Piero di Cosimo, Il Gottoso, dei Medici

Andare in basso

Piero di Cosimo, Il Gottoso, dei Medici Empty Piero di Cosimo, Il Gottoso, dei Medici

Messaggio Da tessa il Lun Ago 22, 2016 8:19 pm

Piero di Cosimo, Il Gottoso, dei Medici, soffriva molto di gotta , acuta e cronica, che credevasi solo malattia dei ricchi che abusavano di carne, soprattutto di cacciagione- e nessuno pensava ai vegetali, ma, una villanella del contado, serva personale di Piero  dei Medici, si accorse che con alcuni vegetali le sofferenze del gottoso aumentavano, es: gli asparagi, gli spinaci e i piselli. Piero era molto ghiotto di piselli, come ci narra anche il Guicciardini, e ne faceva grandi scorpacciate, dopodichè aumentavano rossore e dolore in tutte le piccole articolazioni delle mani e dei piedi, e la buona serva gli proibì queste sostanze, e migliorò. Progredendo le conoscenze scientifiche si appurò che asparagi e piselli sono ricchi di purine, come il salmone, il caviale, la cacciagione, gli spinaci, e non c'è bisogno che l'acido urico superi la soglia ( 7 mg%) , ma solo che salga nel sangue. Guardando bene si vedrà che l'articolazione dolente è arrossata e gonfia. Però , il Gottoso, non conterà mai più molto a Firenze, perchè prenderanno il potere i figli Giuliano e Lorenzo, ma rimase sempre affezionato alla buona serva, come ci narra il Guicciardini. study
tessa
tessa

Messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 30.07.13

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum