PCR (Polymerase Chain Reaction), reazione a catena della polimerasi

Andare in basso

PCR (Polymerase Chain Reaction), reazione a catena della polimerasi Empty PCR (Polymerase Chain Reaction), reazione a catena della polimerasi

Messaggio Da tessa il Mar Feb 28, 2017 10:44 pm

Questa metodica fu inventata da Muller nel 1983 , e per la PCR ebbe il Nobel per la Chimica nel 1993.

Con la PCR si amplifica il DNA.
Con cio' abbiamo studiato il DNA dell'HIV, certo sappiamo tutti che è un virus a RNA ma la cellula ha una trascrittasi inversa.
Esistono determinati apparecchi, detti termociclatori, per eseguire la PCR.
In breve essa consiste nell'amplificazione di pochi nucleotidi di DNA.

Schematizzando queste sono le fasi :

1)Denaturazione del DNA,ossia l'elica si deve aprire e si devono formare 2 filamenti. (Temperatura 94 °C)

2) Uso dei primer ( frammenti di mRNA) che sono degli inneschi senza i quali la polimerizzazione non avviene, essi delimitano 100 basi, ora vi sono le banche dei primer.
L'appaiamento dei primer alla singola elica di DNA è detta annealing.(Temperatura 55°C)

3) Sufficiente quantità di nucleotidi in soluzione

4) Presenza di una DNA polimerasi, non è importante l'organismo da cui provenga, quella umana non va bene perchè alla temperatura di denaturazione della doppia elica del DNA (94°C) viene distrutta, e si usa , quindi, quella di un batterio termofilo, Taq DNA polimerasi.( Temperatura 72°C)

5)Un buffer (tampone) per mantenere costante il pH.

Tutte queste sostanze vengono sciolte in soluzione e inserite nel termociclatore dove il DNA viene amplificato 30-40 volte per sterminate applicazioni.
tessa
tessa

Messaggi : 1141
Data d'iscrizione : 30.07.13
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum