale Sandro Pertini. Qui i medici la visitano e si rendono conto che Asia è in condizioni critiche. Si decide di operarla, ma in un’altra struttura.

Con un'ambulanza viene trasportata in codice rosso al Bambino Gesù: La bimba ha un foro all’altezza della scapola. Il piombino ha attraversato il torace della piccina da destra verso sinistra. Ha danneggiato i polmoni, procurato una lesione vertebrale e si è fermato vicino al cuore. I camici bianchi estraggono il piombino. Adesso Asia non è più in pericolo di vita.


LINK
Verci
Verci
Admin

Messaggi : 1151
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Roma, trovato l'uomo che ha sparato un piombino alla bambina rom Empty Re: Roma, trovato l'uomo che ha sparato un piombino alla bambina rom

Messaggio Da Verci il Mar Lug 24, 2018 8:41 pm

Si fa presto a dire che la madre degli imbecilli è sempre incinta, ma aver generato un figlio anche razzista colma davvero la misura.
Verci
Verci
Admin

Messaggi : 1151
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Roma, trovato l'uomo che ha sparato un piombino alla bambina rom Empty Re: Roma, trovato l'uomo che ha sparato un piombino alla bambina rom

Messaggio Da Epoch il Mer Lug 25, 2018 8:40 am

Tutta la vicenda, razzismo o no, è veramente folle.
Possibile che un giocattolo (perché do quello si tratta), di libera vendita, possa fare un danno simile a quella distanza?
Se non ho capito male si parla del primo piano di uno stabile a circa 300 m. di distanza.

Quindi con una pistola o carabina simile, se mi entra qualcuno in casa, a pochi metri da me lo posso anche ammazzare?

Poi è semplicemente folle che uno si metta a provare un oggetto simile sparando "a membro di cane" da un balcone o una finestra. Poi vogliamo anche allentare i lacci per accedere alle armi convenzionali?

Ma per piacere!

Oppure c'è ancora qualche cosa che non quadra... Secondo me questa vicenda non è ancora del tutto chiarita.
Epoch
Epoch

Messaggi : 720
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

Roma, trovato l'uomo che ha sparato un piombino alla bambina rom Empty Re: Roma, trovato l'uomo che ha sparato un piombino alla bambina rom

Messaggio Da Verci il Ven Lug 27, 2018 1:03 pm

Caro Epoch, della vicenda ne ha parlato anche Mattarella. Pochi dubbi quindi sulla veridicità del fatto. La madre degli imbecilli ne ha partorito un altro. Mo' leggi qui cosa succede nel bassanese (Cassola è comune territorialmente fuso con Bassano del Grappa):


Spara dal terrazzo e ferisce operaio straniero: denunciato.


Roma, trovato l'uomo che ha sparato un piombino alla bambina rom Image002


CASSOLA. Inquietante episodio intorno alle 13 di oggi a Cassola, proprio davanti al municipio. Un 33enne di origine capoverdiana, residente a Isola e dipendente di una ditta di impianti elettrici con sede a Vicenza, è stato ferito da un colpo d'arma da fuoco. A finire nei guai un 40enne residente a Cassola, che dovrà rispondere di lesioni personali aggravate ed esplosioni pericolose.

L’operaio era a circa 7 metri d’altezza, sulla pedana mobile, quando ha udito un colpo e avvertito dolore alla schiena, che ha iniziato a sanguinare, ed è stato portato all’ospedale San Bassiano. I carabinieri sono risaliti al punto dello sparo, un terrazzo del vicino condominio di via Martiri del Grappa, dove sono stati rinvenuti pallini in piombo; nell’appartamento dell’uomo sono state trovate munizioni e una carabina, dalla quale è partito il colpo che ha ferito l’operaio. L’indagato avrebbe sostenuto di aver voluto sparare a un piccione. Nell’appartamento non vi sarebbero elementi da presupporre motivazioni razziste dietro il suo gesto. 

Il 40enne è stato denunciato con l'accusa di lesioni personali aggravate ed esplosioni pericolose; l'arma è stata sequestrata. L'operaio ha riportato una ferita guaribile in sette giorni.

LINK
Verci
Verci
Admin

Messaggi : 1151
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Roma, trovato l'uomo che ha sparato un piombino alla bambina rom Empty Re: Roma, trovato l'uomo che ha sparato un piombino alla bambina rom

Messaggio Da Epoch il Ven Lug 27, 2018 4:33 pm

Ho letto anche di quella notizia...
Non ho però capito se la carabina usata era "vera" oppure ad aria compressa come quella dell'episodio a Roma.

Nell'episiodio di Roma quello che non mi è ancora chiaro non è tanto il fatto commesso oppure no. Ma come faccia un'arma di libera vendita (alla stregua di un giocattolo), a fare un danno simile a 300m di distanza.
Questo non mi è chiaro.
Epoch
Epoch

Messaggi : 720
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

Roma, trovato l'uomo che ha sparato un piombino alla bambina rom Empty Re: Roma, trovato l'uomo che ha sparato un piombino alla bambina rom

Messaggio Da Verci il Dom Lug 29, 2018 12:51 am

Quelle armi possono essere modificate, potenziate o, anche essere acquistate illegalmente se non in libera vendita, con una potenza di compressione notevole. Al di là delle spiegazioni tecniche in grado di giustificare distanze non indifferenti, di certo il fenomeno è più diffuso di quel che non si pensasse:


LA SCHEDA - Immigrati feriti in strada, sette casi in 45 giorni.

Il precedente che torna subito alla mente è quello del sabato di orrore di Macerata. Dove il 3 febbraio scorso un uomo a bordo di un'Alfa 147 nera attraversa la città sparando all'impazzata, e ferendo nel raid sei persone, tutte di origine straniera. Lo sparatore è Luca Traini, 28enne di Tolentino. Dopo aver seminato la paura in tutta la città ferma la sua corsa davanti al monumento ai caduti, e scende dall'auto con la bandiera tricolore al collo, gridando "Viva l'Italia" e facendo un saluto romano prima di arrendersi. Dirà in seguito di aver agito per "vendicare Pamela", la 18enne trovata morta in una valigia del cui omicidio è stato accusato il nigeriano Innocento Oseghale. Un atto, quello di Traini, che ha alzato i toni della campagna elettorale spostandoli in modo massiccio sui temi dell'immigrazione.

E chi si ricorda di Idy Diene, il senegalese ucciso il 4 marzo scorso a colpi di pistola su Ponte Vespucci, a Firenze, da Roberto Pirrone, pensionato 65enne che poi dichiarerà di essere uscito di casa con l'intenzione di suicidarsi ma di non averne trovato il coraggio, e aver quindi rivolto la sua furia sul primo passante? Fino a Soumayla Sacko, il sindacalista maliano ucciso a colpi di fucile la sera del 2 giugno, nelle campagne calabresi. Appena 29 anni, una figlia di 5, Soumayla viveva in una baraccopoli a San Ferdinando: quando è stato ammazzato con un colpo alla testa stava aiutando alcuni connazionali a prendere delle lamiere da una fabbrica in disuso. Soumayla nell'Italia che si è scoperta razzista è diventato un simbolo dei diritti dei lavoratori invisibili.

La scia di violenza che da Macerata porta ai migranti sfruttati nei campi del Sud sembra essersi riaccesa nelle ultime settimane, con una serie impressionante di aggressioni a matrice razziale. Alcune inizialmente passate sotto silenzio, molte con un elemento in comune: gli spari - che non hanno fatto morti - esplosi tutti con pistole ad aria compressa. I bersagli, sempre, stranieri. Che avevano l'unica colpa di trovarsi a passare di lì. Ecco gli episodi più recenti.

1 - Caserta, 11 giugno
Intorno alle 22 Daby e Sekou, due ragazzi del Mali ospiti di una struttura Sprar del Comune, vengono investiti da una raffica di colpi di pistola ad aria compressa sparati da una Panda nera in corsa, che già per tre volte li ha avvicinati. Daby viene ferito all'addome. In questura racconta che i tre aggressori, durante la scorribanda in stile Traini, inneggiavano a Matteo Salvini.

2 - Napoli, 20 giugno
Lo chef Konate Bouyagui, maliano di 22 anni, da quattro in Italia con regolare permesso di soggiorno, mentre torna a casa dalle parti di Corso Umberto si prende un piombino nella pancia sparato da due ragazzi a bordo di una macchina. Racconterà: "Credevo di morire". "C'è un clima di intolleranza contro le persone di colore per colpa della campagna elettorale basata sulla propaganda contro gli immigrati, si sfoga contro i poliziotti.

3 - Forlì, 2 luglio
Una giovane donna nigeriana viene ferita a un piede. "Ho sentito un dolore alla gamba, non so cosa sia successo". Inizialmente la donna ha paura, solo alcuni giorni più tardi si decide a sporgere denuncia ai carabinieri.

4 - Forlì, 5 luglio
Un ivoriano di 33 anni in bicicletta viene affiancato da un'auto, qualcuno dall'interno allunga fuori dal finestrino una pistola modello softair e gli buca la pancia.

5 - Latina, 11 luglio
Stavolta le vittime sono due nigeriani di 26 e 19 anni che aspettavano l'autobus a Latina Scalo. Dinamica identica alle precedenti, con una serie di colpi esplosi da bordo di un'auto scura. "Sembra chiara la matrice discriminatoria", commenta il sindaco Damiano Coletta.

6 - Roma, 17 luglio
Il signor Marco, ex dipendente del Senato, alle due del pomeriggio "per provare l'arma" spara dal suo terrazzo al settimo piano di una palazzina in zona Cinecittà.Una bambina rom di 13 mesi finisce in ospedale. L'uomo dirà di non aver mirato a nessuno in particolare, e di non essersi accorto che il colpo era andato a segno.

7 - Vicenza, 26 luglio
Un operaio di origine capoverdiana, dipendente di una ditta di impianti elettrici, è al lavoro su una pedana mobile a 7 metri di altezza quando sente un dolore alla schiena. A colpirlo un uomo che ha sparato dal suo terrazzo, che spiega ai carabinieri di aver sbagliato mira mentre tentava di prendere un piccione.


LINK
Verci
Verci
Admin

Messaggi : 1151
Data d'iscrizione : 30.07.13

http://areaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Roma, trovato l'uomo che ha sparato un piombino alla bambina rom Empty Re: Roma, trovato l'uomo che ha sparato un piombino alla bambina rom

Messaggio Da ART- il Dom Ott 21, 2018 10:39 pm

Epoch ha scritto:
Possibile che un giocattolo (perché do quello si tratta), di libera vendita, possa fare un danno simile a quella distanza?
Se non ho capito male si parla del primo piano di uno stabile a circa 300 m. di distanza.

Le carabine ad aria compressa (parliamo di quelle che sparano piombini di ferro, non quelle da soft air che sparano pallini di plastica) non sono giocattoli ma vere e proprie armi a libera vendita, usate anche per il tiro a segno sportivo. Non so se fossero proprio 300 metri ma sono possibili danni rilevanti a una certa distanza, anche perchè volendo si può istallarci una mira ottica. Parlo per esperienza dato che ne ho usate.

Epoch ha scritto:Quindi con una pistola o carabina simile, se mi entra qualcuno in casa, a pochi metri da me lo posso anche ammazzare?
Sì, almeno se colpisci in punti vitali.
ART-
ART-

Messaggi : 532
Data d'iscrizione : 08.09.13

Torna in alto Andare in basso

Roma, trovato l'uomo che ha sparato un piombino alla bambina rom Empty Re: Roma, trovato l'uomo che ha sparato un piombino alla bambina rom

Messaggio Da Samael il Lun Ott 22, 2018 5:10 am

A parte ogni cosa : carabina o pistola ad aria compressa, 300 m., piombino che raggiunge la scapola e addirittura si frammenta (e che è un 357 magnum ad espansione?), bambina di un anno, Rom, 73 gg. di ricovero, razzismo; nessuno ha pensato di fare una perizia psichiatrica a questo tipo? (In un articolo ha 50 anni in altri ne ha quasi 60, pure ex dipendente del Senato - questo ce la dice lunga circa i metodi di selezione per alcuni tipi di lavori considerati  di "nicchia"-).
Ma quanto ci hanno marciato sopra i giornali, i media, tutti?
Dando una versione o una diametralmente opposta. (Informazioni contorte e a volte assurde).
Volevo dire un attimo la mia.
Il fatto ha dell'inverosimile. Una vicenda fantasy distopica.
Io sparo al poligono, si usano anche armi ad aria compressa, c'è tutta una normativa in merito. Questo tipo di armi si può acquistare liberamente anche se si è minorenni (accompagnati da un genitore). Se ne può acquistare una quantità infinita in quanto la loro detenzione non ha obbligo di denuncia. (Dopo il fatto non è cambiata una virgola sulla legge in atto circa l'acquisto e l'uso delle armi in genere).
Centrare un bersaglio (in movimento o anche fermo) a 300 m. non è assolutamente facile ( se 300 metri sono, o forse erano 30? ) specialmente se l'arma è una di quel tipo e non da sparo.
Casualità ha voluto che fosse la piccola ad essere colpita. (Aveva "provato" la pistola, dice l'indagato, ma qualcuno ha almeno cercato di vedere se era un'arma nuova? Mai usata, se era stata potenziata?).
Queste armi si possono potenziare trovando il delinquente che riesce a manometterle e sistemartele a tuo gusto. Ma sono sempre ad "aria compressa", che non si può comprimere all'infinito. (Puoi fare sicuramente del male se tiri a qualcuno, in special modo se lo prendi ad un occhio).
In questo caso la malavita non userebbe più un'arma da fuoco, perchè essendo la pistola ad aria compressa non classificata tale, la pena in caso di arresto (se l'arma non viene usata, ma solo a scopo intimidatorio, diciamo nel corso di una rapina) sarebbe ben inferiore. Come se venisse usata una pistola giocattolo.
Troppe contraddizioni. 
Secondo me è l'accaduto che deve essere punito con severità. A prescindere.
In un clima razzista come quello che stiamo vivendo, non c'è bisogno di aggiungere benzina al fuoco. Come diceva Verci sono fatti che accadono in continuazione.
Anche senza armi (vedi OsaKue con le uova o la Kyenge con le banane e gli insulti).
Vorrei sapere che ne pensa Salvini. Non ha espresso una parola nel merito. E Di Maio? 
Ai periodi di Bossi anche chi era nato a Napoli veniva considerato dai leghisti alla stregua di un arabo, assolutamente da discriminare. (E adesso sono  "soci". Miracoli della politica)
Ritornando all'incipit il succo di quanto voglio dire è che bisogna combattere duramente non solo i gesti come questo ma ogni pensiero razzista. Senza farci troppi ricami sopra. La gente è avida di queste notizie.
(In terra di ciechi è beato chi ha un occhio solo).
Spero sempre di svegliarmi un giorno in un Paese dove tutti parlino un'unica lingua universale. 
E dove la "magistratura" funzioni, non sia corrotta e che l'uomo sia meglio di un animale dotato di anima e libero arbitrio. Si deve "lavorare" sull'uomo. Sull'essere umano.
E' tutto un universo da riprendere in mano.
Samael
Samael

Messaggi : 446
Data d'iscrizione : 30.08.18
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

Roma, trovato l'uomo che ha sparato un piombino alla bambina rom Empty Re: Roma, trovato l'uomo che ha sparato un piombino alla bambina rom

Messaggio Da Epoch il Mar Ott 23, 2018 9:32 am

Grazie ART,
confermi quanto avevo ipotizzato.
Io ho sparato al poligono sportivo una sola volta. Un caricatore con una calibro 22. Avevo anche un discreto cerchio, pur essendo la prima ed unica volta.

Che le armi ad aria compressa siano pericolose a breve distanza ed in punti vitali non mi lascia sorpreso. Sono pur sempre Armi.

Sono anche d'accordo con Samael, ma quello che descrive è un bel mondo di un bel universo. Ma che purtroppo non è il nostro. Chissa dove sarà nell'immenso multiverso.
Epoch
Epoch

Messaggi : 720
Data d'iscrizione : 03.12.13
Località : Valle di Susa

Torna in alto Andare in basso

Roma, trovato l'uomo che ha sparato un piombino alla bambina rom Empty Re: Roma, trovato l'uomo che ha sparato un piombino alla bambina rom

Messaggio Da ART- il Mar Ott 23, 2018 10:52 pm

Samael ha scritto:A parte ogni cosa : carabina o pistola ad aria compressa, 300 m., piombino che raggiunge la scapola e addirittura si frammenta (e che è un 357 magnum ad espansione?),

Beh, quella è chiaramente una balla raccontata per drammatizzare.

Samael ha scritto:Centrare un bersaglio (in movimento o anche fermo) a 300 m. non è assolutamente facile ( se 300 metri sono, o forse erano 30? ) specialmente se l'arma è una di quel tipo e non da sparo.

Senza dubbio, infatti secondo me la distanza era minore.

Samael ha scritto:Vorrei sapere che ne pensa Salvini. Non ha espresso una parola nel merito. E Di Maio? 

Di maio non so, ma Salvini nel migliore dei casi se ne frega e nel peggiore è soddisfatto. In questo caso ha taciuto perchè queste "schegge impazzite" quando esagerano rischiano di danneggiare la sua causa.


Samael ha scritto:Ai periodi di Bossi anche chi era nato a Napoli veniva considerato dai leghisti alla stregua di un arabo, assolutamente da discriminare. (E adesso sono  "soci". Miracoli della politica)

Non lo chiamerei miracolo, perchè tutto sommato la lega bossiana non c'entra più niente con quella salviniana: la prima era razzista-regionalista/secessionista del nord, la seconda è razzista ma di matrice neofascista-nazionalista italiana.
ART-
ART-

Messaggi : 532
Data d'iscrizione : 08.09.13

Torna in alto Andare in basso

Roma, trovato l'uomo che ha sparato un piombino alla bambina rom Empty Re: Roma, trovato l'uomo che ha sparato un piombino alla bambina rom

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum